Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1051. Quattro tribbunali in dua

 

Bartolomeo, tu pparli a la carlona.
De sti ggiri che cqui1 ssei poco pratico.
Pari vienuto cor grobbo-arrostatico2
dar paese dell’ícchese in perzona.3

 

Cosa sce trovi d’arimane statico4
s’hanno unita la Grasscia co l’Annona?
È sseggno che sta ggente bbuggiarona
mmaggnattese5 er pane e ’r companatico.

 

L’istessa cosa incircuncirco accade
de le Strade e dell’Acque. Abbi ggiudizzio
d’arifrette,6 e tte7 vojjo perzuade.8

 

S’è mmessinzieme l’un e llantro uffizzio,
perché er Guverno pe scopà le strade
ha ppijjato er diluvio ar zuservizzio.

 

11 gennaio 1834

 




1 Di questi maneggi qui.

2 Sembri venuto col globo-aerostatico.

3 Dal paese stesso dell’X. Dall’altro mondo.

4 Cosa ci trovi da rimanere estatico.

5 Vuol mangiartisi.

6 Di riflettere.

7 Ti.

8 Persuadere.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License