Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
degnerai 1
degni 12
degnino 1
degno 34
dei 111
del 368
delittuosa 1
Frequenza    [«  »]
34 alcuna
34 altra
34 buona
34 degno
34 libertà
34 morte
33 alto

L'Imitazione di Cristo

IntraText - Concordanze

degno

   Libro, Capitolo
1 I, XX | speranza in Dio! Nessuno sarà degno del gaudio celeste, se non 2 I, XXV | ti pare che qualcosa sia degno di riprovazione, devi guardarti 3 II, III | lodevole comportamento, degno di un uomo, riuscire a vivere 4 II, IX | qualche tribolazione non è degno di una profonda contemplazione 5 II, X | piccola cosa; così sarai degno di ricevere doni più grandi. 6 II, XII | rimane. E magari tu fossi degno di soffrire qualcosa per 7 III, V | ubbidire al suo Diletto, non è degno di essere chiamato uomo 8 III, VII | data a uno che non ne era degno. Non devi attaccarti troppo 9 III, VIII | perché, quantunque io non sia degno di alcun dono, la tua magnanimità 10 III, XI | ogni moto, pur se ci appare degno di approvazione, va subito 11 III, XV | cielo che ciò fosse in modo degno e perfetto. ~ ~ Preghiera 12 III, XXX | sono giusto veramente, e degno di molta lode, anche quando 13 III, XLII | essere amato chi ti appare degno e ti è particolarmente caro 14 III, XLVI | il giudizio umano, passa degno di lode. O Signore Dio, " 15 III, XLVIII| orazione pura; così da essere degno di prendere parte ai cori 16 III, L | tentazioni. ~ 2. Padre giusto e degno di perpetua lode, giunga 17 III, L | deve essere provato. Padre degno di amore, è giusto che in 18 III, L | patisca un poco per te. Padre degno di eterna venerazione, giunge 19 III, LII | visita spirituale io non son degno, e non lo sarei neppure 20 III, LII | peccati, così da rendermi degno di ottenere più facilmente 21 III, LIV | nascosto ciò che sarebbe degno di lode e di ammirazione, 22 IV, I | o Signore, per credermi degno di accostarmi a te? Gli 23 IV, I | per cui possa credermene degno? Come ti farò entrare nella 24 IV, I | affacciarsi alcun pensiero non degno di te; ed io non dovrei 25 IV, II | verso di me, che non sono degno neppure di rivolgerti lo 26 IV, III | Anche se non mi sento sempre degno e pienamente disposto a 27 IV, III | bello sposo essa abbraccia, degno di amore più di ogni persona 28 IV, V | Giovanni Battista, non saresti degno di ricevere o anche solo 29 IV, V | offerta, fin che non sia fatto degno di ottenere grazia e misericordia. 30 IV, XI | intimamente vicini a te, in modo degno, con devozione, in grande 31 IV, XII | per il fatto che tu ne sia degno, ma perché ho avuto misericordia 32 IV, XV | questo mondo, sarà veramente degno di ricevere la grazia e 33 IV, XV | unito a Dio egli si rende degno proprio qui, nel ricevere 34 IV, XVII | alcuno. Anche se non sono degno di sentire tutta quella


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License