Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

L'Imitazione di Cristo

IntraText - Concordanze

(Hapax - parole che occorrono una sola volta)


102-brama | bravo-dieci | diede-immag | imman-moven | movim-purga | purif-senti | separ-vecch | veci-zolfo

                                                              grassetto = Testo principale
     Libro, Capitolo                                          grigio = Testo di commento
3510 IV, V | delle sacre vesti, fa le veci di Cristo, supplichevolmente 3511 IV, XI | essi alla presenza di Dio, vedendo essi, faccia a faccia, la 3512 IV, I | luogo, a quel sacerdote, per veder celebrare i divini misteri. 3513 I, VIII | dinanzi, ci dia noia solo al vederla. D'altra parte, talvolta 3514 III, LIX | tra tutte le cose che si vedono sotto il cielo? Non sei 3515 I, XI | abbandonare la battaglia, tosto vedremmo venire a noi dal cielo l' 3516 II, IV | interiormente buono e puro, vedresti ogni cosa senza velame, 3517 III, XLVIII | O buon Gesù, quando ti vedrò faccia a faccia; quando 3518 I, XXV | lavorano molto e parlano poco; vegliano fino a tarda ora e si alzano 3519 III, XXXIX | che sia poco guardingo. "Vegliate e pregate, dice i Signore, 3520 II, IV | vedresti ogni cosa senza velame, e la comprenderesti pienamente: 3521 IV, X | presto; sputa subito il veleno; corri a prendere il rimedio: 3522 III, LVI | Vuoi essere perfetto? Vendi ogni tua cosa" (Mt 19,21). 3523 I, XXIII | Fatti ora degli amici, venerando i santi di Dio e imitando 3524 IV, I | angeli e gli arcangeli ti venerano; ti temono i santi e i beati; 3525 | vengano 3526 III, LIV | in modo che ad essa possa venirne lode e ammirazione. La grazia, 3527 | venirti 3528 | vennero 3529 III, XXIII | della tua lode. Comanda ai venti e alle tempeste. Dì al mare " 3530 III, XXX | illuda o ti adeschi con cose vere o false; non badare se ti 3531 III, L | mani; mi curvo sotto la verga, che mi corregge. Percuotimi 3532 I, XVIII | testimoni della fede, le vergini e tutti gli altri che vollero 3533 III, L | a vuoto, realmente lo fa vergognare ancor più. Invero, secondo 3534 I, XXV | avrai veramente di che vergognarti, ché non hai ancora cercato 3535 III, III | per un soldo, si litiga vergognosamente; per una cosa da nulla e 3536 I, XXV | lodi di Dio. Ora, sarebbe vergognoso che, in una cosa tanto meritoria, 3537 IV, I | poiché sono parole tue, e veritiere, esse devono essere accolte 3538 III, XLVI | mio giudizio, invece, è veritiero; resterà e non muterà. Nascosto, 3539 III, III | piccolo servo, un abietto vermiciattolo, molto più misero e disprezzabile 3540 | verrai 3541 III, LII | contro di me, e nessuno verrebbe a difendermi. Che cosa ho 3542 III, XLII | allora, certamente, io verrei a te, con larghezza di grazia; 3543 | verremo 3544 III, XXIII | cuore di celeste rugiada; versa l'acqua della devozione 3545 III, LII | sarei neppure se potessi versare tante lacrime quanto un 3546 I, XXIV | amanti dei piaceri saranno versati in abbondanza pece ardente 3547 III, LII | gradito che hai voluto fosse versato sui tuoi sacri piedi, giacché 3548 IV, V | delle mani da parte del vescovo (1Tm 4,16.14). Ecco, sei 3549 I, XXIV | delizie; risplenderà la veste grossolana e quella fine 3550 IV, V | sacerdote, rivestito delle sacre vesti, fa le veci di Cristo, supplichevolmente 3551 III, LI | che sentirai fino a che vestirai questo corpo mortale. Nella 3552 III, LIV | cose rozze, né rifugge dal vestire logori panni. ~ 2. La natura 3553 III, XXVI | pesanti e cibo e bevanda e vestito e tutte le altre cose utili 3554 I, XXV | mangiano assai poveramente e vestono panni grossolani; lavorano 3555 III, LII | penitente si incontrano in un vicendevole santo bacio. Sacrificio 3556 IV, IX | nostri peccati e le offese vicendevoli. O Signore, strappa dai 3557 II, IX | del bene, che mi stiano vicine, devoti confratelli, amici 3558 III, XXVI | ma la santa legge di Dio vieta di cercare le cose superflue 3559 I, X | nostro tempo in ozio, ma in vigilie e in orazioni; e, se possiamo 3560 III, XLVII | lavora fedelmente nella mia vigna: io stesso sarò la tua ricompensa. 3561 I, XVIII | vita, quale rigore in esso vigoreggiò; quanto rispetto e quanta 3562 III, L | sopraffatto da cose esteriori, vilipeso anche ed umiliato, scomparendo 3563 III, XXVI | gloria passeggera; non mi vinca il diavolo, con la sua astuzia. 3564 III, XIII | il nemico di fuori lo si vincerà più presto, se sarà stato 3565 IV, XV | riuscirai a rimuoverla e a vincerla del tutto, ciò che chiedevi 3566 III, LIII | questi è, in verità il vincitore di sé e signore del mondo. ~ 3567 IV, II | apparenza del pane e del vino; e che tu sia mangiato senza 3568 I, XXV | le sue passioni sono più violente, riuscirà a progredire più 3569 III, V | esulteranno tutte le mie viscere, quando verrai nel mio cuore! " 3570 IV, V | tuoi sensi o ad alcun segno visibile; a questa realtà, istituita 3571 IV, XI | abitualmente sono fissi alla visione del corpo di Cristo; pure 3572 II, IX | umiltà e pazienza di essere visitato dall'alto: Dio può ridarti 3573 IV, I | umana che spinge a quelle visite, un desiderio di cose nuove, 3574 II, IX | santo Giobbe diceva: "Lo visiti alla prima luce, ma tosto 3575 III, III | sono i modi con i quali io visito i miei eletti; la tentazione 3576 I, XVIII | rigorosa, e piena di rinunce, vissero questi grandi padri nel 3577 IV, I | desiderio di cose nuove, non mai viste; ma se ne riporta scarso 3578 III, XIV | pane degli angeli, li ho visti contentarsi delle carrube 3579 I, XXIII | morire. Se qualche volta hai visto uno morire, pensa che anche 3580 IV, I | futuri, e il tuo corpo, vittima vera, che porta a compimento 3581 IV, I | e con l'offerta di mille vittime pacifiche; e collocò solennemente, 3582 I, XI | proprio perché ne usciamo vittoriosi. Che se facciamo consistere 3583 III, LII | sono meritevole di essere vituperato in tutti i modi, e disprezzato, 3584 I, XI | procureresti agli altri, e vivendo una vita dedita al bene, 3585 I, XVII | monastero o in un gruppo, e viverci senza lamento alcuno, mantenendosi 3586 IV, I | sola voce. Se allora si viveva in così grande devozione; 3587 I, XVIII | Stavano in sincera umiltà, vivevano in schietta obbedienza; 3588 III, XIV | assisti ci teniamo ritti e viviamo. In verità, noi siamo malfermi, 3589 IV, III | Signore Dio, creatore e vivificatore di tutti gli spiriti celesti, 3590 I, XXV | delle promesse della propria vocazione, volgendo i desideri a cose 3591 | vogliano 3592 III, XXXIII | turbato, fervente oppure no, voglioso o pigro, pensoso o spensierato. 3593 III, V | trovare riposo. Chi ama vola, corre lietamente; è libero, 3594 | volendo 3595 III, LVIII | santo. Ma sono cose che, a volerle conoscere ed indagare, non 3596 III, XXXI | darà ali come di colomba, e volerò, e avrò pace?" (Sal 54,7). ~ 3597 | volersi 3598 | volessimo 3599 | volevano 3600 IV, V | rapporto non sia con la gente volgare secondo modi consueti a 3601 II, VIII | correrai per rifugio, a chi ti volgerai come ad amico? Senza un 3602 IV, XIII | conforto e quale mezzo per volgere il cuore verso il cielo. 3603 I, XI | troppo presto abbattere e ci volgiamo a consolazioni terrene. ~ 3604 III, LVIII | sé, essi, nell'amore, si volgono totalmente verso di me; 3605 III, XLIX | e intento a servirmi con volonteroso fervore. ~ 2. Figlio, il 3606 II, I | contro di te; spesso si voltano come il vento. ~ 2. Riponi 3607 I, III | queste ad indurlo a desideri volti al male; ma sarà lui invece 3608 I, III | in se stessa, un ben ed è voluta da Dio -; ma è sempre cosa 3609 | vorrà 3610 | vorremmo 3611 | vostre 3612 IV, XVII | Signore Dio mio, i miei voti e il mio desiderio di darti 3613 III, XXXVI | dicevano iniquità o pensavano vuotaggini e menzogne o buttavano fuori 3614 III, XXXVI | Capitolo XXXVI ~CONTRO I VUOTI GIUDIZI UMANI~ ~ 1. O figlio, 3615 Int | monastico attorno ai secoli XIII-XIV, costituisce un semplice 3616 III, XL | Capitolo XL ~NULLA DI BUONO HA L'UOMO 3617 III, XLI | Capitolo XLI ~IL DISPREZZO DI OGNI ONORE 3618 III, XLII | Capitolo XLII ~LA NOSTRA PACE NON DOBBIAMO 3619 III, XLIII | Capitolo XLIII ~CONTRO L'INUTILE SCIENZA 3620 III, XLIV | Capitolo XLIV ~NON CI SI DEVE ATTACCARE 3621 III, XLIX | Capitolo XLIX ~IL DESIDERIO DELLA VITA 3622 III, XLV | Capitolo XLV ~NON FARE AFFIDAMENTO SU 3623 III, XLVI | Capitolo XLVI ~AFFIDARSI A DIO QUANDO 3624 III, XLVII | Capitolo XLVII ~OGNI COSA GRAVOSA VA SOPPORTATA, 3625 III, XLVIII | Capitolo XLVIII ~LA VITA ETERNA E LE ANGUSTIE 3626 III, XIX | Capitolo XXIX ~INVOCARE E BENEDIRE DIO 3627 III, XXVI | Capitolo XXVI ~L'ECCELSA LIBERTA' DELLO 3628 III, XXVII | Capitolo XXVII ~PIU' DI OGNI ALTRA COSA 3629 III, XXVIII | Capitolo XXVIII ~CONTRO LE LINGUACCE DENIGRATRICI~ ~ 3630 III, XXX | Capitolo XXX ~CHIEDERE L'AIUTO DI DIO, 3631 III, XXXI | Capitolo XXXI ~ABBANDONARE OGNI CREATURA 3632 III, XXXII | Capitolo XXXII ~RINNEGARE SE STESSI E RINUNCIARE 3633 III, XXXIII | Capitolo XXXIII ~L'INSTABILITA' DEL NOSTRO 3634 III, XXXIV | Capitolo XXXIV ~CHI E' RICCO D'AMORE GUSTA 3635 III, XXXIX | Capitolo XXXIX ~NESSUN AFFANNO NEL NOSTRO 3636 III, XXXV | Capitolo XXXV ~IN QUESTA VITA, NESSUNA 3637 III, XXXVI | Capitolo XXXVI ~CONTRO I VUOTI GIUDIZI 3638 III, XXXVII | Capitolo XXXVII ~L'ASSOLUTA E TOTALE RINUNCIA 3639 III, XXXVIII| Capitolo XXXVIII ~IL BUON GOVERNO DI SE' 3640 IV, III | casa, per meritare, come Zaccheo, di essere da te benedetto 3641 I, X | quando torniamo a star zitti, non abbiamo qualche guasto 3642 I, XXIV | abbondanza pece ardente e zolfo fetido; e gli invidiosi,


102-brama | bravo-dieci | diede-immag | imman-moven | movim-purga | purif-senti | separ-vecch | veci-zolfo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License