Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1578. La notizzia de telèfrico1

 

Ha ssentito, Eccellenza, a ddon Bennardo
che ggran nova j’ha ddato un uffizziale
che ll’ha intesa da un omo ggiú ar bijjardo,
che ll’ha lletta in ner fojjo der giornale?

 

Disce ch’er Re de Francia, ar baluardo
der Tempio2 de le guardie nazzionale,
un certo Monzú Ggiàchemo Ggerardo3
j’ha sparàt’una machina infernale.

 

Le palle hanno ammazzato pe ffurtuna
un zubbisso4 de popolo innoscente,
e ar Re ppoi, ch’era robba sua, ggnisuna!5

 

Chi è stato còrto6 in testa, chi in ner core,
chi in ne la panza; e er Re e li fijji ggnente!
Ce se7 vede la mano der Ziggnore!

 

14 agosto 1835

 




1 Di telegrafo.

2 L’attentato del 28 Luglio au Boulevard du Temple.

3 L’assassino Fieschi si nominò sul principio Gérard.

4 Un subisso: una gran massa.

5 Nessuna.

6 Colpito.

7 Ci si.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License