Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1626. Er frutto de le gabbelle grosse

 

Capite voi?1 Pe ccressce2 la gabbella
fanno cressce li fraudi e ’r contrabbanno.
Capite voi che ppo3 de bbagattella
tre scudi a ccanna de laumento4 ar panno?

 

È un affare de venti in ventun anno5
ch’io ccapo-facchino in doganella;
e ’r fatto sta, ccapite voi?, che cquanno
cressce un dazzio, oggni ggiorno una quarella.6

 

Dico pe cquello che sse7 scopre: eppoi
sc’è ttutto quanto er resto che ddich’io,
ch’è ccento vorte ppiú: capite voi?

 

Tre o cquattro piastre in faccia a un proposèo,8
e vve fanno passà mmagaraddio9
tutti li panni de Ggiuseppebbreo.

 

6 settembre 1835

 




1 Semplicemente, «capite?».

2 Per crescere.

3 Poco.

4 D’aumento.

5 È dall’epoca di venti in ecc.

6 Una querela, una denunzia.

7 Si.

8 Proposé: soldato di dogana.

9 Magari.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License