Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

525. Un Papa antico

 

C’è stato un certo Papa san Grigorio
che ssapeva parlà rrosso e tturchino,
che cconosceva ogni sorte de vino,
e cquantanime stanno in purgatorio.

 

Distingueva chi aveva er zostenzorio,1


l’ova cor pelo e llova cor purcino
capiva er tempo,2 e tte spiegava inzino
l’indovinelli de Monte-scitorio:3

 

Profetizzava er don de le petecchie:
sapeva indovinà le confessione,
e scoprí llanni de le donne vecchie.

 

E sti bbelli segreti in concrusione
je l’annava a ssoffià ttutti a l’orecchie,
azzeccàtesce4 chi?... bbravi! un piccione.

 

Roma, dicembre 1832 - Der medemo

 




1 Sospensorio. Notisi per coincidenza che vari tra la plebe danno questo nome anche all’ostensorio della Eucarestia esposta, chiamandolo er zantissimo sostenzorio de G.C. indisposto sull’artare.

2 Conosceva le variazioni del tempo.

3 Palazzo della Giustizia civile.

4 Azzeccateci: indovinateci.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License