Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

CCEO

IntraText - Concordanze

(Hapax - parole che occorrono una sola volta)


1004-714 | 716-colti | coman-evide | evita-orazi | ordin-scapi | scatu-xxx

     Titolo,Capitolo,Art.
1006 XXVII,2 | Gerarca che legittimamente comanda o proibisce e, dopo l’ammonizione, 1007 XXIX,3 | diritto di colui che ha comandato, a meno che non sia stato 1008 III,2 | da lui confermati e per comando dello stesso promulgati.~§ 1009 XVI,3 | rendimento di grazie, si commemora, si attua e viene partecipato 1010 XVIII | promozione della pace, le date commemorative della patria, le feste nazionali.~ 1011 XVI,3 | Presantificati e per le commemorazioni nella Divina Liturgia.~Can. 1012 XVI,3 | della chiesa le lettere commendatizie del suo Gerarca, oppure 1013 XVI,6,2 | peccati gravi ed esterni commessi dopo il battesimo.~Can. 1014 XXVII,2 | Romano Pontefice.~§2. Chi commette la stessa cosa contro un 1015 XXVII,2 | costituito nell’ordine sacro, commettendo questi delitti sia punito 1016 XII,1,2 | ammonizioni, con formale comminazione della dimissione, che siano 1017 XXIX,3 | se viene fatto in forma commissoria.~Can. 1515~(= CIC83, C.38) 1018 IV,4 | patriarcale, e tutte le altre commmissioni, prescritte per le Chiese 1019 XVI,4 | e ore stabiliti per loro comodità.~(cf CIC83, C.986 §2) §2. 1020 I | battezzati che nella sua compagine visibile sono congiunti 1021 XXII | al ricorrente stesso di comparire per essere interrogato.~ 1022 XXIX,3,1 | decreto o ad ascoltarlo, non è comparso senza una giusta causa da 1023 XVI,7,8 | rifiuti il perdono alla comparte adultera e non interrompa 1024 XXII | del decreto o di un giusto compenso o per altra via idonea.~§ 1025 XV,4 | loro stessi e agli altri comperando, vendendo, leggendo o comunicando 1026 XII,1,1 | col consenso dei Superiori competenti, fermo restando il diritto 1027 X,3 | conformarsi al suo Figlio e compiano gli altri esercizi di pietà 1028 XII,1,2 | di avere una chiesa e di compiervi i sacri ministeri, come 1029 XXIII,4 | cann. 1044-1046 e 1031, si compili una tabella degli oneri 1030 VII,2,2 | conservati e inoltre che si compilino due copie dell’inventario 1031 XV,3,2 | dottrina, pronti a svolgere compiti impegnativi nella società 1032 XII,1,3 | in modo tale, però, che complessivamente non si estenda mai per un 1033 XVI,2 | mistero della salvezza si completa con la ricezione della Divina 1034 IV,4 | del Sinodo dopo che si è completato il numero di cinque, a norma 1035 X,1,2 | abbracciare almeno un sessennio completo in modo che il tempo dedicato 1036 XXVII,2 | iscrive a un’associazione che complotta contro la Chiesa, sia punito 1037 VII,3 | ai non cattolici, col suo comportamento quotidiano e la sua sollecitudine, 1038 XV,1 | rischi che esse possono comportare.~Can. 606~§1. E’ compito 1039 XVI,7,8 | informato dell’adulterio, si sia comportato spontaneamente con l’altro 1040 XII,1,1 | impediti.~§2. I membri si comportino fiduciosamente col visitatore 1041 X,1,2 | relazione e la coerente composizione di tutte le discipline tra 1042 XII,1,3 | richiede che il noviziato comprenda un anno intero e continuo; 1043 XV,3,2 | una sempre più profonda comprensione di quelle discipline e, 1044 VII,1,1 | documenti che sono necessari per comprovare l’idoneità dei candidati, 1045 VII,3 | continuo o interrotto; non sono computati nel tempo delle ferie i 1046 XXX,2 | diretto il calcolo viene computato nel termine, il quale, se 1047 XVI,7,3 | matrimonio una parte era ritenuta comunemente come battezzata, oppure 1048 XV,4 | comperando, vendendo, leggendo o comunicando agli altri.~Can. 666~§1. 1049 XV,4 | comunicazione sociale o di comunicarli agli altri in quanto costituiscono 1050 IV,3 | atti o anche tutti siano comunicati agli altri Patriarchi delle 1051 XXIX,3,2 | stesso atto non gli abbia comunicato la previa notizia del mandato.~ 1052 XV,4 | raccogliere e trasmettere le comunicazioni, diano sollecitamente una 1053 VII,1,1 | cristiana.~§2. I Vescovi comunichino al Patriarca le informazioni 1054 XVI,6,1 | Chiesa, questa licenza può concederla anche il Patriarca.~Can. 1055 X,3 | convenzioni oppure le consuetudini concedono in loro favore dall’esercitare 1056 XVI,3 | ai sacerdoti cattolici di concelebrare la Divina Liturgia assieme 1057 XXVII,1 | usare dei privilegi prima concessigli; egli non può conseguire 1058 XXIX,3,3 | rescritti vale anche per le concessioni di grazie fatte a viva voce, 1059 XXIX,1 | precedenti e con queste conciliate, per quanto è possibile.~ 1060 VII,2,2 | deceduti oppure che sono concluse da un decennio, conservando 1061 X,1,2 | della salvezza e non siano conclusi senza che sia mostrata, 1062 VII,2,4 | valutare e proporne le conclusioni pratiche in ordine alle 1063 XV,1 | evitare tutto ciò che non concorda con essa.~Can. 600~(= CIC83, 1064 XV,4 | sufficiente che consti della concordanza con l’edizione approvata, 1065 X,3 | favorire la pace, l’unità e la concordia fondata sulla giustizia 1066 XVI,3 | crismazione del santo myron, concorrendo alla celebrazione della 1067 XXVII,1 | Coloro che di comune accordo concorrono nel delitto, e non vengono 1068 XVI,4 | solamente a causa di un grande concorso di penitenti, come si può 1069 XV,3,1 | cattolica possa realizzare concretamente le sue finalità e iniziative, 1070 XXVII,2 | 1395 §1) §1. Un chierico concubinario o che in altro modo permane 1071 XVI,7,3 | da notorio o pubblico concubinato;~ dall’instaurazione della 1072 XV,4 | che non il castigo e la condanna di quelli cattivi.~(cf CIC83, 1073 XV,1 | dei buoni costumi, anche condannando, se è necessario, le opinioni 1074 XXVII,2 | che sostiene una dottrina condannata come erronea dal Romano 1075 X,3 | stato, li impieghino e li condividano nelle opere di carità e 1076 XVI,7,8 | innocente può essere indotto a condonare la colpa e a non protrarre 1077 XVI,7,8 | coniugale; se però non ha condonato espressamente o tacitamente 1078 XVI,7,8 | adulterio.~§2. Si ha tacito condono se il coniuge innocente, 1079 VII,2,5 | aver cura che i chierici conducano una vita conforme al loro 1080 XXVIII,1,1| qualcuno.~§3. Colui che conduce l’indagine ha le stesse 1081 XII,4 | proprio della società e, conducendo una vita fraterna in comune 1082 XXVII,1 | di governo, che non sono confacenti a questo grado.~(cf CIC83, 1083 VII,3 | conferita questa facoltà, può conferirla anche ad altri sacerdoti 1084 XX,1 | 945~(= CIC83, C.155) Chi conferisce un ufficio, sostituendosi 1085 III,2 | sospenderlo o scioglierlo e confermarne i decreti.~§2. Spetta allo 1086 III,2 | Romano Pontefice, da lui confermati e per comando dello stesso 1087 XXVII,1 | deferito in giudizio, ha confessato al Gerarca il suo delitto 1088 XVI,3 | Can. 707~§1. Riguardo alla confezione del pane eucaristico, alle 1089 VII,1,4 | impedita per prigionia, confino, esilio oppure inabilità 1090 X,3 | implorino da lei la grazia di conformarsi al suo Figlio e compiano 1091 XII,1,1 | che i membri loro affidati conformino la loro vita al tipico o 1092 X,3 | vincolo della carità ai confratelli di qualunque Chiesa sui 1093 XVI,4 | eparchiale, il quale, dopo aver confrontato il suo parere con i Patriarchi 1094 IX | esperienza e mediante un confronto di pareri nasca una santa 1095 XII,1,3 | congregazione in province, congiungere delle province, circoscriverle 1096 XIX,1,2 | persone giuridiche o di congiunzione con altre persone giuridiche, 1097 XII,1,3 | Ammissione negli ordini~e nelle congregazionie il noviziato~Can. 517~(CIC83, 1098 VII,3 | 2. Se il presbitero è coniugato, i buoni costumi sono richiesti 1099 XX,2,2 | percepisce la remunerazione connessa al precedente ufficio, finché 1100 XXVII,1 | da alcuni atti o diritti connessi con l’ufficio, il ministero 1101 XXVII,1 | dopo che il delitto è stato connesso, la legge viene cambiata, 1102 XVI,1 | disponibile un altro che conosca il modo di battezzare.~Can. 1103 VII,1,2 | Liturgia e inoltre perché conoscano profondamente il mistero 1104 XXIX,3,1 | prove che possono essere conosciute senza pericolo di danno 1105 X,1,2 | scrutando gli sforzi e le conquiste dell’ingegno umano, un’ampia 1106 XVI,8,2 | conferire la facoltà di consacrare una chiesa a un altro Vescovo; 1107 XII,4 | costituite vergini o vedove consacrate che professano nel secolo, 1108 XIX,1,1 | cui uno dei due coniugi è consanguineo, è affine dell’altro.~ 1109 I | 1. I fedeli cristiani, consapevoli della propria responsabilità, 1110 XI | compiere questo incarico consapevolmente, assiduamente e diligentemente.~§ 1111 XVI,6,2 | ordinato lecitamente deve consegnare al proprio Vescovo eparchiale 1112 XXVIII,1,2| difese e alle osservazioni consegnate per iscritto, se ci sono 1113 XXIX,3,1 | scritto del decreto sia consegnato, l’autorità ecclesiastica 1114 XVI,3 | quale Cristo Signore ci consegnò i misteri eucaristici.~Can. 1115 XII,1,2 | necessario affinché la rinuncia consegua effetto anche per diritto 1116 X,1,2 | ordinariamente che gli alunni conseguano il titolo civile di studio 1117 XI | frequentandovi le lezioni e conseguendo i gradi accademici.~§3. 1118 XIII | tendono ad altri fini il cui conseguimento è riservato di sua natura 1119 IV,3 | contribuiscano in modo più efficace a conseguirne il fine.~ 1120 X,1,1 | seminario maggiore, abbiano conseguito i gradi accademici adeguati.~( 1121 XVI,7 | matrimonio tra battezzati, conseguono una speciale stabilità in 1122 XVI,1 | veci legittimamente, vi consentano.§2. Il bambino esposto o 1123 II,1 | soltanto se entrambi i genitori consentono; compiuto però il quattordicesimo 1124 VII,1,2 | relativi Patriarchi e, se sono consenzienti, agiscano di propria autorità 1125 XXIII,2 | redditi e i proventi dei beni, conservandoli poi in modo sicuro dopo 1126 VII,3 | tempestivamente quale parrocchia deve considerarsi più vicina a un’altra.~§ 1127 X,1,2 | animo; tengano in grande considerazione e coltivino anche quelle 1128 XIV | 30; si eviti tuttavia di consigliare loro qualche cosa che possa 1129 VII,2,2 | dal diritto particolare, consiste nel curare che siano redatti 1130 XII,3 | spirito evangelico per il consolidamento e l’incremento del corpo 1131 XII,1,1 | riprendano gli irrequieti, consolino i timidi, siano pazienti 1132 IV,2 | del luogo, purché siano in consonanza col proprio rito.~Can. 97~ 1133 IV,1 | con la formula e il modo consueto nella Chiesa patriarcale; 1134 XIX,2 | giuridico dell’autorità che non consulta le stesse persone;~ l’ 1135 VII,2,3 | affari più importanti e deve consultarlo nei casi indicati dal diritto 1136 XII,1,2 | in tutti gli altri casi, consultata la Sede Apostolica.~§2. 1137 IV,7 | opportune commissioni o consultazioni, che tutte le questioni 1138 XXVII,1 | infuori della sua volontà non consumò il delitto, non è tenuto 1139 VII,2,2 | approvare a fine d’anno il consuntivo delle entrate e delle uscite.~ 1140 VII,1,2 | Chiese patriarcali, prendano contatto con i relativi Patriarchi 1141 XV,3,3 | presentarle agli uomini contemporanei in modo adatto alla loro 1142 X,1,2 | Chiesa, luce e sale del mondo contemporaneo.~Can. 346~(cf CIC83, C.244) § 1143 XXVII,1 | punito;~(CIC83, C.1346) contenere le pene entro equi limiti, 1144 XXIII,4 | 1310) §1. La riduzione, il contenimento, la commutazione delle volontà 1145 XXVIII,1,3| penale stesso un’azione contenziosa per la riparazione dei danni 1146 X,3 | possibile, quando si tratta di contese tra chierici e altri fedeli 1147 XXIX,1 | considerato nel testo e nel contesto; se questo è rimasto dubbio 1148 VII,2,2 | eparchiale poi esamini i conti presentati dall’economo 1149 XXIX,2 | contro una legge canonica che contiene una clausola che proibisce 1150 VII,1,1 | le lettere dei Vescovi, contino i voti e, stesa la relazione 1151 Prel | politiche; le stesse perciò continuano tuttora ad aver vigore non 1152 XXIX,2 | legittimamente per trent’anni continui e completi; invece contro 1153 XXIX,3,1 | anche a chi legittimamente contraddice, le notizie e le prove che 1154 X,2 | due entro quattro mesi ha contradetto per iscritto.~Can. 361~(= 1155 VII,4 | qualunque modo che sia in contrasto con la santità del luogo 1156 X,1,2 | mentre gli alunni imparano a controllarsi, usando saggiamente la libertà, 1157 XXII | autorevoli in modo da dirimere la controversia per mezzo di un volontario 1158 IV,2 | Patriarca cerchi di comporre le controversie che eventualmente sorgessero 1159 XVI,7,2 | luogo della dispensa o della convalida concessa per il foro esterno 1160 X,3 | autenticamente di questa convenienza, però, spetta al Vescovo 1161 XVII | chiedono spontaneamente di convenire alla piena comunione con 1162 XV,3,1 | la quale è necessario che converga la sollecitudine dei genitori, 1163 XVI,4 | della sua disposizione alla conversione, il confessore somministri 1164 XVI,4 | condotti dallo Spirito Santo si convertono di cuore a Dio e mossi dal 1165 XV,3,2 | università, vi siano dei convitti e dei centri universitari 1166 XV,3 | perseguire una fraterna convivenza con gli altri.~Can. 630~§ 1167 X,1,1 | costantemente aggiornata e cooperando concordemente tra loro e 1168 I | sua condizione e funzione, cooperano all’edificazione del Corpo 1169 XVI,6,2 | tutti coloro che vi hanno cooperato positivamente;~ chi ha 1170 XIV | formano un unico presbiterio, cooperino ardentemente nella evangelizzazione.~§ 1171 XII,2 | degli statuti, ai membri cooptati perpetuamente le lettere 1172 XII,2 | ascritto a un’eparchia, con la cooptazione perpetua.~Can. 561~(CIC83, 1173 XV,2,2 | iniziative catechistiche in modo coordinato e più efficace e inoltre 1174 XVI,7,3 | 1084 §1) §1. L’impotenza copulativa antecedente e perpetua, 1175 XV,3 | cristiani s’impegnino con grande coraggio perché i benefici adeguati 1176 IV,2 | per favorire la pietà, per correggere gli abusi e per approvare 1177 X,1 | cristiana, la quale per la sua corresponsabilità dev’essere sollecita alle 1178 XX,1,1 | se il numero delle schede corrisponda al numero degli elettori; 1179 XXIII,4 | assicuri anche che le rendite corrispondano appieno agli oneri aggiunti, 1180 IV | decoroso sostentamento, corrispondente al proprio titolo, fermo 1181 XVI,6,2 | qualità fisiche e psichiche corrispondenti con l’ordine sacro da ricevere;~( 1182 XIX,1,2 | diritti e di doveri che corrispondono alla loro indole.~Can. 921~( 1183 XV,3 | educazione dei figli, renderli coscienti del proprio diritto e dovere, 1184 IX | di pareri nasca una santa cospirazione di forze per il bene comune 1185 | costei 1186 VII,1,4 | dei consultori eparchiali, costituendo l’Amministratore dell’eparchia, 1187 X,1,2 | Madre di Dio, che Cristo costituì Madre di tutti gli uomini;~ 1188 XXI | conferita; cessando la causa che costituiva il fine della delega; con 1189 XXIX,3,3 | ciò che è essenzialmente costitutivo degli istituti e degli atti 1190 XII,4 | mezzo dell’osservanza delle costituzioni, e che si avvicinano agli 1191 XVI,4 | senza loro colpa, sarebbero costretti a rimanere a lungo privi 1192 I | essere immuni da qualsiasi costrizione nella scelta dello stato 1193 XV,2,1 | lavoro, che contribuisce a costruire la pace nella terra e a 1194 XV,3,1 | della scuola cattolica di creare un ambiente di comunità 1195 XV,3,1 | insieme secondo la nuova creatura che col battesimo sono diventati, 1196 XV,3 | per aver generato nuove creature per mezzo del battesimo, 1197 XVI,6,3 | altro presbitero, se lo crede opportuno, di informarsi 1198 X,1,2 | evangelizzazione coi non credenti o i non cristiani o con 1199 XV,3,1 | della propria personalità a crescere insieme secondo la nuova 1200 XV,3 | col corredo delle virtù cristiane siano formati a conoscere 1201 VIII | territorio o con qualche altro criterio, è affidata alla cura pastorale 1202 XVI,3 | comunione, il sacrificio cruento della Croce, per significare 1203 XV,3,1 | perseguire le finalità culturali e la formazione umana e 1204 XV,1 | libertà e la diversità delle culture.~Can. 604~E’ compito soprattutto 1205 IV,4 | quanto è possibile, non si cumulino nelle stesse persone gli 1206 XXVII,1 | commesso più delitti e il cumulo delle pene sembra eccessivo;~( 1207 XVIII | fraterna stima delle cose e dei cuori.~Can. 904~§1. Siano promosse 1208 XIX,1,1 | legittimamente in tutela o curatela a un altro, per un motivo 1209 XIX,1,1 | quasi-domicilio del tutore o del curatore.~Can. 916~(cf CIC83, C.107 § 1210 IV,4 | gli uffici di entrambe le curie del Patriarca.~Can. 115~§ 1211 VII,1,2 | moderatore, promotore e custode di tutta la vita liturgica 1212 XVI,7,1 | aiuto affinché, osservando e custodendo fedelmente il patto matrimoniale, 1213 XV,1 | assistenza dello Spirito Santo, custodisse santamente la verità rivelata, 1214 XXIX,3,1 | che forse sono contrarie dando loro l’opportunità di rispondere, 1215 XIX,2 | CIC83, C.128) Chiunque danneggia illegittimamente un altro 1216 XXIII,2 | alcun modo e non subiscano danneggiamenti, stipulando allo scopo, 1217 XV,2,2 | di istituti religiosi la daranno a norma dei cann. 479 e 1218 XVI,8,4 | Patriarca, il quale non può darlo se non col consenso del 1219 XX,1,1 | a nome proprio, non può darne se non uno solo.~Can. 951~( 1220 XVIII | di unità della Chiesa e darsi da fare partecipando ingegnosamente 1221 XXIX,3,3 | Chi abusa della potestà datagli dal privilegio sia ammonito 1222 XXIX,3 | privilegio, di conseguire davvero qualche grazia.~(= CIC83, 1223 VII,3 | sacerdote provvisto delle debite potestà e facoltà.~Can. 1224 IV,7 | ecclesiastiche degli studi, nonché i decani delle facoltà di teologia 1225 VII,2,2 | che sono concluse da un decennio, conservando un breve sommario 1226 XXII | autorità superiore che può deciderla soltanto per una grave causa 1227 XI | con cui poter provvedere decorosamente, nel rispetto anche delle 1228 IV | cui possa provvedere a un decoroso sostentamento, corrispondente 1229 XXX,1 | all’inizio, ma per tutto il decorso del tempo richiesto per 1230 XXVIII,1,2| 1721) §1. Se il Gerarca ha decretato che deve avviarsi il giudizio 1231 VII,3 | i giorni che il parroco dedica annualmente agli esercizi 1232 X,2 | dichiarato per iscritto di dedicarsi al servizio della nuova 1233 XVI,8,2 | comune.~Can. 871~§1. Siano dedicate con la consacrazione le 1234 XVI,6,2 | allo stesso ordine e che si dedicherà perpetuamente al ministero 1235 X,1,1 | chiarezza e coltivarla con dedizione; a norma del diritto particolare 1236 IV,2 | fermo restando il diritto di deferirle in qualunque tempo al Romano 1237 VII,1,1 | caso contrario il Patriarca deferisce la cosa alla Sede Apostolica.~ 1238 XVI,6,2 | 762, §1, n. 4 o gli altri deferiti al foro giudiziale, ma non 1239 IV,6 | della Chiesa patriarcale definisca più dettagliatamente i diritti 1240 X,1,1 | speciali circostanze e vengono definiti in modo più concreto i punti 1241 XVIII | li frequentano o in essi degenti, possano ottenere l’aiuto 1242 IV | assegnata col suo consenso una degna sede di abitazione e che 1243 XVI | locali nei quali celebrare degnamente il culto divino, il Vescovo 1244 XII,1,2 | Signore riconoscono veramente degni e idonei all’ufficio di 1245 VII,2,1 | presbiterale e inoltre alcuni delegati del consiglio pastorale, 1246 XVI,8,5 | voto, ossia la promessa deliberata e libera fatta a Dio di 1247 XXVIII,1,2| consenso del Gerarca dalla cui deliberazione è stato avviato il giudizio.~§ 1248 XXVII,1 | delitto, in modo tale che né i delinquenti siano spinti verso i precipizi 1249 XII,1,3 | temporanei, è diventato demente, anche se non può emettere 1250 XVI,4 | formalmente ritrattato la falsa denuncia e non sia disposto a riparare 1251 XXIII,2 | sui beni ecclesiastici; depositare una copia autentica di essi 1252 XXIII,4 | luogo sicuro in cui siano depositati il denaro e i beni mobili 1253 XVI | persone legittimamente a ciò deputate e per mezzo di atti approvati 1254 X | sacra ordinazione, sono deputati a essere ministri della 1255 XVI,1 | e sugli obblighi che ne derivano e siano preparati bene alla 1256 XXI | apposte.~§2. Invece l’atto derivante da potestà delegata che 1257 XXIII,2 | inosservanza del diritto civile non derivi del danno alla Chiesa;~ 1258 Prel | del Codice non abrogano né derogano alle convenzioni stipulate 1259 XXIX,2 | Nessuna consuetudine può derogare in alcun modo al diritto 1260 XXIX,3 | espressamente aggiunto una clausola derogatoria.~Can. 1516~(cf CIC83, C. 1261 XX,1,1 | atti della elezione siano descritti accuratamente da colui che 1262 X,2 | eparchiale della eparchia a cui desidera essere ascritto, sottoscritta 1263 XVIII | pregare il Signore per questa desiderata pienezza di unità della 1264 IV,2 | non ottengono l’effetto desiderato, deferisca la cosa al Romano 1265 XII,1,1 | ordine o di una congregazione designano all’incarico di visitatore, 1266 VII,1,4 | nel tempo opportuno può designarne più di uno, che si succedono 1267 XII,1,3 | non prevedono il modo di designazione degli economi, essi siano 1268 XXVII,1 | ammonito almeno una volta a desistere dal delitto, dandogli un 1269 XXVII,1 | competente, oppure di una casa destinata alla penitenza e all’emendamento 1270 IV,2 | eparchiali e agli altri destinatari per mezzo del Patriarca, 1271 X,3 | discernimento spirituale destinino i beni temporali a un uso 1272 VII,3 | vicario parrocchiale si desumano dal diritto comune e particolare, 1273 IV | principale da cui il Patriarca desume il titolo. Questa sede non 1274 VII,1,5 | Amministratore apostolico si desumono dalla lettera della sua 1275 VII,1,3 | costituito dal Patriarca, li determina lo stesso Patriarca dopo 1276 XIV | ordinato il catecumenato, determinando che cosa devono garantire 1277 III,2 | Chiesa, alla quale spetta determinarne il ruolo nel Concilio.~Can. 1278 X,3 | tempo di ferie annuali, da determinarsi nel diritto particolare.~ 1279 VII,2,5 | le parrocchie secondo la determinazione stabilita dal Vescovo eparchiale.~ 1280 XII,3 | ciascuna Chiesa sui iuris dettare norme più dettagliate sugli 1281 XV,2,1 | si il ricorso solo in devolutivo, che deve essere definito 1282 VII,3 | spirituale mediante una devota e frequente accoglienza 1283 X,3 | liturgiche e specialmente nella devozione verso il mistero dell’Eucaristia; 1284 XV,4 | libri di preghiere o di devozioni destinati all’uso pubblico 1285 VII,1,2 | le vocazioni sacerdotali, diaconali, monastiche e di tutti gli 1286 X,1,2 | propria Chiesa sui iuris sulla diaconia della liturgia, della parola 1287 X,1,2 | a esercitare i ministeri dialogando anche con gli intellettuali 1288 XXX,2 | giorni, a meno che non si dica che il mese e l’anno si 1289 III,1 | dalla natura delle cose, i Dicasteri e le altre istituzioni della 1290 | dice 1291 XXIX,1 | o deroga ad essa, se lo dichiara espressamente, o se è ad 1292 XXVIII,1,2| imputato, il giudice deve dichiararlo con sentenza e assolvere 1293 XVI,7,4 | seguenti:~ la parte cattolica dichiari di essere pronta ad allontanare 1294 XII,1,3 | ordine o congregazione è il diciasettesimo anno compiuto; a riguardo 1295 XII,1,2 | caso è sufficiente l’età di diciassette anni;~ coloro che entrano 1296 XI | annunziarla e, se occorre, difenderla.~§2. Hanno pure il diritto 1297 VII,2,2 | promotore di giustizia e il difensore del vincolo, i notai e altre 1298 XXVIII,1,2| CIC83, C.1725) Oltre alle difese e alle osservazioni consegnate 1299 VII,3 | decida se accettarla oppure differirla; il Vescovo eparchiale deve 1300 X,1,1 | agli stessi fini, anche se differiscono di nome, sono equiparati 1301 XVI,7,2 | matrimonio non può essere differito senza probabile pericolo 1302 XXIX,3,3 | emanato le leggi.~§2. Se è difficile ricorrere all’autorità a 1303 VII,2,5 | trovano in situazioni più difficili oppure sono angustiati da 1304 XV,4 | d’anime abbiano cura di diffondere copie della Sacra Scrittura 1305 XII,1,3 | diritto eparchiale che sia diffusa in più eparchie dello stesso 1306 XV,2,2 | che la catechesi abbia una dimensione ecumenica presentando un’ 1307 X,1,2 | essere una delle necessarie dimensioni di qualsiasi disciplina 1308 XXIII,4 | obblighi da adempiere non siano dimenticati.~§2. Vi sia un libro, e 1309 X,2 | all’eparchia, né da essa dimetterlo, o concedere validamente 1310 XVI,7,2 | sui iuris e attualmente dimoranti entro i confini del territorio 1311 XVI,6,3 | consacrata dove il candidato ha dimorato per qualche tempo, sulle 1312 XX,1,2 | eleggere, a meno che non dimostri che è stato trattenuto dall’ 1313 XV,2,1 | che è via, verità e vita; dimostrino come le cose terrene e le 1314 VII,2,5 | CIC83, C.554) §1. Il Vescovo diocesano nomini all’ufficio di protopresbitero, 1315 VI,2 | Can. 175~Queste Chiese dipendono immediatamente dalla Sede 1316 VII,3 | se non è espressamente diposto diversamente ed eccettuato 1317 XVI,4 | CIC83, C.1388) di diretta violazione del sigillo sacramentale;~(= 1318 XVIII | parola di Dio, coloro che dirigono gli strumenti della comunicazione 1319 XXIX,1 | causa, se non è penale, è da dirimersi secondo i canoni dei Sinodi 1320 XX,1,1 | certa persona o più persone dis- giuntamente;~ segreto, 1321 XVII | medesimo si prevedono gravi disagi per la Chiesa o per lo stesso, 1322 XVI,7,3 | tutti gli ascendenti e i discendenti.~§2. Nella linea collaterale 1323 XV,2,2 | fede e venga formato il discepolo di Cristo attraverso una 1324 XIX,2 | proprio giudizio, non si discosti dal loro consiglio specialmente 1325 VII,3 | ritiene idoneo, esclusa ogni discriminazione di persone; per dare il 1326 IV,8 | dopo che la cosa è stata discussa nel Sinodo stesso, porgere 1327 IV,8 | Patriarca, il quale dopo aver discusso della cosa nel Sinodo dei 1328 XV,2,1 | istituzioni, secondo il disegno di Dio Creatore, sono ordinate 1329 XIX,1,2 | giuridica, o per la parte dismembrata sia eretta una nuova persona 1330 VII,1,2 | inoltre, essendo il principale dispensatore dei misteri di Dio, si adoperi 1331 XVI,7,7 | cessi l’impedimento o che si dispensi da esso, e che almeno la 1332 XXVII,1 | verso i precipizi della disperazione, né i freni siano allentati 1333 III,2 | azione unita dei Vescovi dispersi nel mondo, se essa è indetta 1334 XVI,4 | numero dei penitenti, non c’è disponibilità di sacerdoti per amministrare 1335 XXVIII,1,2| CIC83, C.1668 b) La parte dispositiva della sentenza si pubblichi 1336 XII,1,3 | imposizione dell’esclaustrazione è disposta dalla stessa autorità su 1337 VII,1,2 | Patriarchi per qualunque ragione dissentono, la cosa venga deferita 1338 XVI,8,3 | Signore, oppure la debita distensione della mente e del corpo.~ 1339 X,1,2 | acuto senso critico, possano distinguere più facilmente il vero dal 1340 IV,4 | Sede, la curia patriarcale, distinta dalla curia dell’eparchia 1341 IV,1 | Can. 64~Siano indicati distintamente dal diritto particolare 1342 XII,1,1 | a nessuno poi è lecito distogliere in alcun modo i membri da 1343 XIV | ingiuste vessazioni sia distolto dalla Chiesa.~Can. 587~§ 1344 XVI,3 | 709~(cf CIC83, C.910) §1. Distribuisce la Divina Eucaristia il 1345 XVI,3 | Divina Eucaristia deve essere distribuita nella celebrazione della 1346 XV,4 | esposte, vendute oppure distribuite icone o immagini estranee 1347 VII,2,2 | segreto.~§2. Ogni anno si distruggano gli atti delle procedure 1348 VII,1,4 | specialmente di sottrarre, distruggere o modificare, sia personalmente 1349 XX,1,1 | scrutini, le schede siano distrutte.~§5. Tutti gli atti della 1350 XXIII,2 | alla sua cura non vengano distrutti in alcun modo e non subiscano 1351 XXVII,2 | oppure chi ha alterato, distrutto o occultato un documento 1352 XIX,1,2 | persona giuridica, i suoi beni diventano [proprietà] della persona 1353 XVI,7,2 | poi l’impedimento occulto diventasse pubblico.~ 1354 XXIII,4 | esecuzione degli oneri imposti è diventata impossibile per la diminuzione 1355 XII,1,2 | per altra grave causa sono divenuti meno adatti all’adempimento 1356 X,4 | ricevuta validamente, non diviene mai nulla; il chierico tuttavia 1357 XIX,1,2 | giuridica, devono essere divisi, secondo l’onesto e il giusto, 1358 XIX,1,2 | persona giuridica viene diviso in modo che o una parte 1359 XXVII,1 | remissione stessa non sia divulgata, se non nella misura in 1360 XXVII,2 | uno scritto pubblicamente divulgato, o in altro modo servendosi 1361 XV,3,3 | amministrazione, la nomina dei docenti o la cessazione dall’ufficio, 1362 VII,2,3 | a sei e non superiore a dodici; se per qualsiasi causa 1363 XIV | semplice esposizione di dogmi e di precetti, ma una formazione 1364 XVI,4 | cuore a Dio e mossi dal dolore dei peccati fanno il proposito 1365 XVI,6,2 | ha mutilato gravemente e dolosamente se stesso o un altro o che 1366 XXII | questa richiesta s’intende domandata per il diritto stesso anche 1367 XVI,6,2 | CIC83, C.1049 §1) §1. Nelle domande per ottenere la dispensa 1368 XXIII,2 | ecclesiastici non faccia donazioni, attingendo dai beni mobili 1369 XVI,8,3 | Epifania, l’Ascensione, la Dormizione della Santa Madre di Dio 1370 XXIII,4 | mobili assegnati a titolo di dotazione, al fine specifico di custodire 1371 XV,1 | delle enunciazioni delle dottrine, nelle diverse Chiese si 1372 XVI,7,8 | provvedere opportunamente al doveroso sostentamento e all’educazione 1373 VII,1,3 | causa delle ferie che non dovranno protrarsi oltre un mese.~ 1374 VII,1,3 | compiere le funzioni che dovrebbe compiere lo stesso Vescovo 1375 IV,2 | e l’obbedienza che sono dovute al Pastore supremo della 1376 XXIX,1 | oppure spiega una legge dubbia, non è retroattiva.~§3. 1377 XVI,7,6 | prudentemente che tale stato di cose durerà per un mese.~§2. Nell’uno 1378 X,1,2 | il curricolo degli studi duri almeno per un triennio, 1379 | ebbe 1380 IX | unanime, che in qualunque modo ecceda la competenza di questa 1381 XXIII,2 | si determinino gli atti eccedenti i limiti e il modo dell’ 1382 XXI | deve ritenere che abbia ecceduto i limiti del suo mandato, 1383 X,1,1 | dottrina attingendo da questo eccellentissimo tesoro da loro trasmesso.~ 1384 X,3 | della stessa dignità senza eccepire nulla, a meno che essi non 1385 XXVIII,1,3| C.1730) §1. Per evitare eccessivi ritardi del giudizio penale, 1386 XII,1,3 | in casi speciali e in via eccezionale, per concessione del Superiore 1387 XXVII,2 | religione o la Chiesa o eccita all’odio e al disprezzo, 1388 VII,3 | parrocchia, le questioni economiche e quali siano i diritti 1389 XXIII,3 | con esattezza sullo stato economico della persona giuridica 1390 IV | riconosciuta già dai primi Concili Ecumenici, nella Chiesa vige l’istituzione 1391 XVI,8,2 | Can. 870~(= 1215) Non si edifichi nessun edificio destinato 1392 XV,4 | della concordanza con l’edizione approvata, da un attestato 1393 XV,3 | scegliere gli strumenti educativi necessari o utili.~§3. E’ 1394 XV,3 | altri una parte del compito educativo, come pure di scegliere 1395 XVI,1 | fondata speranza che esso sarà educato nella fede della Chiesa 1396 XVI,7,8 | Can. 865~(= CIC83, C.1154) Effettuata la separazione dei coniugi, 1397 XVI,3 | Sangue che doveva essere effuso per noi, instaurando un 1398 XII,1,3 | tutti gli altri parroci e in egual misura è sottoposto al Vescovo 1399 XXVIII,1,1| il promotore di giustizia einoltre, a suo prudente giudizio, 1400 I | lodi divine, ad essi già elargisce varie prerogative che sono 1401 VII,1,1 | elezione.~§2. I Vescovi eleggano liberamente colui che davanti 1402 XIX,2 | diritto, a riguardo ai suoi elementi esterni, si presume valido.~ 1403 XVI,7,5 | matrimonio stesso o qualche elemento essenziale del matrimonio 1404 XI | diritti e doveri che sono elencati nei canoni di questo titolo.~ 1405 VII,2,3 | conveniente dei membri sia eletta, a norma del diritto particolare 1406 III,2 | obbligante, anche i decreti che emana il Collegio dei Vescovi 1407 VI,1 | norme, questo Consiglio può emanarle anche nei casi in cui il 1408 XIX,1,1 | quasi-domicilio proprio; inoltre se è emancipato legittimamente a norma del 1409 XVI | cui nei §§2, 3 e 4 non si emanino norme di diritto particolare 1410 XXII | rescinderlo e revocarlo, ma non emendarlo, a meno che per diritto 1411 XXVIII,1,2| Se dalla discussione è emersa la necessità di raccogliere 1412 XV,2 | quali deve avere un posto eminente l’omelia liturgica, sia 1413 XV,1 | collaborare con gli uomini eminenti nelle altre scienze con 1414 X,1,2 | Dio e dai sacramenti, l’energia per la loro vita spirituale 1415 I | devono dedicare le proprie energie, ciascuno secondo la sua 1416 XII,1,2 | diciassette anni;~ coloro che entrano nel monastero indotti da 1417 XII,1,2 | secondo il tipico possono entrare nella clausura.~§2. Le parti 1418 VII,2,2 | cancelliere; a nessuno è lecito entrarvi senza la licenza del solo 1419 Prel | 6~(cf CIC83, C.6) Con l’entrata in vigore del Codice:~ 1420 XXVII,1 | eccetto quelle che sono enumerate nel can. 1402, §2; il Patriarca 1421 XV,1 | il Collegio dei Vescovi enunciano, quando esercitano il magistero 1422 XXIX,1 | 1505~(cf CIC83, C.606) L’enunciazione di un discorso con il genere 1423 XV,1 | che, tra la varietà delle enunciazioni delle dottrine, nelle diverse 1424 XVI,8,3 | Signore nostro Gesù Cristo, l’Epifania, l’Ascensione, la Dormizione 1425 XXII | tra loro per cercare un’equa soluzione, ricorrendo eventualmente 1426 XXVII,1 | contenere le pene entro equi limiti, se il reo ha commesso 1427 XV,3,2 | perseguono lo stesso fine sono equiparate all’università cattolica 1428 VII,2,2 | sui iuris in un altro modo equivalente, fermo restando sempre che 1429 XXIII,4 | sono state osservate, gli eredi siano ammoniti sull’obbligo 1430 XII,1,2 | Sede Apostolica.~ Gli eremiti~Can. 481~(cf CIC83, C.603) 1431 XVI,6,2 | delitto di apostasia, di eresia oppure di scisma;~ chi 1432 XXVII,2 | ravvede, sia punito come eretico oppure come apostata con 1433 XVI,8,2 | divino non possono essere eretti se non con la licenza del 1434 XII,1,3 | congregazioni; ma non le eriga se non dopo aver consultato 1435 VII,1,2 | indirettamente un fine spirituale erigendole, approvandole, lodandole 1436 XII,1,3 | diversamente, o sopprimerle ed erigerne delle nuove, appartiene 1437 VII,1,4 | determinano il modo con cui erogare gli emolumenti.~Can. 231~( 1438 XXIII,4 | di amministrazione e di erogazione dei beni, fermo restando 1439 XXIX,3,2 | atto amministrativo, se ha errato in qualche modo nell’esecuzione 1440 XXVII,2 | dottrina condannata come erronea dal Romano Pontefice o dal 1441 XV,4 | che l’opera è immune da errori circa la fede cattolica 1442 X,1 | regolamento dei corsi e degli esami.~ 1443 XIII | i loro statuti non sono esaminati dalla competente autorità; 1444 XX,1,1 | presidente della elezione esaminino se il numero delle schede 1445 XXIII,3 | di essere informati con esattezza sullo stato economico della 1446 XII,1,2 | CIC83, C.687) Il membro esclaustrato rimane legato ai voti ed 1447 XII,1,2 | della causa di dimissione lo escluda, da due ammonizioni, con 1448 IV,4 | si distingua per onestà, escludendo però, per la validità, chiunque 1449 XVI,7,5 | atto positivo di volontà escludono il matrimonio stesso o qualche 1450 IV,3 | affari che appartengono alla esclusiva competenza del Sinodo dei 1451 XVI,7,6 | scusi;~ nel luogo anche esclusivo di un’altra Chiesa sui iuris, 1452 IV,2 | Patriarca non può rendere esecutive le stesse convenzioni se 1453 XXIII,4 | e a lui tutti gli altri esecutori, adempiuto perfettamente 1454 X,1,2 | a un metodo accurato di esegesi, i tratti principali dell’ 1455 IV,5 | o cercare che gli altri eseguano le speciali norme che il 1456 VI,1 | questo Consiglio o quando per eseguirli è richiesto il consenso 1457 VI,1 | cose che non possono essere eseguite se non con il consenso del 1458 VII,1,1 | relazione circa lo scrutinio eseguito, la sottoscrivano assieme 1459 X,3 | nello stesso tempo modelli esemplari per il gregge.~Can. 369~( 1460 XII,1,1 | ordine o congregazione; è esentato dalla potestà dei Superiori 1461 X,1,1 | C.262) §2. Il seminario è esente dal governo parrocchiale; 1462 XXVII,2 | adeguata.~Can. 1465~Colui che, esercitando un ufficio, un ministero 1463 VII,3 | canonica; ma non gli è lecito esercitarla se non dopo la presa del 1464 XVI,6,2 | avendo la proibizione di esercitarlo per qualche pena canonica.~( 1465 XII,1,1 | opere di apostolato che sono esercitate dai membri.~Can. 417~(cf 1466 XXVII,2 | cosa affinché qualcuno che esercitava un ufficio, un ministero 1467 XII,1,2 | monastero sui iuris non eserciti insieme l’ufficio di economo 1468 VII,1,3 | coadiutore e il Vescovo ausiliare esibiscano la lettera di provvisione 1469 XVI,3 | la Divina Liturgia se non esibisce al rettore della chiesa 1470 VII,1,3 | eparchiali.~(cf 404 §2) §4. All’esibizione della lettera di provvisione 1471 XVI,6,1 | precedenza tutte le testimonianze esigite dal diritto.~Can. 752~(cf 1472 X,3 | afflitti, i perseguitati, gli esiliati e i profughi.~(cf CIC83, 1473 VII,1,4 | per prigionia, confino, esilio oppure inabilità del Vescovo 1474 XVI,6,2 | ignoranza degli impedimenti non esime dagli stessi.~Can. 766~( 1475 XII,1,1 | della comune utilità, può esimere dal governo del Vescovo 1476 X,2 | rifiutata, a meno che non esistano cause gravi.~§2. Se lo comporta 1477 XVI,7,1 | ancora qualche dubbio sull’esistenza di un impedimento, il parroco 1478 XVI,4 | requisiti e inoltre siano esortati, anche nel caso di pericolo 1479 XXVII,1 | ammoniscano, li rimproverino, li esortino con ogni magnanimità e dottrina, 1480 XII,1,3 | consenso del suo consiglio può espellere il membro informando prontamente 1481 X,1,2 | siano delle esercitazioni ed esperienze che contribuiscano soprattutto 1482 VII,2,2 | di alcune persone idonee esperte anche, per quanto è possibile, 1483 XX,1,1 | accuratamente da colui che espleta la funzione di attuario 1484 VIII | questi privilegi e insegne, espletata la funzione, si osservi 1485 XX,1 | uffici che non possono essere espletati insieme convenientemente 1486 XXI | potestà delegata si perde espletato il mandato; scaduto il tempo 1487 I | Santo, chiedono con volontà esplicita di essere incorporati ad 1488 XV,4 | eparchia, ma è richiesto l’esplicito consenso del Gerarca del 1489 XV,1 | profondamente, la annunciasse e l’esponesse fedelmente, ha il diritto 1490 XVI,1 | consentano.§2. Il bambino esposto o trovatello, se non risulta 1491 XXIX,3 | che, purché, o di un’altra espressione di uguale significato nella 1492 XXVII,1 | penale, anche se la legge usa espressioni precettive, il giudice, 1493 XVI,6,2 | episcopato o del presbiterato, o essendone privo o avendo la proibizione 1494 XII,1,3 | complessivamente non si estenda mai per un tempo più breve 1495 XXVII,1 | benigna.~§2. Non è lecito estendere una pena da persona a persona 1496 XIV | Can. 589~I missionari sia esteri sia autoctoni siano idonei 1497 XXVII,1 | 2. Posta la violazione esterna di una legge penale o di 1498 XV,3 | possano al più presto essere estesi a tutto il mondo e a tutti 1499 XVI,6,1 | una volta concesse non si estinguono col venir meno il diritto 1500 XII,1,2 | in esercitazioni adatte a estirpare i vizi, a padroneggiare 1501 XXVII,1 | La remissione della pena estorta con violenza o con timore 1502 XV,4 | distribuite icone o immagini estranee all’autentica arte sacra, 1503 X,3 | fronte al mondo dei beni eterni e con discernimento spirituale 1504 XVI,3 | Signore ci consegnò i misteri eucaristici.~Can. 709~(cf CIC83, C.910) § 1505 XXIII,3 | necessità urgente, l’utilità evidente, la pietà, la carità o un 1506 XXVIII,1,2| giudizio penale, se consta con evidenza che il delitto non è stato


1004-714 | 716-colti | coman-evide | evita-orazi | ordin-scapi | scatu-xxx

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License