Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
vixerit 1
vixisti 1
vizi 6
vizio 34
viziose 1
viziosi 3
vizioso 1
Frequenza    [«  »]
34 stimò
34 vedete
34 viva
34 vizio
33 anna
33 carta
33 contraddittori
P. Antonio Maria Tannoia
Della Vita ed Istituto del venerabile servo di Dio Alfonso M. Liguori...

IntraText - Concordanze

vizio
   Libro,  Capitolo
1 1, 3 | quanto faccia vergogna il vizio ad un onesto Cavaliere. 2 1, 5 | Attestano tutti, che il vizio non prese mai piede nel 3 1, 12| peccato, languivano nel vizio e nella dissolutezza. ~Per 4 1, 12| e scrivere. Non vi era vizio, che non avesse preso piede 5 1, 12| Barbarese con insegnare il vizio, che leggere, e scrivere. 6 1, 13| si metteva in orrore il vizio, così si mettevano in prospetto 7 2, 26| non per questo toglieva il vizio. Scrutinando Alfonso l'intenzione, 8 2, 51| la bruttezza di ciascun vizio particolare, come l'ubbriachezza, 9 2, 51| effetti di altra virtù, o vizio.~ ~Terminate le prediche 10 2, 54| e d'allora mi levai il vizio. Anche parlando forte, perchè 11 2, 62| diceva, così l'ardenza è vizio. Tre erano le regole, ch' 12 2, 63| mettendosi in orrore il vizio opposto, riuscivano di non 13 3, 10| altro Monistero, oltre il vizio nefando, uno si avvinava 14 3, 12| e sopra la bruttezza del vizio. Soprattutto raccomandava 15 3, 17| aspetto la deformità del vizio, ed il bello della virtù; 16 3, 28| angustia Monsignore. Odiava il vizio, ma non la persona. Questa 17 3, 28| Sacerdozio: caderà nel medesimo vizio, e farà una morte disgraziata. 18 3, 48| e d'allora mi levai il vizio. Anche parlando forte, perché 19 3, 56| nel veder sbandito questo vizio tra i suoi Preti, non inculcava 20 3, 56| attaccato, ed ostinato nel vizio. Coi primi, avendo alla 21 3, 56| Ove poi vedeva radicato il vizio, non riposava, e veniva 22 3, 56| Vescovado.~ ~Non eravi in questo vizio eccezione di persona. Avendo 23 3, 56| inesorabile coi pertinaci nel vizio, altrettanto era pietoso, 24 3, 57| aveva Alfonso in orrore il vizio dell'impurità, ne' Confessori 25 3, 57| nei Regolari. Qualunque vizio, che offuscar poteva il 26 3, 58| suo Palazzo questo sporco vizio della disonestà. Intromesso 27 3, 59| rimedio da una parte, il vizio ripullula in un'altra".~ ~ 28 3, 62| questi tali ravveduti.~ ~Il vizio della bestemmia stringevali 29 3, 62| se stesso, lasciando il vizio della bestemmia.~Incontrandosi 30 3, 74| dice, ove regna qualche vizio particolare, come la bestemmia, 31 3, 74| risoluti di lasciare il vizio. Indi comincia a nominare 32 3, 74| Tutti gli ostinati in questo vizio, Iddio li maledice, ed io 33 3, 74| in un paese vi è qualche vizio usuale, o di vendicarsi, 34 3, 74| insistere più volte sopra quel vizio. Similmente nell'atto di


IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA