Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
tesserne 3
tessitura 5
tessute 1
testa 124
testamenti 5
testamento 10
testamur 2
Frequenza    [«  »]
125 stava
125 veder
124 carico
124 testa
123 causa
123 coscienza
122 bisogno
P. Antonio Maria Tannoia
Della Vita ed Istituto del venerabile servo di Dio Alfonso M. Liguori...

IntraText - Concordanze

testa
    Libro,  Capitolo
1 Int | Sapendo, che il Canonico Testa, di poi Vescovo di Regio, 2 1, 5 | chinandosi profondamente colla testa, come in atto di ossequio: 3 1, 6 | cembalo, si rivolgeva colla testa alla parte opposta. Credendo 4 1, 6 | pronto Alfonso a rivoltare la testa nell'altro lato. Capito 5 1, 6 | Alfonso; ma chinando la testa tra il rossore, e la vergogna: 6 1, 7 | vedeva la parrucca a mezza testa, e quasi cadente sugli omeri, 7 1, 16| argento, ed ove corrisponde la testa, ci è un ovato, ma coperto 8 1, 16| veemenza del dolore, di testa al muro, e colla fronte 9 1, 18| se stesso, eragli dato in testa il troppo fumo, che da ogni 10 1, 19| uscito di cervello. Chinò la testa Alfonso ad un tale complimento: 11 2, 12| fu il Sacerdote D. Matteo Testa, che fu poi Arcivescovo 12 2, 12| predica della mattina dal P. Testa. Nella Parrocchia di S. 13 2, 12| ognuno calar dovette la testa, ed ubbedire. Nel vitto 14 2, 13| Napoli. ~Mi attesta Monsig. Testa, che a tutto Maggio 1742, 15 2, 13| ad individuare, dice il Testa, i fatti particolari, il 16 2, 13| scandalo, spedì subito il Testa a rivelare con una predica 17 2, 13| attesta il medesimo Monsig. Testa, l'abuso si vide detestato, 18 2, 13| della sera, così Monsig. Testa, la riserbò sempre per se, 19 2, 13| Quanto asserisce Monsig. Testa anche è poco. Il peggior 20 2, 13| le sue Feste. Destinò il Testa per quella della Visitazione 21 2, 13| Missioni. Mi attestò Monsig. Testa, che in ogni luogo vi fu 22 2, 15| essendoci il Sacerdote D. Matteo Testa, che colla sua abilità, 23 2, 15| il P. Sarnelli, e non il Testa per Superiore, e Direttore 24 2, 27| risoluzione del Re. Calando la testa, e restringendosi nelle 25 2, 28| Liguori, cala più confuso la testa, ed esce di Sagrestia prima 26 2, 29| anche il canonico D. Matteo Testa, che fu poi Arcivescovo 27 2, 29| se gli alterò talmente la testa, che offeso in un occhio, 28 2, 30| prima l'orecchio, e poi la testa: non così il Padre D. Alfonso, 29 2, 37| alle vecchiarelle. Calò la testa Alfonso, proferì parola. ~ 30 2, 42| schiaffeggiarsi, e chi batter la testa sopra de' scanni. E' Iddio 31 2, 44| Chiesa, il fazzoletto in testa, vergognavansi andarci 32 2, 45| e con corone di spine in testa vennero portati, accompagnati 33 2, 46| animaletti, e di croste sulla testa, che guardar non si potevano 34 2, 48| infermità, non mi regge la testa a scrivere, e quando il 35 2, 50| forze, e spasimante col testa, restrinselo a pane e minestra; 36 2, 62| Altra volta saltò in testa a taluni, perchè Comunità 37 3, 1 | fare; ed egli chinando la testa, disse: Sia sempre fatta 38 3, 1 | chinando con sommissione la testa, obmutui, disse, quoniam 39 3, 3 | calando, e ricalando la testa, e dando un sospiro; si, 40 3, 4 | manca tutto; ma calo la testa, perché così comanda il 41 3, 4 | questo di più, che Monsignor Testa essendosi presentato in 42 3, 5 | gran caldi offeso con la testa, ricusollo, e volle semplicemente 43 3, 6 | compianse Alfonso, vedendolo di testa così svanito. Altro non 44 3, 8 | cibo, che per dare alla testa un qualche ristoro. Un ora 45 3, 12| sono la corona della mia testa: ma io fondo le mie speranze 46 3, 15| e con quello sportone in testa? ~~Volendo una Domenica, 47 3, 18| sensate istruzioni, calar la testa, e confusi uscirne dalla 48 3, 19| D. Ercole, che Monsignor Testa anche la sentiva in contrario. 49 3, 19| contrario. Se Monsignor Testa, soggiunse Alfonso, sentisse 50 3, 26| terza volta; ma alzando la testa, vide Monsignore elevato 51 3, 27| lettere segrete, perché la testa mi sta bene. Non posso molto 52 3, 32| secondo, che mi va per la testa, è D. Pio di Lucia, che 53 3, 40| rispose Alfonso; calò la testa, e stringendosi nelle spalle, 54 3, 40| vide con una croce sulla testa. Non altrimenti furono gli 55 3, 42| travagliava. Avendo libera la testa, e non avendo febbre, non 56 3, 42| contorseli sì fattamente la testa, che la fronte con meraviglia 57 3, 42| e di dietro come se la testa non vi fosse, non vedevansi, 58 3, 42| raggirata non si vedesse la testa nella parte opposta.~Non 59 3, 42| innanzi", intendendo colla testa; ed un altro giorno: "tante 60 3, 43| rassegnazione. Per grazia di Dio la testa mi ajuta, e mi sento bene 61 3, 44| leggere senza dettare, ma la testa non mi ajuta. Quando ho 62 3, 44| così stortigliato colla testa, faticar doveva per intromettersi 63 3, 44| sento tal pena, come se la testa si scastrasse dal collo. ~ 64 3, 44| tal male, che storcendo la testa, buttavasi di botto a terra, 65 3, 45| predicando vedevaseli la testa sulle spalle, ma solo vedevansi 66 3, 48| Ognuno, così egli, si levi di testa quel fumo mondano di voler 67 3, 50| l'intera Diocesi. Calò la testa Alfonso, sentendo in contrario 68 3, 51| pericolo di far perdere la testa a più di un Soggetto, e 69 3, 51| un Soggetto, e perduta la testa più non servirà a niente. 70 3, 53| favorirono ancora Monsignor Testa, e Monsignor Sanseverino, 71 3, 58| Nicolò Mazzola, sventato di testa, e mal costumato, avendolo 72 3, 58| Fatto inteso dal Canonico Testa, e da altri dell'indole 73 3, 58| un colpo di stilo sulla testa. Questi tanti disordini 74 3, 60| nuove, una tovaglia per la testa, ed un fazzoletto per il 75 3, 61| pensiere; e rivolto al Canonico Testa, che stava con esso "Questa 76 3, 62| mettendogli la mano sulla testa, li fa presente il suo stato. 77 3, 63| costar dovevasi una lavata di testa. ~Dovendo il Canonico d' 78 3, 64| ritrovandosi acceso di testa, per averli proibito Monsignore 79 3, 69| multa, così il Canonico Testa, ricorrendo da Monsignore, 80 3, 73| sono cionco, e cadente, la testa però mi sta bene, e mi pare, 81 3, 73| di più tal debolezza di testa, che spesso mi fa stare 82 3, 74| sortito Parroco D. Vincenzo Testa di Real Valle, educato da 83 3, 75| avesse a far perdere la testa, di che sono stato in pericolo 84 3, 75| Confessore del Re, e da Monsignor Testa, Cappellano Maggiore, come 85 3, 76| rinuncia, vedevasi colla testa più dritta, e non così curva, 86 3, 76| intendenti".~Monsignore Testa tra gli altri gli rescrisse, 87 3, 77| con spasimi abituali di testa, come è noto, chieggo un 88 4, 2 | benedetto Iddio. ~Tengo la testa ruinata, e bisogna tener 89 4, 2 | vertigine, o mancamento di testa per tante lettere, che ho 90 4, 2 | rinvigorendo per poco la testa, susseguiva la lettura su 91 4, 3 | mesi in qua, vedo che la testa mi va lasciando. Supplico 92 4, 4 | trovare anche Monsignor Testa, e dirgli l'ultima rovina, 93 4, 5 | pronto prima a perdere la testa, che a dire una bugia". ~ 94 4, 8 | giorno mi va mancando la testa. Sia sempre benedetto il 95 4, 8 | accoppiar i sentimenti per la testa, che tengo rovinata, e malamente 96 4, 14| la sua solita durezza di testa. Gli dica però in nome mio, 97 4, 14| per risultare ai duri di testa. Con questo fare restò quello 98 4, 15| liberi da questo male di testa, che tanto mi cruccia". ~" 99 4, 15| servizio, che stia col mondo in testa. Ringrazio Vostra Riverenza, 100 4, 15| pensiere se lo faccia passar di testa".~ ~Non contento di queste 101 4, 18| né leggere. Un dolore di testa, ma continuo, mi travaglia, 102 4, 19| fatta parola a Monsignor Testa, Cappellano Maggiore, non 103 4, 19| cotesti Padri gli riempiano la testa di mille sospetti, de' quali 104 4, 19| Majone, avendo altro in testa. Volendosene sbrigare, se 105 4, 19| vecchio, non solo Monsignor Testa, Cappellano Maggiore, ed 106 4, 20| Cinesi, ed amicissimo del Testa, perché cooperato si fosse 107 4, 20| come dissi, era Monsignor Testa, anche come amico; ma lusingossi 108 4, 22| al divino volere, cala la testa ed al solito in silenzio 109 4, 22| legittimo Superiore. Cala la testa, avendo ricevuto questo 110 4, 22| Agosto da due insulti nella testa; e tali che dubitar faceano 111 4, 24| ed il Papa: caliamo la testa, ed ubbidiamo. Se il Papa 112 4, 27| Stato. Non reggendogli la testa per dettare, comunicava, 113 4, 30| volontà del Direttore cala la testa, ed a' 25. di Novembre in 114 4, 32| saltando gli diede colla testa sotto del mento. ~Un altro 115 4, 32| ponendo loro le mani sulla testa, e facendo delle preghiere, 116 4, 34| che offender potevagli la testa, proibì che in Chiesa non 117 4, 35| Monsignore era stonato di testa; e che avendoci parlato 118 4, 36| desiderava sentir la Messa, colla testa fe segno di sì. Incominciandosi, 119 4, 37| Arienzo collo star curvo colla testa, urtando i peli della barba, 120 4, 37| la mano, fe segno colla testa.~La mattina de' trenta, 121 4, 37| mediocre, ma grandetto di testa, e vermiglia la carnagione. 122 4, 42| benedirmi, e recitarmi sulla testa l'Inprincipio di S. Giovanni".~ ~ 123 4, 42| Da vero vi avete posto in testa di farmene andare tutto 124 4, 44| ginocchioni scoprivasi la testa, e veneravala come reliquia


IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA