Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1739. La mano reggia

 

Avanzanno1 la Cammera una bballa
de quadrini da un Duca trappolaro
je spidí2 ttre ccurzori cor un paro
de schertri3 in scuderia pe ppiggnoralla.

 

Entrò infatti er zinèdrio in ne la stalla,
e azzecca un po’ cche cce trovò? Un notaro,
che svitato er zubbravo calamaro
jincartò una protesta calla calla.

 

Privileggi, arme, titoli, patente!,...
inzomma li tre ppoveri curzori
ciànno4 perzo l’impiego alegramente.

 

Ecco er Governo der zagro Colleggio!
Quanno sce 5 de mezzo li siggnori,
tradillo è mmale e nnun tradillo è ppeggio.

 

20 novembre 1835

 




1 Avanzando.

2 Gli spedì.

3 Carabinieri. Vedi la nota... del Son...

4 Ci hanno.

5 Ci sono.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License