Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

768. Er creditore strapazzato

 

Li bburattini nun maggneno pane
e nnun beveno vino a ttradimento,
li bburattini nun vanno a pputtane,
e nnun danno a ggnisuno farzamento.1

 

Cuelli, per dio, nun zoneno campane
pe ffà er cristiano futtuto e ccontento;
e nnun 2 ccome stanime de cane
che vvénneno3 la crosce e ’r zagramento.

 

Come, per cristo! A un omo che jjavanza,
dàjje4 la porta in faccia, e curre in Coro
pe llevajje la bborza e la speranza!

 

, er zangue de la vita e dder lavoro
dàmolo5 tutto ar grasso d’una panza.
Mojje, fijji, sorelle: è ttutto loro.

 

Roma, 17 gennaio 1833

 




1 Dar falsamento: farci stare alcuno, soperchiarlo.

2 Sono.

3 Vendono.

4 Dargli.

5 Diamolo.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License