Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Salvatore Cammarano
La battaglia di Legnano

IntraText - Concordanze

(Hapax - parole che occorrono una sola volta)


11-imbel | immen-sforz | sguai-votat

                                                  grassetto = Testo principale
     Atto,  Scena                                 grigio = Testo di commento
501 1, 4 | amiche, ~Amo la patria, immensamente io l'amo! ~Ma dove spande 502 4, 2 | il nemico ... ~Lo stesso imperator spento, o piagato ~Fu di 503 1, 8 | Esploratori: avanza ~D'imperiali esercito possente. ~Ad assembrar 504 3, 3 | vergasti ... ~Lida ~(con impeto) ~Un foglio? ... non è ver ... 505 4, 1 | in ira tua turbabis eos. ~Imple facies eorum ignominia ~ 506 4, 1 | nell'aspra guerra, ~Noi l'imploriamo in lagrime ~Dei sacri altari 507 3, 5 | ultimo ~Che all'amistade imploro! ... ~Esser tu dèi per loro ~ 508 3, 8 | E viver sin che Dio lo impone, ~Tu per la madre, ed io 509 3, 8 | verone, ed Arrigo ne serra le imposte, quindi apre la porta) 510 1, 2 | Né sul pargolo mio gl'impressi baci ... ~Ah! m'abbraccia ... 511 2, 4 | darò! ~(Presentandosi d'improvviso, e lasciando cadere il suo 512 3, 10| Chiudi quel labbro impuro ... ~Paventa le mie furie! ... ~( 513 1, 8 | Araldo. Lida è rimasta come incatenata al suolo: Arrigo si accosta 514 3, 6 | eterno, ~Le inique teste incenerì? ~Trema, ah! trema, coppia 515 3, 2 | allora tutti i cavalieri incrocicchiano i brandi sul capo di Arrigo, 516 3, 10| tocca con le mani cerca indarno ogni modo d'aprirla) ~Ah! 517 4, 3 | di Rolando: i cavalieri indietreggiano alquanto) ~Per la salvata 518 1, 5 | Marcovaldo, e dette~ ~Lida ~(indignata in vederlo) ~Che, Signor! 519 3, 6 | tratto) ~Ti giova l'essere inerme! ~Marcovaldo ~Secura prova ~ 520 1, 8 | Lida ~Ah! sei tremendo, inesorabile ~Più del mio fato ancor! ~ 521 2, 3 | Traditori e parricidi! ~Infamati e maledetti ~Voi sareste 522 3, 10| ferro dei nemicì ... ~Un infame, un vile egli è!'' ~No ... 523 3, 6 | Del ver presago vegliai l'infida ... ~La man che il foglio 524 1, 2 | Verona, ~Materna cura m'infondea nel petto ~Nuova salute. ~ 525 2, 3 | Vergognoso patto, ~Cui sacra mano infranse ... ~Ah! rammentarlo, ~O 526 3, 9 | procedi ... ~Rolando ~T'inganni: l'alba già si mostra ... 527 1, 7 | e di Arrigo) (No, non m'inganno) ~Arrigo ~Ti rassicura ... 528 3, 4 | fanciullo) ~Rolando ~(fa inginocchiare il fanciulletto, ed alzati 529 2, 4 | scorgonsi le colline circostanti ingombre di falangi alemanne) ~Mirate! ~ 530 1, 5 | fremente) ~E tu ardisci, ingratamente, ~Sguardi alzar frattanto 531 3, 6 | folgore, o Nume eterno, ~Le inique teste incenerì? ~Trema, 532 4, 2 | di grazie al Re dei re s'innalzi ... ~(Entra nel tempio coi 533 | innanzi 534 4, 1 | i tremuli vecchi, e gl'innocenti fanciulli son parte nel 535 3, 8 | Lida, Arrigo~ ~Lida ~(s'inoltra tacitamente e figge gli 536 1, 1 | una parte della città s'inoltrano i Militi piacentini, ed 537 1, 4 | sen m'aperse orrendo fato ~Insanabili piaghe! ... A me soltanto ~ 538 4, 4 | Arrigo ~Ah! ... quell'insegna ... ~(Accennando il vessillo 539 3, 4 | seguir! ~Rolando ~Tu resti ~Insegnatrice di virtude a lui. ~(Accennando 540 1, 1 | Scena e Romanza ~(voci interne che a poco a poco s'avanzano) ~ 541 3, 10| forzata calma) ~Io non v'interrogo, ~Perché vi discolpate? ~( 542 4, 2 | Perché le vene ~Gelar m'intesi? ... ~Altri popolani ~Gli 543 2, 3 | cenno del Podestà vengono introdotti Rolando ed Arrigo. ~ ~Rolando ~ 544 4, 4 | stendardo: intanto dal tempio intuonasi l'inno di grazie) ~Arrigo ~ 545 1, 7 | Lida ~(Qual terror m'invase!) ~Rolando ~(accennando 546 3, 5 | fremito arcano ~Tutto m'investe! Or son marito e padre! ~( 547 4, 3 | incerto, come tratto da invincibile potere si accosta ad Arrigo) ~ 548 3, 1 | questi consci avelli, ~Sull'invocato cenere ~De' padri qui giacenti 549 1, 8 | in tuono di virulenta ironia) ~Quanto la nuova infausta ~ 550 4, 1 | alzando gli occhi al cielo irrigati di lagrime riconoscenti) ~ 551 1, 3 | dall'empio svenati ... ~Sull'Istro natìo cacciam queste fiere, ~ 552 | Ita 553 2, 3 | Senza arrossirne? ... Ed Itali voi siete? ~Rolando ~Ah! 554 1, 4 | affetto, ~T'arde nel petto italo cor! ~Scena e Cavatina ~ 555 2, 4 | Italia sarà. ~Podestà e Coro ~Ite omai ... la ragion del più 556 | IV 557 1, 8 | duopo che ripetere ~Da' labbri tuoi l'intenda. ~Dillo ... 558 2, 3 | in sulla riva ~Del vostro lago ~Taccia il reo livore antico ~ 559 3, 5 | padre! ~(Si asciuga una lagrima) ~Arrigo ~O Rolando ... ~ 560 1, 7 | cor mio ... Vive l'amico ~Lagrimato cotanto! ~Eccolo ... Ciel! ... 561 3, 10| Empio! ~(Sguainando la lama e scagliandosi contro Arngo) ~ 562 3, 1 | vi si discende: una fioca lampada getta intorno qualche incerto 563 2, 4 | prodi. ~Dell'armi al fiero lampo ~Ci rivedremo in campo: ~ 564 3, 10| arretrati ... ~Esci da' lari miei ... ~È franto il nostro 565 2, 4 | Presentandosi d'improvviso, e lasciando cadere il suo lungo mantello) ~ 566 1, 8 | consoli provvede. ~Rolando ~Ti lascio, Arrigo ... il mio dover 567 4, 4 | Coro nel tempio ~Te Deum laudamus. Te Dominum confitemur. 568 3, 10| un seduttor ... ~Non può lavar che il sangue ~La macchia 569 3, 6 | da me compra. ~Rolando ~(legge con voce tremula e rotta 570 1, 6 | di dolor) ~Marcovaldo ~(Leggerò nel tuo sembiante ~I segreti 571 4, 4 | cade morto, stringendone il lembo sul cuore) ~Tutti ~Apri 572 1, 8 | Peso la vita, il talamo ~Letto mi fu di morte! ... ~Mai 573 3, 10| Lida ~Giusto Iddio! ... ~(Levando desolata le mani al cielo) ~ 574 2, 3 | l'Italia; in sua difesa ~Leviam tutti la spada. ~Podestà 575 2, 4 | fian dome! ... ~Grande e libera Italia sarà. ~Podestà e 576 1, 3 | cacciam queste fiere, ~Sian libere e nostre le nostre città. ~( 577 1, 4 | le donne, onde concedere libero sfogo al suo cordoglio, 578 2, 4 | vinceranno un popolo ~Che sorge a libertà. ~Arrigo ~Né il gran destin 579 1, 4 | ancor. ~Tu sola fuggilieta vista; ~Come da scena orrida 580 2, 3 | entro Pavia ~Stassi: ben lieve fia ~Respinger quindi l' 581 2, 3 | sembiante ~L'alto, ausonico lignaggio, ~Odo il numero sonante ~ 582 2, 3 | numero sonante ~Dell'Italico linguaggio, ~Ma nell'opre, nei pensieri ~ 583 2, 4 | ragion del più forte ~Tanta lite nel campo sciorrà. ~Tutti ~ 584 2, 3 | vostro lago ~Taccia il reo livore antico ~Di Milano e di Como: 585 1, 4 | un riso ~La gioja, per me loco ~Ivi non è. Sotterra ~Giacciono 586 1, 1 | magnanima e prima ~Delle città lombarde, ~O Milan valorosa, io ti 587 4, 1 | o mi tradì la speme? ~Lontan lontano un grido ~Non suonò 588 | loro 589 4, 2 | lombardo non è! ~(Odonsi lugubri squilli di trombe) ~Lida ~ 590 4, 4 | primo Console seguito da lunga tratta di armati, e dal 591 per | Gli atti I, III e IV hanno luogo in Milano. Il II, a Como. 592 1, 8 | All'alma tua sensibile ~Lutto costava e pianto! ~Alta 593 3, 10| lavar che il sangue ~La macchia dell'onor! ... ~(Odesi un 594 3, 10| attesto, L'onor tuo non fu macchiato ... ~Schiudi. ~Lida ~Arrigo ... ~ 595 | maggior 596 1, 7 | amico ~A te fia stanza la magion ... ~(S'ode tocco di tamburo, 597 1, 1 | Scena e Cavatina ~Arrigo ~(O magnanima e prima ~Delle città lombarde, ~ 598 3, 2 | A proferir s'accinge ~Il magnanimo voto, un altro core ~A mantenerlo 599 2, 1 | Duci e Magistrati~ ~Sala magnifica nel Municipio di Como: veroni 600 3, 4 | sai che a tanto strazio ~Mal regge il cor spezzato! ... ~ 601 2, 3 | e parricidi! ~Infamati e maledetti ~Voi sareste in ogni età! ~ 602 3, 3 | sua infelice, ~Che Lida maledice. ~Con l'ultimo singhiozzo! ~ 603 3, 2 | voto potrà rubello, ~Al mancatore nieghi la terra ~Vivo un 604 1, 8 | disse in aspra guerra ... ~Mancava il padre ... ed orfana ~ 605 2, 4 | labbro temerario ~A che vien manco il detto? ~Lombardi, estremo 606 2, 4 | lasciando cadere il suo lungo mantello) ~Tutti ~Federico! ~(Sorgendo 607 3, 2 | magnanimo voto, un altro core ~A mantenerlo è presto, ~Pugnando al nuovo 608 1, 1 | sentia la vita: ~Come in un mar di pianto ~Parea sepolto 609 3, 4 | figlio) ~Lida ~(Ed a tanti martir serbata io fui!) ~Rolando ~ 610 2, 4 | partire) ~Rolando ~Di tue masnade ~Le mercenarie spade ~Non 611 3, 4 | fanciullo nelle braccia materne: Lida si ritragge col fanciullo) ~ 612 3, 6 | Di mia vendetta è già maturo ~L'ambito istante!) ~Rolando ~ 613 | meco 614 3, 3 | Lida ~Ove? Che dirti, ~S'io medesma lo ignoro? ~Imelda ~Ahimè, 615 1, 8 | D'un'esistenza orrenda ~Meglio è spirarti al piè! ~(Arrigo 616 3, 6 | occhio scintillante e le membra convulse attestano l'estremo 617 2, 1 | Como recati! ~Ma qui la memoria ogni uomo ne serba! ~Ma 618 | meno 619 4, 3 | error nefando ~Sarìa mentir ... spirando ... ~Chi muore 620 4, 3 | poi Lida e Rolando ~Non mento ... error nefando ~Sarìa 621 | mentre 622 2, 4 | Rolando ~Di tue masnade ~Le mercenarie spade ~Non vinceranno un 623 4, 2 | abbracciansi l'un l'altro, mescendo baci e lagrime di giubilo 624 3, 8 | Al pianto del cordoglio ~Mescono i cari suoi pianti d'orgoglio. ~ 625 1, 7 | suo nelle ospitali case, ~Messaggier di Verona, ~Soggiornasti 626 2, 2 | baldanzosa ~Lombarda Lega messaggieri a Como. ~Ascoltarli vi piaccia. ~( 627 4, 2 | or giungea ~Da Legnano un messaggio ... appien sconfitto ~Egli 628 1, 5 | Sol confin, t'è noto, ha messo ~Generoso il tuo consorte. ~ 629 4, 2 | squilli di trombe) ~Lida ~Qual mesto suon! ... ~Imelda ~Che fia? ... ~ 630 | meus 631 per | Imelda, ancella di Lida, mezzosoprano ~Un araldo, tenore ~Cori 632 2, 4 | punitor!) ~(Odesi rimbombo di militari strumenti, che sempre più 633 1, 1 | della città s'inoltrano i Militi piacentini, ed alcune centurie 634 2, 3 | Novella oste di barbari minaccia ~La sacra Italia: il varco ~ 635 2, 4 | ingombre di falangi alemanne) ~Mirate! ~Coro ~(A Rolando ed Arrigo) ~ 636 1, 8 | lei cadrebbe! ~Lida ~Ahi misera! ~(Coprendosi il volto d' 637 4, 3 | morente) ~Ti parli a pro del misero ~Il dolce affetto antico ... ~ 638 2, 4 | rispondere ~A' tuoi superbi modi, ~Pugna di vane ingiurie, ~ 639 | modo 640 per | milanese, baritono ~Lida, sua moglie, soprano ~Arrigo, guerriero 641 3, 4 | che rientra) ~(Il ciglio molle ha di pianto!) ~(Commosso 642 4, 1 | et sicut flamma comburens montes. ~Ita persequeris illos 643 3, 7 | né s'ode intorno ~Che il mormorar del fiume ~Scorrente a piè 644 3, 3 | che non ti scerna ~Occhio mortal d'Arrigo ~Varcar le soglia! ~ 645 4, 3 | Scena terza. Arrigo ferito mortalmente, e sorretto da alcuni Cavalieri 646 3, 10| brani il cor ... ~Di cento morti e cento ~Supplizio avrai 647 4, 4 | Bacia la bandiera, e cade morto, stringendone il lembo sul 648 3, 9 | T'inganni: l'alba già si mostra ... Vedi ... ~(Sì dicenda 649 3, 2 | noi, codardo in guerra, ~Mostrarsi al voto potrà rubello, ~ 650 1, 7 | ha seguito attentamente i moti di Lida e di Arrigo) (No, 651 3, 6 | morte ~Ti sei votato ... Move il consorte ~Ei primo incontro 652 4, 2 | della morte ... ~Lida ~(Movendo qualche passo incontro ai 653 2, 3 | Siete barbari stranieri! ~(Movimento dell'assemblea) ~Arrigo ~ 654 2, 1 | Magistrati~ ~Sala magnifica nel Municipio di Como: veroni chiusi nel 655 4, 3 | mentir ... spirando ... ~Chi muore per la patria ~Almarea 656 3, 5 | equestri elette squadre ~A capo muover deggio innanzi l'alba ~Precursor 657 1, 3 | nostre città. ~(I Consoli muovono i primi, tengon dietro le 658 1, 4 | d'acqua, che circondano i muri; essi veggonsi torreggiare 659 | n' 660 1, 2 | fiamme di Susa ~La fama ti narrò. Lagrime sparsi, ~Cui l' 661 3, 10| Arrigo?'' sclameranno, Si nascose ... '' ~Lida ~Giusto Iddio! ... ~( 662 1, 2 | fui, ma reso quindi ~Alla natìa Verona, ~Materna cura m' 663 1, 3 | svenati ... ~Sull'Istro natìo cacciam queste fiere, ~Sian 664 | ne' 665 4, 3 | Rolando ~Non mento ... error nefando ~Sarìa mentir ... spirando ... ~ 666 3, 5 | Arrigo ~(non cinge la negra ciarpa) ~Tu m'appellasti ... ~ 667 | nei 668 1, 4 | sorti; ~Sui prodi a spargere nembi di rose ~Corron festose 669 1, 1 | prolungato batter di palme, ed un nembo di fiori cadente dall'alto 670 3, 4 | Signor! ~Lida ~Dall'ire dei nemici ~Gli salva il genitor. ~ 671 3, 10| Arrigo ~Teme il ferro dei nemicì ... ~Un infame, un vile 672 | nessuno 673 3, 2 | potrà rubello, ~Al mancatore nieghi la terra ~Vivo un asilo, 674 4, 4 | mai, qual perde Ausonia ~Nobil guerrier possente! ~(I cavalieri 675 3, 6 | un seduttore! ~Rolando ~Nòmali. ~Marcovaldo ~Arrigo, Lida. ~ 676 4, 1 | eorum ignominia ~et quaerent nomen tuum, Domine. Lida ~Sei 677 3, 9 | Scena nona. Rolando, Arrigo~ ~Rolando ~( 678 3, 10| resto, ~D'ignominia non fia notato! ~Il mio nome! ... ~Lida ~ 679 2, 3 | Rolando ed Arrigo. ~ ~Rolando ~Novella oste di barbari minaccia ~ 680 3, 4 | spezzato! ... ~Che il novello un orfano ~potrebbe in lui 681 3, 6 | così! ~Né la tua folgore, o Nume eterno, ~Le inique teste 682 3, 2 | qual ei chiese, del bel numer'uno. (Al più anziano fra 683 2, 3 | ausonico lignaggio, ~Odo il numero sonante ~Dell'Italico linguaggio, ~ 684 1, 5 | Un cieco amore ~Per te nutro ... ~Lida ~Cessa ... taci ... ~( 685 2, 3 | spada. ~Podestà e Coro ~Ed obliasti ~Qual patto ne costringe ~ 686 2, 3 | alto, ausonico lignaggio, ~Odo il numero sonante ~Dell' 687 4, 1 | Imelda e tutti genuflessi odono in religioso raccoglimento 688 4, 2 | appieno ~Chi lombardo non è! ~(Odonsi lugubri squilli di trombe) ~ 689 3, 6 | Marcovaldo ~Rolando? M'ascolta ~Offeso, tradito fosti! ~Rolando ~ 690 3, 10| Arrigo ~Colpisci ... ~(Offrendogli il petto) ~Morte io vo' ... ~ 691 | ognun 692 3, 2 | fine ai danni, ~Cacciando oltr'Alpe i suoi tiranni. ~Pria 693 2, 1 | l'odio qui vive ne' cori oltraggiati! ~Quest'odio col sangue 694 | omai 695 1, 1 | par di te! ~S'accese all'ombra delle sacre ~Tue rinascenti 696 1, 4 | quarta. Donne, Lida~ ~Sito ombreggiato da.gruppi d'alberi in vicinanza 697 | omnis 698 | ond' 699 | onde 700 3, 6 | tuo! ~Rolando ~Gran Dio! l'onore! ~Marcovaldo ~Da un'empia! ~ 701 2, 4 | Col brando sol ragiona ~L'oppresso all'oppressor! ~Podestà 702 2, 4 | ragiona ~L'oppresso all'oppressor! ~Podestà e Coro ~(Su te, 703 2, 3 | Italico linguaggio, ~Ma nell'opre, nei pensieri ~Oh! Siete 704 2, 3 | agguerrito ~Veronese a quell'orda; essa le terre ~De' Grigioni 705 3, 8 | alla porta, essi tendono l'orecchio silenziosi: la voce di Rolando 706 1, 8 | Mancava il padre ... ed orfana ~Io rimaneva in terra ... ~ 707 3, 4 | Che il novello un orfano ~potrebbe in lui trovar! ~( 708 3, 8 | Mescono i cari suoi pianti d'orgoglio. ~Ma tal non è di te, di 709 2, 4 | e ben tremenda ~Eccovi--Ormai l'annunzio ~Di sua caduta 710 1, 8 | aborro!! ~Per me la vita è orribile ... ~Nel campo a morte io 711 1, 4 | lieta vista; ~Come da scena orrida e trista: ~Pur della patria 712 1, 8 | frangere ~Quel giuramento osasti! ~D'altri sei tu? Per credere ~ 713 3, 10| lo giuro ... ~Rolando ~Ed osi tu difenderla? ... ~Chiudi 714 1, 7 | Lida) ~Del padre suo nelle ospitali case, ~Messaggier di Verona, ~ 715 1, 1 | E discorra un gel per l'ossa ~Al feroce Barbarossa. ~ 716 3, 5 | lo conduce sul davanti ed osserva attentamente all'intorno 717 2, 3 | Arrigo. ~ ~Rolando ~Novella oste di barbari minaccia ~La 718 3, 6 | La tua repulsa, donna ostinata, ~In odio atroce l'amor 719 3, 3 | si avanza a rapidi passi; pallida è la sua fronte, incerto 720 2, 4 | Arrigo) ~A che smarriti e pallidi ~Vi scorgo al mio cospetto? ~ 721 1, 1 | un prolungato batter di palme, ed un nembo di fiori cadente 722 1, 1 | Come in un mar di pianto ~Parea sepolto il cor ... ~Ah! 723 1, 4 | i miei fratelli, ambo i parenti. ~E ... troppe in sen m' 724 1, 2 | le accese faci, ~Né sul pargolo mio gl'impressi baci ... ~ 725 4, 3 | avvicinata al morente) ~Ti parli a pro del misero ~Il dolce 726 2, 3 | non vi gridi ~Traditori e parricidi! ~Infamati e maledetti ~ 727 3, 4 | foglio) ~Rolando ~Pria di partir, te donna, e il frutto ~ 728 2, 4 | Accennando agli ambasciatori di partire) ~Rolando ~Di tue masnade ~ 729 4, 2 | tenerezza. Intanto veggonsi passare in lontano alcune coorti 730 1, 7 | Mi scorre in sen ... Ma passeggier ... ~Lo vedi ... ~Cessò. ~ 731 3, 3 | Lida si avanza a rapidi passi; pallida è la sua fronte, 732 4, 2 | Lida ~(Movendo qualche passo incontro ai sopravegnenti) ~ 733 3, 4 | Amor!--L'adduci al sen paterno. ~(Ad Imelda che rientra) ~( 734 4, 4 | confitemur. Te aeternum Patrem omnis terra veneratur. ~ 735 2, 1 | grande, la forte Milano ~A patti discende! ~Altri ~Ma tardi 736 3, 10| quel labbro impuro ... ~Paventa le mie furie! ... ~(Stringendo 737 3, 2 | Fulvo Signor, che avanza ~Pe' campi di Legnano. ~Cavaliere ~ 738 3, 5 | sposa e il figlio ... ~È pegno sacro ed ultimo ~Che all' 739 3, 7 | La bruna ciarpa d'Arrigo pende dallo schiniere d'un seggio. ~ 740 1, 1 | soprastanti veroni, da cui pendono arazzi variopinti e giulive 741 3, 10| slancia sulla porta, la percorre con gli occhi la tocca con 742 4, 4 | Gli altri ~Qual mai, qual perde Ausonia ~Nobil guerrier 743 2, 4 | segnato ~Un cor che non perdona, ~Di Federico il cor! ~Rolando 744 3, 10| esempio) ~Ah! d'un consorte, o perfidi, ~Scempio faceste orrendo! ... ~ 745 3, 8 | Ah! Lida ... ~Lida ~Fra i perigli di guerra, ~Il forte per 746 4, 1 | flamma comburens montes. ~Ita persequeris illos in tempestate tua ~ 747 per | PERSONAGGI~ ~Federico Barbarossa, basso ~ 748 1, 8 | Formò le mie ritorte ... ~Peso la vita, il talamo ~Letto 749 1, 1 | alfin che tu respiri! ~La pia materna mano ~Chiuse la 750 2, 2 | messaggieri a Como. ~Ascoltarli vi piaccia. ~(Tutti seggono) ~ 751 1, 1 | città s'inoltrano i Militi piacentini, ed alcune centurie di Verona, 752 per | di Brescia, di Novara, di Piacenza e di Milano, Esercito Alemanno ~ 753 4, 2 | stesso imperator spento, o piagato ~Fu di sella balzato ~Dal 754 1, 4 | orrendo fato ~Insanabili piaghe! ... A me soltanto ~È retaggio 755 3, 8 | cordoglio ~Mescono i cari suoi pianti d'orgoglio. ~Ma tal non 756 4, 1 | prima. Coro, Lida, Imelda~ ~Piazza di Milano ove sorge un vestibolo 757 1, 8 | Che dell'Eterno al piede ~Il difensor d'Italia ~Raggiungeresti, 758 3, 5 | La tromba, ed or! ... le pieghe ~Più riposte dell'alma ~ 759 3, 5 | angelo tutelar! ~Arrigo ~(Ho pieno il cor di lagrime, ~Non 760 4, 1 | raccomando, ~Salvi d'Italia, pietoso Iddio, ~Gli eroi più grandi 761 3, 10| disperazione, il delirio si pingono nel suo volto) ~Oh furor! ... 762 3, 9 | il voto ~Sciogliesti, e pio riguardo ~Ti consigliò poc' 763 1, 8 | ella si allontana nella piu viva desolazione) ~ ~ 764 3, 10| Che dicesti? ~Arrigo ~Ah! placati ... ~Ella è innocente ... 765 1, 4 | Coro di donzelle ~Donne ~Plaude all'arrivo Milan dei forti, ~ 766 3, 3 | uomini? E qual pena ~Dar ponno i crudi? Morte? E morte 767 4, 2 | Lida, Imelda~ ~II. Console ~Popol, gioisci! ... ~Vincemmo! ~ 768 4, 2 | Gelar m'intesi? ... ~Altri popolani ~Gli è feral corteggio ~ 769 3, 2 | giuramento) ~Giuriam d'Italia por fine ai danni, ~Cacciando 770 3, 3 | cotanta ~Sciagura. ~Imelda ~Porgi. ~Lida ~Oh, bada che non 771 3, 5 | stringendo la mano d'Arrigo, e portandola al suo cuore) ~Arrigo ... 772 1, 5 | Marcovaldo ~Della torre a me le porte ~Sol confin, t'è noto, ha 773 4, 1 | Io ti ringrazio, o de' portenti Padre. ~Popolo ~O tu che 774 3, 5 | dell'alma ~A te svolger poss'io fremito arcano ~Tutto 775 | possa 776 1, 2 | cor! ~Oh buon Dio, la tua possanza ~Adorando io benedico, ~ 777 2, 4 | approssima) ~Federico ~Le mie possenti squadre ~S'appressan già! ~( 778 | potete 779 | potrebbe 780 | potresti 781 3, 3 | Questo foglio stornar potria cotanta ~Sciagura. ~Imelda ~ 782 3, 10| Arrigo ~Viva Italia! ~(Si precipita dal verone) ~ ~ 783 3, 5 | rientra singhiozzante e precipitoso: Rolando s'avvia per l'opposto 784 3, 5 | muover deggio innanzi l'alba ~Precursor dell'esercito: rimani ~Coi 785 4, 1 | partono dall'interno. ~9. Preghiera ~Coro interno ~Deus meus, 786 4, 3 | altri ~(Di sue virtudi il premio ~In ciel fra poco avrà!) ~ 787 3, 6 | Marcovaldo ~Del ver presago vegliai l'infida ... ~La 788 2, 4 | Federico ~Io la darò! ~(Presentandosi d'improvviso, e lasciando 789 3, 10| al suo sguardo, egli come preso da nuova risoluzione si 790 1, 6 | Imelda ~Fede al ver non presterai ... ~Il tuo sposo. ~Lida ~ 791 | presto 792 3, 4 | armi nostre, ma vittoria è prezzo ~Di sangue! e dove il mio ~ 793 1, 2 | caddi, non estinto: a lungo ~Prigion di guerra fui, ma reso quindi ~ 794 per | veronese, tenore ~Marcovaldo, prigioniero Alemanno, baritono Imelda, 795 1, 3 | città. ~(I Consoli muovono i primi, tengon dietro le schiere, 796 3, 2 | amore della patria ~comun primier m'estimo. ~O secondo a nessuno. ~ 797 | pro 798 3, 10| Di Rolando la coorte già procede ... ~(Echeggian prolungati 799 3, 9 | notte ancor ... Va ... mi procedi ... ~Rolando ~T'inganni: 800 3, 2 | Cavaliere ~Lombardo, e prode egli è! ~Arrigo ~Son per 801 1, 3 | A voi fia d'accoglienze prodiga, Siccome a figli suoi, ~ 802 1, 1 | festevoli accoglienze ad esse prodigate. Arrigo è tra i guerrieri 803 3, 2 | morte, un altro labbro ~A proferir s'accinge ~Il magnanimo 804 1, 4 | si avanza come assorta in profondi pensieri, alcune sue donne 805 3, 10| procede ... ~(Echeggian prolungati squilli di trombe) ~Ah! ~( 806 1, 1 | universale di esultanza, un prolungato batter di palme, ed un nembo 807 2, 4 | possente diletto da Dio. ~Ne promette vittoria in suo nome! ~Tu 808 3, 4 | sposa) ~Vittoria il ciel promise ~All'armi nostre, ma vittoria 809 3, 2 | denudata anch'egli la Spada, si pronunzia ad una voce il seguente) 810 | propria 811 | proprie 812 1, 6 | Sì, quei palpiti ch'io provo ~Sono i palpiti d'amor! ~ 813 1, 8 | Senato un cenno ~De' consoli provvede. ~Rolando ~Ti lascio, Arrigo ... 814 3, 5 | campi ~Più volte al lato noi pugnammo ... ~Arrigo ~E salva in 815 1, 6 | parla un solo istante, ~A punirla sia bastante ~Una vita di 816 3, 6 | Se il ciel t'assolve, io punirò! ~L'ira tremenda in me destata. ~ 817 1, 8 | Son rea ... son rea ... puniscimi ... ~Quel ferro in sen mi 818 2, 4 | Milan, già tuona ~Il fulmin punitor!) ~(Odesi rimbombo di militari 819 3, 10| piedi tuoi m'atterra ... ~Purgar tu dei la terra ~D'un vil ... 820 4, 1 | facies eorum ignominia ~et quaerent nomen tuum, Domine. Lida ~ 821 | Quante 822 4 | ATTO QUARTO - MORIRE PER LA PATRIA~ ~ 823 | Quest' 824 | questi 825 3, 6 | attestano l'estremo della rabbia) Marcovaldo ~(Di mia vendetta 826 4, 3 | la salvata Italia ... ~(Raccogliendo le forze estreme) ~Per questo 827 4, 1 | genuflessi odono in religioso raccoglimento le salmodie che partono 828 3, 1 | intorno qualche incerto raggio. ~I Cavalieri della Morte 829 4, 1 | Uscir dal fiume illeso, ~E raggiungere le squadre. ~Lida ~(alzando 830 1, 8 | piede ~Il difensor d'Italia ~Raggiungeresti, ov'esso ~Per lei cadrebbe! ~ 831 2, 3 | attraversa, e Federico ~Raggiungerla non può, ch'entro Pavia ~ 832 2, 4 | in campo: ~Col brando sol ragiona ~L'oppresso all'oppressor! ~ 833 1, 8 | Arrigo ~E fede ebbi da te ... rammentalo ... ~Che dell'Eterno al 834 2, 3 | sacra mano infranse ... ~Ah! rammentarlo, ~O Comaschi, potete ~Senza 835 3, 2 | Pugnando al nuovo di contro al rapace ~Fulvo Signor, che avanza ~ 836 3, 4 | Oh ciel!) ~(Imelda cela rapidamente il foglio) ~Rolando ~Pria 837 3, 3 | Duetto ~ (Lida si avanza a rapidi passi; pallida è la sua 838 3, 10| Rolando ~Sì! ~(Esce con la rapidità del baleno, e serrata la 839 1, 7 | non m'inganno) ~Arrigo ~Ti rassicura ... Un brivido talvolta ... ~ 840 3, 10| Lida ~T'arresta ... ~(Rattenendolo) ~Arrigo ~M'uccidi ... ~ 841 2, 1 | I danni mortali a Como recati! ~Ma qui la memoria ogni 842 3, 1 | di S. Ambrogio sparse di recenti sepolcri: gradinata in fondo 843 3, 3 | scritto ~Alcun de' suoi gli recherà ... ~(Per uscire) ~ 844 4, 2 | in lontano alcune coorti reduci dalla battaglia, e l'aria 845 3, 10| spaventevole silenzio. Lida più non reggendo alla sua terribile confusione 846 1, 8 | Lida ~A così lungo strazio ~Regger può dunque un core? ... ~ 847 4, 1 | I figli della patria ~Reggi nell'aspra guerra, ~Noi 848 3, 10| nome! ... ~Lida ~Più non reggo ... ~(Cade sovra un seggio. 849 4, 2 | di gloria! ... ~Invitta e regina qual era sarà! ~Lida e Imelda ~ 850 3, 7 | Arrigo ~(egli è sul verone) ~Regna la notte ancor, né s'ode 851 1, 8 | Padre! ~Arrigo ~Lo stil de' rei ~Ecco! In altrui ritorcere ~ 852 4, 1 | tutti genuflessi odono in religioso raccoglimento le salmodie 853 4, 3 | il gran colpo vibrai ... ~Render qui l'alma al suo Fattore 854 3, 4 | Commosso e cercando reprimersi) ~Lida ~(Chi mi regge?) ~ 855 3, 6 | spegnerò! ~Marcovaldo ~(La tua repulsa, donna ostinata, ~In odio 856 1, 2 | In te vive, in te mi è resa ~Una parte del mio cor! ~ 857 1, 2 | Prigion di guerra fui, ma reso quindi ~Alla natìa Verona, ~ 858 1, 8 | spirarti al piè! ~(Arrigo la respinge ed esce velocemente: ella 859 2, 3 | Stassi: ben lieve fia ~Respinger quindi l'Alemanno, siepe ~ 860 1, 1 | bevo l'aure alfin che tu respiri! ~La pia materna mano ~Chiuse 861 3, 8 | Arrigo? ~(Arrigo e Lida restano come tocchi da fulmine. 862 3, 4 | Non seguir! ~Rolando ~Tu resti ~Insegnatrice di virtude 863 3, 10| Arrigo ... ~Arrigo ~S'io qui resto, ~D'ignominia non fia notato! ~ 864 1, 4 | piaghe! ... A me soltanto ~È retaggio il dolor, conforto il pianto! ~( 865 1, 4 | la seguono, ella siede al rezzo, ed ivi rimane estatica, 866 3, 8 | alla madre puoi ~Scriver la ria parola? ~O crudo, ignori ~ 867 1, 3 | che dalla polvere ~Già rialzaste. ~Arrigo e gli altri Duci ~ 868 2, 4 | due volte distrutta ~Ai ribelli spavento sarà! ~Rolando 869 2, 1 | Quest'odio col sangue ribolle confuso, ~Né volger di tempo 870 3, 5 | quando ascolta sommessamente richiamarsi) ~ 871 4, 1 | cielo irrigati di lagrime riconoscenti) ~Io ti ringrazio, o de' 872 3, 10| Rolando ~(la porta ricorre al suo sguardo, egli come 873 1, 2 | Adorando io benedico, ~Tu ridoni a me l'amico, ~All'Italia 874 3, 4 | O figlio! ... ~(Imelda riede col fanciullo, lo depone 875 1, 1 | Coro, Arrigo~ ~Parte della riedificata Milano, in vicinanza delle 876 1, 4 | il pianto! ~(I suoi occhi riempionsi di lagrime: le donne, onde 877 3, 9 | voto ~Sciogliesti, e pio riguardo ~Ti consigliò poc'anzi ~ 878 1, 4 | ella siede al rezzo, ed ivi rimane estatica, figgendo gli occhi 879 1, 8 | padre ... ed orfana ~Io rimaneva in terra ... ~Ei fra gli 880 3, 5 | Precursor dell'esercito: rimani ~Coi Veronesi tu, ché della 881 1, 8 | seguito dall'Araldo. Lida è rimasta come incatenata al suolo: 882 2, 4 | fulmin punitor!) ~(Odesi rimbombo di militari strumenti, che 883 1, 1 | all'ombra delle sacre ~Tue rinascenti mura ~Il fuoco, ond'io eternamente 884 4, 1 | lagrime riconoscenti) ~Io ti ringrazio, o de' portenti Padre. ~ 885 4, 2 | bellici strumenti ed al rintocco de' sacri bronzi suonanti 886 3, 1 | giacenti e dei fratelli, ~Ripetasi l'accento ~Del sacro e formidabil 887 3, 8 | tocchi da fulmine. La voce ripete) ~Arrigo? ~Arrigo ~Su ... 888 1, 8 | sì orrenda, ~È duopo che ripetere ~Da' labbri tuoi l'intenda. ~ 889 3, 3 | Innocente son io ... ~Imelda ~Ripor lo scritto ~In sen ti vidi. ~ 890 3, 5 | ed or! ... le pieghe ~Più riposte dell'alma ~A te svolger 891 1, 4 | l'amo! ~Ma dove spande un riso ~La gioja, per me loco ~ 892 3, 10| egli come preso da nuova risoluzione si ferma ad un tratto) ~ 893 3, 4 | la patria ~Gli apprendi a rispettar ~Lida ~Sperda ogni tristo 894 4, 2 | echeggi vittoria! ~Vittoria risponda l'Adriaco al Tirreno! ~Italia 895 3, 7 | lato, in fondo verone che risponde sulle fossate delle mura. 896 2, 4 | e Arrigo ~Detti non val rispondere ~A' tuoi superbi modi, ~ 897 1, 8 | Scolpar ti puoi? ... ~Rispondimi. ~(Furente) ~Lida ~(volgendo 898 1, 8 | le donne e Marcovaldo si ritirano) ~Rolando ~Ebben? ~Araldo ~ 899 1, 8 | de' rei ~Ecco! In altrui ritorcere ~Le proprie colpe! ~Lida ~ 900 3, 4 | Rolando ~La patria! ~(Rolando ritorna il fanciullo nelle braccia 901 1, 8 | estremi aneliti ~Formò le mie ritorte ... ~Peso la vita, il talamo ~ 902 3, 4 | braccia materne: Lida si ritragge col fanciullo) ~ 903 3, 2 | suoi tiranni. ~Pria che ritrarci, pria ch'esser vinti, ~Cader 904 4, 3 | fra gli estremi aneliti ~Ritrovi ancor l'amico ... ~Rolando ~( 905 2, 3 | d'armati ergendo in sulla riva ~Del vostro lago ~Taccia 906 3, 4 | frutto ~Del nostro imene a riveder mi trasse ~Amor!--L'adduci 907 2, 4 | Dell'armi al fiero lampo ~Ci rivedremo in campo: ~Col brando sol 908 1, 6 | Qui ... fia ver? ... Lo rivedrò? ~A frenarti, o cor, nel 909 4, 3 | dirotto pianto, egli si rivolge udendone i singhiozzi) ~( 910 1, 1 | io vivo ancor. ~Scena e Romanza ~(voci interne che a poco 911 1, 4 | prodi a spargere nembi di rose ~Corron festose le donne 912 1, 6 | vivo foco ~Il suo volto rosseggiò!) ~Lida ~(Vive! ... Oh gioja! ... 913 4, 1 | Deus meus, pone illos ut rotam ~et sicut stipulam ante 914 3, 6 | legge con voce tremula e rotta dal furore) ~Tutto apprendea. ~ 915 3, 2 | Mostrarsi al voto potrà rubello, ~Al mancatore nieghi la 916 3, 10| seggio. Comincia a sentirsi rumore d'armati, e scalpitì o di 917 | S. 918 1, 1 | S'accese all'ombra delle sacre ~Tue rinascenti mura ~Il 919 2, 1 | prima. Duci e Magistrati~ ~Sala magnifica nel Municipio 920 4, 1 | religioso raccoglimento le salmodie che partono dall'interno. ~ 921 1, 2 | infondea nel petto ~Nuova salute. ~Rolando ~Spento tra le 922 1, 1 | O Milan valorosa, io ti saluto, ~Io dalla tomba sorto ~ 923 3, 10| Quei prodi vanno ~A salvar la patria, ed io! ... ~Ov' 924 4, 3 | indietreggiano alquanto) ~Per la salvata Italia ... ~(Raccogliendo 925 1, 3 | seguito e detti~ ~I. Console ~Salve, guerrieri. ~II. Console ~ 926 4, 1 | te la vita raccomando, ~Salvi d'Italia, pietoso Iddio, ~ 927 3, 2 | l'ultimo forse, ~Ma per santo amore della patria ~comun 928 1, 1 | Ah! solo a te d'accanto ~Saprò che io vivo ancor. ~Scena 929 | Sarebbe 930 | sareste 931 4, 3 | mento ... error nefando ~Sarìa mentir ... spirando ... ~ 932 3, 10| Sguainando la lama e scagliandosi contro Arngo) ~Lida ~T'arresta ... ~( 933 3, 2 | Arrigo ~(sull'alto della scala) ~Campioni della morte, 934 3, 10| sentirsi rumore d'armati, e scalpitì o di cavalli) ~Arrigo ~( 935 3, 6 | Mi scoppia il cor. ~Ahi! scellerate alme d'inferno, ~Sposo ed 936 3, 5 | della guerra ~Il Consesso vi scelse ~Di Milano custodi. ~Arrigo ~( 937 2, 1 | confuso, ~Né volger di tempo scemarlo potrà! ~Dai padri, dagli 938 3, 10| un consorte, o perfidi, ~Scempio faceste orrendo! ... ~Ma 939 1, 8 | Quel ferro in sen mi scenda ... ~D'un'esistenza orrenda ~ 940 4, 3 | Rolando ~(Pietà mi scende all'anima ... ~L'ire gelose 941 3, 1 | I Cavalieri della Morte scendono a poco a poco, ed in silenzio: 942 4, 1 | vittoria ~Voci ~(entro le scene) ~Vittoria! vittoria! ~( 943 3, 3 | Lida ~Oh, bada che non ti scerna ~Occhio mortal d'Arrigo ~ 944 3, 1 | effigiato il capo d'uno scheletro umano. ~6. Introduzione, 945 1, 3 | primi, tengon dietro le schiere, quindi il popolo. Arrigo 946 3, 7 | ciarpa d'Arrigo pende dallo schiniere d'un seggio. ~9. Scena e 947 3, 10| tuo non fu macchiato ... ~Schiudi. ~Lida ~Arrigo ... ~Arrigo ~ 948 3, 3 | stornar potria cotanta ~Sciagura. ~Imelda ~Porgi. ~Lida ~ 949 3, 6 | lui labbro, ma l'occhio scintillante e le membra convulse attestano 950 3, 9 | guerrieri della morte il voto ~Sciogliesti, e pio riguardo ~Ti consigliò 951 2, 4 | forte ~Tanta lite nel campo sciorrà. ~Tutti ~Guerra dunque! ... 952 3, 10| io! ... ~OvArrigo?'' sclameranno, Si nascose ... '' ~Lida ~ 953 1, 7 | Che fu? ... ~Tremi! ... Scolori! ... ~Lida ~(Oh Dio!) ~Marcovaldo ~( 954 1, 8 | Rispondi adesso ... ~Scolpar ti puoi? ... ~Rispondimi. ~( 955 4, 2 | un messaggio ... appien sconfitto ~Egli disse il nemico ... ~ 956 3, 6 | duopo ... ~Vieni ... te ne scongiuro ... ~Pel nostro ...'' ~Marcovaldo ~ 957 3, 6 | ambito istante!) ~Rolando ~Mi scoppia il cor. ~Ahi! scellerate 958 2, 1 | Tutti ~Sì tardi ed invano. Scordò la superba ~I danni mortali 959 4, 3 | singhiozzi) ~(Ahi! sventurata!) ~(Scorge Rolando) ~Questa man ... 960 3, 10| piedi) ~Qui trassi ... Volli scorgere ... ~Arrigo ~Sì ... le falangi 961 2, 4 | veroni, a traverso de' quali scorgonsi le colline circostanti ingombre 962 1, 7 | mie ferite avanzo ... ~Mi scorre in sen ... Ma passeggier ... ~ 963 3, 7 | Che il mormorar del fiume ~Scorrente a piè di queste mura! Il 964 3, 7 | Siede presso un tavolino e scrive) ~ 965 3, 8 | vuoi, ~Ed alla madre puoi ~Scriver la ria parola? ~O crudo, 966 1, 6 | Marcovaldo ~(Quel nome ~La scuotea! ... Di vivo foco ~Il suo 967 1, 8 | accosta vivamente ad essa, scuotendola d'un braccio) ~Arrigo ~È 968 | seco 969 3, 6 | essere inerme! ~Marcovaldo ~Secura prova ~Ecco del fallo. ~( 970 3, 10| terra ~D'un vil ... d'un seduttor ... ~Non può lavar che il 971 3, 6 | Come? ~Marcovaldo ~Da un seduttore! ~Rolando ~Nòmali. ~Marcovaldo ~ 972 2, 2 | Ascoltarli vi piaccia. ~(Tutti seggono) ~ 973 2, 4 | estremo fato ~Ha già per voi segnato ~Un cor che non perdona, ~ 974 3, 5 | destra di Rolando, come in segno di giuramento) M'abbraccia 975 3, 3 | suo veleno ~Del cor le più segrete ~Fibre mi tenta! Or vanne ... 976 1, 6 | Leggerò nel tuo sembiante ~I segreti del tuo cor!) ~Imelda, Donne ~( 977 1, 6 | Imelda ~Ei viene ... ~E lo segue ... ~Lida ~Ciel! ... Chi 978 3, 2 | pronunzia ad una voce il seguente)giuramento) ~Giuriam d'Italia 979 3, 6 | nostro ...'' ~Marcovaldo ~Segui. ~Rolando ~Antico ... amor ....'' ~( 980 3, 4 | spargessi ... ~Lida ~Non seguir! ~Rolando ~Tu resti ~Insegnatrice 981 3, 10| Arrigo è come trascinato a seguirne l'esempio) ~Ah! d'un consorte, 982 4, 2 | Secondo Console e Senatori, seguiti da grossa calca di Cittadini 983 3, 10| vile egli è!'' ~No ... vi seguo ... ~(Afferrando la ciarpa) ~ 984 4, 2 | spento, o piagato ~Fu di sella balzato ~Dal veronese Arrigo! ~ 985 1, 8 | possente. ~Ad assembrar Duci e Senato un cenno ~De' consoli provvede. ~ 986 1, 8 | oh! quanto ~All'alma tua sensibile ~Lutto costava e pianto! ~ 987 1, 4 | trista: ~Pur della patria senti l'affetto, ~T'arde nel petto 988 1, 1 | Eppur da te lontano ~Io non sentia la vita: ~Come in un mar 989 3, 10| sovra un seggio. Comincia a sentirsi rumore d'armati, e scalpitì 990 | Senza 991 3, 1 | Ambrogio sparse di recenti sepolcri: gradinata in fondo per 992 1, 1 | un mar di pianto ~Parea sepolto il cor ... ~Ah! solo a te 993 2, 1 | la memoria ogni uomo ne serba! ~Ma l'odio qui vive ne' 994 3, 4 | Lida ~(Ed a tanti martir serbata io fui!) ~Rolando ~Digli 995 3, 8 | sul verone, ed Arrigo ne serra le imposte, quindi apre 996 3, 4 | potrebbe in lui trovar! ~(Serrandosi nel petto il fanciullo) ~ 997 3, 10| la rapidità del baleno, e serrata la porta, ascoltasi per 998 3, 5 | Esultanza guerriera io sfavillava, ~Quando all'armi chiamava ~ 999 1, 4 | donne, onde concedere libero sfogo al suo cordoglio, si aggruppano 1000 4, 3 | quell'anelito ~A lagrimar mi sforza ... ) (Nella più viva commozione


11-imbel | immen-sforz | sguai-votat

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License