Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
La vera Sposa di Gesù Cristo

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 120 -


Preghiera

Eccomi, Signore, io sono una di quest'anime infelici, che meritava di restare da voi abbandonata nel mio misero stato di tepidezza, in cui vivo da tanti anni, privata della vostra luce e derelitta dalla vostra grazia. Ma vedo la luce che ora mi date; sento la vostra voce che di nuovo mi chiama ad amarvi; questi son segni che non mi avete abbandonata ancora. E giacché voi non mi avete abbandonata, dopo tante ingratitudini che v'ho usate, io non voglio esservi più ingrata. Voi volete perdonarmi, s'io mi pento delle offese che v'ho fatte: sì, Gesù mio, perdonatemi, ch'io le detesto e l'abborrisco sopra ogni male; vorrei essere morta prima d'avervi disgustato. Voi volete il mio amore, ed io altro non desidero che amarvi.

V'amo, o sommo bene, v'amo, mio Dio, degno d'infinito amore. Accrescete, Signore, in me questa luce e questo desiderio, che ora mi donate d'esser tutta vostra. Voi siete onnipotente, ben potete mutarmi; e da ribelle che sono stata


- 121 -


alle vostre grazie, farmi diventare una grande amante della vostra bontà. Tale io voglio essere, e tale spero di farmi col vostro aiuto. Voi avete promesso di esaudir chi vi prega. Questa è la grazia ch'ora vi domando: fate ch'io sia tutta vostra, e non ami altro che voi.

Ah Gesù mio e sposo mio, per li meriti del vostro sangue, fatevi amare da una peccatrice, che avete tanto amata, e con tanta pazienza per tanti anni ingrata l'avete sofferta. Spero dunque con confidenza ferma, fidata alla vostra misericordia, di amarvi con tutto il cuore in questa vita e nell'altra, dove spero di lodare in eterno le tante misericordie che mi avete usate. Misericordias Domini in aeternum cantabo.

O Maria, madre mia, tutte queste grazie, questa luce, questi desideri, questa buona volontà che ora Dio mi concede, tutte le riconosco dalle vostre preghiere che voi avete fatte per me. Seguite, seguite a pregare per me, e non lasciate di pregare sin tanto che non mi vedete fatta qual voi mi desiderate tutta di Gesù Cristo. Così spero, così sia.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos