Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

982. Ciamancherebbe quest’antra1

 

Semo fritti, o rreggina:2 er zor Grigorio
arimette3 le scedole de carta:4
eppoi nun lo mannate a ffasse squarta5
co ttutto er zupiviale e ’r fardistorio!

 

Si6 ha bbisoggno de noi, pisscia risorio7
e cce fa ttutti cavajjer de Marta;8
ma un po’ c’aridà ssú,9 vviè10 e cciaribbarta11 pe ffijji de Pasquino e de Marforio.12

 

Eh a sta maggnèra13 cqui ttutti bboni
a ppagà cchi ha d’avé, ssenza ch’aspetti:
che bbella forza de li mi’ cojjoni!

 

Una risma de carta a scaccoletti,
e ecco le mijjara e li mijjoni
pe sserví da quadrini e ffazzoletti.14

 

Terni, 16 ottobre 1833

 




1 Ci mancherebbe quest’altra.

2 Siamo fritti, ecc. Modo d’espressione proverbiale usato per esprimere un avvenimento ruinoso.

3 Vuol rimettere.

4 Dopo le vicende politiche del 1831, era nata voce che il Papa meditasse di mettere in circolazione una carta monetata onde riparare in que’ primi momenti all’enorme squilibrio dell’erario: riparo che si è poscia cercato nei prestiti. Vedi il sonetto...

5 A farsi squartare.

6 Se.

7 Rosolio.

8 Malta. Si allude alle moltissime croci cavalleresche dispensate ai zelatori della causa sovrana.

9 Ridà .

10 Viene.

11 Ci ribalta, ci rinega.

12 Due pubbliche statue, delle quali vedi i sonetti...

13 Maniera.

14 Aggiungi «per nettarsi», ecc.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License