Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Esercizio della Via Crucis

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 438 -


STAZIONE I. - Gesù è condannato a morte

V). Adoramus te, Christe, et benedicimus tibi.

R). Quia per sanctam crucem tuam redemisti mundum.

Considera, come Gesù Cristo dopo essere stato flagellato e coronato di spine fu ingiustamente condannato da Pilato a morir crocifisso. - Adorato mio Gesù, non fu Pilato, no, ma furono i peccati miei che vi condannarono alla morte. Per lo merito di questo doloroso viaggio vi prego ad assistermi nel viaggio che l'anima mia sta facendo all'eternità. Io v'amo, Gesù amor mio, più di me stesso, mi pento con tutto il cuore d'avervi offeso. Non permettete ch'io mi separi più da voi. Fate ch'io sempre v'ami e poi disponete di me come volete. Io tutto accetto quel che piace a voi.

Pater etc. Ave etc. Gloria etc.

Caro Gesù, a morire

Ten vai per amor mio,

Voglio venire anch'io,

Voglio morir con te.

Questa canzoncina si replica in fine di ciascuna stazione.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos