Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

CCEO

IntraText CT - Lettura del testo

  • TITOLO XV IL MAGISTERO ECCLESIASTICO
    • Capitolo III L’EDUCAZIONE CATTOLICA
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

Capitolo III

L’EDUCAZIONE CATTOLICA

Can. 627

(cf CIC83, C.793) §1. La cura di educare i figli spetta anzitutto ai genitori e a coloro che ne fanno le veci; perciò è loro compito, nell’ambito della famiglia cristiana illuminata dalla fede e animata dall’amore vicendevole, educare i figli specialmente nella pietà verso Dio e nell’amore del prossimo.

§2. Se le proprie forze non bastano per provvedere all’educazione integrale dei figli, spetta ancora ai genitori affidare ad altri una parte del compito educativo, come pure di scegliere gli strumenti educativi necessari o utili.

§3. E’ necessario che i genitori abbiano la giusta libertà nella scelta degli strumenti di educazione, fermo restando il can. 633; perciò i fedeli cristiani s’impegnino affinché questo diritto sia riconosciuto dalla società civile e sia sostenuto anche con opportuni sussidi secondo le esigenze della giustizia.

Can. 628

(cf CIC83, C.794 §1) §1. E’ compito della Chiesa, per aver generato nuove creature per mezzo del battesimo, curare la loro educazione cattolica assieme ai genitori.

§2. Tutti coloro a cui è stata affidata la cura delle anime devono aiutare i genitori nell’educazione dei figli, renderli coscienti del proprio diritto e dovere, e provvedere all’educazione religiosa specialmente della gioventù.

Can. 629

(cf CIC83, C.795) Tutti gli educatori curino di tendere alla formazione integrale della persona umana in modo che i giovani, coltivando armoniosamente le doti fisiche, intellettuali e morali, col corredo delle virtù cristiane siano formati a conoscere e amare Dio più perfettamente, a stimare i valori umani e morali con retta coscienza, ad abbracciarli con vera libertà e, coltivando insieme il senso della giustizia e della responsabilità sociale, a perseguire una fraterna convivenza con gli altri.

Can. 630

§1. I fedeli cristiani s’impegnino con grande coraggio perché i benefici adeguati all’educazione e all’istruzione possano al più presto essere estesi a tutto il mondo e a tutti gli uomini avendo una cura speciale per coloro che sono meno fortunati.

§2. Tutti i fedeli cristiani favoriscano le iniziative della Chiesa utili a promuovere l’educazione, specialmente per fondare, dirigere e sostenere le scuole.




Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License