Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
alluminan 1
allunga 1
allungassi 1
alma 107
alme 3
almen 6
almeno 1
Frequenza    [«  »]
110 ha
109 ma
108 gli
107 alma
105 le
99 ben
90 cor
Michelangelo Buonarroti il Vecchio
Rime

IntraText - Concordanze

alma

    Rima
1 15 | quant'io son, poco.~E perc'un'alma infra duo va 'l più degno,~ 2 22 | sare' ingrata e sciocca~l'alma risuscitata, e senza stima,~ 3 25 | ngiovanisce,~c'amor col fiato l'alma e 'l cor gli cinge.~E se 4 33 | rinnovata e tolta~sie l'alma in vita e d'ogni umana cosa,~ 5 33 | tolta.~Mentre c'al corpo l'alma non è tolta,~Signor, che 6 34 | rio.~Amor nel dipartir l'alma da Dio~me fe' san occhio 7 37 | nella tuo cortesia.~Beata l'alma, ove non corre tempo,~per 8 40 | durassi in tale stato molto,~l'alma, che sol di me lagnar si 9 42 | per gli occhi mortali all'alma corre.~Quivi si fa divina, 10 43 | così sospeso, el corpo e l'alma muore.~ 11 44 | vidi in prima~appresso l'alma, che per gli occhi vede,~ 12 47 | delle virtute sparte,~e l'alma, che men bella esser potea.~ 13 51 | cangia e muda,~la morte e l'alma insieme ognor fan pruove,~ 14 54 | per gli occhi dentro all'alma venir sento;~e come gli 15 58 | spietato regge.~Ma perché l'alma per divina legge~ha lunga 16 61 | al primo sguardo~di quest'alma fenice al caldo sole~rinnovarmi 17 63 | infra l'altre alte e dive~alma nel ciel tornasse da l'inferno.~ 18 66 | senz'altra guida,~caduta è l'alma che fu già sì degna.~Né 19 70 | cor non lega,~né sforza l'alma, ne' contrari venti,~contra 20 76 | suo primo fattor, che l'alma sente,~o se dalla memoria 21 81 | voi, sole, solo; e così l'alma tiene~d'ogni alta spene 22 86 | Signor, tel sai.~E se ben l'alma alla ragion consente,~tien 23 91 | son calamita~di me, de l'alma e d'ogni mie valore;~tal 24 92 | ha per 'ncor fine~chi l'alma attrista e me fa così lieto.~ 25 93 | pianti e men caldi sospiri.~L'alma all'error presente~gode 26 96 | non t'amo di core,~e l'alma perder, se null'altro sente.~ 27 97 | di secco legno sièno;~a l'alma senza guida e senza freno~ 28 98 | tal sorte 'l ciel, che l'alma veste,~tard' o per tempo 29 99 | promettea,~ragione è ben c'all'alma ingrata e rea~pietà le mani 30 99 | Morendo or senza, al ciel l'alma non sale,~né di lor la memoria 31 102| si ferma~ogni miseria a l'alma, al cor nemica,~ultimo delli 32 105| mal dispiace,~chi d'amor l'alma a sé simil m'assale;~e se 33 105| senso è, non amore,~che l'alma uccide; e 'l nostro fa perfetti~ 34 107| vaghi delle cose belle~e l'alma insieme della suo salute~ 35 109| che di fuor non vede~chi l'alma ha trista, e ' suo sospir 36 112| altra tien in vita.~Così l'alma impedita~del mio morir, 37 114| foco avvezza~non fusse l'alma, già morto sarei~alle promesse 38 116| e 'nduri,~a più virtù l'alma consigli e sproni;~e se 39 117| né propio valor mio,~se l'alma per natura~s'appoggia a 40 118| senza la morte mia.~Onde l'alma desia~de' giorni mie, mentre 41 120| non ben s'accorda;~ma l'alma, cieca e sorda,~Amor, come 42 123| mie mal maggior siete,~l'alma n'ha ben più quiete:~c'un 43 126| 126~Se l'alma è ver, dal suo corpo disciolta,~ 44 128| spietate pruove.~Ma perché l'alma altrove~per morte e grazia 45 130| il tuo volto divino~dell'alma a chi è vicino~com'io a 46 132| van diletti,~procaccia all'alma dolorosi guai.~Ben lo sa 47 135| credetti già dopo molt'anni.~L'alma, che trema e rugge,~com' 48 136| 136~L'alma, che sparge e versa~di fuor 49 140| 140~Se l'alma al fin ritorna~nella suo 50 145| dove più porgi aita.~A l'alma sbigottita~viver molto più 51 147| Deh dimmi, Amor, se l'alma di costei~fusse pietosa 52 149| se ne prende.~D'allor l'alma mie parte~com'occhio offeso 53 152| alcun'opre buone,~per l'alma che pur trema,~cela il superchio 54 154| non ch'i' sia diviso~dall'alma per tuo grazia, e che quest' 55 157| spirti della vita,~onde l'alma, impedita~del suo natural 56 158| con tal grazia impacci~l'alma che, senza, sarie più contenta.~ 57 161| confuso,~sì di sé meco l'alma trema e teme.~Signor, nell' 58 162| l ver ne scriva:~che l'alma, da sé franca,~non pieghi 59 163| ricorro; e manco teme~l'alma di me, quant'a te son più 60 168| e se 'lor che m'è pia,~l'alma il ciel caccia, almen quel 61 172| e sfibra e 'l corpo all'alma sconcia.~La si gode e racconcia~ 62 174| occhi vostri~contraria è l'alma, e io, pur contro a quella,~ 63 176| 176~Mestier non era all'alma tuo beltate~legar me vinto 64 185| cruda~la morte sì, che l'alma di me nuda~s'accorge a pena 65 187| 187~L'alma di dentro di fuor non vedea,~ 66 191| 191~Se l'alma vive del suo corpo fora,~ 67 192| sol per divina legge,~l'alma e non prima, allor sol è 68 198| langue~per rilegar lor l'alma in ciel disciolta.~ 69 202| ritratto e privo~restai dell'alma, or m'è cara la morte,~po' 70 208| c'ancor piangi e ardi:~l'alma suo luce fu corta ventura.~ 71 215| A la terra la terra e l'alma al cielo~qui reso ha morte; 72 216| suo beltà divina,~e come l'alma al corpo è forma e vita,~ 73 220| scarca del mortal si gode l'alma.~ 74 221| desìa~sepulcro al corpo, a l'alma il sacro ufizio.~Se più 75 224| gli occhi e 'l corpo, e l'alma sciolta~di Cecchin Bracci 76 225| de' Bracci, e qui dell'alma privo~per esser da beltà 77 226| 226~Che l'alma viva, i' che qui morto sono~ 78 228| Se 'l mondo il corpo, e l'alma il ciel ne presta~per lungo 79 232| giusta corte~tirato dove l'alma il cor lassa;~tal m'è morte 80 233| un sì grande, spero~che l'alma al corpo lungo tempo duri?~ 81 238| 238~Non è non degna l'alma che n'attende~etterna vita, 82 243| discaccia, se più mi spaventa.~L'alma di tale oltraggio esser 83 243| acceso amor, donde vien l'alma sciolta,~s'è calamita al 84 244| è quello~che, contr'a l'alma, il van pensier desia.~Né 85 244| dolce disciplina:~c'a l'alma pellegrina~è più salute, 86 246| gran iustizia spera.~Così l'alma sincera~serve e sopporta 87 252| sia,~quella mercé che l'alma legar suole,~mie libertà 88 253| spento,~ma privo are' dell'alma il debil core~e del colpo, 89 253| colpa il nostro prim'errore.~Alma infelice, se nelle prim' 90 258| tuo non mi parto,~c'a l'alma pellegrina~gli è duro ogni 91 260| creatore,~di quel non sazia, l'alma ascende e sale.~L'amor di 92 260| altro in terra tira;~nell'alma l'un, l'altr'abita ne' sensi,~ 93 264| previlegio Amor ne stampi l'alma,~che del carcer terreno~ 94 267| minor duolo,~di penne l'alma ho ben tarpata e rasa.~Io 95 268| vicino all'ultima parola.~L'alma che teme e cola~quel che 96 271| molt'anni sono~nutrito ho l'alma e, se non tutto, in parte~ 97 272| puo' goder poco;~ché l'alma, quasi giunta a l'altra 98 274| desti al tempo, Amor, quest'alma diva~e 'n questa spoglia 99 276| discese insieme~dal ciel con l'alma; è dunche umana voglia.~ 100 280| 280~L'alma inquieta e confusa in sé 101 281| miseria è greve impaccio~a l'alma stanca...~ 102 282| concetti e gran periglio~dell'alma, a sculpir qui cose divine.~ 103 283| voglie e pensieri.~Più l'alma acquista ove più 'l mondo 104 290| speme di salute a la trist'alma.~Non mirin co' iustizia 105 293| aspiri al ciel sol perché l'alma sia,~non come prima, di 106 295| è non però la stanza~a l'alma, che mi prega pur ch'i' 107 295| indugio~tronca la speme e l'alma fa mortale.~Che val che


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License