Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1135. Er re Ffiordinanno1

 

È aritornato a Rroma sto malanno
der re der reggno de le duSscescijje,2
nipote de quel’antro Fiordinanno
che ccottivava3 li merluzzi e ttrijje.4

 

E ccià5 cco llui6 la mojje sua, quer panno
lavato,7 che nun fa ffijji, né ffijje,
perché er marito jarigàla8 oggnanno
trescenzessantascinqu’o ssei viggijje.9

 

Tu me dimannerai pe cche mmotivo
lui la tiè ttrenta e ttrentun giorno ar mese
senza métteje10 in corpo er zemprevivo.11

 

A sta dimanna io t’arisponno, Antonia,
quer c’hanno scritto ar Palazzo Fernese:12
Casa Der Babbilano13 In Babbilonia.14

 

18 maggio 1834

 




1 Ferdinando. Passò in Roma la settimana santa del 1834.

2 Cecilie, per «Sicilie», molto vicino vocabolo all’antico Cicilie.

3 Di questo verbo vedi la nota... del Sonetto...

4 Si narra che Ferdinando, iv, iii e i, avo del Re attuale, si dilettasse di fare pubblicamente il pesciaiuolo, e che una volta, nel calore simulato di un certo contratto con un suo cortegiano, si prendesse un pesce sul muso.

5 Ci ha.

6 Con sé.

7 Panno lavato, dicesi di persona assai pallida.

8 Gli (le) regala.

9 Come narra Boccaccio di ser Ricciardo da Chinzica alla sua bella pisana.

10 Mettergli, per «metterle».

11 Semprevivo. Vedine il senso fra i nomi del sonetto...

12 Palazzo Farnese in Roma, appartenente alla casa di Napoli.

13 Babilano: uomo impotente a generare.

14 Si vuole che realmente si trovasse questa satira alla porta del palazzo. Babilonia prendesi per «confusione», come Babel. Si vuole che Roma sia significata nell’Apocalisse sotto questa allegoria: e quindi molti scrittori così la chiamarono.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License