Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
pan 1
panni 3
papa 1
par 53
paradiso 7
pardo 1
pare 1
Frequenza    [«  »]
55 donna
55 tal
55 volto
53 par
52 mio
51 de'
51 grazia
Michelangelo Buonarroti il Vecchio
Rime

IntraText - Concordanze

par

   Rima
1 4 | che serra 'l petto e poi par che si spanda,~e quel c' 2 4 | Ma più lieto quel nastro par che goda,~dorato in punta, 3 4 | cintura che s'annoda~mi par dir seco: qui vo' stringer 4 8 | mi passa el core~chi non par che mi tocchi?~Che cosa 5 8 | per poco spazio dentro par che cresca?~E s'avvien che 6 17 | la beltà non dura,~ma di par seco par che si consumi,~ 7 17 | non dura,~ma di par seco par che si consumi,~come 'l 8 20 | che la sapa,~e passato vi par la lumaca,~tanto ben 9 20 | soccorri.~La tua bellezza par molto più bella~che uomo 10 20 | chiesa sia:~la bocca tua mi par una scarsella~di fagiuo' 11 28 | beato;~la forza e la ragion par che ne stringa,~Amor, natura 12 33 | c'ogni altr'arme~difender par ogni mie cara cosa;~altra 13 39 | mortale,~seco un messo di par venne d'Amore~che mi disse: - 14 41 | sguardi~ferma speranz' al cor par che ne doni.~Qual uso o 15 67 | L'accidia, la lussuria par v'insegni;~l'invidia 'l 16 67 | c'al sol andar ciascun par si diletti,~e ciechi fur 17 67 | guerra;~ipocrito, di fuor par c'ognuno ami;~perch'è di 18 67 | sempre sta 'n corte, e par che l'ombra brami;~e ha 19 76 | dove~trovar mel possa, e par c'altri mel mostri.~Questo, 20 77 | vita aspr'e mortale.~Non è par dunche il foco alla beltate,~ 21 77 | questa etate:~se non vi par per voi ch'i' arda e mora,~ 22 79 | vieni,~onde la speme il duol par che raffreni,~che non men 23 80 | occhi abbaglia,~né di lontan par m'assicuri o fidi,~che fie 24 85 | ancora~di voi più che di sé par si rammenta.~Il nostro Buonarroto, 25 89 | parole.~Come luna da sé sol par ch'io sia,~ché gli occhi 26 92 | attrista e me fa così lieto.~Né par che men perdoni~a chi 'l 27 93 | per gire al ciel, dove par c'aspiri.~La ragione i martiri~ 28 105| quetar non può disir; né par s'aspetti~l'eterno al tempo, 29 109| sia che 'l senta,~se ben par dolce, pessimo e amaro.~ 30 113| entra di foco, e d'acqua par che n'esca.~ 31 123| 123~Quante più par che 'l mie mal maggior senta,~ 32 123| col viso vel mostro,~più par s'aggiunga al vostro~bellezza, 33 150| superchia pietà mi rasserena,~par, più che 'l pianger, la 34 156| pur sia~superna, al cor par che diletto renda,~che d' 35 158| morte a forza~del pensier par mi scacci,~e con tal grazia 36 158| quel, già dolce, amaro or par ch'i' senta;~anzi, sol mi 37 160| dove l'un dell'altro al par si sazia,~non mi sare' signor 38 191| corpo fora,~la mie, che par che qui di sé mi privi,~ 39 200| s'alcun mi ricorda,~gli par sognar: sì morte è presta 40 200| che quel ch'è stato non par fusse mai.~ 41 240| arte vuol che qui viva~al par degli anni il volto di costei.~ 42 242| son fatto da costei.~E par ch'esempro pigli~ognor da 43 249| e d'angelica forma;~or par che 'n ciel si dorma,~s' 44 249| sol degli occhi tuo, che par che schivi~chi del suo dono 45 249| desir santi,~ché chi di me par che vi spogli e privi,~col 46 250| ragion sol ha quest'una:~se par non ebbe il suo exilio indegno,~ 47 255| che lucente stella.~Ben par che 'l ciel s'adiri~che ' 48 268| e non già cosa umana~mi par, mi dice, amar...~ 49 279| grazia tal, c'ogni altra par men buona.~Se ben col fattor 50 284| immago,~non è senza del par seco la morte,~onde l'arte 51 294| indugio amor perdoni.~Ma pur par nel tuo sangue si comprenda,~ 52 294| si comprenda,~se per noi par non ebbe il tuo martire,~ 53 299| via~la debil mie barca, e par che sia~una festuca in mar


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License