Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
monitorio 1
monopolio 1
mons. 21
monsig 152
monsign 7
monsignor 825
monsignore 1114
Frequenza    [«  »]
153 fratelli
153 sommo
152 mese
152 monsig
152 senso
151 soggetto
151 vecchio
P. Antonio Maria Tannoia
Della Vita ed Istituto del venerabile servo di Dio Alfonso M. Liguori...

IntraText - Concordanze

monsig
    Libro,  Capitolo
1 1, 20| Congregazione.~ ~Per l'opposto Monsig. Falcoja, o che vedesse 2 1, 20| si spiegò, in una sua con Monsig. Falcoja: "Padre mio, per 3 2, 1 | portasi nella Città di Scala. Monsig. Santoro, che con ansia 4 2, 1 | magnifica fu l'abitazione, che Monsig. Santoro fe ritrovar preparata, 5 2, 1 | Alfonso al suo Direttore Monsig. Falcoja a' ventinove dello 6 2, 4 | illuminati. In ogni evento, oltre Monsig. Falcoja, dipendeva Alfonso 7 2, 5 | derisioni; ma vi è confortato da Monsig. Falcoja, e dal Cardinale 8 2, 5 | mancò portarsi Alfonso da Monsig. Falcoja in Castellammare. 9 2, 5 | altri sentimenti in cuore di Monsig. Falcoja. Stufo anch'esso, 10 2, 5 | non poco questa risposta Monsig. Falcoja: e mutando il linguaggio, 11 2, 5 | questo abboccamento con Monsig. Falcoja; ma non poteva 12 2, 5 | e che proibito avesse a Monsig. Falcoja di più regolarlo 13 2, 6 | antecedente, erasi dichiarato Monsig. Vigilante Vescovo di Cajazzo, 14 2, 7 | del 1735 per ubbidire a Monsig. Santoro, condiscese, benchè 15 2, 7 | Alfonso, col permesso di Monsig. Arcivescovo, un Oratorio 16 2, 8 | Indi si portò, richiesto da Monsig. Arcivescovo, nello Stato 17 2, 8 | qualunque piazza.~ ~Vedendo Monsig. Arcivescovo di Salerno 18 2, 8 | ne godette specialmente Monsig. Arcivescovo di Salerno. 19 2, 8 | questo colpo, rappresentare a Monsig. Arcivescovo in Salerno, 20 2, 8 | fuoco, deputarono persone da Monsig. Arcivescovo, contestando 21 2, 9 | deluso, si adoprò presso Monsig. Falcoja suo Direttore, 22 2, 9 | Viveva troppo contento Monsig. Vigilante in Cajazzo per 23 2, 9 | malmenato e perseguitato: Monsig. Vescovo, per li suoi scandali, 24 2, 10| cuori.~ ~Chiamato da suo Zio Monsig. Liguori, già Vescovo della 25 2, 10| quarto, anche col permesso di Monsig. Arcivescovo, adattò una 26 2, 10| Pensandosi da Alfonso, e da Monsig. Vescovo erigervi una Casa, 27 2, 10| colpo troppo sensibile a Monsig. Santoro: dispiacque ai 28 2, 12| dichiarò disgustato suo Zio Monsig. Liguori, che avevalo perduto. 29 2, 13| Casali di Napoli. ~Mi attesta Monsig. Testa, che a tutto Maggio 30 2, 13| come mi attesta il medesimo Monsig. Testa, l'abuso si vide 31 2, 13| Predica della sera, così Monsig. Testa, la riserbò sempre 32 2, 13| altri! ~ ~Quanto asserisce Monsig. Testa anche è poco. Il 33 2, 13| altrettante Missioni. Mi attestò Monsig. Testa, che in ogni luogo 34 2, 14| Perseveranza in mano di Monsig. Falcoja, come Vescovo, 35 2, 15| Religiosi, e Gentiluomini. ~Monsig. de Dominicis ne sospirava 36 2, 15| troppo vedevasi obbligato con Monsig. Vescovo, passò colla Missione 37 2, 15| altro Casale di Antessano. Monsig. de Dominicis, che ben vedeva, 38 2, 15| Essendovisi portato, premuto da Monsig. Arciv. di Amalfi, il Parroco, 39 2, 16| Principe, che, rescrivendo a Monsig. Vescovo il Marchese Brancone 40 2, 16| compiacimento, che ne provò esso Monsig. de Dominicis. Questi dando 41 2, 16| Casa, Chiesa ne' Pagani, Monsig. Vescovo accordò ad Alfonso 42 2, 16| di piglio alla fabbrica Monsig. Ferri, in quel tempo Vicario 43 2, 16| in sussidio dell'Opera.~ ~Monsig. Vescovo, avendo sperimentato 44 2, 17| Sorrise al tal pretenzione Monsig. Vescovo, ed anzi che proibirlo, 45 2, 17| ancora in Castellammare da Monsig. Falcoja. Anche questi, 46 2, 17| proteggeranno. Così stimò ancora Monsig. de Dominicis, e vollero, 47 2, 17| come opera di Dio; anzi Monsig. Falcoja consigliò, che 48 2, 18| Salerno, e dal Medesimo Monsig. de Dominicis.~ ~Avanzate 49 2, 18| Regolari supplicano ordinarsi a Monsig. Vescovo, che sospenda la 50 2, 18| Nocera. ~Ricevuto l'incarico Monsig. de Dominicis, contesta 51 2, 18| l'Eminentissimo Spinelli, Monsig. Rossi Arcivescovo di Salerno, 52 2, 18| Alfonso, e della Congregazione Monsig. Vigilante Vescovo di Cajazzo. 53 2, 18| o che spinto ne fosse da Monsig. de Dominicis, anch'esso 54 2, 19| Eminentissimo Spinelli, e di Monsig. Rossi, Arcivescovo di Salerno. ~ ~ 55 2, 19| in Nocera, e specialmente Monsig. Vescovo, volle che l'inferno 56 2, 19| Spinelli in Napoli, ed a Monsig. Rossi Arcivescovo in Salerno. 57 2, 19| Congregazione.~ ~Non lasciava mezzo Monsig. de Dominicis, tra questo 58 2, 19| Troppo appassionato era Monsig. de Dominicis per quest' 59 2, 19| però supplì la mancanza di Monsig. de Dominicis con un degno 60 2, 19| Eminentissimo Spinelli, e di Monsig. Rossi Arcivescovo di Salerno. 61 2, 19| stabiliti in Nocera dal defunto Monsig. de Dominicis, col consenso 62 2, 19| tale fu la relazione di Monsig. Rossi Arcivescovo di Salerno.~ ~ 63 2, 20| progetto consolò estremamente Monsig. Gaeta Arcivescovo di Bari, 64 2, 20| anche per parte del Ven. Monsig. Lucci già Vescovo di Bovino, 65 2, 20| tal determinazione il Ven. Monsig. Lucci, considerando il 66 2, 20| cittadino, e molto più di Monsig. Vescovo di Bovino.~Come 67 2, 20| suo uso. fu così divoto Monsig. Amato Vescovo di Lacedogna, 68 2, 21| col P. D. Alfonso, e con Monsig: Vescovo, tutti e tre lo 69 2, 21| miglior vita, come dissi Monsig. de Dominicis, si davano 70 2, 21| Essendo venuto in residenza Monsig. Volpe sul principio di 71 2, 21| disegno. Troppo occhiuto era Monsig. Volpe. ~Come vi giunse, 72 2, 22| sera avendo ottenuto da Monsig. Vescovo il permesso di 73 2, 23| sua riconosceva quella di Monsig. Cavaliere suo zio, ritornando 74 2, 24| in una somma afflizione Monsig. Nicolai Arcivescovo di 75 2, 24| ne volesse. Se ne consolò Monsig. Arcivescovo, e rescrivendo 76 2, 24| Alfonso. Avendo conferito con Monsig: Arcivescovo, e restati 77 2, 24| Credendo il Clero, che Monsig. Arcivescovo volesse spogliarlo 78 2, 24| giorno sopra il Romitaggio Monsig. Arcivescovo cogli anzidetti 79 2, 24| parte i beni della Chiesa, e Monsig: Arcivescovo ritenuto anch' 80 2, 24| Ivi finì di assodare con Monsig: Arcivescovo gl'interessi 81 2, 25| tenerli inutili ne' Pagani. ~Monsig. Volpe, avendo inteso il 82 2, 25| troppo tenuto si vedeva a Monsig. Nicolai, che n'era l'Arcivescovo. ~ 83 2, 25| le sue opere in Puglia. ~Monsig. Aceto Vescovo di Lacedonia, 84 2, 25| consolazione del pubblico, e di Monsig. Vescovo, cioè D. Michelangelo 85 2, 25| banditi.~ ~Contemporaneamente Monsig. Arcivescovo volle dati 86 2, 25| questo tempo non fu lento Monsig. Arcivescovo di Conza, e 87 2, 25| pietra. Vi fu di persona Monsig. Arcivescovo, con Monsig. 88 2, 25| Monsig. Arcivescovo, con Monsig. Amati, già suo Vicario 89 2, 27| Regola colla supplica a Monsig. Celestino Galiano suo Cappellano 90 2, 27| Napoli tutto dipendeva da Monsig: Cappellano sollecito frappose 91 2, 27| autorevoli. ~Avendo esaminato Monsig: Cappellano l'Opera del 92 2, 27| motivi; ma un così voglio di Monsig. Cappellano scioglieva qualunque 93 2, 27| impegno, e così fermo di Monsig. Cappellano, scrisse ai 94 2, 27| presso il Principe, e presso Monsig. Cappellano, la meditazione 95 2, 27| batticuori, e troppo amari. ~Monsig. Cappellano, esaminando 96 2, 27| per la mediazione presso Monsig. Cappellano. ~Sopratutto 97 2, 27| quarta e quinta volta da Monsig: Cappellano, altrettante 98 2, 27| incontrarli. Fu di nuovo da Monsig: Cappellano. Ammesso, tanto 99 2, 27| favorire.~Avendo in mira Monsig: Cappellano lo Stato, e 100 2, 27| dubj si fanno innanzi a Monsig: Cappellano, non perchè 101 2, 27| sentimenti in contrario di Monsig. Cappellano. Ma non è, che 102 2, 27| veduta del savio Monarca Monsig: Cappellano il maggiore 103 2, 27| Maestà Vostra. ~Esso medesimo Monsig: Cappellano, anche stimava 104 2, 27| all'istesso P. Liguori.~ ~Monsig. Galiano in questo suo parere 105 2, 27| buona mano.~ ~Così pensava Monsig. Galiano; e questi furono 106 2, 27| apposte nel suo piano da Monsig. Cappellano, non sodisfecero 107 2, 27| condizioni, che proponeva Monsig. Cappellano neppure soddisfacevano; 108 2, 28| Palermo, per la morte di Monsig. Rossi, il Re erasi determinato 109 2, 28| stabilì maggiormente con Monsig: Nicolai gl'interessi della 110 2, 29| aprendo il proprio cuore a Monsig. Vescovo, tanto insistette, 111 2, 29| anche la gran prudenza di Monsig. Volpe, e quella somma stima 112 2, 30| Arcidiocesi di Conza premurato da Monsig. Nicolai, e predicò la penitenza 113 2, 30| con somma soddisfazione di Monsig. D. Niccolò Borgia, che 114 2, 30| passò Alfonso ad istanza di Monsig. Arcivescovo di Salerno 115 2, 31| Benedetto XIV. per mezzo di Monsig: Giuseppe Puoti Prelato 116 2, 31| delle rispettive Case, cioè Monsig: Rossi Arcivescovo di Salerno, 117 2, 31| Arcivescovo di Salerno, Monsig: Nicolai Arcivescovo di 118 2, 31| Nicolai Arcivescovo di Conza, Monsig: Volpe Vescovo di Nocera, 119 2, 31| Regno di un tale ajuto. Monsig: Rossi, tra gli altri, così 120 2, 31| anche impegnò fortemente Monsig: Foglietti Segretario della 121 2, 31| Papa commettersi il Breve a Monsig: Amato Segretario delle 122 2, 31| Villani di questo progetto con Monsig: Pirelli, un rispettabile 123 2, 31| narrativa, un ricordo di Monsig: Pirelli, dappoi Eminentissimo 124 2, 32| ma tra tutti vi concorse Monsig. Volpe, che tanto viveva 125 2, 33| Missioni fatte da Alfonso: Monsig. Basti l'invita nella diocesi 126 2, 33| Aperto il Giubileo nel 1750 Monsig. de Novellis volle goderlo 127 2, 33| edificò estremamente non che Monsig: Vescovo, ma tutta Sarno, 128 2, 33| estremamente con consolazione di Monsig. Vescovo. Tanti e tanti 129 2, 33| Cristiana. Insistito da Monsig. Volpe Vescovo di Nocera, 130 2, 33| in Iliceto, e Caposele, ~Monsig: Basti Vescovo di Melfi 131 2, 33| eseguì dal suo Successore Monsig. de Vicariis, se quel zelante 132 2, 33| Soddisfatto Rionero, volle Monsig. Vescovo che anche portato 133 2, 36| susseguente. Spirando l'Estate Monsig. Volpe volle dati gli santi 134 2, 37| vide subito prevenuto da Monsig. Arcivescovo di Salerno, 135 2, 37| in Gragnano, chiamato da Monsig. Giannini Vescovo di Lettere. 136 2, 46| Alfonso di minor consolazione. Monsig. Lucchese Vescovo di Girgenti 137 2, 46| ritrova con istupore, che Monsig. Lucchese incaricato aveva 138 2, 46| venti. Ringraziò Alfonso Monsig. Lucchese della cortese 139 2, 46| disposizione.~ ~Tempo innanzi Monsig. Lucchese, essendo Vicario 140 2, 46| aveva avuta notizia da Monsig. Martinez, Vicario di Monsig. 141 2, 46| Monsig. Martinez, Vicario di Monsig. Cusani, e di poi Vescovo 142 2, 47| stato nella Città di Nola. Monsig. Caracciolo, che tanto lo 143 2, 47| D. Felice Zambarelli, Monsig. Vescovo, si pensò, per 144 2, 47| Tutto fu riforma in Città; e Monsig. Vescovo non finiva di piangere, 145 2, 49| poche derrate di quelli Monsig. Lucchesi in sentire questi 146 2, 49| vennero ricevuti, non solo da Monsig. Vescovo, e da quel rispettabile 147 2, 49| in Girgenti. Impaziente Monsig. Lucchesi di far vedere 148 2, 49| anno veniva invitato da Monsig. Cappellano Maggiore a predicare 149 2, 49| altrettanto compunti. Mi dice Monsig. D. Francesco Maria Carnovale, 150 2, 49| ordinario venisse invitato da Monsig. Cappellan Maggiore, ed 151 2, 54| Bernando Maria Apice da Monsig.e Nicolai Arcivescovo di 152 2, 57| ma molti inconvenienti. Monsig. Borgia specialmente riflettendoci


IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA