Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1207. Li frati de Grottaferrata

 

Er PadrAbbate de Grottaferrata,1


fratozzo bbianch’e rrosso e bbadialone,
in circa un anno fa ppe ccolazzione
jappoggiorno una bbona archibbusciata.

 

De quella nun morí, cché ssan Nilone2
stornò la bbotta e nnun je fu azzeccata:
ma ppoinvesce schiattò ppena bbirbata3
che jje seppe er Papa in d’un cantone.

 

E adesso er Zantopadre in quer convento
fa ffà un bravo proscesso a la sordina4
a cquanti frati che cce stanno drento.

 

Va’ a indovinà cche ddiavolo d’intrecci5
se saranno imbrojjati, eh Crementina?
Io, pe mmé, ddico: affari fregarecci.

 

16 aprile 1834

 




1 Il P. Abate...

2 Fondatori di quel monistero furono i santi Nilo e Bartolommeo, monaci greci Basiliani, che nel secolo x vi si ripararono dalla Calabria infestata dai Saraceni.

3 Forte rabbuffo.

4 Un processo sordo, arcano.

5 Garbugli.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License