Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1560. Le paterne visscere

 

Mentre er zor Papa in un viaggetto solo1


bbutta zecchini a ccanestrate sane,
va’ cc’uno strilli che jjamanca er pane,
sai c’arisponne lui? «Me ne conzolo».

 

Ah ttafino2 bbrodaro3 stracciarolo4
griscio5 leccascudelle6 scarzacane,7
che ssenzartepparte ne le mane
sei vienuto a ffà a Rroma er dindarolo!8

 

Questa è l’aricompenza de l’avette9
steso le grinze de la sagra panza,
che pprima te ggiucaveno a ttresette?10

 

Ccusì ce neghi eh, pallonaccio a vvento,
inzino er mollicume11 che ttavanza
de quer pane che mmaggni a ttradimento?

 

giugno 1835

 




1 Vedi i sonetti...

2 Tafino si suol dire a’ Piemontesi, ma il Romanesco, poco intendente di geografia, questo titolo di scherno anche ad altri italiani alpigiani, a dei contorni delle Alpi.

3 Brodari sono propriamente que’ puledrelli, vannini, ai quali, mancata la poppa materna, si per nutrimento i rimasugli sierosi del latte servito alla fabbricazione de’ formaggi. Per estensione però, chiamasi brodaro un affamato per miseria, che vada in cerca avidamente di minestre da satollarsene.

4 Colui che raccoglie stracci per le vie; qui, «uom lacero, pezzente».

5 Nome appellativo degli indigeni del lago di Como, che vengono a Roma in succinte vesti, e dati a meschini traffichi stentano la vita onde ammassare un peculio da rinvestire nella patria in possedimenti stabili. Pel resto vedi la nota 2.

6 Leccascodelle: coloro che vanno a pascersi di minestre alle porterie de’ frati.

7 Scalzacane.

8 Salvadanaio.

9 Dello averti.

10 Giuocavano fra loro per la lor quantità.

11 L’unione delle minute briciole del pane che si frange.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License