Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1358. Er frutto de la predica

 

Letto ch’ebbe er Vangelo, in piede in piede
quer bon Padre Curato tanto dotto
se1 piantò cco le chiappe sul paliotto
a spiegà li misteri de la fede.

 

Ce li vortò de sopra e ppoi de sotto:
ciariccontò2 la cosa come aggnede;3
e de bbone raggione sce ne diede
piú assai de sei via otto quarantotto.

 

Riccontò ’na carretta de parabbole,
e cce ne fesce poi la spiegazzione,
come fa er Casamia doppo le gabbole.4

 

Inzomma, da la predica de jjeri,
ggira che ttariggira, in concrusione
venissimo5 a ccapí cche ssò mmisteri.

 

29 novembre 1834

 




1 Si.

2 Ci raccontò.

3 Andò.

4 Cabale, dell’astronomo Casamia, pel giuoco del lotto.

5 Venimmo.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License