Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

435. Un bonimpegno

 

Er giorno c’annò er Papa a la Nunziata,1


io jje bbutta’ in carrozza er momoriale;
e llui cià ffatto sopra la passata,2
e ddoppo l’ha arimesso ar Cardinale.

 

Bisognerebbe ttrovà un canale
pe avé un’informazzione un po’ aggrazziata;
e ppenzerebbe guasi a Ffurtunata
che llui diede pe mmojje ar zucuriale.

 

Cuesta regazza la ppijjò a pprotegge
cuanno pe Nnapujjone annò in esijjo,
e ll’ha ttirata avanti a scrive e a llegge.

 

Pôi figurà si llei cià conoscenza
che llui j’ha ffatto da compare a un fijjo,
ch’è ttutto spiccicato3 Su’ Eminenza.

 

Terni, 9 novembre 1832 - Der medemo

 




1 Vedi la nota… del Sonetto.

2 Il rescritto.

3 Somiglia perfettamente.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License