Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Michelangelo Buonarroti il Vecchio
Rime

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

136

L'alma, che sparge e versa
di fuor l'acque di drento,
il fa sol perché spento
non sie da loro il foco in ch'è conversa.
Ogni altra aita persa
saria, se 'l pianger sempre
mi resurge al tuo foco, vecchio e tardi.
Mie dura sorte e mie fortuna avversa
non ha sì dure tempre,
che non m'affligghin men, dove più m'ardi;
tal ch'e' tuo accesi sguardi,
di fuor piangendo, dentro circumscrivo,
e di quel c'altri muor sol godo e vivo.




Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License