Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
favorivano 1
fazzoletti 4
fazzoletto 11
fe 201
2
30
fe' 13
Frequenza    [«  »]
203 dalle
203 giuseppe
202 mondo
201 fe
200 subito
198 contro
198 tali
P. Antonio Maria Tannoia
Della Vita ed Istituto del venerabile servo di Dio Alfonso M. Liguori...

IntraText - Concordanze

fe
    Libro,  Capitolo
1 1, 3 | gli studi di erudizione, fe applicarlo a quelli della 2 1, 4 | Teresina, perchè veramente si fe santa. Entrò in tal'impegno, 3 1, 5 | alla porta del cuore, li fe conoscere qual'era il divario 4 1, 9 | Cielo mille benedizioni, e fe gli dichiara suo amico, 5 1, 17 | l'occasione e così Iddio fe conoscere ad Alfonso il 6 1, 18 | portato dal P. Pagano, li fe presente quanto col Gizzio 7 1, 21 | ritrovandosi insieme, si fe il Curzio a raccontargli, 8 1, 21 | ed entrato nel Mistero si fe a dirgli esser quegli il 9 2, 1 | abbracciandolo, Figlio, se li fe a dire piangendo, perchè 10 2, 1 | abitazione, che Monsig. Santoro fe ritrovar preparata, ma tutta 11 2, 5 | con umile sommissione si fe a dire: Io son persuaso, 12 2, 5 | questi sensi del Cardinale; e fe ritorno a Scala ripieno 13 2, 8 | riclamo de' Parrochi, e fe sentire a tutti essere i 14 2, 9 | Angelo del Signore, se li fe avanti con altri facinorosi, 15 2, 10 | succedeva di nascosto, quì si fe palese. Una delle sere predicando 16 2, 10 | Villani un tal favore. Questo fe fare una maggior idea di 17 2, 14 | Alfonso, cedette il posto, e fe ritorno a casa sua. ~Avendo 18 2, 15 | dell'Assunta, tutto lieto fe ritorno col P. Villani nella 19 2, 15 | non potette compiacerli, e fe di nuovo ritorno nella Casa 20 2, 15 | da febbre, il Superiore fe sentirli di presto sloggiare; 21 2, 21 | Volpe. ~Come vi giunse, si fe subito carico, non essendoli 22 2, 33 | io per voi. Così dicendo, fe segno al Mastro di Casa 23 2, 34 | è quella di Maria. Che fe Gesù Cristo è l'unico Mediatore 24 2, 35 | dello Stato Ponteficio: si fe dichiarare dal Regnante 25 2, 36 | scrisse la seguente lettera, e fe girarla per le Case:~~"A 26 2, 37 | Questa moderata dimanda fe senso a tutti, ma non per 27 2, 38 | così grave per S. Chiesa, fe dar fuori ad Alfonso la 28 2, 39 | quella Terra, ci fu cosa che fe a tutti conoscere quanto 29 2, 41 | primi frutti alla Città, fe dare dal P. Villani, e Margotta 30 2, 41 | crociere de corridori. Si fe uso ancora di alcune camere 31 2, 42 | di questa Missione, che fe senso anche in Roma; e più 32 2, 44 | abbandonati. ~Tra i tanti, lo fe piangere per tenerezza, 33 2, 44 | limosina, e così dicendo fe mostre del denaro, che aveva 34 2, 45 | voce comune, che Alfonso fe tanto in Salerno, quanto 35 2, 46 | promuoveva ne' Popoli, li fe richiesta de' suoi Missionarj. ~ 36 2, 49 | ispirito nella medesima ora si fe presente ad Alfonso. Vedevasi 37 2, 49 | ristorati, che furono, li fe viaggiare per terra; ed 38 2, 53 | Avendolo saputo Alfonso, fe scrivergli dal P. Ferrara, 39 2, 56 | mancata in Lucifero, lo fe trovare tizzone d'inferno; 40 2, 58 | l'infelice; ed Alfonso li fe sentire che se non li piaceva 41 2, 61 | conoscendo la sua disgrazia, si fe avanti ad Alfonso, e prostrato 42 3, 5 | degli 8 di Maggio Alfonso fe ritorno in Roma, e la stessa 43 3, 5 | estremo piacere Sopratutto li fe presente Alfonso il gran 44 3, 6 | Non essendoci locanda, si fe capo alla taverna; e sarebbe 45 3, 8 | quindeci che si prese, lo fe metter in fuga. Godo, disse 46 3, 9 | Terminata la Missione si fe strappare quest'altro. Il 47 3, 10 | che doveva intimorirlo, fe darlo in furia, ed in tali 48 3, 11 | in fine, con suo editto fe sentire, che volendosi far 49 3, 11 | costume, sollecito se li fe chiamare. Ripresi, risposero, 50 3, 11 | proibizione. Ma Alfonso li fe petto rescrivendoli di buon 51 3, 13 | per se si appartassero; ma fe sentire a Superiori, che 52 3, 13 | inutile ogn'altro mezzo, lo fe caso riservato, e spaventò 53 3, 14 | dare lo sfratto all'amasia, fe che si unisse di nuovo con 54 3, 14 | Città di Airola, Alfonso fe ritorno in S. Agata, imponendo 55 3, 15 | andato il Vicario in Chiesa, fe trasportare il suo letto, 56 3, 15 | non diedesi per inteso. ~Fe senso in tutti la di lui 57 3, 17 | Chiesa piena di Popolo, si fe chiamare il Canonico, e 58 3, 17 | il concorso che vi era, fe sentire ai Padri, che avendolo 59 3, 17 | un mondo di popolo se li fe presente per ricevere la 60 3, 18 | come comune Confratello. Fe premura al Preposito de' 61 3, 18 | pietà, zelo, e dottrina. Fe girar questi, rinnovando 62 3, 19 | tomole cinquanta di fave. Fe capo anche in Napoli al 63 3, 19 | Tale sfacciataggine però fe senso in tutti; Più la donna 64 3, 19 | sempre più grave il flagello, fe capo dal papa, rappresentando 65 3, 21 | che impaziente Alfonso fe subito ritorno in S. Agata, 66 3, 24 | Clausura.~ ~Sollecito Alfonso fe trovare il Monistero provveduto 67 3, 24 | Monsignore per tre giorni fe precedere l'Esposizione 68 3, 25 | col peso del Vescovado, fe sentire al nostro padre 69 3, 26 | Portandosi da Monsignore, fe presentargli da questo figliuolo 70 3, 28 | volte in varie occasioni li fe presente la frequenza de' 71 3, 31 | resistito, attrassò questo, e fe scelta del Mansionario D. 72 3, 31 | scuole, avendoselo chiamato, fe sentirli, non esser competente 73 3, 32 | degno, ma Monsignore non si fe vincere da verun rispetto.~ ~ 74 3, 33 | furioso, e borbottando. Se fe senso in tutti una tanta 75 3, 34 | altri Missionarj da Napoli, fe dare gli santi Esercizj 76 3, 34 | ed a capo di pochi mesi fe ritorno a casa. Entrate 77 3, 34 | vieta, Alfonso anche ci fe peso con la sua proibizione, 78 3, 34 | frapporsi. Vedendosi accerchiato fe sentire alle Monache, se 79 3, 35 | gli anzidetti Architetti, fe metter in disegno una Chiesa 80 3, 35 | e quattro ecclesiastici, fe dare di piglio allo scavo 81 3, 35 | superò mille altri intoppi, e fe petto in ogni tempo a tutti 82 3, 1 | Questo nostro travaglio, se fe senso in tutti, maggiore 83 3, 39 | disponetene come volete.~ ~Fe senso in Città l'arrivo 84 3, 39 | del ritratto, quattro ne fe comprare, uno retinendo 85 3, 39 | servidori. Monsignore non si fe male, e solo l'Avvocato 86 3, 39 | Duchessa moglie del Pirelli, fe salirli in Palazzo. Salassati, 87 3, 40 | qualunque spesa, sul punto fe sentire al Canonico esser 88 3, 40 | condotta di un Religioso, fe sentire al Provinciale, 89 3, 42 | compiacimento; ed a 21 Novembre fe capo al P. Villani per un 90 3, 42 | penando perfezzionò, e fe dare alle stampe un gran 91 3, 43 | dal Concilio di Trento.~Fe senso in tutta Napoli, come 92 3, 43 | giustificando la sua dottrina. Così fe presente il tutto a quell' 93 3, 45 | Alfonso essendone informato, fe sentire al Provinciale, 94 3, 46 | sembrava uomo, ma cadavere, fe senso in tutti; né davasi 95 3, 46 | S. Agata. ~Oltre di ciò fe presente al Re, che facendo 96 3, 47 | ben fatto; e fin d'allora fe carichi questi, che succedendo 97 3, 49 | e mentali restrizioni.~ Fe senso questo carico al Marchese 98 3, 50 | uno, ma con più ricorsi fe carico il Sovrano, che quanto 99 3, 53 | ed in età così avanzata, fe stupire in Napoli i primi 100 3, 56 | Parrocchia di S. Agnese, fe trovarli disteso a terra, 101 3, 56 | Monsignore compunto, si fe portare il processo, e lacerandolo 102 3, 57 | donna, chiamatosi l'Abbate, fe sentirli, che il Monaco 103 3, 57 | replicando altra lettera, fe sentirgli, che se non vedeva 104 3, 57 | sloggiasse di Monistero, fe capo al P. Generale. Questi 105 3, 57 | Religioso non è mio suddito, li fe sentire, la donna è pecorella 106 3, 57 | dall'uno, né dall'altro, fe presente al Re, per mezzo 107 3, 57 | Monsignore da qualunque impaccio, fe subito cambiar Cielo al 108 3, 57 | e tanto si adoprò, che fe rimuoverlo da quel Convento. 109 3, 58 | ogni paterna sollecitudine, fe capo dal Principe della 110 3, 58 | un Conservatorio di Nola, fe a quella sentire, che, sotto 111 3, 58 | caricandolo d'improperj, fe segno di metter mano all' 112 3, 58 | Anche con questi Alfonso fe mostra del suo zelo. ~Un' 113 3, 58 | continua agonia. Subito fe capo dal Principe della 114 3, 58 | e vedendolo pertinace, fe capo dal Marchese Anna, 115 3, 58 | Facendoli compassione, si fe chiamare uno degli Eletti, 116 3, 59 | Alfonso a 21. Giugno, li fe presente lo scandalo di 117 3, 59 | trovando modo per abortirsi, fe capo dal Governatore. Se 118 3, 60 | ma ravveduta, Monsignore, fe sentirle, che se non tornava 119 3, 60 | infracidita, ed abbandonata, fe capo in Napoli nella Casa 120 3, 60 | Donna, con petulanza, se li fe incontro dicendo: Monsignore, 121 3, 60 | si sarebbero ruinate. Ciò fe senso in Alfonso; e per 122 3, 60 | cominciò ad ammonirla, se la fe sedere vicina, chiamandola 123 3, 62 | potendovi esser di sopra, fe capo a 26. Dicembre nel 124 3, 62 | o incettatori de' grani. Fe capo anche in Napoli dall' 125 3, 62 | la costanza del Vescovo, fe avvertito il Gentiluomo 126 3, 62 | avendo a cuore il suo decoro, fe sentirgli, che da se rinunciato 127 3, 63 | diedeli risposta. L'attentato fe senso a tutti. Animato dal 128 3, 64 | facendolo chiamare, si fe osservare il polso. Stava 129 3, 64 | Figliuole. In quest'angustia fe capo D. Caterina da Monsignore. 130 3, 65 | per Roma, come dissi, e fe capo in S. Agata, interdisse 131 3, 65 | Fratello Laico, e da quello sel fe porgere.~ ~Anche se per 132 3, 66 | chiamato il Fratello Laico, fe darli il costo, che importava. 133 3, 66 | quietatelo: e di fatti li fe dare carlini quattro.~Se 134 3, 67 | benedicendolo, tutto contento fe ritorno a palazzo.~ ~Sentendo 135 3, 67 | sangue di quei poveretti, fe passare il mese stabilito 136 3, 67 | ricevuta. Alfonso in vederli, fe festa: diede loro una lauta 137 3, 68 | Arciprete il fare di Monsignore, fe pregarlo di volerlo allogare 138 3, 68 | infermo il cocchiere. Alfonso fe subito darli in Palazzo 139 3, 69 | Tommaso D. Andrea Jannotti, fe presentarli un grosso regalo 140 3, 70 | vi giunse, come dissi, vi fe piantare quantità di agrumi.~ 141 3, 71 | notte, mentre che dormiva, fe tagliare una nuova sulla 142 3, 71 | alla rinuncia: con quelle fe ritorno in Nocera, e delle 143 3, 71 | stati trattati in Caserta, fe capo da uno de' nostri, 144 3, 71 | poverette. E nel punto istesso fe spedire il Corsore per S. 145 3, 72 | medesimo colla punta del dito, fe uso del caffè, senza dimostrarne 146 3, 72 | verso l'ora tarda Monsignore fe chiamarlo per volersi confessare. 147 3, 74 | altri soggetti da Napoli, fe capo nella Terra di Frasso. 148 3, 76 | Alfonso quasi piangendo lo fe carico di quanto in S. Agata 149 3, 77 | familiari l'accomodo, se le fe dire dall'Architetto non 150 4, 1 | Quello, tra l'altro, che fe piangere gli astanti, e 151 4, 1 | anzidetti Gentiluomini, si fe guidare ai suoi piedi. Giunse 152 4, 1 | Questa Sovrana determinazione fe senso in tutti; e se incoraggì 153 4, 2 | questa presentata, se li fe a dire, volerla aver presente 154 4, 3 | grato, se altro non poté, li fe dono è dedicolli nel principio 155 4, 4 | asseriscono di certo. Anche questo fe peso al Marchese Tanucci. ~ 156 4, 8 | mi è venuta una goccia". Fe senso in tutti quell'allegazione 157 4, 12 | Se qui fosse venuto, si fe a dire più volte in varie 158 4, 13 | altro offese il Fiscale, e fe darlo in trasporti. Se dispiacque 159 4, 14 | qualcheduno, pesandogli il giogo, fe ritorno al secolo; e più 160 4, 15 | diede di più interrogarlo. Fe guadagno il Signor Gavotti 161 4, 19 | e ne' Testamenti. Ma si fe vedere dal P. Majone, che 162 4, 22 | calunnia investita di zelo fe senso in tutta Roma; 163 4, 22 | Carafa a' 12. Giugno così fe scrivere all'Eminentissimo 164 4, 24 | Istituto. ~Un solo motivo fe darlo in dietro, ed è, ch' 165 4, 24 | ebbe amareggiarlo. Glorioso fe ritorno in propria casa. 166 4, 24 | Vedendosi l'ostinazione, se gli fe sentire per mezzo di pubblico 167 4, 26 | bontà mi ha voluto bene". ~Fe capo il P. Corrado non dal 168 4, 29 | Conosciutane l'indole, se gli fe sentire di più non avere 169 4, 30 | cattivo. Povero Napoli, si fe a dire un giorno, Iddio, 170 4, 30 | efficacia della preghiera. Fe vedere il grande utile che 171 4, 32 | il P. Volpicelli, se gli fe sopra con dirgli, che in 172 4, 32 | Perchè sordastro, se gli fe sopra il Padre Volpicelli, 173 4, 33 | venire il Medico. Questi ne fe caso; ma Monsignore, per 174 4, 33 | Vedendo ciò il Padre Errico, fe segno al Fratello, che ce 175 4, 34 | compassionandosi il suo stato, si fe capo al P. Villani, per 176 4, 35 | Questa reminiscenza stupiti fe restare quei due gentiluomini.~ 177 4, 35 | ora ci vuole un terzo. Fe rescrivere a D. Brianna, 178 4, 35 | cacciatela fuori. Né anche se ne fe caso. ~Essendo calati alla 179 4, 36 | un altra funzione. Non ne fe caso il Fratello; ma Alfonso 180 4, 36 | Sì, rispose Monsignore, e fe segno colla mano di benedirli. 181 4, 36 | modificando la mano, anche fe segno benedirle; ma poi 182 4, 36 | tanti atti di amore, che fe tutti stupire. Nell'istante 183 4, 36 | sentir la Messa, colla testa fe segno di sì. Incominciandosi, 184 4, 36 | Neri, senza dir cosa, gli fe presente un Immagine del 185 4, 36 | senso, con mano tremante fe segno di volerlo. Avendolo 186 4, 37 | anche non ferma, ci lusinga, fe che si chiamassero due Professori 187 4, 37 | comunicarsi, con volto giulivo fe segno di sì. Comunicandosi, 188 4, 37 | non potendo alzar la mano, fe segno colla testa.~La mattina 189 4, 38 | segno della campana, si fe capo nel Quartiere Reale 190 4, 38 | comuni desiderj, a grazia si fe venire da Napoli una tavola 191 4, 39 | Preventivamente Monsignore fe precorrere l'invito a tutti 192 4, 39 | desiderosa di ottener grazia, si fe portar in Chiesa. Animata 193 4, 39 | ricevuta, tutta contenta fe ritorno a casa sua. ~ ~Umili, 194 4, 39 | concorso, e tale la pompa, che fe del rumore in quella Provincia.~ ~ 195 4, 39 | reggendosi in piedi, si fe portare in Chiesa. ~Raccomandandosi 196 4, 43 | alla Santa Chiesa". ~Si fe gloria di dire, che con 197 4, 45 | glorificato lo voleva, non fe andare a vuoto le preghiere 198 4, 45 | terzana, che in seguito se gli fe continua. Come questa subentrava, 199 4, 45 | Piangendo per tenerezza, si fe chiamare molti amici, partecipando 200 4, 45 | per tempo la mattina si fe chiamare il nostro P. D. 201 4, App| una fervente esortazione. Fe senso in tutti questo zelo


IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA