Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 237 -


145. AL SIG. GIAMBATTISTA REMONDINI.

Volendo dedicare al Papa l'Apologia, gliene manda la formola per la stampa.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

SANT'AGATA, 7 FEBBRAIO 1765.

 

Illmo Sig. Sig. e Pne colmo

Giacché la mia Apologia ancora non è uscita fuori come penso, o al più ne saranno uscite poche copie, io ho pensato, col parere di più savi, esser bene che questa Apologia io l'avessi dedicata al Papa; giacché i contrari non sanno più che fare per abbatterla e discreditarla; ma Dio sa ben difendere la verità.

Pertanto le invio questa breve Dedica al Papa, fatta da me con molta ponderazione1. L'ho fatta e rifatta tre o quattro volte, acciocché non sia posta [alla] berlina da' Signori miei oppositori.

Prego V. S. Illma senza meno, e quanto più presto, di farla stampare e porla al principio.

Di V. S. Illma Umo e divmo servitore vero

 ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 




1 Questa dedica, di cui daremo il testo nel num. seguente, giunse al Remondini quando dell'Apologia aveva già venduto molte copie: però non si trova a capo di tutte. Ma riunitesi dal Santo in un sol libro Dell'uso moderato dell'opinione probabile tutte le ragioni, esposte in più volte a difesa del suo sistema e a confutazione dei suoi contraddittori, vi premise la dedica di cui è menzione.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos