Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

CCEO

IntraText CT - Lettura del testo

  • TITOLO XV IL MAGISTERO ECCLESIASTICO
    • Capitolo II IL MINISTERO DELLA PAROLA DI DIO
      • Art. II La formazione catechistica
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

Art. II

La formazione catechistica

Can. 617

(cf CIC83, C.773) E’ grave obbligo delle singole Chiese sui iuris, ma specialmente dei loro Vescovi, di insegnare la catechesi con la quale si porti a maturità la fede e venga formato il discepolo di Cristo attraverso una conoscenza più profonda e più ordinata della dottrina di Cristo e un’adesione sempre più stretta alla sua Persona.

Can. 618

(CIC83, C.775 §2) I genitori per primi hanno l’obbligo di formare i figli nella fede e nella pratica della vita cristiana con la parola e l’esempio; lo stesso obbligo hanno coloro che fanno le veci dei genitori e i padrini.

Can. 619

Oltre alla famiglia cristiana, la parrocchia stessa e inoltre qualsiasi comunità ecclesiale devono curare l’istruzione catechistica dei loro membri e la loro integrazione nella comunità stessa, offrendo quelle condizioni con le quali possano vivere nel modo più pieno ciò che hanno imparato.

Can. 620

Le associazioni e i movimenti e i circoli di fedeli cristiani che mirano sia a fini di pietà e di apostolato, sia a opere di carità e di aiuto, curino la formazione religiosa dei loro membri sotto la guida del Gerarca del luogo.

Can. 621

§1. Compete al Sinodo dei Vescovi della Chiesa patriarcale o al Consiglio dei Gerarchi, entro i confini del territorio della propria Chiesa, emanare delle norme sull’istruzione catechistica da riunire ordinatamente in un direttorio catechistico, osservando quanto è stato stabilito dalla suprema autorità della Chiesa.

§2. Nel direttorio catechistico si tenga conto dell’indole speciale delle Chiese orientali, in modo che nell’insegnamento della catechesi risplendano l’importanza della Bibbia e della liturgia e le tradizioni della propria Chiesa sui iuris nella patrologia, nell’agiografia e nella stessa iconografia.

§3. E’ compito del Sinodo dei Vescovi della Chiesa patriarcale o del Consiglio dei Gerarchi curare che i catechismi siano adattati ai vari gruppi di fedeli cristiani e siano provvisti anche di sussidi e strumenti, e che inoltre siano promosse varie iniziative catechistiche e accordate tra loro.

Can. 622

§1. In ogni Chiesa sui iuris vi sia una commissione catechistica, che può essere costituita anche con altre Chiese sui iuris per lo stesso territorio o regione socio-culturale.

(CIC83, C.775 §3) §2. La commissione catechistica abbia a sua disposizione anche un centro catechistico (CIC83, C.780), che ha il compito di essere di aiuto alle stesse Chiese per organizzare iniziative catechistiche in modo coordinato e più efficace e inoltre per servire alla formazione, anche permanente, dei catechisti.

Can. 623

§1. E’ compito del Vescovo eparchiale promuovere, dirigere e regolare l’insegnamento catechistico nella sua eparchia con la massima sollecitudine.

§2. A questo fine vi sia nella curia eparchiale un centro catechistico eparchiale.

Can. 624

(cf CIC83, C.777) §1. Il parroco deve mettere il massimo impegno, rispettando le norme stabilite dalla competente autorità, per insegnare la catechesi a tutti coloro che sono stati affidati alla sua cura pastorale, di qualunque età e condizione siano.

(cf CIC83, C.776) §2. I presbiteri e i diaconi addetti alla parrocchia sono tenuti a dare la collaborazione ai parroci; i membri poi di istituti religiosi la daranno a norma dei cann. 479 e 542.

§3. Gli altri fedeli cristiani debitamente formati diano volentieri la loro collaborazione all’insegnamento della catechesi.

Can. 625

(cf CIC83, C.776) E’ necessario che la catechesi abbia una dimensione ecumenica presentando un’immagine retta delle altre Chiese e Comunità ecclesiali; tuttavia bisogna comunque curare che sia messa al sicuro la retta prospettiva della catechesi cattolica.

Can. 626

Si ricordino tutti coloro che si dedicano alla catechesi che rappresentano la Chiesa e che sono stati mandati a comunicare la parola rivelata di Dio e non la propria; perciò propongano integra la dottrina della Chiesa, nel modo però adatto ai catechizzandi e rispondendo alle esigenze della loro cultura.




Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License