Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1418. Er bullettone de Crapanica1

 

Un bravo capo-comico intennente
sai chi cce ll’ha? la Compaggnia Sbarlaffa,2
che ssa ttiené ddupiedi in una staffa
pe ffà cquadrini e cojjonà la ggente.

 

A ttirà ggonzi nun ce mette ggnente.3
Pijja un fojjo de carta, te lo sbaffa4
de ggiallo o rrosso, e ssopra te sce schiaffa:5
L’Orfino, o la gran Valle der torrente.6

 

E ssempre, o ccarte rosse o ccarte ggialle,
c’è un sproloquio7 per popolo cazzaccio
sopra la gran grannezza de sta valle.

 

Vorà èsse8 ppiú ggranne de Crapanica?
Io fo er zartore, e ho ssempre visto er braccio
piú ppiccolo der giro de la manica.

 

9 gennaio 1835

 




1 Il teatro Capranica.

2 Il capocomico Berlaffa.

3 Non ci dura fatica alcuna.

4 Te lo imbratta.

5 Ti ci ficca dentro.

6 Titolo di un guazzabuglio drammatico.

7 Tiritera.

8 Vorrà essere.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License