Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

2085. La scarrozzata de li cardinali novi

 

Vanno a Ssan Pietro a ringrazziallo, Nena,
pe ddacce essempio d’umirtà, ppe ddacce.
Jèso che gguittaria! Cristo che ffacce
de ggente che ddiggiuna a ppranzo e a ccena!

 

E sti cavalli? Maria grazziaprena!
ggni mosscio sovranello arrivacce.
E cche ppònno valé ste carrozzacce?
seimila scudi l’una ammalappena.

 

Guarda er quipaggio de fòra e de drento:
smiccelo bbene de drento e de fora:
è ttutta stracceria d’oro e ddargento.

 

E accusì, co sto vive stiracchiato,
poverelli, s’avvezzeno a bbonora
a ppatì le miserie der papato.

 

2 gennaio 1845

 

 




Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License