Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

67. Ce incappati!

 

Le tavolozze1 2 a cquestora ar posto,
le bbussolette3 ggià sse fanno avanti,
e mmó er Gesummaria e l’Agonizzanti4
hanno messo er Zantissimo indisposto.5

 

Domatina, ora-scèrta,6 sti garganti7
si nun tiengono8 ppiù ccher collo tosto,9
s’hanno co cquer boccon de ferragosto10
da cacà llanimaccia com’e ssanti.11

 

E ffurno lôro, sai?, c’a ddon Annibbile12
l’assaltorno13 in ner vicolo d’Ascanio
pe rrubbajje14 un cuperchio de torribbile:15

 

e jje diédeno un córpo15a subbitanio,
che jje penneva un parmo d’intestibbile,16
sotto ar costato cquì ppropio in ner cranio.

 

Terni, 29 settembre 1830 - De Pepper tosto

 

 




1 Certe tavole scritte che (esposte in luoghi determinati) invitano i fedeli alla indulgenza plenaria in suffragio delle anime dei condannati, i nomi dei quali sono aggiunti al basso di esse mercé un polizzino di carta.

2 Sono.

3 Si allude alla questuazione che i confrati di alcune compagnie vanno facendo, a volto coperto, per Roma, onde suffragare le anime de’ prossimi giustiziandi.

4 Due chiese dove si prega per i condannati.

5 Esposto.

6 Hora certa, formula dell’annunzio di condanna.

7 Questi ribaldi.

8 Se non tengono.

9 Duro.

10 Con questo piccolo regalo, complimento.

11 Con tutta rassegnazione.

12 Annibale.

13 L’assaltarono.

14 Per rubargli.

15 Turibolo.

15a Coll’o chiuso: «colpo».

16 Intestino.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License