Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1786. Er pontificabbile1

 

Ho vvisto finarmente sta funzione
der Papa, e ho ppreso posto appena ggiorno.
Ma inzomma a mmé nnun m’è piasciuta un corno,
e mm’è pparza2 una bbella cunfusione.

 

Pe ttre orana folla de perzone
nun féscenantro che ggirajje3 attorno
e llí tte lo vistirno e arispojjorno,
come fussi4 un pupazzo5 de cartone.

 

La mitria6 poi!... co quella fu er ber gioco:
je l’averanno messa e aricacciata
un centomila vorte a ddívve7 poco.

 

Sai quanto saría mejjo, sciorcinata!,8
quann’è aridotta9 a nun trovà mmai loco,
de lassajjela10 in testa imbollettata!

 

6 febbraio 1836

 




1 Il pontificale.

2 Mi è paruta.

3 Non fecero altro che girargli.

4 Fosse.

5 Fantoccio.

6 Mitra.

7 A dirvi.

8 Disgraziata!

9 Quando è ridotta.

10 Di lasciargliela.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License