Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1634. La Madonna de la bbasilica libbreriana *

Sonetti 2

 

Che ppriscissione! Oh ddio, stateve quieti
ch’io vorze annacce1 pe li mi’ peccati!
Vennero tre ddiluvî scatenati
da intontí li padriarchi e li profeti.

 

Li preti nun pareveno ppiú ppreti,
li frati nun pareveno ppiú ffrati,
ma ppanni stesi, purcini abbaggnati,
trippette, scolabbrodi, sottasceti...

 

Li vedevi cantanno2 lettaníe,
chi in cotta, chi in pianeta, chi in piviale
scappà ppe li portoni e llosterie.

 

Inzomma, ggente mia, fu una faccenna3
che inzino la Madonna e ’r Cardinale4
doverno la sparizzion de Vienna.

 

11 Settembe 1835

 

* Basilica Liberiana, cosí detta dal nome di S. Liberio Papa, sotto il cui pontificato fu eretta, ma piú conosciuta col titolo di Santa Maria Maggiore. In essa, entro la cappella borghesiana, si conserva la miracolosa immagine della Vergine, una di quelle dipinte per suo divertimento dal medico S. Luca evangelista. Questa immagine per ordine di Gregorio xvi fu tratta di l’8 settembre 1835 ond’esser trasportata processionalmente da tutto il clero secolare e regolare alla basilica vaticana, a preservare per sua intercessione la città di Roma dal vicino flagello del cholera.




1 Ch’io volli andarci.

2 Cantando.

3 Faccenda.

4 Il Cardinal Vicario, Odescalchi, fuggì con la Madonna nella chiesa di S. Maria in Vallicella (Chiesa Nuova) de’ filippini, ed ivi la depose. Con altra processione poi nella seguente domenica, si portò a S. Pietro, dove per varii giorni rimase esposta alla pubblica venerazione, e quindi fu ricondotta a casa sua.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License