Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1553. Er missionario dell’Innia1

 

Nostro Siggnore, a cquella testa matta
che mmó ppe cconvertí quarcomo indiano
se va a scapicollà ttanto lontano,
sai che ccosa j’ha ddato? Una sciavatta.2

 

Lui l’ha bbasciata, l’ha ppijjata in mano,
l’ha mmessa in una scatola de latta,
eppoi drent’una bborza, tutta fatta
a strissce de villuto e ttaffettano.

 

Er prete porta un croscifisso e cquella,
e aridusce li popoli a la fede
cor Cristo e la santissima sciafrella.3

 

E ssi cc’è ppoi quarche ffijjo de mulo,4
che nun jabbasta,5 se la mette in piede
e tte lo fa cristiano a ccarci in culo.

 

20 maggio 1835

 




1 India.

2 Ciabatta.

3 Ciabatta.

4 Ostinato.

5 Non gli basta.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License