Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
uxorem 1
v 1
v' 64
v. 207
v.e. 1
v.s. 3
va 89
Frequenza    [«  »]
211 volta
209 mai
209 persone
207 v.
206 presso
203 dalle
203 giuseppe
P. Antonio Maria Tannoia
Della Vita ed Istituto del venerabile servo di Dio Alfonso M. Liguori...

IntraText - Concordanze

v.
    Libro,  Capitolo
1 1, 5 | protestandomi Figlio, e servo di V. P., e di tutti li Padri 2 1, 10 | Aquae arderent igni 60. v. 1. ~Veramente si videro 3 1, 19 | compruova deil'Opera.~"Stima V. S., così egli si spiega, 4 2, 2 | leggere la simatissima di V. S. Illustrissima, con cui 5 2, 2 | empietà. Io ho amato sempre V. S. Illustrissima tenerissimamente: 6 2, 2 | Congregazione riconosce V. S. Illustrissima per uno 7 2, 3 | unitamente stabilito, che V. S. Illustrissima fosse cassato 8 2, 3 | Congregazione istessa, che V. S. Illustrissima restasse 9 2, 4 | parola. "Non rispondo ad V. S. Illustrissima, scrisse 10 2, 4 | tutti, per obbedire a Dio. V. S. Illustrissima, e le sue 11 2, 4 | abbandonate, perchè se anche V. S. Illustrissima mi abbandona, 12 2, 5 | primo di Aprile 1733: "Se V. S. vorrà seguitare tutti 13 2, 8 | Signor Parroco, li disse, V. S. così penza, ma in quel 14 2, 20 | dalle apostoliche fatiche di V. S. Illustrissima, compromettendosi 15 2, 22 | ventitre di Settembre.~"Prego V. R., ora che imprende il 16 2, 24 | Missione, e per servire V. E. Avendo adempito a questo, 17 2, 24 | rispose: non occorre, che V. E. s'impegni ulteriormente: 18 2, 26 | del Vescovo, ristrette da V. P. con tanto zelo, prudenza, 19 2, 26 | dimostra la gran carità di V. P. verso di me, e di tutti 20 2, 27 | di cui vien supplicata V. M., che le suddette Case 21 2, 27 | mediante il Real Beneplacito di V. M., e l'approvazione di 22 2, 27 | acquistati, possono impiegarsi da V. M., e da' suoi Serenissimi 23 2, 27 | dalla Sovrana protezione di V. M.: maggiormente, che anche 24 2, 31 | Villani, per altro negozio: Se V. R. si vede occupata, lo 25 2, 31 | Dio benedetto vuole, che V. P. porti questa Croce sino 26 2, 31 | ventuno dello stesso mese: "Se V. P. è nominata Rettore Maggiore 27 2, 34 | Ludovico Antonio Muratori (cap.V.§ I.), come quello che nella 28 2, 37 | stabilisca un tanto dalla M. V. senza darsi luogo a nuovi 29 2, 37 | Iddio ha fatto incontrare a V. R. questo favore presso 30 2, 38 | è tenuto render grazie a V. P., ma con maggior fervore 31 2, 58 | Criscuoli, il sentire che V. R. ha fatto tanta ripugnanza 32 3, 1(a) | immortal memoria, il Papa Sisto V.~ 33 3, 1 | perchè con uguale chiarezza V. S. Illustrissima se n'era 34 3, 1 | lettera precettiva. Lo saprà V. S. Illustrissima, quando 35 3, 1 | de' 16 di Marzo, che ha V. P. Reverendissima addotti 36 3, 1 | suo Istituto. Senta dunque V. P. Reverendissima qual sia 37 3, 1 | seconda volta trasmettere a V. S. Illustrissima una lettera 38 3, 1 | sapendo tutti non avere V. S. Illustrissima richiesto 39 3, 1 | comandi, con ogni osservanza a V. S. Illustrissima effettivamente 40 3, 2 | questa mia ossequiosa a V. P. Reverendissima, così 41 3, 2 | ambisco di dare alla P. V. Reverendissima effettive 42 3, 3 | ricevuto la gentilissima di V. S. Illustrissima, scrittami 43 3, 10 | sta in casa di N. Prego V. S. dirgli da parte mia, 44 3, 10 | Arciprete. "Non capisco come V. S. abbia uno scandalo così 45 3, 12 | un giovane, essendo così, V. P. Reverendissima, lepidamente 46 3, 15 | Franzolini, se non vuol mangiare V. S. Illustrissima, vogliamo 47 3, 16 | invanita di se stessaa perché V. S. è avanzata d'età. Se 48 3, 17 | vuol farsi, rispose, se V. S. Illustrissima non è nello 49 3, 18 | ho detto, rescrisse, che V. S. ci abbia posto impedimento, 50 3, 21 | ne fanno ricerche. Prego V.R. ordinare che i nostri 51 3, 21 | ammonendo Alfonso:~"Giacché V. Paternità, così Egli, mi 52 3, 22 | Bolla precettiva di S. Pio V. di ordinare i Sacramenti 53 3, 25 | con autentiche scritture. V. R. se lo procuri, e legga. 54 3, 26 | Voglio il consiglio di V. R. per rimaner sicuro". ~ 55 3, 26 | tenera, e bastante, dimando a V. R. come mio principale direttore, 56 3, 27 | lettera. Nondimeno stando V. P. in Napoli per questo 57 3, 27 | corriere apposta questa mia a V. R. acciocché prima di partire 58 3, 27 | nuovo prostrato a piedi di V. Santità, la supplico ad 59 3, 27 | miserabile, supplicherei V. Santità di far passare a 60 3, 27 | Diocesi. ~Del resto, se V. Santità vuol destinare altro 61 3, 27 | Attendo intanto l'oracolo di V. Santità, a cui bacio umilmente 62 3, 27 | a fondo la lettera, che V. S. Illustrissima mi ha scritto, 63 3, 28 | La lettera scrittami da V. S. Illustrissima, e Reverendissima, 64 3, 28 | pregarlo in cose simili. Prego V. S. Illustrissima, e Reverendissima 65 3, 32 | intendere il sentimento di V. S. Reverendissima circa 66 3, 32 | esentato da cura di Anime, V. S. Illustrissima non è in 67 3, 32 | avevacelo avvisato: "Non dubiti, V. S. Illustrissima, che io 68 3, 33 | ricorsi, disse a Monsignore, e V. S. Illustrissima non avrà 69 3, 33 | alla propria riputazione, V. S. Illustrissima è Maestro 70 3, 38 | senz'espressa licenza di V. R., e con giusta causa. 71 3, 39 | la Congregazione meno di V. R., e di tutti i Padri, 72 3, 39 | e di tutti i Padri, né V. R. potrà mai dubitare, che 73 3, 41 | si spiega: "Scrissi già a V. S. Illustrissima, che io 74 3, 41 | forse più breve... ~Se vuole V. S. Illustrissima, che la 75 3, 43 | denigrati nel buon nome. "V. R. teme assai, li rescrisse; 76 3, 44 | Non lascerò pregare per V. S. Illustrissima, così per 77 3, 44 | tutto distintamente, acciò V. R. mi dia la benedizione". ~ 78 3, 44 | puro divertimento, come V. R. mi scrive; ma un certo 79 3, 45 | storzellato, perciò voglio V. R. per quelli tre giorni. 80 3, 45 | le accuse di quelli, che V. S. mi nomina; ma non dubiti, 81 3, 47 | avrete da portare". "Prego V. R., così al P. Villani, 82 3, 47 | scrisse a D. Ercole, che V. S. per questo Capitale ci 83 3, 48 | intesi, disse, incolpar V. R., ma i Rettori delle Case, 84 3, 48 | sicuro della prudenza di V. R. Sicché operi in ciò liberamente, 85 3, 48 | ferro tra le mani. Prego V. R. a governare con tutta 86 3, 48 | erro) mi è stata nominata V. R. Mi dispiace, che l'esempio 87 3, 48 | persuado, che nelle Missioni V. R. predica familiare, ma 88 3, 48 | Congregazione di Napoli".~"Legga V. R. quel, che io ho scritto 89 3, 48 | medesimo Domenicale".~"Quando V. R. scrive il Sermone, si 90 3, 48 | predicava, come scriveva".~"V. R. ha talento. Quando fa 91 3, 50 | spirituale alimento imploriamo da V. S. Illustrissima, e Reverendissima 92 3, 50 | voglio parlare di nuovo con V. R., perché non voglio dar 93 3, 51 | tutta l'obbligazione; e V. R. che ha fatto tanto, usi 94 3, 52 | dedicarla, ei dice, che a V. E., la quale stando sempre 95 3, 52 | d'accomodare, lo faccia V. S. Illustrissima: intendo 96 3, 52 | pesano, se non piacciono, V. S. Illustrissima me lo avvisi, 97 3, 53 | Confido in Dio, disse, che V. Eccellenza ci abbia da liberare 98 3, 53 | peccato. Così Dio ci ajuterà. V. R. ben mi capisce, senza 99 3, 55 | Anch'io desidererei, come V. S. Illustrissima, veder 100 3, 56 | preso qualche Ecclesiastico, V. S. Illustrissima faccia 101 3, 56 | la comedia nel Palazzo di V. E., per la venerazione, 102 3, 57 | veder gli altri perduti. Se V. P. non ci riparo, io, 103 3, 58 | ricorrere alla bontà di V. E. " Di fatti per ordine 104 3, 58 | voglio esser risponsabile. V. S. Illustrissima faccia 105 3, 59 | bisogno delle grazie di V. E., per togliere un grande 106 3, 59 | pratica con più persone; prego V. E. scrivere al Governatore, 107 3, 59 | senza meno questa grazia da V. E. Io per me non so più 108 3, 59 | non so più che farci. Solo V. E. può rimediare. Se ella 109 3, 59 | molto mio dolore. Sappia V. E. che in Cologna, Casale 110 3, 59 | archibuggiata. A tanto male solo V. E. può rimediarvi, con scrivere 111 3, 59 | questi non hanno l'oracolo di V. E. non faranno niente. Io 112 3, 59 | in ciò, che il favore di V. E., che ha tanto zelo per 113 3, 59 | valevolissimo braccio di V. E. ~Supplico voler scrivere 114 3, 59 | la Gloria di Dio, quanto V. E". ~Tutte e due, dopo un 115 3, 59 | perché ammogliati. Supplico V. E. degnarsi ordinare al 116 3, 59 | un'altra maritata. Prego V. S. parlar loro, e lor fare 117 3, 59 | voleva.~"Fo partecipe a V. E., così al Duca di Maddaloni 118 3, 59 | poveri giovani vassalli di V. E. Onde sono a supplicarla 119 3, 59 | stesso spero dalla bontà di V. E., e dal zelo che ha de' 120 3, 59 | uomini a seco peccare. Prego V. S. Illustrissima a darle 121 3, 60 | da capo a piede. ~Prego V. S., se volesse farmi questa 122 3, 60 | Io non vorrei caricare V. S. di tutti questi incomodi, 123 3, 60 | buona, non spera niente da V. S. Illustrissima. ~Il Segretario, 124 3, 60 | nella bontà, e carità di V. S. Illustrissima, la supplico, 125 3, 61 | mie poco serviranno, se V. E. non vi metta la sua mano. 126 3, 61 | esser volontà assoluta di V. E., che finisca più molestare 127 3, 61 | Spero, che la pietà di V. E. voglia consolarmi, con 128 3, 62 | esecrande, ed orrende. Sappia V. E., che quest'uomo infame, 129 3, 62 | mia Curia. Bisogna, che V. E. informandosi, non solo 130 3, 62 | Marzo 1773. ~"Ritrovandosi V. P. facendo gli Esercizj 131 3, 62 | da pagar la metà. Prego V. P. a gridare più volte, 132 3, 62 | il profitto per mano di V. P., acciocché sappiano almeno 133 3, 62 | ogni giorno di festa, prego V. S. far intendere in pubblica 134 3, 62 | Riccia. ~"Rappresento a V. E., il mio sentimento, così 135 3, 62 | stimato riferire tutto ciò a V. E. per lo bene de' pupilli, 136 3, 62 | propria sorella. So che V. E. è pieno di zelo per la 137 3, 62 | facoltà l'abbia solamente V. S., e 'l Compagno. I Sostituti, 138 3, 64 | un disprezzo che si fa ad V. S. Illustrissima. Come sei 139 3, 65 | giorni. Avendoli risposto, V. S. ha panno, e forbice nelle 140 3, 66 | faccio? rispose Monsignore. V. S. Illustrissima ci deve 141 3, 67 | siegue il medesimo Mancusi, V. S. Illustrissima è nella 142 3, 67 | dell'Annunciata: ~"Prego V. S. Illustrissima a volersi 143 3, 67 | onde spero, che voglia V. S. Illustrissima darmi la 144 3, 67 | lavoro. Prego istantemente V. S. Illustrissima a volerli 145 3, 67 | In vista de' comandi di V. S. Illustrissima per N. 146 3, 67 | testimonj. Ecco dunque servita V. S. Illustrissima, cui prego 147 3, 70 | a 26. Agosto 1773. come V. S. può scordarsi dell'obbligo 148 3, 70 | e della bagliva, e prego V. S. Illustrissima voler avvisare 149 3, 70 | non rendermi importuno con V. E".~ ~Colla fortezza unì 150 3, 71 | ho trattato altrimenti. ~V. S. Illustrissima poteva 151 3, 73 | Ora mi raccomando a Dio, e V. R. anche raccomandi a Dio 152 3, 73 | che vuole Iddio. Benedico V. R. e tutti".~ ~Agitato qual 153 3, 73 | Avrei molto desiderato, che V. R. di nuovo ne avesse parlato 154 3, 73 | vicino alla morte supplicare V. Santità, ad accettare la 155 3, 73 | confidenza la grazia da V. Santità, insieme colla sua 156 3, 73 | bisogno, dice, del favore di V. Eminenza, da cui certamente 157 3, 73 | le mando. ~Io penso, che V. Eminenza a prima vista mi 158 3, 73 | Santità, perché leggendoli, V. Eminenza medesima approverà 159 3, 73 | Io confido nella bontà di V. Eminenza, che si prenderà 160 3, 73 | altro mezzo più efficace di V. Eminenza; cosicché di nuovo 161 3, 74 | preciso delle grazie di V. E. La prima per la Missione 162 3, 76 | Volontà, che in questo mentre V. R. rattrovasi impegnata 163 3, 76 | abbia compassione, e prego V. R., e tutti a non parlarmi 164 3, 77 | Prego Dio, che dia salute a V. R. per lo bene di cotesto 165 3, 77 | Prosiegue, e dice: "Benedico V. R. e tutte le figliuole 166 4, 1 | Santità di nostro Signore di V. S. Illustrissima, e Reverendissima, 167 4, 2 | che ho da scrivere. Dirà V. R. che sarebbe meglio che 168 4, 4 | Soggiunge, e dice. Prego V. R. ad essere umile e cortese 169 4, 5 | eletto Vescovo dell'Aquila, V. S. Illustrissima è passata, 170 4, 7 | Congregazione. "Non creda V. M., ei soggiunge, che senza 171 4, 8 | avesse al Duca di Toritto. "V. E., scrisse, dovrebbe farci 172 4, 8 | la causa. So la bontà di V. E. per la nostra povera 173 4, 8 | Congregazione; e dopo Dio, solo V. E. ci può ajutare". ~Avendolo 174 4, 8 | fatta, gli rescrisse. "Prego V. E. che incontrandosi col 175 4, 8 | pane, che basti. Fuori di V. E. noi non abbiamo chi ci 176 4, 9 | dice in una altra sua, che V. R. avrebbe bisogno di danaro. 177 4, 9 | eresia in senso di Alfonso. "V. R. mi scrive lasciate far 178 4, 9 | voluto così umiliare me, e V. R. . Tutta volta sto facendo 179 4, 9 | ebbe a male. "Ho inteso che V. R., così in altra sua de' 180 4, 9 | ostante, non voglio che V. R., o altro de' nostri accetti 181 4, 9 | ogni conto cerchi scusarsi V. R. con Monsignor di Sora, 182 4, 9 | fuoco con chiunque. ~"Prego V. R., così al P. de Paola, 183 4, 11 | davanti gli occhi quella di V. S. Illustrissima. L'Opera 184 4, 13 | medesimo Marchese, manifestar a V. S. Illustriss. e Reverendiss., 185 4, 15 | per gli vostri Nipoti; ma V. E. Reverendiss. si degni 186 4, 20 | sette Aprile: "Vorrei che V. R. esaminasse bene le cose, 187 4, 20 | sentirà con tutta carità. V. R. palesi tutto l'animo 188 4, 20 | inquietarci tra di noi. Pertanto V. R. ogni sera faccia dire 189 4, 22 | ha comandato scriversi a V. E. che faccia intendere 190 4, 22 | partano punto da' cenni di V. E.; e baciandole l'orlo 191 4, 24 | di S. Francesco. Benedico V. R. e tutti, acciocché raccomandiate 192 4, 24 | partito. E' necessario che V. R. vada, e vegga col Padre 193 4, 25 | chi ricorrere, ricorro a V. Eccellenza, che tanto ama 194 4, 25 | concesse. Atteso questo, prego V. R. volersi cooperare per 195 4, 25 | vedere uniti; credo, che V. R. voglia opporsi".~ ~Conoscendo 196 4, 25 | terminata la lettera, che se V. R. seguita a mantener la 197 4, 26 | Monsignore, ai piedi di V. Santità, e fedelmente esporranno 198 4, 26 | rappresentare.~ "Sappia V. R., così egli, che trovandomi 199 4, 26 | Dio in menoma cosa. Prego V. R. parlare al Papa, e palesargli 200 4, 27 | li suoi figli.~"Ringrazio V. R., ed i suoi compagni, 201 4, 29 | giusto; e mi rallegro che V. R. sia fatta Luogotenente. 202 4, 29 | al Padre de Paola, e così V. R. faccia lo stesso. Iddio 203 4, 31 | le rescrisse. "Mi scrive V. R. che alle volte si vede 204 4, 31 | lasciano, e mi ajuto, come fa V. R., con guardare il Crocifisso. 205 4, 31 | che io farò lo stesso per V. R.. Quando sarò più vicino 206 4, 41 | afflizione, e troppo sensibile di V. R., e di tutta la Congregazione, 207 4, 43(b)| Jun. Confess. Tom. 3. num. V. Cap. I. De temporali Christianorum,


IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA