Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

974. Er viaggio de l’Apostoli

 

Morto er ZiggnorIddio da bbon cristiano,
oggni apostolo vivo, a ppiede a ppiede,
se messe1 in giro a ppredicà la fede
cor zacco in collo e ccor bastone in mano.

 

Uno aggnede2 a la Storta, uno a Bbaccano,
un antro3 a Mmonterosi, e un antro aggnede
a Nnepi; e in ner viaggià, ccome succede,
véddeno4 tutto er Monno sano sano.

 

Naturarmente, ar Monno, oggni paese
aveva la su’ lingua, chi spaggnola,
chi ttodesca, chi rrussia, e cchi ffrancese.

 

Eppuro5 quelli co una lingua sola
se fesceno6 capí dda chi l’intese,
che nun ze ne spregò mmezza parola.

 

Terni, 28 maggio 1833

 




1 Si mise.

2 Andò.

3 Altro.

4 Videro.

5 Eppure.

6 Si fecero.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License