Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

211. Un deposito

 

Dove nassce la cassia,1 a mmanimanca,
a ppontemollo, tre mmía1a piú llontano,
ce sta ccome un casson de pietra bbianca
o nnera, cor P. P. der posa-piano.

 

, a Rromavecchia, ha dditto l’artebbianca,
ce sotterronno un certo sor Mariano,2
che mmorze de ’na palla in una scianca
a la guerra indovera capitano.

 

Duncue, o cqui er morto è stato sbarattato;
e allora me stordisco de raggione
ch’er governo nun ciabbi arimediato.

 

O cchi ha scritto er pitaffio era un cojjone:
perché, da ccher monno s’è ccreato,
questa è la sepportura de Nerone.3

 

In legno, presso al Sepolcro di Nerone.

De Pepper tosto - 11 ottobre 1831

 

 




1 Equivoco preso dalla Via Cassia, che si può dire nascere a Ponte Molle.

1a  Contrazione di miglia.

2 P. Vibio Mariano, il cui nome è scritto sullo stesso sarcofago.

3 A malgrado di ciò che si dice nella nota 2, questo sepolcro è da tutti detto e creduto di Nerone.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License