L’amore
    Novella
1 Camp | Chianti». L'Abramich mi guardava ridendo, pronto, però, a 2 Camp | era un rito pagano. Poi la guardava tutto soddisfatto e beato; 3 Tev | invaso. Anche il mio amico guardava il fiume, tacendo.~- E poi?~ 4 Tev | incrociato le braccia, e guardava verso la cupola di San Pietro; 5 Gall | occhi; e allora, difatti, guardava sopra le olivete come un 6 Mar | battendogliela addosso.~Mariano la guardava; tutto orgoglioso di lei, 7 Lett | sbottonandosi il giacchetto, mi guardava fissa e sorridente; perché 8 Elia | escivano fuori insieme, egli la guardava continuamente; mentre ella 9 Elia | continuamente; mentre ella non guardava nulla, e camminava un poco 10 Elia | lampione acceso.~Vannina guardava il marito; ma smetteva quando 11 Rob | parevano prese ad inganno. Le guardava le belle mani, larghe e 12 Cap | artigli e li attaccasse, guardava, anche parlando, dentro 13 Cap | prima d'entrare a letto, guardava in tutti i cantucci. Una Bestie Par.
14 5 | ogni volta che qualcuno mi guardava con quella sua curiosità 15 10 | involto! E poi che ella mi guardava con quei suoi occhi di ragazza 16 33 | stesso effetto di quando mi guardava; ed io ridevo che la mamma Gli egoisti Capitolo
17 2 | cercava di farle capire che la guardava fisso; mentre sopra le ciglia, 18 3 | Di quando in quando, lo guardava di sfuggita; e lo vedeva 19 5 | perchè il Carraresi lo guardava sempre più fisso. Poi, li 20 10 | barlume della notte egli guardava disperatamente. Ma la rifiutò: 21 11 | ancora la testa giù: e non lo guardava. Non s’era ancora rimessa, 22 11 | e più luminosa. Allora, guardava il cielo, e lo trovava sempre 23 12 | curiosità dolorosa, ma non guardava meno più il suo ritratto. 24 12 | tanto più che il Papi lo guardava quasi per provocarlo; facendosi 25 13 | voleva pensare a Dario; e guardava la città attorno al giardino, 26 14 | a nessuno; e in istrada guardava la gente come se avesse 27 15 | camminare accanto al funerale; e guardava tutti quelli che si toglievano Con gli occhi chiusi Capitolo
28 2 | zia Rebecca; ed egli la guardava senza andarle vicino. Ma 29 3 | riusciva a distinguere. Poi guardava un poco verso il cielo, 30 6 | ed egli per timore non la guardava né meno, si metteva a cantare.~ 31 7 | troppo, Anna impallidiva e lo guardava in faccia. Egli rimaneva 32 7 | ricominciando sempre da capo. Si guardava bene le mani, per far capire 33 8 | assecondando il movimento di lui, guardava verso Domenico con i suoi 34 11 | risollevò gli occhi, Ghìsola lo guardava ancora più fisso, con la 35 12 | ella riapriva gli occhi, guardava fisso; e poi, scuotendosi 36 21 | faceva quel ragazzo che non guardava né meno le tombe, con le 37 22 | ghiottissimo: ad ogni morso, guardava i segni dei denti nel pane.~      38 23 | esagerata.~     Il vecchio lo guardava fisso; Pietro gli dava un' 39 28 | bianco a quel modo. E Giacco guardava il cane, stando attento 40 29 | voleva far vedere che la guardava. Anche la sorella più grande 41 30 | biancastrona quand'egli la guardava torcendo la bocca tutta 42 31 | labbro di sotto; Pietro la guardava rapito; poi, per rassicurarsi 43 32 | silenzio, mentre egli le guardava sempre le mani:~     «Quando 44 35 | che, seduta dinanzi, lo guardava con acuta curiosità; e allora 45 39 | Masa».~     Ghìsola li guardava ambedue, ora l'uno ora l' 46 44 | pensasse suo padre quando lo guardava quasi di sfuggita. ~      47 44 | appoggiandosi al cassetto aperto, lo guardava in viso. Le sorrise e la 48 45 | avrebbe uccisa.~     Ghìsola guardava la finestra, per buttarvisi; Giovani e altre novelle Novella
49 Oster | il cane che abbaiava, ci guardava senza invece far scansare 50 Pittor | di buona famiglia, non le guardava né meno se non erano accompagnate.~ 51 Pittor | i gomiti alla finestra e guardava due vecchie contadine che 52 Pittor | dal vero».~Il Materozzi guardava Don Vincenzo e l'agnello; 53 Pittor | ora non scherzava più; e guardava con ammirazione silenziosa 54 Pittor | voluto darsi.~Il Materozzi guardava anche la tavolozza restata 55 Pittor | tagliassero l'aria. Egli guardava sempre il cielo. Il Bichi 56 Figliol | attorno al pagliaio. Ed ella guardava le loro creste rosse ad 57 Figliol | della capanna».~Egli la guardava come un pezzo di carne andata 58 Figliol | più e vagellava. Egli le guardava le tempie; come per capire 59 MortoF | stringeva un pugno, lo guardava lungamente come se fosse 60 MortoF | tra quella gente che la guardava a quel modo? Allora, si 61 MortoF | importava più di niente. Egli guardava tutti quelli che gli stavano 62 MortoF | qualche bicchiere di vino. Li guardava con un'aria tetra di rimprovero; 63 MortoF | riesce a stare zitta.»~Eva la guardava, ridendo con quel suo riso 64 MortoF | insegnante, che per caso guardava me, mi sentii pieno di vergogna 65 MortoF | dei libri da comprare; e guardava verso noi come se avesse 66 MortoF | rideva. Anche il Buti mi guardava con una certa aria burlesca 67 MortoF | più saperne di me; e mi guardava in un modo che io gli stessi 68 MortoF | Quando vedeva un uccello, lo guardava come se i suoi occhi avessero 69 MortoF | accompagnata dalla mamma lo guardava. Anch'egli la guardò e gli 70 MortoF | come erano fatte. Egli la guardava, stando ritto anche lui; 71 MortoF | tremava tra le sue mani, e guardava non si sa se lei o la stanza 72 MortoF | per rassettarlo.~La ciuca guardava impaurita.~«Dove lo avrà 73 MortoF | quando in quando, la ciuca lo guardava. I contadini la governarono 74 MortoF | che la circondava e la guardava.~«Legate la ciuca nel posto 75 MortoF | aia troppo vecchia. Egli guardava i bovi e gli operanti andare 76 MortoF | Universale, di cui egli guardava le illustrazioni soltanto.~ 77 MortoF | manico schiodato. Quanto lo guardava sopra i mestoli di legno 78 MortoF | capelli biondi. E Pietro le guardava il viso pensoso e grosso, 79 MortoF | Aprendola, sentivo che mi guardava; e, così aperta, mi teneva 80 MortoF | senza parlarci, egli mi guardava in un modo che mi ricordava 81 MortoF | socchiudendo gli occhi quando mi guardava; perché certo nei miei occhi 82 MortoF | volevano farsi vedere.~Di lassù guardava la città, e riconosceva 83 MortoF | tempo, signor Lotti!»~E guardava su nel cielo, attorno alla 84 MortoF | si alzava da sedere e lo guardava con gli occhi spalancati. 85 MortoF | stette zitto. Il figliolo lo guardava, ed era molto triste. David 86 MortoF | artigli e li attaccasse, guardava, anche parlando, dentro 87 MortoF | prima d’entrare a letto, guardava in tutti i cantucci. Una 88 MortoF | affezionato che quando lo guardava era convinta che capisse 89 MortoF | casa, e la moglie di lui la guardava da dietro i vetri con stizza 90 MortoF | voluto chiudere l’uscio. Ella guardava con crudeltà negli occhi Novale Parte, Lett. (GG.MM.AA)
91 2, 150607| mitologico, ecc. L’impiegato mi guardava. Sai: tutti questi libri 92 Tac, 040903| dentro.~Il sorvegliante guardava i minatori e parlava a me. Il podere Capitolo
93 6 | scusare di una bricconata, lo guardava ridendo; sotto quegli enormi 94 6 | stropicciandosi le mani, guardava la finestra come se cercasse 95 7 | franata. Mentre egli le guardava, Picciòlo, il marito di 96 9 | voltargli le spalle, egli lo guardava affascinandosi con l'idea 97 12 | ironica, mentre il Lenzi guardava tutta quella roba con l' 98 15 | pugno pieno di mèsse, si guardava un istante; poi la falce 99 15 | allattava, si conturbava e guardava in volto la sua creatura, 100 18 | qualche cosa da loro: le guardava sorridendo e con gli occhi 101 23 | fine d'ogni periodo, la guardava come per dirle: non sente 102 24 | di non stare più fuori, guardava sempre a dietro; mugliando. 103 24 | meno un uccello; e Remigio guardava Siena; le cui vie, di lontano 104 24 | aveva smesso di mangiare e guardava. Anche il vitellino comprato, 105 24 | inginocchiò su la paglia. Tordo guardava stando corpugioni, con le 106 24 | della mangiatoia, e Remigio guardava la vacca che gli faceva 107 26 | disse:~"Possiamo andare."~Si guardava attorno, come se qualcuno 108 26 | di qualità buona!".~Berto guardava il ferro dell'accetta e Ricordi di un impiegato MeseGiorno (0101)
109 0309 | non poteva lavorare, mi guardava sempre in un modo che io 110 0309 | avevo preso ad odiarlo. Egli guardava le mie gambe come per volermele 111 0309 | vicino a me un uomo che mi guardava sogghignando. Mi venne da Tre croci Capitolo
112 I | mise in tasca. Niccolò lo guardava, imprecando e bestemmiando.~- 113 II | gli parlava più e non lo guardava né meno, come se lo avesse 114 II | soprapensiero. Il Nisard lo guardava in viso, come se avesse 115 III | Allora anche Giulio, che lo guardava, in piedi, da dietro la 116 IV | e l'arricciava sempre. Guardava, abbassando la testa, da 117 V | ragione di sospettare. Egli la guardava con disprezzo, accigliato 118 VIII | lo ascoltavano: Niccolò guardava per tutti i versi la cassapanca 119 X | valigie in spalla; ed egli guardava Siena come se la vedesse 120 XII | faccenda; mentre Niccolò guardava tutti con un'aria arrogante 121 XIII | voglia di sorridere. La guardava scherzando; ma pensò di 122 XV | un osso; ed egli, allora, guardava il cane che mangiava, e
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License