Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

714. La cannonizzazione

 

Domani se santifica a Ssan Pietro
un zanto stato frate a Ssan Calisto,
che ssu li santi pportà lo scetro,
e ha ffatto ppiú mmiracoli de Cristo.

 

Tra llantri, a un ceco, duscentanni addietro,
che accattava oggni ggiorno a Pponte Sisto,
lui je messe1 un ber par d’occhi de vetro,
e dda cuer giornimpoi scià ssempre visto.

 

Na donna senza gamma de man manca2
se maggnò la su’ effiggia in ner pancotto,
e in men d’un ette je spuntò la scianca.3

 

A un’antra donna japparze in cantina,
e jje diede tre nummeri per Lotto:
lei ggiucò er terno, e vvinze una scinquina.

 

Roma, 9 gennaio 1833 - Der medemo

 




1 Mise.

2 Tutto quello ch’è alla sinistra parte dell’uomo s’indica dal volgo per cosa di man manca.

3 Gamba.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License