Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 32 -


9. AL SACERDOTE D. GIUSEPPE CERCHIA IN CASTELLAMMARE.1 

Lo esorta ad abbandonare la patria ed a darsi tutto a Dio.

 

 Viva Gesù, Maria, Giuseppe e Teresa!

 

SCALA, 3 LUGLIO 1733.

 

Questa dunque è la bella conclusione fatta: Spiritus promptus est, caro infirma? Questa è la ricompensa delle grazie ricevute da Mamma Maria? Questa è la bella risoluzione di darti tutto a Dio: Spiritus promptus est, caro autem infirma?


- 33 -


Per carità, vieni presto, presto, presto. Che casa, che madre, che fratelli, che parenti? Audi, filia, obliviscere populum tuum et domum patris tui, et concupiscet te Rex. Chi non lascia tutto per Dio, non troverà tutto Dio. Presto, ché si apparecchiano molte missioni, ma noi ti vogliamo sempre con noi. Già tua madre sta bene: su presto, vieni a Scala; e vedi quando vuoi venire, ché ti mando la comodità; non voglio che ti pigli lo strapazzo dell'altra volta.

Presto, presto, e ti spinga a venir presto il desiderio che abbiamo di averti, e sappi che non ti mancherà qui ancora di faticare meglio di Castellammare. Qui non odit patrem vel matrem etc., non potest meus esse discipulus. Prega Mamma Maria per me. Viva Gesù, Giuseppe, Maria e Teresa!

 

Conforme all'edizione romana




1 Benché S. Alfonso scrivesse più lettere a questo Sacerdote, non poté però ottenere che si ritirasse nel nostro Istituto, al quale, per altro, rimase sempre affezionatissimo.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos