Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1379. Li Monni

 

Che ttimpicci Fra Elia?! Tutti li grobbi1


che stanno sparzi pe li sette sceli2
sce se3 troveno ebbrei, turchi e ffedeli
come in ner nostro? Miserere nobbi!

 

Tu mme dichi una cosa che mme ggeli.
Vedi quanti Abbacucchi, quanti Ggiobbi,
quanti Santi Re Ddàvidi e Ggiacobbi,
e quanti Merdocchei, Caini e Abbeli!

 

Vedi quant’antre4 vecchie co l’occhiali!
quant’antri cappuccini co le sporte!
e cquantantri peccati origginali!

 

Cristo! quant’antri re! quant’antre Corte!
freggna! quant’antri Papi e Ccardinali!
cazzo! quant’antre incarnazzione e mmorte!5

 

9 dicembre 1834

 




1 Globi.

2 Cieli.

3 Ci si.

4 Altre.

5 Incarnazioni e morti. Tutti i plurali femminili escono in e presso il volgo romano.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License