Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

374. La guerra co cquelli bricconi1

 

Ner tornammene in giú da ponte mollo2
guasi a un tiro de sasso da la porta,
m’è ttrapassato avanti a bbrijja ssciorta
oggi un curiero co le gamme in collo.

 

Duncue ha ssaputo er Conzole der bollo3
da bbon canale ch’er curiero porta
che l’armata de cuelli è ttutta morta,
e sse parla d’un certo bbrodocollo.4

 

Sto bbrodo nun ze sa che bbrodo sia;
ma, subbito ch’è bbrodo, in ogni modo
cuarche bbrodo ha dda èsse a ccasa mia.5

 

Tratanto er Papa cià fficcato er chiodo:
er resto lo farà Ggesú e Mmaria:
e cco sto terno6 cqui ssenti che bbrodo.7

 

24 gennaio 1832 - Der medemo

 

 




1 Romagnoli e Bolognesi in gennaio 1832.

2 Ponte Molle o Milvio, due miglia fuori della Porta del Popolo.

3 Console del bollo degli ori ed argenti.

4 Protocollo.

5 Secondo il mio parere.

6 Triumvirato.

7 Che rovina! saran malconci, ecc.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License