Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
cieca 3
ciechi 2
cieco 15
ciel 89
cielo 37
ciglia 5
ciglio 1
Frequenza    [«  »]
90 cor
90 tempo
89 amor
89 ciel
84 sì
84 son
81 foco
Michelangelo Buonarroti il Vecchio
Rime

IntraText - Concordanze

ciel

   Rima
1 15 | chiamo~per appressarm'al ciel dond'io derivo,~e per le 2 32 | del peccato:~mie ben dal ciel, mie mal da me m'è dato,~ 3 33 | ha tolta~la grazia che 'l ciel piove in ogni loco.~Qual 4 39 | muore~non ha da gire al ciel nel mondo altr'ale.~I' son 5 39 | beltate~che dalla terra al ciel vivo conduce. -~ 6 40 | 040~Quand'Amor lieto al ciel levarmi è volto~cogli occhi 7 41 | care~quante natura e 'l ciel tra no' può fare,~quand' 8 46 | sopra 'l mie questo al ciel n'è gito a volo.~Onde a 9 47 | tolse~in terra vivo e 'n ciel fra gli altri santi.~Così 10 47 | non solea,~e morto ha 'l ciel, c'allor non avea parte.~ 11 52 | lice,~po' che per morte al ciel tornar si crede,~sarie ben 12 54 | parlar ti farei,~se fussi in ciel, ti tirerei a basso~co' 13 54 | percosso da' tu' occhi al ciel po' m'alzo.~Perché non basta 14 63 | altre alte e dive~alma nel ciel tornasse da l'inferno.~Così 15 67 | adora e prega~Iddio e 'l ciel, l'un lega e l'altro piega.~ 16 68 | equali e belle;~e come 'l ciel fa pari alla suo fronte, ~ 17 71 | Invidiosi, superbi, al ciel nimici,~la carità del prossimo 18 77 | com'acceso strale.~Ma 'l ciel, pietoso d'ogni nostro male,~ 19 77 | innamora~altri del bel del ciel, ch'è da lui inteso.~Così 20 78 | mortale,~ma fatta su dal ciel fra noi divina;~ond'io perdendo 21 78 | posso tale.~Se l'arme il ciel del mie morir destina,~chi 22 81 | non ha luce poi;~ché 'l ciel non è dove non siate voi.~ 23 84 | lacrime e doglie,~(l'umor dal ciel terreste, schietto e solo,~ 24 85 | se ben veggio, parmi~c'al ciel si lievi mille volte ogn' 25 86 | fussi che 'l ben morto in ciel si ridi~del timor della 26 86 | Or che nostra miseria el ciel ti tolle,~increscati di 27 86 | ottimo amore~cresce nel ciel, crescendo ogni virtute,~. . . . . . . . . . .~ 28 89 | piume;~col vostro ingegno al ciel sempre son mosso;~dal vostro 29 89 | ché gli occhi nostri in ciel veder non sanno~se non quel 30 93 | di lor mora~per gire al ciel, dove par c'aspiri.~La 31 97 | la bell'arte che, se dal ciel seco~ciascun la porta, vince 32 98 | meste,~se di tal sorte 'l ciel, che l'alma veste,~tard' 33 99 | e rea~pietà le mani e 'l ciel chiugga le porte.~Le penne 34 99 | maraviglia.~Morendo or senza, al ciel l'alma non sale,~né di lor 35 100| 100~Ben fu, temprando il ciel tuo vivo raggio,~solo a 36 107| altra virtute~c'ascenda al ciel, che mirar tutte quelle.~ 37 129| chiara stella~la notte il ciel le sue da lunge accende:~ 38 129| rendessi~quel che t'ha dato il ciel, c'a noi l'ha tolto,~sarie 39 132| chi men vive più lieve al ciel torna.~ 40 133| anni, c'or prescrive~il ciel, non mi rinnuova~che 'l 41 133| per pruova~di me, che 'n ciel quel sol ha miglior sorte~ 42 134| 134~- Beati voi che su nel ciel godete~le lacrime che 'l 43 139| saria~l'inferno teco, in ciel dunche che fora?~Beato a 44 140| spoglia,~o danni o salvi il ciel, come si crede,~ne l'inferno 45 140| a chi è dannato,~che 'n ciel non nuoce l'esser men beato.~ 46 143| danno e strazio:~c'aita il ciel non presta~contr'al vecchio 47 150| tuo beltà, c'Amore e 'l ciel qui folce,~se mi vuol vivo 48 154| che con teco resti,~se dal ciel n'è concesso~ascender col 49 162| travaglia e stanca,~come chi 'l ciel non vede,~che per ogni sentier 50 162| diva~donna, saper se 'n ciel men grado tiene~l'umil peccato 51 163| più presso.~A quel che 'l ciel promesso~m'ha nel tuo volto 52 166| loda.~Deh, se tu puo' nel ciel quante tra noi,~fa' del 53 168| Perché 'l mezzo di me che dal ciel viene~a quel con gran desir 54 168| c'a l'un mezzo manchi~il ciel, quel mentre c'a le' grato 55 168| lor che m'è pia,~l'alma il ciel caccia, almen quel tempo 56 178| nuova alta beltà che 'n ciel terrei~unica, non c'al mondo 57 181| tempo i' mora?~- Perché nel ciel non sale e non dimora~cosa 58 182| giace, acciò c'or torni~al ciel con la non persa sua presenza.~ 59 187| questo avello:~che se nel ciel non è albergobello,~ 60 198| per rilegar lor l'alma in ciel disciolta.~ 61 206| 206~Dal ciel fu la beltà mie diva e ' 62 219| vita è morte.~Sendo oggi 'l ciel dalla terra diviso,~toccando 63 220| vide.~Roma ne piange, e 'l ciel si gloria e ride,~che scarca 64 221| degno ospizio~in terra e 'n ciel, morte gli è dolce e pia.~ 65 223| l mondo e per sempre il ciel godo.~Di sì bel cambio e 66 228| mondo il corpo, e l'alma il ciel ne presta~per lungo tempo, 67 229| abitare in terra.~Se grazia il ciel disserra,~com'a' beati suole,~ 68 230| volto una gentil figura~del ciel, e sia d'amor perpetua cura~ 69 238| dell'unica moneta~che 'l ciel ne stampa, e qui natura 70 240| di costei.~Che dovria il ciel di lei,~sendo mie questa, 71 248| 248~Dal ciel discese, e col mortal suo, 72 249| angelica forma;~or par che 'n ciel si dorma,~s'un sol s'appropia 73 250| ascese;~e le porte, che 'l ciel non gli contese,~la patria 74 254| riposo alcun non have,~il ciel porge le chiave.~Amor le 75 255| lucente stella.~Ben par che 'l ciel s'adiri~che 'n sì begli 76 256| s'attenda o chiami.~E 'l ciel pur vuol ch'i' brami,~a 77 258| non è che tiri~la mente al ciel per grazia o per mercede:~ 78 259| s'ogni nostro affetto al ciel dispiace,~a che fin fatto 79 261| tempo dura.~Contrario ha 'l ciel, se di no' sente o cura,~ 80 264| suo avversari;~e donde in ciel ti rubò la natura~ritorni, 81 265| mostri,~se quanto a questa il ciel prestava a' brutti,~s'or 82 266| che m'ardeva e nutriva, il ciel m'invola,~un carbon resto 83 275| sol nacqui, e da chi il ciel destina,~. . . . . . . . . . . .~ 84 276| non discese insieme~dal ciel con l'alma; è dunche umana 85 288| Ammezzami la strada c'al ciel sale,~Signor mie caro, e 86 289| don la tuo clemenza,~se 'l ciel non s'apre a noi con altra 87 293| che m'invogli~c'aspiri al ciel sol perché l'alma sia,~non 88 298| onde le chiuse porte~del ciel, di terra a l'uom col sangue 89 298| divenisti.~Onde e chi fusti, il ciel ne diè tal segno~che scurò


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License