Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Coronella delle sante piaghe di Gesù Croc.

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

Coronella delle sante piaghe di Gesù Crocifisso*

 


- 444 -


Signor mio Gesù Cristo, io adoro la piaga del vostro piede sinistro. Vi ringrazio di averla per me sofferta con tanto dolore e con tanto amore. Compatisco la pena vostra e della vostra afflitta madre. E per li meriti di questa santa piaga vi prego a concedermi il perdono de' peccati miei, de' quali con tutto il cuore mi pento sopra ogni male per essere state offese della vostra infinita bontà.

Maria Addolorata, pregate Gesù per me.

Pater, Ave et Gloria.

Per le piaghe che soffristi,

Gesù mio, con tanto amore

E con tanto tuo dolore,

Abbi, o Dio, di me pietà.1

Signor mio Gesù Cristo, io adoro la piaga del vostro piede destro. Vi ringrazio di averla per me sofferta con tanto dolore e con tanto


- 445 -


amore. Compatisco la pena vostra e della vostra afflitta madre. E per li meriti di questa santa piaga vi prego a darmi fortezza di non cadere per l'avvenire in peccato mortale, ma di perseverare in grazia vostra fino alla morte.

Maria addolorata, pregate Gesù per me.

Pater etc. Per le piaghe etc.

Signor mio Gesù Cristo, io adoro la piaga della vostra mano sinistra. Vi ringrazio di averla per me sofferta con tanto dolore e con tanto amore. Compatisco la pena vostra e della vostra afflitta madre. E per li meriti di questa santa piaga, vi prego a liberarmi dall'inferno tante volte da me meritato, dove non potrei amarvi più.

Maria addolorata, pregate Gesù per me.

Pater etc. Per le piaghe etc.

Signor mio Gesù Cristo, io adoro la piaga della vostra mano destra. Vi ringrazio di averla per me sofferta con tanto dolore e con tanto amore. Compatisco la pena vostra e della vostra afflitta madre. E per li meriti di questa santa piaga vi prego a donarmi la gloria del paradiso, dove vi amerò perfettamente e con tutte le mie forze.

Maria addolorata pregate Gesù per me.

Pater etc. Per le piaghe etc.

Signor mio Gesù Cristo, io adoro la piaga del vostro costato. Vi ringrazio di aver voluto anche dopo la morte soffrire quest'altra ingiuria senza dolore sì, ma con sommo amore. Compatisco l'afflitta vostra madre che fu sola a sentirne tutta la pena. E per li meriti di questa sagra piaga vi prego a concedermi il dono del vostro santo amore, acciocch'io v'ami sempre in questa vita per venire poi nell'altra ad amarvi alla svelata eternamente in paradiso.

Maria addolorata pregate Gesù per me.

Pater etc. Per le piaghe etc.

 




* Edita la prima volta nel 1737 nella Via facile e sicura del Paradiso  del Ven. Sarnelli; ristampata con qualche variante nel 1751 (Napoli, Pellecchia) in fine dell'Amore delle anime . Una simile Coronella, assai più lunga, leggesi presso AURIEMMA (Stanza dell'Anima nelle Piaghe di Gesù).



1 L'edizione II dell'Amore  delle anime  (Napoli, 1751, Paci) ha a questo modo l'ultimo verso della strofetta: «Abbi pur di me pietà.»




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos