Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
unzioni 9
uom 1
uomini 105
uomo 319
uova 1
urbano 3
urbe 1
Frequenza    [«  »]
327 casa
321 dire
321 fare
319 uomo
317 sempre
313 dove
313 già
Alessandro Manzoni
I promessi sposi

IntraText - Concordanze

uomo
corrige!it
sistema esperto ortografico
Il servizio automatico di controllo finale che verifica ogni parola nel contesto
e trova erri in visi bili ai norma li con troll i orto grafi ci

Provalo sui tuoi documenti. Gratis

    Capitolo
1 I | vogliam saperne di più. Uomo avvertito... lei c'intende.~- 2 I | il signor curato è un uomo che sa il viver del mondo; 3 I | proteggeva in alcun conto l'uomo tranquillo, inoffensivo, 4 I | ogni passo, e molestare l'uomo bonario, che fosse senza 5 I | d'aver sotto la mano ogni uomo, per prevenire o per punire 6 I | pacifici e senza difesa.~L'uomo che vuole offendere, o che 7 I | per la strada, il pover'uomo era riuscito a passare i 8 I | ammazzato era sempre stato un uomo torbido. A chi, messosi 9 I | che soverchiatore! oh che uomo senza timor di Dio!~- Volete 10 I | nostro arcivescovo è un sant'uomo, e un uomo di polso, e che 11 I | arcivescovo è un sant'uomo, e un uomo di polso, e che non ha paura 12 I | codesti da dare a un pover'uomo? Quando mi fosse toccata 13 II | che rifiutava, il pover'uomo si rivoltava nel letto. 14 II | con la lieta furia d'un uomo di vent'anni, che deve in 15 II | un piacere: quel benedett'uomo del signor curato m'ha impastocchiate 16 II | dispiacere a qualcheduno. Pover'uomo! se pecca, è per troppa 17 II | Renzo, con la voce d'un uomo ch'è risoluto d'ottenere 18 III | fede di stato libero? Un uomo come quello? Se fossimo 19 III | parere, una parolina d'un uomo che abbia studiato... so 20 III | Agnese: - quello è una cima d'uomo! Ho visto io più d'uno ch' 21 III | all'in giù, nella mano d'un uomo il quale, agitato da tante 22 III | può uscire; ma ci vuole un uomo: e il vostro caso è serio, 23 III | restituite subito a quest'uomo quello che ha portato: io 24 III | il padre Cristoforo era uomo non solo da consigliare, 25 III | quel giorno: e certo nessun uomo di giudizio gliene avrebbe 26 III | d'un nostro benefattore, uomo dabbene anche lui, il padre 27 III | come sentirete. Quel brav'uomo aveva lasciato un figliuolo 28 III | cosa da strapazzo. Era anzi uomo di molta autorità, presso 29 III | finalmente! - Tant'è vero che un uomo sopraffatto dal dolore non 30 IV | lieta; ma ogni figura d'uomo che vi apparisse, rattristava 31 IV | Cristoforo da *** era un uomo più vicino ai sessanta che 32 IV | maestro di casa. Era un uomo di circa cinquant'anni, 33 IV | raccomandava, dicendo: - è un uomo dabbene che ha freddato 34 IV | egli ricevette dal veder l'uomo morto per lui, e l'uomo 35 IV | l'uomo morto per lui, e l'uomo morto da lui, fu nuova e 36 IV | angosciosa compassione dell'uomo che aveva ucciso. - E l' 37 IV | ad ogni modo, ridurre un uomo a spropriarsi del suo, a 38 IV | frati, che salvavano un uomo e i loro privilegi, senza 39 IV | vedeva fuor d'impiccio un uomo ben voluto, e che, nello 40 IV | ho sparso il sangue d'un uomo, dove lascio una famiglia 41 IV | volto e nel contegno d'un uomo, un'espressione così immediata, 42 IV | era un cavaliere... era un uomo... un po' impetuoso... un 43 IV | di verità combattuta, l'uomo s'animava, a un tratto, 44 V | può servirsi anche d'un uomo da nulla come son io, per 45 V | questo un freno per quell'uomo? Chi sa a qual segno possa 46 V | anderò oggi a parlare a quell'uomo. Se Dio gli tocca il cuore, 47 V | appena vi sarebbe arrivato un uomo sulle spalle d'un altro. 48 V | qui?~- Come vedete, buon uomo.~- Sarà per far del bene. 49 V | saluti de' commensali.~L'uomo onesto in faccia al malvagio, 50 V | invito tanto pressante dell'uomo che gli premeva tanto di 51 V | Attilio: - perché quell'uomo erudito, quell'uomo grande, 52 V | quell'uomo erudito, quell'uomo grande, che sapeva a menadito 53 V | ragione a tutti, siete un uomo. Vediamo un poco come farete 54 V | il perfetto religioso e l'uomo di mondo, non abbia pensato 55 V | causa; perché quel brav'uomo del signor castellano si 56 V | tesi per tutto. Quel pover'uomo del cardinale di Riciliù 57 VI | pazienza andarono in fumo: l'uomo vecchio si trovò d'accordo 58 VI | stanza dove entrava, un uomo ritirarsi pian piano, strisciando 59 VI | parlarle.~- Dite presto, buon uomo.~- Qui no: guai se il padrone 60 VI | dir altro, partì.~Quell'uomo era stato a sentire all' 61 VI | Cristoforo, quantunque sia quell'uomo che è -. Lucia rimase , 62 VI | abbia tempo di scappare. L'uomo dice: signor curato, questa 63 VI | significa: sono o non sono un uomo io? si poteva trovar di 64 VII | c'è nulla da sperare dall'uomo: tanto più bisogna confidare 65 VII | non potessi, mandate un uomo fidato, un garzoncello di 66 VII | Convien fidarsi a lui; è un uomo che, quando promette dieci...~- 67 VII | aveva il timor di Dio; ma un uomo che avesse... Fosse al sicuro 68 VII | schiamazzano insieme nel cuor d'un uomo, nessuno, neppure il paziente, 69 VII | dato l'ordine; perché l'uomo che aveva quel soprannome, 70 VII | fidatissimo del padrone, l'uomo tutto suo, per gratitudine 71 VII | Le azioni, caro mio: l'uomo si conosce all'azioni. Quelli 72 VII | domande, dice ch'era un uomo così fatto, che, in tutti 73 VIII | sentito; doveva essere un uomo di studio, un letteratone 74 VIII | costui?" Tanto il pover'uomo era lontano da prevedere 75 VIII | accorre, chi sguizza tra uomo e uomo, e se la batte; il 76 VIII | chi sguizza tra uomo e uomo, e se la batte; il tumulto 77 VIII | dissimulazione, con un tal uomo; ma era la notte degl'imbrogli 78 IX | circospezione del pover'uomo ci ha voluto sottrarre, 79 IX | fosse stato un po' più un uomo di quelli che m'intendo 80 IX | par di lui, e quello è un uomo pieno di carità, e, se fosse 81 IX | presto e bene. Quel brav'uomo! non c'è rimedio: bisogna 82 X | di far ragazzate. Quell'uomo dabbene che deve venire 83 X | dubbi nella testa di quell'uomo dabbene. Così anche voi 84 X | lui, com'era prescritto.~L'uomo dabbene veniva con un po' 85 X | riguardi, e con sincerità, a un uomo il cui dovere è di conoscere 86 X | qualunque precipizio, l'uomo capiti ad essa, e vi faccia 87 X | tanto più che c'era un uomo troppo premuroso d'aver 88 XI | arrischiata a cui il brav'uomo avesse ancor messo mano. 89 XI | è poi un galantuomo, un uomo che sa il suo dovere; e 90 XI | animo di far per voi? Son uomo da andare in persona a far 91 XI | contento dell'onore? E son uomo da lasciarlo parlare per 92 XI | pareva d'esser diventato un uomo come gli altri, crepava 93 XI | il fatto sta che il buon uomo da cui erano state scortate 94 XI | se mai gli porti odore d'uomo o di ferro, rizza gli orecchi 95 XI | pensava al dottore, come all'uomo più abile a servirlo in 96 XI | servirlo in questo, un altr'uomo, l'uomo che nessuno s'immaginerebbe, 97 XI | questo, un altr'uomo, l'uomo che nessuno s'immaginerebbe, 98 XI | il padre Bonaventura?~L'uomo a cui Renzo s'indirizzava, 99 XI | apparivano i primi. Erano un uomo, una donna e, qualche passo 100 XI | fossero state peste l'ossa. L'uomo reggeva a stento sulle spalle 101 XI | ragazzo. - Via, via, - disse l'uomo: - torneremo indietro a 102 XI | resto, non essendo punto un uomo superiore al suo secolo, 103 XII | per sua sventura, trovò l'uomo secondo il suo cuore.~Nell' 104 XII | quel che ora si direbbe un uomo di carattere, rispondeva 105 XII | compagno: - io me la batto. Son uomo di mondo, e so come vanno 106 XII | trionfo e d'imprecazione.~L'uomo del fascio lo buttò su quel 107 XII | essere un gran metafisico, un uomo ci arriva talvolta alla 108 XIII | motivo di combattere. L'uomo era gradito alla moltitudine, 109 XIII | speranza di togliere un uomo all'angosce mortali, Renzo, 110 XIII | dov'è questo benedett'uomo?~Il vicario scendeva le 111 XIII | avere accompagnato il pover'uomo in castello, non fa più 112 XIV | potrebbe quasi dire al primo uomo della nostra storia. Per 113 XIV | inveterate e radicate in un uomo, tanto più facilmente, appena 114 XV | parendogli quello un reo buon uomo, proprio quel che ci voleva. 115 XV | interessi, che sono un pover'uomo. E poi vossignoria sa bene 116 XV | ritto appiè del letto un uomo vestito di nero, e due armati, 117 XV | Lorenzo Tramaglino? - disse l'uomo dalla cappa nera, quel notaio 118 XV | quel che uno volesse; un uomo da condurlo in prigione 119 XV | se ne fosse accorto: e un uomo di questa sorte mi deve 120 XV | pietà e movon le risa, e l'uomo che pretendono allora di 121 XV | della cappa nera. Il pover'uomo, pallido e sbigottito, cercava 122 XVI | desiderava. Tant'è vero che all'uomo impicciato, quasi ogni cosa 123 XVI | giudicò che dovesse essere un uomo sincero. Gli s'accostò, 124 XVI | quella ricerca: era come un uomo che ha sottoscritti molti 125 XVI | mandato, né che razza d'uomo si fosse; ma certo era uno 126 XVII | non lasciar ben avere un uomo; pensate poi due alla volta, 127 XVII | a un altro religioso, un uomo anche lui... Vedete ora 128 XVII | dobbiamo informarlo che quell'uomo, pregato spesso d'un simile 129 XVII | ritto, vicino a loro, un uomo, nel viso del quale e nelle 130 XVII | Cosa vuol dire avere un uomo che sappia parlare! Subito 131 XVII | di Bergamo in Venezia (un uomo anche quello!) ha fatto 132 XVII | bergamascone all'antica, un uomo di cuor largo. Veramente, 133 XVIII | roba di rubello: il solo uomo al mondo che volesse e potesse 134 XVIII | la vista degli altri: un uomo o un diavolo, per cui la 135 XVIII | fosse imbarcato con quell'uomo, potente ausiliario certamente, 136 XVIII | capitò al monastero un uomo a cercar d'Agnese. Era un 137 XVIII | alle volte ci vuol quell'uomo fatto apposta); il padre 138 XVIII | come devo fare, senza quell'uomo? Era quello che ci faceva 139 XVIII | Cristoforo era veramente un uomo; ma ce n'abbiamo degli altri, 140 XVIII | il padre Zaccaria? È un uomo di vaglia, vedete, il padre 141 XVIII | ma per dar pareri, è un uomo, sapete?~- Oh per carità! - 142 XVIII | cosa m'importa a me che uomo sia o non sia un altro, 143 XVIII | altro, quando quel pover'uomo che non c'è più, era quello 144 XVIII | il signore zio capirà che uomo sia. Voleva costui maritare 145 XVIII | e aveva trovato il... l'uomo: un'altra sua creatura, 146 XVIII | per sé stesso. - Son io l'uomo da dar pareri al signore 147 XIX | frutte v'avevan ridotto un uomo a non ricordarsi più come 148 XIX | certi ragguagli che è un uomo... un po' amico de' contrasti... 149 XIX | sappiamo che proteggeva un uomo di quelle parti, un uomo... 150 XIX | uomo di quelle parti, un uomo... vostra paternità n'avrà 151 XIX | avrà avuto che fare con l'uomo che lei dice, se non a fine 152 XIX | questa, signor conte, che un uomo, il quale al secolo ha potuto 153 XIX | soccorso d'un terribile uomo. Di costui non possiam dare 154 XIX | dovendo parlar di quell'uomo, lo chiama "un signore altrettanto 155 XIX | uno, costui, colui, quest'uomo, quel personaggio. "Riferirò", 156 XIX | intercessione, o l'audacia di quell'uomo gli tenesse luogo d'immunità, 157 XIX | meglio, una lega con un uomo di quella sorte, con un 158 XIX | relazione indispensabile con un uomo la cui inimicizia era troppo 159 XX | tutto lo spazio dove piede d'uomo potesse posarsi, e non vedeva 160 XX | delle promesse di quell'uomo che non prometteva mai troppo, 161 XX | raddoppiar gli spiriti di quell'uomo, e infondergli un'ira piena 162 XX | altro mondo qualcheduno, uomo o donna che fosse, c'è voluto 163 XX | insolita. Cosa strana! quell'uomo, che aveva disposto a sangue 164 XXI | prender possesso, non è più uomo.~- Sentiamo un poco come 165 XXI | aprire, il comparir di quell'uomo, le sue parole, avevan messo 166 XXI | del Nibbio; uno non è più uomo; è vero, non è più uomo!... 167 XXI | uomo; è vero, non è più uomo!... Io?... io non son più 168 XXI | Io?... io non son più uomo, io? Cos'è stato? che diavolo 169 XXI | son ridotto! Non son più uomo, non son più uomo!... Via! - 170 XXI | son più uomo, non son più uomo!... Via! - disse, poi, rivoltandosi 171 XXII | tutti d'andare a veder quell'uomo; e si scampanava più per 172 XXII | più pensieroso. "Per un uomo! Tutti premurosi, tutti 173 XXII | tutti allegri, per vedere un uomo! E però ognuno di costoro 174 XXII | come la mia! Cos'ha quell'uomo, per render tanta gente 175 XXII | Sentirò cosa sa dir lui, quest'uomo!"~Fatta così in confuso 176 XXII | esser giusta superiorità d'uomo sopra gli uomini, se non 177 XXII | suoi.~Per chiamare un tal uomo sommamente benefico e liberale, 178 XXII | fu quella che mosse un uomo a dar quattromila scudi, 179 XXII | carità inesausta di quest'uomo, non meno che nel dare, 180 XXII | come se supponesse, il buon uomo, che Federigo non avesse 181 XXII | alla sfuggita che, d'un uomo così ammirabile in complesso, 182 XXII | e di tanto studio quest'uomo abbia lasciato qualche monumento. 183 XXII | a lungo intorno a quest'uomo, andiamo a vederlo in azione, 184 XXIII | un vescovo, che a un tal uomo sia nata la volontà di venirlo 185 XXIII | dovesse ricevere un tal uomo: sarebbe andato a cercarlo. 186 XXIII | in colpa, a implorare un uomo: e non trovava parole, né 187 XXIII | gli occhi in viso a quell'uomo, si sentiva sempre più penetrare 188 XXIII | di voi? Chi son io pover'uomo, che sappia dirvi fin d' 189 XXIII | pentimento? Chi siete voi, pover'uomo, che vi pensiate d'aver 190 XXIII | con la voce, venne fuori l'uomo, don Abbondio in persona, 191 XXIII | cavalcatura; e spedisca un uomo di giudizio a cercar quella 192 XXIII | signor curato che scelga un uomo di proposito: voi siete 193 XXIII | paura di viaggiare con quell'uomo tremendo, d'andare in quella 194 XXIII | finalmente che quello non era più uomo da averne paura. S'avvicinò 195 XXIII | nuovo nell'occhio il pover'uomo, che rimaneva indietro, 196 XXIII | comitiva, all'apparir di quell'uomo, oggetto ancor poche ore 197 XXIII | doveva essere certamente un uomo dabbene, e insieme non aveva 198 XXIII | parte di ciò che il pover'uomo si disse in quel tragitto: 199 XXIII | mancherebbe per esser l'uomo il più felice di questo 200 XXIII | questo si chiama giocare un uomo a pari e caffo. Un vescovo 201 XXIV | e quel signore...! quell'uomo...! Già, me l'aveva promesso...~- 202 XXIV | gran mutazione di quell'uomo; e per congettura, certo, 203 XXIV | in visita, quel sant'uomo), e s'è pentito de' suoi 204 XXIV | avevo sentito dire ch'era un uomo da poco; ma in quest'occasione, 205 XXIV | villaggio, e de' contorni; un uomo che sapeva leggere, che 206 XXIV | in quelle parti, per un uomo di talento e di scienza: 207 XXIV | signore di quella sorte, e un uomo tanto sapiente, che, a quel 208 XXIV | anche lui vive da pover'uomo, e si leva il pane di bocca 209 XXIV | chi si sia. Ah! allora un uomo soddisfazione a sentirlo 210 XXIV | accorgendosi che il brav'uomo non parlava che per il suo 211 XXIV | curato guastamestieri (buon uomo del resto), non intendendo 212 XXIV | non serve a nulla: è un uomo fatto così: tornando il 213 XXIV | interpretato il silenzio: il pover'uomo aprì la bocca, e disse: - 214 XXIV | convenevole ricompensare quell'uomo, che non doveva esser ricco, 215 XXIV | rispondergli come a un altr'uomo. Vedevano in lui un santo, 216 XXIV | terrore. Di maniera che, nell'uomo che avevan sempre riguardato, 217 XXV | E non sapeva, il pover'uomo, che Federigo non era entrato 218 XXV | certamente il più degno che l'uomo possa esercitare; ma che 219 XXV | a lui. Era per il pover'uomo un tormento continuo il 220 XXV | troppa bontà di quel benedett'uomo; per quella gran famigliarità -. 221 XXVI | legge di Dio, ciò che l'uomo voleva separare; avreste 222 XXVI | la vostra vita? Ma quell'uomo che fu tanto ardito, credete 223 XXVI | Non sapevate che, se l'uomo promette troppo spesso più 224 XXVI | veder l'aspetto di quell'uomo, che non gli riusciva mai 225 XXVI | prescrivono.~"Oh che sant'uomo! ma che tormento! - pensava 226 XXVI | della diocesi dove quell'uomo eccellente facesse qualche 227 XXVI | viaggiare. Prendo con me un uomo di proposito, un parente, 228 XXVI | dir proprio in paese, un uomo di proposito non c'è: vengo 229 XXVI | fategli scrivere, trovate un uomo... appunto vostro cugino 230 XXVI | cugino Alessio, che è un uomo prudente e caritatevole, 231 XXVII | smozzicato, storpiato qualche uomo di meno, e, ceteris paribus, 232 XXVII | scottandogli molto, e come uomo e come politico, che que' 233 XXVII | tumulto, leggermente e da uomo che ha già messo riparo 234 XXVII | segreto così geloso: e un uomo che sapesse tener la penna 235 XXVII | avere anche un corriere; un uomo che andasse appunto da quelle 236 XXVII | difficili a trovarsi in un uomo solo.~Finalmente, cerca 237 XXVII | ragionevole, d'un galantuomo, d'un uomo assestato, che, per qualche 238 XXVII | modo affatto particolare.~Uomo di studio, non gli piaceva 239 XXVII | nominarlo uno schivafatiche, un uomo fisso nelle sue idee, un 240 XXVII | il gran difetto di quell'uomo era stato d'aver troppo 241 XXVII | del gran Martino Delrio (l'uomo della scienza), era in grado 242 XXVII | Valeriano Castiglione, di quell'uomo celeberrimo, di cui si può 243 XXVII | facevano a rubarselo; di quell'uomo, che il papa Urbano VIII 244 XXVII | l'altro invano; di quell'uomo, che Luigi XIII, re di Francia, 245 XXVIII | consideri che venivano da un sol uomo e dai soli suoi mezzi (giacché 246 XXVIII | tal ordine al presidente, "uomo", dice il Tadino, "di molta 247 XXIX | peggio che potevano. Il pover'uomo correva, stralunato e mezzo 248 XXIX | tal parapiglia, il pover'uomo doveva esser ancor più impicciato 249 XXIX | Abbondio, - trovar qualche uomo che venisse con noi, per 250 XXIX | Andarlo a cercar ora l'uomo, che ognuno ha da pensare 251 XXIX | visita del cardinale. - Grand'uomo! - diceva; - grand'uomo! 252 XXIX | Grand'uomo! - diceva; - grand'uomo! Peccato che sia passato 253 XXIX | passare il tempo, da pover'uomo posso servirla: ché anch' 254 XXIX | salvaguardia. Era quell'uomo che nessuno aveva potuto 255 XXIX | soddisfazione di vedere un tal uomo pentito de' suoi torti, 256 XXIX | venerazione pubblica per l'uomo penitente e benefico. Questa 257 XXIX | era tale, che spesso quell'uomo si trovava impicciato a 258 XXIX | onore. Offender poi quell'uomo, o anche trattarlo con poco 259 XXIX | da tutt'e due.~Così quell'uomo sul quale, se fosse caduto, 260 XXX | sarei dovuto aspettare da un uomo di quella qualità. Ma cosa 261 XXX | una truppa, condotti da un uomo senz'armi. Le più volte 262 XXX | in un periodo steso da un uomo di garbo. C'era, dico, un 263 XXX | riprincipiare. Tanto che il pover'uomo s'era ridotto a non lamentarsi 264 XXX | avesse che fare con un buon uomo.~Un'altra e più viva inquietudine 265 XXX | lasceremo da parte il pover'uomo: si tratta ben d'altro che 266 XXXI | primeggiare quella d'un uomo, perché a quest'uomo ha 267 XXXI | d'un uomo, perché a quest'uomo ha ispirato sentimenti e 268 XXXI | per tutti, far per quest'uomo come un'impresa; nominarla 269 XXXI | parlato di nulla.~Era quest'uomo, come già s'è detto, il 270 XXXI | generale e più forte, il pover'uomo partecipava de' pregiudizi 271 XXXI | un padre Felice Casati, uomo d'età matura, il quale godeva 272 XXXI | dice con ragione, che d'un uomo tale avrebbe dovuto ugualmente 273 XXXII | questo stesso proposito, un uomo d'ingegno (P. Verri, Osservazioni 274 XXXII | non cadeva in sospetto d'uomo interessato a stornar dal 275 XXXII | quello che poté il senno d'un uomo, contro la forza de' tempi, 276 XXXII | abbastanza derisa da qualche uomo di peso (Apud prudentium 277 XXXIII | d'un livido paonazzo.~L'uomo si vide perduto: il terror 278 XXXIII | pochi passi, vide infatti un uomo in camicia, seduto in terra, 279 XXXIII | senza l'aiuto della man dell'uomo. Era una marmaglia d'ortiche, 280 XXXIII | fissi al cielo, come un uomo sbalordito dalle disgrazie, 281 XXXIV | tanto, e poi qualche voce d'uomo. Andò avanti e, passato 282 XXXIV | sentì gridare: - o quell'uomo! - e guardando da quella 283 XXXIV | Però, se incontro qualche uomo un po' domestico e umano, 284 XXXIV | cantonata della chiesa un uomo che scoteva un campanello: 285 XXXIV | disse tra sé: "questo è l'uomo che fa per me. Se un prete, 286 XXXIV | abbastanza per poter fare d'un uomo solo quel che volessero. 287 XXXIV | m'hai l'aria d'un pover'uomo; ci vuol altri visi a far 288 XXXV | e al morire, si vedeva l'uomo già alle prese col male 289 XXXV | pensiero, per una parola, l'uomo ch'io odiavo cordialmente, 290 XXXV | e che ho ancora, per l'uomo ch'io odiavo! S'io potessi! 291 XXXV | difendere contro di te un uomo che ha creato a sua immagine? 292 XXXV | mano, accennava col dito l'uomo che vi giaceva.~Stava l' 293 XXXV | tu proverai ora per quest'uomo che t'ha offeso, sì; lo 294 XXXV | Forse la salvezza di quest'uomo e la tua dipende ora da 295 XXXVI | descrivere. Era la maniera d'un uomo che chiamava privilegio 296 XXXVI | debolezza; e in tutto come un uomo a cui un di più di fatiche 297 XXXVI | accade le più volte, lasciò l'uomo in peggiore stato di prima. 298 XXXVI | sareste la stessa per me?~- Uomo senza cuore! - rispose Lucia, 299 XXXVI | adesso!~- Oh povero sant'uomo! Ma cosa dico, pover'uomo? 300 XXXVI | uomo! Ma cosa dico, pover'uomo? Poveri noi! Com'è? è a 301 XXXVI | parere di nessuno? Un brav'uomo, un uomo di giudizio, come 302 XXXVI | nessuno? Un brav'uomo, un uomo di giudizio, come è lui, 303 XXXVI | sì; andate da quel sant'uomo; ditegli che prego per lui, 304 XXXVII | giorni non aveva visto un uomo peggio conciato e più contento.~- 305 XXXVII | decreti. L'attività dell'uomo è limitata; e tutto il di 306 XXXVIII| gusto di conoscerlo quest'uomo, se è proprio come dite. 307 XXXVIII| potessi sapere che quel pover'uomo fosse morto bene. A buon 308 XXXVIII| marchese è un bravissim'uomo.~- Sicuro, - disse don Abbondio: - 309 XXXVIII| signore davvero, per un uomo della stampa antica. Ma 310 XXXVIII| quale s'era parlato: un uomo tra la virilità e la vecchiezza, 311 XXXVIII| prender congedo da quest'uomo incomparabile, che m'onora 312 XXXVIII| cavaliere, e per quel grand'uomo che è... No, no, mi lasci 313 XXXVIII| che si dica che è un grand'uomo. Lo dico, e lo voglio dire; 314 XXXVIII| Ve l'ho dato per un brav'uomo, ma non per un originale, 315 XXXVIII| quattrini che portava via. Ma l'uomo, come sapete, aveva fatto 316 XXXVIII| reale; perché, essendo un uomo solo, non gli si poteva 317 XXXVIII| decidere dello stato d'un uomo per tutta la vita. Se Renzo 318 XXXVIII| fastidiuccio anche . L'uomo (dice il nostro anonimo: 319 XXXVIII| avrebbe a esser l'ultima), l'uomo, fin che sta in questo mondo,


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License