Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
uno 99
unzione 1
uomini 74
uomo 136
urgono 1
usa 1
usami 1
Frequenza    [«  »]
139 quando
137 chi
137 colui
136 uomo
133 1
133 ad
132 nulla

L'Imitazione di Cristo

IntraText - Concordanze

uomo

                                                          grassetto = Testo principale
    Libro, Capitolo                                       grigio = Testo di commento
1 Int | Dio, all'abbandono dell'"uomo vecchio" per costruire l'" 2 Int | vecchio" per costruire l'"uomo nuovo", per radicare interiormente 3 I, I | che fanno santo e giusto l'uomo; ma è la vita virtuosa che 4 I, II | COSCIENZA DI SE'~ ~ 1. L'uomo, per sua natura, anela a 5 I, III | cose oscure e nascoste all'uomo; cose per le quali, anche 6 I, III | desideri non mortificati? L'uomo retto e devoto prepara prima, 7 I, IV | vita virtuosa che rende l'uomo l'uomo saggio della saggezza 8 I, IV | virtuosa che rende l'uomo l'uomo saggio della saggezza di 9 I, VI | alla carne, non già nell'uomo volto alle cose esteriori 10 I, VII | tuo o nella capacità di un uomo purchessia, ma piuttosto 11 I, VII | conosce quello che c'è in ogni uomo (cfr. Gv 2,25). Non insuperbire 12 I, XII | queste, infatti, richiamano l'uomo a se stesso, nel profondo, 13 I, XII | conforti umani. Quando un uomo di buona volontà soffre 14 I, XIII | Giobbe che la vita dell'uomo sulla terra (Gb 7,1) è tutta 15 I, XIII | causa delle tentazioni, l'uomo viene umiliato, purificato 16 I, XIII | tentazioni e avversità. L'uomo non è mai del tutto esente 17 I, XIII | e dalle onde, così l'uomo infiacchito, che abbandona 18 I, XIV | stentatamente riuscirai ad essere un uomo illuminato; Dio vuole, infatti, 19 I, XVI | occasioni che fanno fragile l'uomo, ma esse mostrano quale 20 I, XIX | a raggiungere, giacché l'uomo propone ma chi dispone è 21 I, XX | uomini ne ritornai meno uomo di prima (Seneca, Epist. 22 I, XXI | spirito. Tu devi combattere da uomo: l'abitudine si vince con 23 I, XXI | appare pesante e amara. L'uomo retto, ben trova motivo 24 I, XXII | felicità non occorre che l'uomo possieda beni terreni in 25 I, XXII | grande e un dolore per l'uomo religioso; il quale amerebbe 26 I, XXII | ogni peccato. In effetti l'uomo che vive interiormente si 27 I, XXIII | resto, la tua condizione: l'uomo oggi c'è e domani è scomparso; 28 I, XXIII | la durezza di cuore dell'uomo: egli pensa soltanto alle 29 I, XXIII | giacché "il Figlio dell'uomo verrà nell'ora in cui non 30 I, XXIII | Quanto é saggio e prudente l'uomo che, durante la vita, si 31 I, XXIV | solo volto adirato di un uomo? Perché non pensi a quel 32 I, XXIV | sua bocca" (Sal 106,42); l'uomo pio sarà nella gioia, mentre 33 I, XXV | dell'amore. Tutto può, l'uomo fervido e diligente. Impresa 34 II, I | dobbiamo far molto conto sull'uomo, debole e mortale, anche 35 II, I | disprezzare noi stessi. ~ 3. L'uomo che ama Gesù e la verità, 36 II, I | ama Gesù e la verità, l'uomo veramente interiore e libero 37 II, III | dare pace agli altri; ché l'uomo di pace è più utile dell' 38 II, III | di pace è più utile dell'uomo di molta dottrina. Colui 39 II, III | comportamento, degno di un uomo, riuscire a vivere in pace 40 II, IV | le ali che permettono all'uomo di sollevarsi al di sopra 41 II, IV | torpore e si muta in un uomo nuovo. Quando uno comincia 42 II, IV | a camminare veramente da uomo nella via del Signore, allora 43 II, V | severamente gli altri. L'uomo interiore, prima di occuparsi 44 II, VI | 2. Giusto vanto dell'uomo retto è la testimonianza 45 II, VI | dire di te gli uomini. L'uomo vede in superficie, Dio 46 II, VI | invece vede nel cuore; l'uomo guarda alle azioni esterne. 47 II, VI | ecco la condizione dell'uomo spirituale. ~ ~ 48 II, VII | Infatti, se non cerca Gesù, l'uomo nuoce a se stesso, più che 49 II, VIII | grazia di Dio scende sull'uomo, allora egli diventa capace 50 II, VIII | la grazia viene meno, l'uomo diventa misero e debole, 51 II, IX | superò l'amore verso un uomo; di fronte a un conforto 52 II, IX | e lunga è la lotta che l'uomo deve fare dentro di sé, 53 II, IX | Dio. Non ho mai trovato un uomo che avesse devozione e pietà 54 II, IX | divina viene data affinché l'uomo sia più forte nel sostenere 55 II, X | consolazione della grazia; ma l'uomo risponde in modo riprovevole 56 III, V | degno di essere chiamato uomo d'amore; questi deve abbracciare 57 III, VII | volontà. Ma le vie dell'uomo non dipendono sempre da 58 III, IX | senza del quale nulla ha l'uomo. Tutto è stato dato da me, 59 III, IX | e chiedo con forza che l'uomo me ne sia grato. E' questa 60 III, X | creati per servizio dell'uomo. E questo è ancor poco; 61 III, X | predisposti per servizio dell'uomo. Ma, al di sopra di tutto 62 III, X | sei degnato di servire l'uomo, promettendogli in dono 63 III, X | servire a Dio, che rende l'uomo veramente libero e santo. 64 III, X | religioso servizio, che rende l'uomo simile agli angeli: compiacenza 65 III, XIII | se sarà stato sconfitto l'uomo interiore. Non c'è peggiore 66 III, XIII | nulla, ti sottoponi a un uomo, per amore di Dio, quando 67 III, XIII | piccolo fino a sottopormi all'uomo? Mi sono fatto l'ultimo 68 III, XIII | Che hai da lamentare tu, uomo da nulla. Che hai tu, immondo 69 III, XIV | di me. Che cosa mai è l'uomo di fronte a te? Forse che 70 III, XVI | sentire dal di dentro. L'uomo pio si porta con sé, dappertutto, 71 III, XIX | da un inferiore; se da un uomo buono o santo, oppure da 72 III, XIX | devi combattere da vero uomo e saper sopportare con pazienza. 73 III, XX | propongo di comportarmi da uomo forte, ma, al sopraggiungere 74 III, XX | abbia a prevalere in me l'uomo vecchio: questa misera carne 75 III, XX | amarlo il desiderio dell'uomo carnale, "il desiderio degli 76 III, XXI | mensa senza di te. Un pover'uomo, io sono, quasi chiuso in 77 III, XXIII | interamente la volontà di Dio. Un uomo che faccia tali cose, ecco, 78 III, XXV | progresso e la perfezione dell'uomo. In che cosa, dunque, o 79 III, XXXI | della sapienza, propria dell'uomo illuminato e devoto, e la 80 III, XXXI | propria dell'erudito e dotto uomo di studio. Giacché la sapienza 81 III, XXXI | guarda se uno sia stato uomo forte e ricco e nobile; 82 III, XXXI | bada alle cose esterne dell'uomo; la grazia si rivolge alle 83 III, XXXII | tutta la perfezione dell'uomo di fede. ~2. O figlio, non 84 III, XXXIV | purtroppo, vive in me l'uomo vecchio; ancora non è totalmente 85 III, XXXV | il Signore, comportati da uomo" (Sal 26,14), e fatti forza; 86 III, XXXVI | mai, per avere paura di un uomo mortale? " (Is 51,12). L' 87 III, XXXVI | mortale? " (Is 51,12). L'uomo, oggi c'è, e domani non 88 III, XXXVI | uomini. Che cosa può un uomo contro di te, con parole 89 III, XXXVI | cui è dato di strappare l'uomo da ogni ingiustizia, "rendendo 90 III, XXXIX | figlio, capita spesso che l'uomo persegua con ardore alcunché 91 III, XXXIX | Il vero progresso dell'uomo consiste nell'abnegazione 92 III, XL | XL ~NULLA DI BUONO HA L'UOMO DA SE' E DI NULLA PUO' VANTARSI~ ~ 93 III, XL | O Signore, che cosa è l'uomo, che tu abbia a ricordarti 94 III, XL | Che cosa è il figlio dell'uomo, che tu venga a lui?" (Sal 95 III, XL | Quali meriti ha mai l'uomo, perché tu gli dia la tua 96 III, XL | solo, infatti, non già dall'uomo soccorso, mi può venire 97 III, XL | cospetto" (Sal 38, 6), un uomo incostante e debole. Di 98 III, XL | compiace di se stesso, l'uomo dispiace a te; mentre ambisce 99 III, XLIII | Sono io "che insegno all'uomo la sapienza" (Sal 93,10); 100 III, XLIII | possa essere impartita dall'uomo. Colui per il quale sono 101 III, XLIV | con negligenza. Giacché l'uomo inclina tutto verso le cose 102 III, XLV | e siamo mutevoli. Quale uomo è tanto prudente e tanto 103 III, XLV | essere ingannata; mentre "l'uomo è sempre bugiardo" (Sal 104 III, XLV | uomini; che "nemici dell'uomo sono i suoi più vicini" ( 105 III, XLVIII| tempo, durante i quali l'uomo è insozzato da molti peccati 106 III, XLVIII| contro mia voglia. E così, uomo infelice, combatto con me 107 III, XLIX | Occorre che tu ti rivesta dell'uomo nuovo; che tu ti trasformi 108 III, XLIX | ti trasformi in un altro uomo. Occorre, ben spesso, che 109 III, L | Quando questi lo esalta, è un uomo fallace che inganna un uomo 110 III, L | uomo fallace che inganna un uomo fallace, un essere vano 111 III, LII | Capitolo LII ~L'UOMO NON SI CREDA MERITEVOLE 112 III, LII | misericordia, non vuoi che l'uomo, opera della tue mani, perisca; 113 III, LII | la coscienza sconvolta; l'uomo riacquista la grazia perduta 114 III, LIII | cuore tanto distaccato: l'uomo materiale non conosce la 115 III, LIII | conosce la libertà dell'uomo interiore. Che se uno vuole 116 III, LIII | uno vuole veramente essere uomo spirituale, egli deve rinunciare 117 III, LIV | eterna. La grazia innalza l'uomo dalle cose terrestri all' 118 III, LIV | manifestazioni divine, l'uomo interiore si trasforma secondo 119 III, LV | Infatti, per colpa del primo uomo Adamo, la natura decadde, 120 III, LVII | fortemente tentato: sei un uomo, e non Dio; carne, non spirito 121 III, LVII | angelo, in cielo, e al primo uomo, nel paradiso? Io sono " 122 IV, I | avvicinarsi? Ecco, Noè, uomo giusto, lavorò cent'anni 123 IV, I | interamente presente tu, mio Dio, "uomo Cristo Gesù" (1Tm 2,5); 124 IV, I | la carità di Dio verso l'uomo. Che tu sia ringraziato, 125 IV, II | SACRAMENTO SI MANIFESTANO ALL'UOMO LA GRANDE BONTA' E L'AMORE 126 IV, II | Signore Dio mio, vero Dio e uomo, sia tutto sotto quella 127 IV, II | Vergine, Cristo si facesse uomo, patisse e morisse pendendo 128 IV, III | In verità, "i sensi dell'uomo, fin dall'adolescenza, sono 129 IV, III | Comunione che distoglie l'uomo dal male e lo rafforza nel 130 IV, IV | tue mani, non opera dell'uomo; tua sacra istituzione, 131 IV, IV | qui nel Sacramento, Dio e uomo. Tu vuoi che io ti accolga 132 IV, IX | inoperoso e inutile piccolo uomo, qual sono - a un termine 133 IV, XV | volta che la si desidera, l'uomo, nella sua fragilità, non 134 IV, XVIII | Capitolo XVIII ~L'UOMO NON SI PONGA AD INDAGARE, 135 IV, XVIII | cose più grandi di quanto l'uomo possa capire All'uomo è 136 IV, XVIII | l'uomo possa capire All'uomo è consentita soltanto una


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License