0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
                                           grassetto = Testo principale
                                           grigio = Testo di commento

0
    2  I1891b    4      ,   VI - 437      | Bernardino a qui per L. 0,25 ed ora che differenza!...
    3 III1915   IV-1404                   |  morte, alle circa 140. 000  ./. anime ¶ che ogni
    4   FIPop  II2-  77(3)                |         edizione p. [1][003-PDC][1], nota 1
    5   Mfior    I- 954(27)               |                    Lc1,43-46
    6   PAS86  III-1066(44)               |                 Cfr. Lc 1,46
    7   I1913   12,   VI - 753            |     al prezzo di ¶ lire 1,50 il metro e dopo sei
    8   IlMon  III-1020                   |      ecc. . . " 10~ ~L. 1,53~ ~ Terza classe:
    9   2Apio  II1- 116(2)                |                   Gv 1, 1.14.10
   10   1Apio  II1-  21(33)               |           Sal 104(103), 1.33
   11   3Apio  II1- 677(213)              |             Cfr. Is 60, 1.4
   12   4Croc  II2- 468(49)               |            Cfr. Sir 38, 1.4.9-12
   13  II1913   IV- 820(6)                |           Cfr. Lc ¶ 10, 1.5
   14   CLAPe  II2- 500(47)               |              Cfr. Eb 5, 1.6
   15 III1915   IV-1425                   |          5) i giorni 9, 10,11 giugno, terminandosi con
   16   3PaAn    I- 696(74)               |                 Qo 4, ¶ 10.12
   17   Vmeco  III- 267(5)                |           Cfr. Es 3, 5s.10.14
   18   IlFon  III- 902                   |    retto delle anime >L:10.7<che ¶ lo circondano.~ ~
   19   I1913   14,   VI - 770            |    lavoro è stata di L. 100.000 in cifra tonda, con un
   20   FIPop  II2-  90                   |           si contano in 10000, divisi in 9 ordini
   21   I1883   26,   VI -  68            |   dal re Sanchez 261 i (1001-1035). Né men
   22   2Apio  II1- 497                   |        Nato a Nancy nel 1002, ¶ ebbe nel battesimo il
   23   I1912  Int,   VI - 962(1)         |     persone; ¶ cfr. pp. 1004-1005. L’espressione e
   24   CanSu  II2- 292(23)               |    xiv, Torino 1988, p. 1006
   25   IlMon  III- 986                   |      come riferito a p. 1010), rispecchiando la sua
   26   2Apio  II1- 485                   |  Sabato santo dell'anno 1012. I barbaridisponevano
   27   I1887     ,   VI - 152(47)        |   presente collana, pp. 1014-1021
   28   2Apio  II1- 487                   | di fame. Poco di poi ¶ (1017) restituì ai cristiani
   29   IlMon  III-1015(14)               |  del capitolo xxiv a p. 1019
   30   Gpont  II1-1071(270)              |       cfr. BalAn II, p. 1020
   31   1Apio  II1-  96                   |   Budda, che nacque nel 1029 avanti la venuta del
   32   2Apio  II1- 498                   | pozioni d'acqua.~ ~ Nel 1030 continuavano per tre ¶
   33   3Apio  II1- 536                   | era nato in Aosta nel ¶ 1033. Studiò con assiduità
   34   I1883   26,   VI -  68            |  re Sanchez 261 i (1001-1035). Né men graziosamente
   35   2Apio  II1- 497                   |  spirò essendo l'anno1045.~ ~ 8. Nel tempo che ciò
   36   SILou    I-1044                   |       riferiti alle pp. 1046-1047 del presente volume
   37   SILou    I-1044                   |  riferiti alle pp. 1046-1047 del presente volume, la ¶
   38   SAFam  III-   5                   |       Fu intorno l'anno 1050 di nostra salute l'epoca
   39   FIPop  II2-  99(51)               |    ii/1, Roma 1995, pp. 1059-1060
   40   FIPop  II2-  99(51)               |  1, Roma 1995, pp. 1059-1060
   41   Gpont  II1-1057                   |    di 8968 fucilati, di 10604 feriti, di 13629
   42   Gpont  II1- 948                   |           citata a ¶ p. 1070 e a p. 1078), mentre le
   43   2Apio  II1- 512                   |     2. Era il 22 aprile 1073. ¶ Vescovi, primati e
   44   I1883     ,   VI -   4            |      pp. 1025-1075, pp. 1077-1083), compilati con
   45   Gpont  II1- 948                   |      a ¶ p. 1070 e a p. 1078), mentre le vicende
   46   3Apio  II1- 529                   |   Salvatore.~ ~ 11. Nel 1080 Enrico attaccò una ¶
   47   2Apio  II1- 516                   |  martire addì 10 luglio 1081. Il suo sepolcro fu
   48   I1883     ,   VI -   4            | pp. 1025-1075, pp. 1077-1083), compilati con ampi
   49   3Apio  II1- 530                   |  quaggiù addì 25 maggio 1085 per aprirli nella ¶
   50   3Apio  II1- 535                   | dei circostanti.~ ~ Nel 1089 moriva in benedizione di
   51   3Apio  II1- 534                   |         che morendo nel 1093 ottenne l'onor degli
   52   3Apio  II1- 565                   | in Armagh d'Irlanda nel 1094, fatto grandicello
   53 III1905   IV-1167(19)               |     volume alle pp. 999-1096
   54   Apadr  III- 177(63)               |        Mt 5, 5; cfr. Mt 11,29
   55   2PaAn    I- 446(48)               |           Cfr.Gv 17, 11.21
   56   I1883   37,   VI - 101(393)       |       Lc 24, 36; Gv 17, 11.23
   57 III1905   IV-1147(1)                |  questo volume alle pp. 1107-1143
   58   3Apio  II1- 559                   |   morì in tarda età nel 1109.~ ~ Pasquale ii
   59   3Apio  II1- 559                   |    di dolore!~ ~ 7. Nel 1111 Enrico v discendendo in
   60  I1889b    2,   VI - 316(14)        |   presente collana, pp. 1114-1115: « Leo Taxil nel
   61   3Apio  II1- 560                   | Pasquale ii in Roma nel 1116. Vi ¶ convennero vescovi
   62   3Apio  II1- 570                   |    Filippo". Era l'anno 1129. Un anno di poi Filippo
   63   ASGot  II2-  40(15)               |  Gottardo il 29 ottobre 1131 durante un concilio
   64   3Apio  II1- 577                   |       innanzi, cioè nel 1135. Passò di vita con segni
   65   3Apio  II1- 576                   |       morì a Trento nel 1137. In quest'anno e dopo
   66   3Apio  II1- 577                   |   portati. ¶ Finché nel 1138 improvvisamente e senza
   67   3Apio  II1- 580                   |       Enriquez, che nel 1139 ottenuta vittoria sopra
113b
   69   1Cagr  II2- 410                   |    Roncale nel ~ ~  ./. 1142 era ¶ un tempio dedicato
   70 III1905   IV-1147(1)                |    volume alle pp. 1107-1143
   71   ASGot  II2-  40(15)               |     a Reims il 21 marzo 1148 (cfr. M.-A. Dimier,
   72   3Apio  II1- 613(128)              |      VIII, p. 653: «Nel 1154, Valten fu eletto ¶
   73   3Apio  II1- 594                   |       Era il 25 marzo1162.~ ~ Federico in atto di
   74   3Apio  II1- 595(102)              |    a Costantinopoli nel 1166
   75   3Apio  II1- 588                   |      al pontefice nel ¶ 1173: "Il regno d'Inghilterra
   76   3Apio  II1- 596                   |      della umanità. Nel 1174 discese dal Moncenisio e
   77   3Apio  II1- 607                   |      Era addì 10 giugno 1190. Gemiti e grida
   78   CLAPe  II2- 496                   |     d'insegnamento. Nel 1192 era un ospizio per i
   79   3Apio  II1- 610                   | monaca.~ ~ Riccardo nel 1194 con applauso ¶ de' suoi
   80   3Apio  II1- 614                   |    di Innocenzo iii nel 1198. Due ~ ~ ./. pellegrini,
   81   3Apio  II1- 618                   |       l'alta tutela dal 1199 al 1208.~ ~ ~ ~ ./. Il
   82   I1883   25,   VI -  64            | pranzo, ad ore 10. Alle 11½ lettura spirituale,
   83   I1910    0,    3,   VI - 592      |         annuale di lire 12,33. Il don Guanella nella
   84   Svegl  III- 618                   |  Eusebiana Editrice, cm 12,5×9, 66 p., 57 p., 57 ¶ p.
   85   Vmeco  III- 352(150)              |          ii, 1949, col. 1204
   86   Vmeco  III- 418(243)              |         iii, 1963, col. 1205
   87   3OrFr  II2- 128                   |       suo. Era l'anno1206 e attendevasi a riparare
   88   3Apio  II1- 618                   | alta tutela dal 1199 al 1208.~ ~ ~ ~ ./. Il supremo
   89   3OrFr  II2- 184                   | grande di pesci160. Nel 1209, rinvenuto da un'estasi,
   90   3OrFr  II2- 117                   |  ordini".~ ~ Era l'anno 1210; nello incamminarsi a
   91   3OrFr  II2- 140                   |    direzione. Nell'anno 1217 fu invitato <a>
   92   PCris  II2-  67                   |          addì 2 marzo1224. La gente traeva al
   93   3OrFr  II2- 150(73)               | p. Luca Waddingo, iii, (1238-1255), Quaracchi1931,
   94   3Apio  II1- 653                   |  e nel 1230 non che nel 1239, si ¶ faceva compagno
   95   3Apio  II1- 705                   |      Cimabue nacque nel 1240 e fu il ¶ ristoratore
   96   I1894    3,    IV- 138(22)        |            B. Costanza (1247-1300), regina d'Aragona.
   97   3Apio  II1- 670                   |                     Nel 1251 Mindolf, principe di ¶
   98   3Apio  II1- 669                   |      Nell'anno seguente 1253 morìsanta Chiara nel
   99   3OrFr  II2- 150(73)               |     di Alessandro iv ¶ (1254-1561) ai frati Minori Si
  100   3Apio  II1- 667                   |   dei ¶ francescani nel 1256, lagnavasene di quei
  101   3Apio  II1- 671                   |   perì addì 10 febbraio 1258 o 656anni dopo
  102   3Apio  II1- 667                   |     di ¶ Sant'Amore nel 1260 scrisse il libro Dei
  103   3OrFr  II2- 154                   |      Anni di poi, nel ¶ 1263, nel Capitolo presieduto
  104   3Apio  II1- 706                   |   Firenze addì 8 maggio 1265. Fu ¶ guelfo e poi
  105   3Apio  II1- 675                   |  Quando addì 27 ottobre 1271 nella città di Tolemaide
  106   CLAPe  II2- 496                   |     sant'Agostino ¶ nel 1276 erano a Lovero35, a
  107   3Apio  II1- 679                   |   la Pasqua, 29 marzo1282. I palermitani all'ora
  108   CLAPe  II2- 496                   |    ed altro ospizio nel 1287 era a Bormio sul vertice
  109   3OrFr  II2- 220                   |    montem del 18 agosto 1289, e la vedemmo non
  110   3Apio  II1- 869(575)              |              Originale: 1295; cfr. Errata corrige
  111   3OrFr  II2- 151(75)               |          iii Paleologo (1297-1341); aderì ¶
  112 III1915   IV-1356                   |   Provvidenza, 1915; cm 13,5x9; pp. 24). Fu poi
  113  II1911   IV- 558(60)               |  Cor 4, 16; cfr. Gv 13, 13.15
  114   3Apio  II1- 711                   |                verso il 1302 nacque Brigida, la quale
  115   3OrFr  II2- 151(75)               |    è ad Anna di Savoia (1306-1360), battezzata col ¶
  116   3OrFr  II2- 150(74)               |  1313) del 15 settembre 1312; cfr. Annales Minorum [...]
  117   3OrFr  II2- 150(74)               |   Enrico vii ¶ (1270\80-1313) del 15 settembre 1312;
  118   3Apio  II1- 701                   |    Santa.~ ~ ~ ~ 5. Nel 1314 muore Filippo il ¶ Bello
  119   3Apio  II1- 703                   |   che dai saraceni. Nel 1318 ottiene che ¶ il
  120   3Apio  II1- 701                   |  Volgeva intanto l'anno 1320. ¶ Sorse un grido a dire
  121   MFerv    I-1280(65)               |      Imelda Lambertini (1320ca.-1333
  122   3OrFr  II2- 150(74)               |     Waddingo, vi, (1301-1322), Quaracchi 1932, p. 208
  123   3OrFr  II2- 151(75)               | v conte di Savoia (1252-1323) e sposa ¶ dell'
  124   4Croc  II2- 443                   |          di Francia nel 1328 e che ebbe a genitori
  125   MFerv    I-1280(65)               |     Lambertini (1320ca.-1333
  126   3OrFr  II2- 151(75)               |     iii Paleologo (1297-1341); aderìufficialmente
  127   3Apio  II1- 708                   |        ambasciatore nel 1342 ad Avignone a papa
  128   4Croc  II2- 450                   |       termini: "Fin dal 1343 Clemente vi aveva dato
  129   ASGot  II2-  40(15)               |        xv, 1963, ¶ col. 1351-1352
  130   ASGot  II2-  40(15)               |   xv, 1963, ¶ col. 1351-1352
  131 III1915   IV-1385(30)               |    volume alle pp. 1227-1353
  132   3OrFr  II2- 151(75)               |     posteriormente ¶ al 1355 (cfr. Francesco Cognasso
  133   3Apio  II1- 708                   |     nelle battaglie del 1356. A rifarsene si ¶
  134   3OrFr  II2- 151(75)               | ad Anna di Savoia (1306-1360), battezzata col ¶ nome
  135   Gpont  II1-1057                   |     di 10604 feriti, di 13629 prigionieri con 918 case
  136 III1899   IV-1009(20)               |       Giovanni Gersone (1363-1429), cancelliere dell’
  137   3Apio  II1- 705                   | Terra Santa. Era l'anno 1365; i crociatipervenuti
  138  II1913   IV- 795(45)               |         Colombini (1304-1367). Ricco mercante di
  139   3Apio  II1- 707                   |    invece dal 1300 ¶ al 1370 furono strangolati
  140   3OrFr  II2- 151(75)               |   Waddingo, viii, (1347-1376), Quaracchi 1932, pp. 45
  141  II1911   IV- 534(48)               |    S. Francesca Romana (1384-1440), fondatrice delle
  142 III1910   IV-1228                   | in questo ¶ volume a p. 1385). II testo del
  143 III1899   IV-1023(39)               | Giovanni da Capestrano (1386-1456), francescano,
  144   3Apio  II1- 747                   |        che ¶ nacque nel 1389, adunò la celebre
  145   2PaAn    I- 400                   |          Editrice ¶ (cm 13x10, pp. 384). La copertina
  146   I1889     ,   VI - 264            | un quaderno a righe (cm 14,2×19,5, 128 p.)
  147   I1893   IV-  64                   |   su di un quaderno (cm 14,5x19,5; ¶ pp. 44; scritte pp.
  148  II1913   IV- 762                   |    Provvidenza 1913; cm 14,5x9,5; pp. 112
  149 III1905   IV-1108                   |   Provvidenza, 1905; cm 14,7x9,5; pp. ¶ 76). In esso
  150   50Rmi  III-1118(14)               |              Cfr. Mt 5, 14.13
  151   CLAPe  II2- 507                   |      In ¶ Peschiera nel 1401, entro al santuario
  152   4Croc  II2- 440                   | da Giovanni xxiii17 nel 1414, le turbeconcorse
  153   3Apio  II1- 717                   |     di Terra Santa. Nel 1425 ¶ poi indisse un
  154  II1913   IV- 860                   |  volume alle ¶ pp. 1369-1426) e segnalato con i
  155   I1894    2,    IV- 133(14)        | Liduina o Lidwina (1380-1433) di Schiedam (Olanda).
  156   3Apio  II1- 742                   |   Nello stesso ¶ tempo, 1449, apre <il>giubileo
  157   CLAPe  II2- 556                   |     così i manichei del 1450 loro malgrado dovevano
  158   3OrFr  II2- 182(157)              |    duca di Bretagna dal 1458 al ¶ 1488 e suocero di
  159   1Cagr  II2- 410                   |      che verso ¶ l'anno 1460 il convento, abbandonato
  160   3OrFr  II2- 182(157)              |      xii re di Francia (1462-1514), che in seconde
  161   I1875  Rifl,    5,   VI - 947     |   Core, Datan, Abiron - 14700 242 ? 9. Giacomo
  162   CLAPe  II2- 542                   |        Addì 12 febbraio 1472, essendo pure presenti i
  163   3OrFr  II2- 182(157)              |       Anna di Bretagna (1477-1514); cfr. Alceste
  164   VpeIl  II2-   2                   |    della sua nascita il 1481) e morto a Somasca (
  165   3Apio  II1- 750                   |      2. In Sassonia nel 1483 nasceva ¶ tal Martino
  166   I1889   IV-  40(21)               |   Pietro ¶ d'Alcantara (1499-1562) fu il riformatore
  167   VpeIl  II2-   2                   |   Cavalleri e Bazzi, cm 14x9, 40 p.~ ~ I ¶ dodici
  168   Vmeco  III- 264                   |        l'opuscolo ¶ (cm 15,5x10, I-50 p.), con l'
  169   I1912   10      ,   VI - 686      |   regalato alla casa L. 15.000, la famiglia Manzi che ¶
  170   3Apio  II1- 768                   |    continuò dal 1497 al 1501 adoperò austerità
  171   3Apio  II1- 736                   |      morì a 65 anni nel 1506, addì 20 ¶ maggio, e fu
  172   VpeIl  II2-   4                   |      Però venuto l'anno 1508 e che la Repubblica di
  173   CLAPe  II2- 494                   | 1493, lo si rinnovò nel 1510 e lo si ¶ condusse a
  174   VpeIl  II2-   2                   |   miracolosamente nel ¶ 1511, si dedicò soprattutto
  175   3Apio  II1- 751                   |   infernali.~ ~ ~ ~ Nel 1517 produsse al pub<b>lico
  176   CLAPe  II2- 505                   |        negli anni 1493, 1518, 1570, 1600, ¶ 167577.
  177   SAFam  III-  83                   |    Cortés, il quale nel 1520 conquistò colle sue
  178   3OrFr  II2- 203                   | 28 di gennaio dell'anno 1521205, nella quale ¶
  179   3Apio  II1- 758                   |      tutta Francia. Nel 1525 assediò Pavia. Carlo v,
  180   MeMus  III- 798(4)                | vescovo Paul Ziegler († 1541) per sfuggire alle ¶
  181  I1889b   41,   VI - 353            |  quanti Giuda! ». E nel 1542 Catt‹erina› dei Ricci
  182   CLAPe  II2- 491                   | ne furono scacciati nel 1543 i falsi predicanti
  183   I1889   IV-  35(11)               |        da Paolo III nel 1544; diede loro come patrona
  184  I1889b   44,   VI - 356(81)        |       di Tommaso Bozio (1548-1610), che fu discepolo
  185   3Apio  II1- 783                   |    il giorno 2 dicembre 1552. Il corpo di lui fu ¶
  186   3Apio  II1- 779                   | al cielo addì 31 luglio 1556. I padri della Compagnia
  187   SAFam  III-  43(41)               |    re di Portogallo dal 1557 al 1578, ¶ di cui nella
  188   3OrFr  II2- 150(73)               |   Alessandro iv ¶ (1254-1561) ai frati Minori Si
  189   I1889   IV-  40(21)               |       d'Alcantara (1499-1562) fu il riformatore dei
  190   MFerv    I-1274(63)               |  Maddalena ¶ de' Pazzi (1566-1607
  191   9Ferv  II2- 327                   |  di Francia, quando nel 1574 in Monzaricevé e
  192   3Apio  II1- 811                   |   nacque addì 24 aprile 1576 presso Bordeaux da
  193   CLAPe  II2- 579                   |        anni 1563, 1570, 1579, 1584, 1591, fino al
  194   CLAPe  II2- 491                   |      il Borromeo, ¶ nel 1580 era venuto per tre
  195   3Apio  II1- 797                   |   che Mayenne aduna nel 1593 in ¶ numero di 49
  196   CLAPe  II2- 505                   | nel 1467, nel 1485, nel 1595. Nella peste poi del
  197   CLAPe  II2- 491                   |        a Scamf24. Nel ¶ 1597 gli arcipreti di
  198   CLAPe  II2- 494                   |  condusse a termine nel 1598. Il Capitolo di San
  199  I1891b           ,   VI - 387      |  un quaderno a ¶ righe (16,5×22,5 cm) integralmente
  200   3Apio  II1- 797                   |       a ciò dal 1575 al 1603 l'Alemagna di ¶  ./. 
  201   I1883   33,   VI -  90(351)       |    Domenico Bañez (1528-1604), teologo domenicano e
  202   9Ferv  II2- 351                   |  ci ¶ benedice".~ ~ Nel 1606 il vescovo di Como
  203   3Apio  II1- 819                   |      nato a Mondovì nel 1609, venne a suo tempo
  204   3OrFr  II2- 151(76)               | de Cerreto, xxiv, (1601-1611), Quaracchi 1934, pp. 73
  205   CLAPe  II2- 490                   |       Era il 29 gennaio 1615 quando il vescovo nostro
  206   I1893    9,    IV-  88(8)         |         Rodriguez (1538-1616) è l'autore dell'
  207   CLAPe  II2- 579                   |     1584, 1591, fino al 1619, i morbegnesi furono ¶
  208   CLAPe  II2- 490                   |  Europa di lamenti. Nel 1620 i Grigioni avevano
  209   3OrFr  II2- 215(229)              |         o 17 settembre) 1622, col quale il ¶ papa
  210   CLAPe  II2- 573                   |     addì sette febbraio 1625 i peschierani, ¶ venuti
  211   CLAPe  II2- 496                   |           a Domaso. Nel 1628 i ¶ padri della Stretta
  212   4Croc  II2- 467                   |   Arles nel 1522? E nel 1631 in Salona di Provenza,
  213   3Apio  II1- 823                   |   che nato a Parigi nel 1634 morì ad Amsterdam nel
  214   I1907    1,   VI - 443(13)        |   il Fiamminghino (1575-1640); cfr. Leonardo
  215   CLAPe  II2- 496                   |       le lettere. Nel ¶ 1644 il vescovo Carafino
  216   2Apio  II1- 422                   |           che seguì nel 1646.~ ~ 12. Nei concili
  217  II1911   IV- 570(61)               |         Maria Alacoque (1647-1690), monaca francese
  218 III1915   IV-1415(58)               |  la data del 15 gennaio 1650 ed è indicata con il n.
  219   I1889   IV-  36(13)               | Battista ¶ de La Salle (1651-1719), fondatore dei
  220   CLAPe  II2- 500                   |     Ciampini furono nel 165350 prelati a Roma,
  221   I1893    1,    IV- 104(17)        |       Maria Martinelli (1655-1727
  222   4Croc  II2- 468                   |        a san Rocco. Nel 1656 il male contagioso ¶ s'
  223   CLAPe  II2- 505                   |   borgate nel 1654, nel 1658 e nel 1681. Nel ¶ 1717
  224   3Apio  II1- 817                   |     Era il 27 settembre 1660. ¶ Vincenzo de' Paoli
  225   FIPop  II2-  88(31)               | pubblicata ¶ a Roma nel 1663 (Torino, Giacinto
  226   3Apio  II1- 821                   | delle predicazioni. Dal 1665 al 1692 il p<adre> Paolo
  227   FIPop  II2-  82(17)               | ovo] di ¶ Bisceglia nel 1667; Francesco Scanegatta,
  228   CLAPe  II2- 496                   |  del monte Fraello. Nel 1670 ¶ erano36 ospedali a
  229 III1899   IV-1009(22)               |       Maria da Bergamo (1672-1752), cappuccino. La
  230   FIPop  II2-  82(17)               |    ovo] di Avellino nel 1679; ¶ Michelangelo Ricci,
  231   CLAPe  II2- 505(77)               |       1493, 1618, 1590, 1680, 1675; cfr. G. B.
  232   Gpont  II1-1068                   | e ¶ Alessandro viii nel 1691 le condannò, ma il mal
  233   3Apio  II1- 821                   |             Dal 1665 al 1692 il p<adre> Paolo ¶
  234  II1909   IV- 368                   |   Provvidenza, 1911; cm 16x10,5; pp. 84).~ ~Segnaliamo
  235 III1910   IV-1228                   |        poveri, 1910; cm 17,5x11,5; pp.236) fu curata
  236   3Apio  II1- 918                   |         Clemente xi nel 1706 scriveva:".E' cosa
  237   I1910    5      ,   VI - 539(14)  |  in Gallivaggio, Milano 1708, pp. 259-260. I fratelli
  238   3PaAn    I- 667(54)               |      Théodore Tronchin (1709-1781
  239   Gpont  II1-1041(191)              |              Originale: 1714; cfr. Errata corrige
  240   3Apio  II1- 829                   | non più oltre ¶ al  ./. 1715". Insieme vantavasi
  241   I1889   IV-  40(19)               |          Rosa Govone ¶ (1716-1776) si dedicò in
  242   3Apio  II1- 830                   |         Addì 1 novembre 1720, eretto un altare al ¶
  243   FIPop  II2-  77(1)                |         vii, 1973, col. 1723-1748
  244   CLAPe  II2- 487(17)               |              Originale: 1724; cfr. G. B. ¶
  245   3OrFr  II2- 110                   |     presso P. Prult nel 1728, la cui ¶ prima edizione
  246   3Apio  II1- 835                   |         xii governò dal 1730 al 1740 per tutto ¶ l'
  247 III1899   IV-1009(22)               |  ogni giorno dell’anno (1733) ebbe ¶ grande successo
  248   CLAPe  II2- 487                   |          Fin verso il ¶ 173417 Chiavenna armava 485
  249   CLAPe  II2- 583                   |  Così fece anche l'anno 1736 nel sindacato tenuto  250   ASGot  II2-  24                   |      Maii, I, ¶ Venezia 1737, pp. 501-517.~ ~ La ¶
  251   CLAPe  II2- 494                   |  San Pietro in Roma nel 1742 decorò ¶ con corona d'
  252   1Cagr  II2- 380                   |   Junii, iii, ¶ Venezia 1743, pp. 377-379) che
  253   3Apio  II1- 837                   |          addì 16 luglio 1746, ¶ morì a 80 anni nel
  254   3OrFr  II2- 220                   |     del giorno 15 marzo 1751 tolse i ¶ primi dubbi
  255   3Apio  II1- 837                   |   nato a Possagno ¶ nel 1757, fu condotto in trionfo
  256   I1912    5      ,   VI - 667(18)  |      di Gesù, opera del 1758; nel 1875 la Tipografia
  257   3Apio  II1- 847                   |  mesi di poi, 15 agosto 1769, ¶ nasceva Napoleone i,
  258  II1911   IV- 506(37)               |    Giuseppe Labre (1748-1773), pelegreino francese,
  259  II1913   IV- 792(38)               |          SofiaBarat (1779-1865), francese,
  260   3Apio  II1- 845                   | Stati Uniti, ¶ dove nel 1783 fu riconosciuta
  261   3Apio  II1- 869                   |    partigiani. ¶ Era il 1795575. La borghesia di
  262   I1889   IV-  39(16)               |  dal laico Léon Dupont (1797-1876), dal cui
  263 III1910   IV-1228                   |   Provvidenza, 1941; cm 17x11; pp. 275) apportandovi
  264 III1905   IV-1146                   |   Provvidenza, 1905; cm 17x9,5; p. 252) suscita
  265   Gpont  II1-1080                   |    la luce addì 2 marzo 1810, e questi parve crescere
  266   MeMus  III- 799(5)                |        Pietro Cattaneo, 18552
  267   I1887     ,   VI - 145            |   decreto ‹del 1 luglio 1871› 27 . Studio, preghiera,
  268   PAS86  III-1030(6)                |    Tip. della Gioventù, 18822 , p. 278
  269   I1913   13,   VI - 758            |       d’Ogni Santi ‹del 1895› 75 la casa era in fiamme
  270   SchMi  III- 746(13)               |                     Ger 19,3; 2, 12s; 3, 12.15; 5,1
  271   9Ferv  II2- 339(64)               |            Cfr. Sir 31, 19.22
  272   1Apio  II1-  77(102)              |           Ger 25, 3.11s.19.22.26s
  273 III1915   IV-1383(26)               |     Editrice Salesiana, 1904v; pp. 132), recante una ¶
  274 III1915   IV-1379(15)               |     Alfonso Archi (1864-1938), trasferito dalla sede
  275   I1910    0      ,   VI - 593(8)   |        76, Como, aprile 1942, p. 58; 70, Como,
  276   PAS86  III-1062(38)               |  Immacolata Concezione, 1948, p. 96, p. 98
  277   I1883     ,   VI -   5            | super virtutibus, Romae 1950
  278   CanSu  II2- 291(20)               |         Cattolica, xii, 1954, col. ¶ 320
  279   MeMus  III- 798(4)                | Coira; cfr. DHGE, xiii, 1956, col. 221. Fürstemberg è
  280   MeMus  III- 804(9)                |       Comense, xl, Como 1957-1959, p. 33
  281   MeMus  III- 804(9)                |  Comense, xl, Como 1957-1959, p. 33
  282   ITSac    I- 857(41)               |     le lettere, I, Roma 1967, p. 886
  283   IlMon  III-1006(9)                |          n. ¶ 3, Tirano 1971, p. 15
  284   1Friv  III- 830                   |     A Serra<ra> Fontana 1972. A Forio ¶ poi 6791. I
  285   FIPop  II2-  77(1)                |   di ¶ perfezione, vii, 1973, col. 1723-1748
  286   Gpont  II1-1098(306)              |   di Perfezione; I Roma 1974, col. 1540
  287   Vmeco  III- 353(151)              |    di perfezione, ii, ¶ 1975, col. 927
  288   4Croc  II2- 431(4)                |    di ¶ perfezione, iv, 1977, col. 806
  289   9Ferv  II2- 341(68)               |             viii, Paris 1979, col. 825
  290   MeMus  III- 796                   |    p. (ripubblicato nel 1983 con ¶ il titolo Pianello
  291   I1913    9,   VI - 734(36)        | n. 14, Sondrio, gennaio 1985, p. 32
  292   MFerv    I-1220(40)               |   e inediti, III), Roma 1987, p. 196
1a
1i
  295   AnPar  III- 444                   |   anche come Omaggio al  Congressocatechistico
  296   I1883   42,   VI - 114(437)       |                    Cfr. 1Pt 5, 5
  297   I1913   14,   VI - 770            |  di 25 ettari, di cui 2  già completamente
  298   Svegl  III- 730(89)               |                      Ab 2,1
  299   I1907   14,   VI - 471(98)        |                 Cfr. Ct 2,12
  300  I1891b    1      ,   VI - 390(5)   |          Originale: /Ai 2‹...› Non fu obligato al
  301   Gpont  II1- 976(47)               |                  Sal 2, 2.4.10s
  302 III1899   IV- 942                   | Provvidenza, 1899; cm20,5x14,5; pp. 32), da noi usato
  303   I1891     ,   VI - 367            | di quaderno a righe (13×20,7 cm), di cui 18 scritti
  304  II1899   IV- 220                   |      ad Nemus, 1889; cm 20,7x14,7; pp. 28).~ ~Esso ha ¶
  305 III1907   IV-1194                   |  fogli protocollo ¶ (cm 20,7x28,3; pp. 20). Il testo a
  306   I1913     ,   VI - 704            |     Balsamo, San Paolo, 2011, 216 p.), corredata da
  307   I1891    7,   VI - 373(14)        |   Francesco Motto, Roma 2012, pp. 113-114. Nell’
  308   I1889   IV-  16                   |      tali ¶ appunti (cm 20x15; pp. 144; scritte pp.
  309   SAFam  III-  72(73)               |                 Cfr. Ez 21,3
  310  I1891b           ,   VI - 386      | fogli da computisteria (21,5×27,5 cm) riuniti in
  311   1Apio  II1-  33(47)               |   cfr. Rohrbacher I, p. 2155
  312  I1891b           ,   VI - 387      |         a ¶ righe (16,5×22,5 cm) integralmente
  313   9Ferv  II2- 309                   |      nelle terre sparse 2220 chiese con 3200
  314   I1894     ,    IV- 110            |     su due quaderni (cm 23x17; pp. 38 e 40) di cui il
  315  I1891b           ,   VI - 388      | un quaderno a righe (21×24,5 cm) ed occupa ventisei
  316   3Apio  II1- 787                   |     uomini pellegrini e 25000 donne purepellegrine;
  317   3OrFr  II2- 215                   |  della professione, del 25o e 50o anniversario ¶
  318   I1907     ,   VI - 441            |  composto da 92 pagine (26,5×21 cm) ed è utilizzato
  319   1Apio  II1-  67(79)               |             Qo 1, 2; 7, 26.28; 12, 1
  320   SAFam  III-  81(82)               |              Cfr. Mt 6, 26.30.33
  321   SchMi  III- 760(47)               |       Cfr. 2 Cor 11, 23-26.30s
  322  I1891b           ,   VI - 386      |  da computisteria (21,5×27,5 cm) riuniti in fascicolo
  323   Vmeco  III- 284(39)               |             Cfr. Mt 23, 27.33
  324  II1911   IV- 408                   |      per due di essi cm 27x21; per i rimanenti ¶ cm
  325   I1887     ,   VI - 136            |       due fascicoli (cm 28,4×19) di 60 e 58 pagine
  326 III1897 III1897,    IV- 888         |  fascicolo a stampa (cm 28,5x19,5; pp. 24), che non reca
  327  II1909   IV- 368                   |  fogliprotocollo (cm 28,5x21; pp. 46).~ ~Sottoposto ¶
  328   1Apio  II1-  89(128)              |                  Dn 11, 28.19
  329 III1899   IV- 942                   |  fogliprotocollo (cm 28x19; pp. 35), che è opera di
  330   Svegl  III- 683(54)               |                  Ger 6, 29s
  331 III1897 III1897,    IV- 909         |    8; al capitolo ¶ IV, 2i) , 4; al capitolo v, 3a) .~ ~
  332   Svegl  III- 681(53)               |                   1 Cor 3,18s
  333   SchMi  III- 759(46)               |                Cfr. Gen 3,19; cfr. 2 Ts 3, 10
  334   IlMon  III-1020                   |   ix . . . L. 3,00~ ~L. 3,35~ ~ Totale delle Operette
  335   IlMon  III-1020                   |        10~ ~Totale L.3,63~ ~ Seconda classe:
  336   2PaAn    I- 587(163)              |            Cfr.Mt 5, 3.10
  337   1Apio  II1-  77(102)              |                 Ger 25, 3.11s.19.22.26s
  338   I1913   14,   VI - 770            |      ammontava già a L. 3.156, e se ne prevedeva l’
  339   50Rmi  III-1124(16)               |             Sal 51(50), 3.6
  340   Vmeco  III- 283(37)               |              Cfr. Mt 5, 3.8.10
  341   I1910           ,   VI - 587      | fogli più grandi (cm 21×30,9). Nella stesura si
  342   2Apio  II1- 409                   |    conducendone schiavi 30.000. Allora Teofilo manda
  343   I1889    4,   VI - 281            |        in frutti per L. 30.610. Una sola libbra d’ossa
  344   I1912   35,   VI - 996            |            che lasciava 300.000 lire di debito), così
  345   Vmeco  III- 283(34)               |                  Mc 12, 30s
  346  II1909   IV- 368                   |   Provvidenza, 1907; cm 31,2x21,5; pp. 32). Di esse ci è
  347 III1907   IV-1194                   |   Provvidenza, 1907; cm 31,5x21; pp. 26) fu ¶ subito
  348   1Apio  II1-  87(117)              |                   Dn 4, 31.34
  349   2Apio  II1- 411(415)              |     Rohrbacher ¶ VI, p. 310
  350   3Apio  II1- 805(450)              |   Rohrbacher XIII, p.317: «Chiese licenza [san
  351   3Apio  II1- 909(651)              |  cfr. Rohrbacher XV, p. 319
  352   9Ferv  II2- 309                   |  sparse 2220 chiese con 3200 sacerdoti. ¶ Hanno
  353 III1905   IV-1108                   |       volume ¶ alle pp. 327-368) avvenne nel giugno
  354   2Apio  II1- 356(339)              |    Colombano; cfr. nota 328
  355   I1891   33,   VI - 381(26)        |     iii (1876-1880), p. 351, pp. 369-370
  356  II1902   IV- 365(13)               |    nel ¶ Capitolo (a p. 353) e ai numeri 10 e 11 del
  357   CLAPe  II2- 487(16)               |                  i, pp. 359-360
  358   2Apio  II1- 340(304)              |   cfr. Rohrbacher V, p. 371
  359   2Apio  II1- 340(305)              | cfr. Rohrbacher ¶ V, p. 372
  360   I1889   10,   VI - 301            |   l’ingente somma di L. 3750. La scorzonera, la
  361   SchMi  III- 748(19)               |   21, 9; 46, 1; Ger 50, 38.24; Is 13, ¶ 21s
  362   3Apio  II1- 766(393)              |     Rohrbacher ¶ XII, p.393 Originale: ; cfr.
  363   2PaMa    I-  79(10)               |           Cfr.Lc 12, 39s
  364   MeMus  III- 814(18)               |                 Cfr. Rm 4,18
  365   4Croc  II2- 430(2)                |                    1 Gv 4,8
  366   2Apio  II1- 189(85)               |                Sal 2, 1-4.10s
  367   IlFon  III- 913(16)               |             Sal 51(50), 4.3.6
  368   3Apio  II1- 617(136)              |                  Is 11, 4.6.8.10
  369   I1913   14,   VI - 770            |          l’aumento a L. 4.720 dopo un triennio; nella
  370   2Apio  II1- 213(124)              |          Sal 115(113b), 4.8
  371   3Apio  II1- 862                   | vi ¶ erano in numero di 4000.~ ~ ~ ~ 12. Intanto
  372  I1891b           ,   VI - 386      |       cfr. nota 54 a p. 411), ma il testo è senza
  373   3Apio  II1- 630                   |  al pontefice ¶ stavano 412 vescovi, 800 tra abati e
  374   1Friv  III- 830                   |  A ¶ Casamicciola anime 4217. A Lacco Ameno 1761. A
  375  I1891b           ,   VI - 388      |     il riferimento a p. 426; nella presente ¶
  376   AnPar  III- 515(71)               |              Cfr. Lc 1, 42s
  377   1PgDo  II2- 363(11)               |     universale, xii, p. 432
  378   Gpont  II1-1025(141)              |     Rohrbacher XIII, p. 433
  379   3Apio  II1- 787                   |  di pochi giorni ospitò 444500 uomini pellegrini e
  380   2Apio  II1- 425(439)              |     Rohrbacher ¶ VI, p. 451
  381   I1883     ,   VI -   2            | suor Chiara Bosatta, p. 460). Probabilmente l’
  382   1Cagr  II2- 380                   | riveduta ed ¶ ampliata, 461 p., 447 p.).~ ~ L'
  383   3Apio  II1- 920(684)              |  cfr. Rohrbacher XV, p. 462
  384   I1891   18,   VI - 376(21)        | 1888), Torino 1937, pp. 463-464
  385   2Apio  II1- 119(3)                |    da Rohrbacher II, p. 476, che alla citazione di
  386   2Apio  II1- 511(603)              |    Rohrbacher ¶ VII, p. 481
  387   2Apio  II1- 296                   |   dai vermi Unerico nel 484.~ ~ Vittore, vescovo di
  388   Vmeco  III- 310(87)               |                 Cfr. Is 49,15
  389   CLAPe  II2- 505(77)               |        di Chiavenna, p. 491
  390   I1912   12      ,   VI - 689(43)  | superanda fuerunt » (f. 494v
  391   PAS86  III-1069(46)               |        del Dante, 1860,  ed., p. 262. È la fonte
  392   IlMon  III-1018                   |     minori assortite L. 5,00~ ~ Per l'opera Da Adamo
  393   SchMi  III- 746(13)               | 19,3; 2, 12s; 3, 12.15; 5,1
  394   Apadr  III- 143(33)               |           Cfr. 1 Re, 3, 5.9.11-13
  395   3Apio  II1- 738                   |   fuoco ad un cumulo di 5000 libri ¶ dell'Alcorano. I
  396   3Apio  II1- 686(237)              |     in ROHRBACHER X, p. 507: «In Alemagna, dopo la
  397   3OrFr  II2- 215                   |  professione, del 25o e 50o anniversario ¶ della
  398   3Apio  II1- 737(352)              |  in Rohrbacher XI, p.534: «Il nome di America gli
  399   2Apio  II1- 313                   |     morì addì 17 aprile 536. Ai funerali
  400   2Apio  II1- 355(337)              |   cfr. Rohrbacher V, p. 538
  401   2Apio  II1- 322                   |           da questi nel 539. Le ¶ donne si danno
  402   AnPar  III- 531(79)               |              Cfr. Gv 6, 53s
  403   PAS86  III-1064(40)               |                   Gv 6, 54.53
  404   3Apio  II1- 594(99)               |   Rohrbacher VIII, p.541: «[... fu eletto] per
  405   3Apio  II1- 739(354)              |  in Rohrbacher XI, p.554: «Tommaso di Torquemada
  406   2Apio  II1- 326                   |        Addì 15 dicembre 556 un sordomuggito s'udì
  407   9Ferv  II2- 352(92)               |    di san Carlo, ii, p. 557
  408   2Apio  II1- 273(195)              |  cfr. Rohrbacher IV, p. 559
  409   3Apio  II1- 813(461)              |   Rohrbacher ¶ XIII, p. 560
  410   2Apio  II1- 326                   |          di Cosroe. Nel 561 convenne poi con
  411   I1883   24,   VI -  61(230)       |  della propria vita, p. 562, questo giudizio è
  412   I1883   24,   VI -  61(231)       |  della propria vita, p. 567, queste parole sono
  413   3Apio  II1- 771(403)              | in Rohrbacher XII, p.571: «Francesco Saverio [...]
  414   Gpont  II1-1092(298)              |          1885, II, p.598
  415   PAS86  III-1064(41)               |                 Cfr. Gv 6,55.57
  416   3Apio  II1- 732(343)              |                  Gv 17, 6.13
  417   Gpont  II1- 973(41)               |                Ap 17, 3-6.18
  418   Gpont  II1- 961(19)               |                 Ger 18, 6.8
  419   1Apio  II1-  76(99)               |                 Ger 18, 6.8s
  420   1Apio  II1-  61(76)               |   In Rohrbacher I, p.602: «Isboset
  421   3Apio  II1- 940(707)              |  cfr. Rohrbacher XV, p. 604
  422   Gpont  II1- 998(85)               |   cfr. Rohrbacher V, p. 605
  423   I1910    1      ,   VI - 633(76)  |                 Cfr. p. 607
  424   CLAPe  II2- 505(78)               |        di Chiavenna, p. 611
  425   3Apio  II1- 596(105)              |   Rohrbacher ¶ VIII, p. 614
  426   I1910    1      ,   VI - 621(53)  |    di Rovigo ¶ (cfr. p. 620) ed eventualmente l’A.
  427   1Apio  II1-  88                   |     cominciato verso il 622, ¶ dovrebbe cadere verso
  428   I1883   15,   VI -  40(144)       |     di santa Teresa, p. 623
  429   3Apio  II1- 774(409)              |    Rohrbacher ¶ XII, p. 625
  430   I1910           ,   VI - 510      |         fondo Riti, nn. 6283-6284. Nelle risposte,
  431   I1910           ,   VI - 510      |    fondo Riti, nn. 6283-6284. Nelle risposte, ampie e
  432   1Friv  III- 853                   |   tutto crollarono case 6469, e 1182 rimasero
  433   3Apio  II1- 599(107)              |     Rohrbacher VIII, p. 674
  434  I1889b   45,   VI - 356(82)        | S. Filippo Neri, ii, p. 676, l’affermazione è
  435   1Friv  III- 830                   |     1972. A Forio ¶ poi 6791. I più vivevano dei
  436   3Apio  II1- 522                   |      nel testo (cfr. p. 681 e p. 684). Il ¶
  437   3Apio  II1- 600(109)              |  In Rohrbacher VIII, p. 682, ¶ l'episodio qui
  438   3Apio  II1- 815(467)              |  in Rohrbacher XIII, p. 687, il vescovoFilippo
  439   2Apio  II1- 363                   |  nel Chersoneso.~ ~ Nel 696 i saraceni ripresa  440   3Apio  II1- 529(10)               |    Rohrbacher ¶ VII, p. 697
  441   3Apio  II1- 602(112)              |     Rohrbacher VIII, p. 699
  442   SchMi  III- 754(33)               |       mila segnati» (Ap 7,4
  443 III1899   IV-1009(23)               |                     Sir 7,40
  444   I1875 Corso,   11,   VI - 901(169)|                   Gv 8, 7.10s
  445   1Apio  II1-  91(132)              |               Ez 26, 3s.7.17
  446   I1910    1,   11,   VI - 629      |       di metri quadrati 7000 ammontanti a lire 70
  447   2Apio  II1- 285(215)              |  cfr. Rohrbacher IV, p. 709
  448   Gpont  II1-1030(170)              | cfr. Rohrbacher XIV, p. 712
  449   2Apio  II1- 371                   |   sacerdote. Era l'anno 716.~ ~ Accadde che un
  450   2Apio  II1- 367(358)              |   cfr. Rohrbacher V, p. 718
  451   3Apio  II1- 530(11)               |   Rohrbacher ¶ VII, pp. 722-723, dove però l'assedio
  452   2Apio  II1- 201(103)              | cfr. Rohrbacher III, p. 734
  453 III1910   IV-1327(58)               |   agli ¶ Efesini (PG 5, 736
  454   1Friv  III- 841(11)               |       9 agosto 1883, p. 738 (Petizione di un ¶
  455   2PaMa    I-  71(7)                |      Torino 1881, pp.744-747
  456   Gpont  II1-1054(228)              |        cfr. Balan I, p. 745
  457   2PaMa    I-  71(7)                |  Torino 1881, pp. ¶ 744-747
  458   I1913     ,   VI - 703            |    49 a p. 743, 63 a p. 751), presumibilmente
  459   2Apio  II1- 393                   | dei genitori quando nel 756, sui Campi di ¶ maggio,
  460  II1913   IV- 837(1)                |    rispettivamente a p. 761 e a p.807
  461   SchMi  III- 766(56)               | Rohrbacher iii, pp. 469-770
  462   2Apio  II1- 171                   |   riscattare dai romani 7700 pellegrini cristiani,
  463   3Apio  II1- 704(285)              |   cfr. Rohrbacher X, p. 777
  464   CfrMo  II2- 252(5)                | Sardi di terraferma, p. 778
  465   3Apio  II1- 851(545)              | cfr. Rohrbacher XIV, p. 782
  466   2Apio  II1- 451(475)              |    In Rohrbacher VI, p. 787, ¶ l'episodio qui
  467   2Apio  II1- 142(22)               |  in Rohrbacher II, p.790: «A Vespasiano, dopo un
  468   2Apio  II1- 207(112)              | in Rohrbacher III, p.792: «Costanzo volle di più
  469   IlMon  III-1018                   |    ix 3,00~ ~ Totale L. 8,00~ ~ ~ ~  ./. Chi ne fa
  470   1Apio  II1-  88(120)              |                   Dn 7, 8.25
  471   3Apio  II1- 721                   |  rovinato l'esercito di 8000soldati del re Carlo.
  472   2Apio  II1- 407                   |    di Dio.~ ~ Nell'anno 819 accaddero tremuoti ¶
  473   2Apio  II1- 290(222)              |  cfr. Rohrbacher IV, p. 820
  474   2Apio  II1- 412(416)              |       Nello stesso anno 823, in un'assemblea
  475   3Apio  II1- 538(19)               | cfr. Rohrbacher VII, p. 826
  476   3Apio  II1- 544(24)               | cfr. Rohrbacher VII, p. 835
  477   I1875            ,   VI - 819     |    24 a p. 828, 55 a p. 837, 74 a p. 845, 96 a p.
  478   Gpont  II1-1093                   |     sacerdoti cattolici 8439, e nel 1881 non si
  479   3Apio  II1- 793                   |   e sulle ¶ labbra, con 8500 soldati uccide
  480   I1875            ,   VI - 819     |       cfr. nota 95 a p. 860). Ma è soprattutto un
  481   I1875  Rifl,    7,   VI - 948(246)| la correzionecfr. p. 868
  482   3Apio  II1- 550(29)               |    Rohrbacher ¶ VII, p. 873
  483   2Apio  II1- 301(239)              |     Rohrbacher IV, p.874
  484   Gpont  II1-1055(229)              |        cfr. Balan I, p. 876
  485   2Apio  II1- 441                   |         poi a Roma nell'877, e nel concilio di
  486  II1911   IV- 524(42)               | Collatio XII, 7; PL 49, 880-883
  487   2Apio  II1- 444                   |  giovine bensì, ma nell'889 scorgendo che i ¶
  488   I1912           ,   VI - 643      |      sono trascritti in 890 fogli numerati
  489   Gpont  II1-1058(238)              |       cfr. Balan II, p. 892
  490   1Friv  III- 846(18)               | 23 settembre 1884, p.893 (Leone xiii, Roma ed il
  491   Gpont  II1-1057                   | nove mesi, ¶ narrano di 8968 fucilati, di 10604
  492   IlMon  III-1017                   |   popolo, tre volumi in  di circa pag<ine> 300
  493   IlFon  III- 973(45)               |                Cfr. Ger 9,1 (Vulgata
  494   Apadr  III- 140(32)               | At 4, 32; ¶ cfr. Gv 15, 9.12
  495   1Friv  III- 830(2)                |   sera di sabbato, alle 9.30
  496   2Apio  II1- 303(243)              |  in Rohrbacher IV, p.905: «Perocché indusse egli [
  497   Gpont  II1-1076(277)              |        cfr. Balan I, p. 906: «Nuova York
  498   4Croc  II2- 455(33)               |       universale, x, p. 911
  499   4Croc  II2- 451(29)               |       universale, x, p. 914
  500   3Apio  II1- 705(292)              | cfr. Rohrbacher X, p.924
  501   2Apio  II1- 456                   |    Gli italiani poi nel 926, ¶ cacciato Rodolfo re
  502   1PgDo  II2- 356                   |   pag. 56. / Como, 17/3/929 / Sac. Eugenius
  503   CLAPe  II2- 505                   |      con 125 case e con 930 abitanti. La valle
  504   2Apio  II1- 463                   |   suoi vizii. Nel verno 932 la neve e il ghiaccio
  505   2Apio  II1- 457                   |        e li ¶ adunò nel 933 in un convento che
  506   I1912           ,   VI - 643      |        nel vol. ii, ff. 935-952) necessari per
  507   I1912    2      ,   VI - 645(4)   |    abluta fuerit » (ff. 936v-937r
  508   I1912    2      ,   VI - 645(6)   | eosdem educaverit » (f. 937r
  509   I1912    2      ,   VI - 646(7)   |  curis id fecisse » (f. 937r-v
  510   2Apio  II1- 464                   |      mila. Era ¶ l'anno 939.~ ~ Premeva che Abderamo
  511   I1912    7      ,   VI - 674(22)  |  omnium virtutum » (ff. 943v-944r
  512   I1912    7      ,   VI - 675(24)  |    et mortis suae » (f. 944r-v
  513   I1912    7      ,   VI - 676(28)  |        avertisse » (ff. 944v-945r
  514   I1912    8      ,   VI - 681(31)  |        fructuose » (ff. 945v-946r
  515   I1912    8      ,   VI - 681(32)  |     et pauperibus » (f. 946v
  516   I1912   10      ,   VI - 685(38)  | petere potuisset » (ff. 947v-948r
  517   I1912   11      ,   VI - 686(39)  |    illi praebebat » (f. 948r-v
  518   I1912   12      ,   VI - 689(41)  |       dimissionis » (f. 949r-v
  519   I1912   14      ,   VI - 692(48)  | in quantum potuit » (f. 950r
  520   I1912   15      ,   VI - 693(49)  |       perfecisset » (f. 950r-v
  521   I1912   15      ,   VI - 693(50)  |        ac despici » (f. 950v
  522   I1912   15      ,   VI - 694(51)  |    demonstrandam » (ff. 950v-951r
  523   I1875 Corso,   13,   VI - 918(193)|      Guanellacfr. p. 954
  524   I1875 Corso,   15,   VI - 933(219)|      Guanellacfr. p. 956
  525   I1889    6,   VI - 291(137)       |  a lire 2 al chil. ¶ L. 96.000.000 (Nota: Un tal prezzo è
  526   I1912     ,   VI - 960            |         e di vita » (p. 962), inizia alla fine del
  527   CLAPe  II2- 488                   |  pozzo Modrone, ivi nel 964 fu ¶ scoperto il corpo
  528   2Apio  II1- 470                   |   vita.~ ~ 5. Nell'anno 966 morendoBerengario ii,
  529   1Apio  II1-  26                   |  che tutti ¶ campò anni 969.~ ~ Ultimo dei figli di
  530   2Apio  II1- 471                   |         imperatrice nel 972 a Roma e fu gloria dell'
  531   2Apio  II1- 469                   |        e si dispose nel 973 a seguire ben presto
  532   I1913   11,   VI - 742(47)        |  al presente volume, p. 975, che riporta la stessa ¶
  533 III1905   IV-1177(25)               |        Cfr. nota 9 a p. 981
  534   2Apio  II1- 477                   |   fu eletto sovrano nel 987 ¶ e Adalberone534 l'
  535   2Apio  II1- 476                   |  granduchessa Olga. Nel 988 Vladimiro, il duca,
  536   ASGot  II2-  24                   |  vi fu eletto abate nel 996 ed ¶ orientò la vita
  537   I1889   10,   VI - 301            |    Meglio è che ritorni a ‹i› suoi inaffiamenti, i
  538   I1883   22,   VI -  54            |    clarisse di Cordova, abadessa del convento. Il demonio
  539   3Apio  II1- 589                   |          la già celebre abadia di Clunì che si faceva
  540   1Apio  II1-  51                   |   a> salire sul monteAbarim"63. Mosè adunò il popolo
  541   I1875 Corso,    2,   VI - 831     |     fino alle nubi o ti abassi fino agli abissi del
  542   2Apio  II1- 456                   |        per venire ¶ all'abazia di san Meinardo, nel
  543   3Apio  II1- 913                   |    dorati delle antiche abazie di Westminster?
  544   IlFon  III- 907                   |       chiama di cuore: "Abba! Padre, o ¶ Padre!", e
  545   I1913   17,   VI - 789            |  ruderi della chiesa ed abbadia di san Gaudenzio sopra
  546   ASGot  II2-  34                   |       e tergersensi, le abbadie tergersensi, le garensi,
  547   1PaMa    I-  29                   | non è nemmeno lampo che abbagli. Gesù viene amorevole
  548   2PaAn    I- 515                   |  luce di ¶ sapienza che abbaglia. È un torrente di
  549   Svegl  III- 691                   | innanzi gli oggetti più abbaglianti e ¶ meno sodi, perché
  550   1PaAn    I- 355                   |          Non lasciamoci abbagliare dalle ¶ umane grandezze.
  551  II1913   IV- 813                   | gatto miagola e il cane abbaia e scherza.~ ~ Nella ¶
  552   SNA89  III-1147                   |    confidenza in Dio ed abbandonamento nella sua paterna ¶
  553   1PaAn    I- 216                   |   egli ~ ~ ./. potrebbe abbandonarci. Ma nol ¶ fa. Anzi è
  554   I1888    2      ,   VI - 198      |   che il dover mio è di abbandonarmi alla ­santa providenza
  555 1/2BPEL  III-1184                   |    esclama -- perché mi abbandonasti?" 4. Ave.~ ~ "Sitio"5, e
  556   MSMed  III- 101                   |         seguitela pure. Abbandonatevi alla divina inspirazione
  557   1Apio  II1-  93                   |     ancor ritornare, ma abbandonatosi alla mollezza ¶ del
  558   3Apio  II1- 831                   | fatto lo screditavano e abbandonavanlo nel maggior bisogno.~ ~ ~ ~
  559   1Friv  III- 856                   |   regno di Luigi xiv, ¶ abbandonavasi alle lascivie ultime, e
  560  II1913   IV- 824                   |     Una ¶ madre terrena abbandonerebbe mai i figli che l'
  561   VpeIl  II2-   3                   | col dire: "Figlio, mi ¶ abbandoneresti tu mai?". Ed i parenti
  562  II1913   IV- 793                   |     fanciulli ed ora li abbandonerete? Sono i figli vostri,
  563   Gpont  II1-1055                   |    il nostro dovere e ¶ abbandoniamoci nelle mani del Signore".
  564 III1910   IV-1313                   |        e non è guarita; abbandoniamola52.~ ~Intanto che ne
  565   3PaAn    I- 677                   |      i monti, i lampiabbarbagliano la vista e che le
  566   Vmeco  III- 323                   |     sentivansi nel viso abbarbagliar gli occhi come al
  567   2Apio  II1- 381                   |        I discendenti di Abbas, zio di ¶ Maometto,
  568   1Apio  II1-  12                   |  che sono elevazioni ed abbassamenti.~ ~ Poi l'acqua del mare
  569   SILou    I-1083                   |     aperse ¶ le braccia abbassandole verso terra, quasi per
  570   1PaAn    I- 230                   |       Ma possiamo anche abbassarci alle viltà, se non ¶
  571   PCris  II2-  61                   |   al cielo e sospirare, abbassarlo al suolo e poi gemere ¶
  572   SAFam  III-  58                   |    neppure isdegnate di abbassarvi ai teneri bambini per ¶
  573   I1875 Corso,    8,   VI - 877     |  scossi dai terremoti o abbassati dai torrenti dei ¶
  574   I1883   28,   VI -  75            |     Scendendo dal carro abbassavano lor veli e alloggiando ¶
  575   9Ferv  II2- 324                   |          insieme con li abbati i corpi santi, essendo i
  576   CLAPe  II2- 576                   |           beati Antonii ab<b>atis, et in ¶ hoc mausoleo
  577   2Apio  II1- 455                   |     e le rive del Reno, abbattendo i ¶ monasteri,
  578   2PaAn    I- 598                   |     5. Più furiosamente abbatterà gli atei e gli increduli
  579   MFerv    I-1181                   |              e tu non ¶ abbatterai gli idoli del peccato?~ ~
  580   1Apio  II1-  91                   |  di mare in tempesta. E abbatteran le mura di Tiro e
  581   SNA89  III-1158                   |    difetto, in luogo di abbatterci e perdere il ¶ coraggio,
  582   3Apio  II1- 883                   |  anziché adoperarmi per abbatterla ¶ altrove, io farò ogni
  583   1PaAn    I- 222                   |    egli è, cerchiamo di abbatterlo.~ ~ 2. Il demonio quando
  584   1Apio  II1-  91                   |   spada di ¶ quei forti abbatterò le molte tue schiere,
  585   2Apio  II1- 215                   |        Tu, o ¶ Signore, abbattesti a gran meraviglia del
  586   1PaAn    I- 243                   |     infortunio ¶ non vi abbattete troppo nell'animo per
  587   1Apio  II1-  48                   |     il popolo". O se si abbatteva in acqueamare, diceva
  588   I1883   38,   VI - 106            |     lo che significa: « Abbatti per intiero le passioni
  589   3PaMa    I- 138                   |       passione tristeabbattiamola. Non permettiamo che
  590   2PaAn    I- 577                   |      par che svenga per abbattimento ¶ che ne prova. Con
  591   2PaAn    I- 462                   | ciel li guardi che si ¶ abbattino a trovarsi con gente che
  592   SchMi  III- 753                   |  diecimila persone abbattute dalla pestilenza. Sotto
  593   CLAPe  II2- 505                   | il già celebre convento ab<b>aziale di Dona in Prata. ¶ Nel
  594   3Apio  II1- 778                   |        l'investitura di abbazzie, il frutto delle quali
  595   1PgDo  II2- 368                   | uno spirito che tutta l'abbella e ¶ l'arric<c>hisce.
  596  II1913   IV- 849                   |     cui le religiose si abbellano come figlie che vanno
  597   IlMon  III- 998                   |      che tutta ~ ~  ./. abbelli ¶ l'animo del montanaro,
  598   1PaAn    I- 252                   |    inclinazioni ree, ad abbellir ¶ l'anima come una
  599  II1913   IV- 800                   |     le invierete e si ¶ abbelliranno e cresceranno i gigli
  600  II1911   IV- 636                   |    costantemente.~ ~Voi abbellirete la bell'immagine di Dio
  601  II1913   IV- 852                   |    se, con proposito di abbellirli, ¶ voi ne trasformaste
  602   1PaAn    I- 259                   |      consoli il cuore e abbellisca assai ¶ l'anima nostra
  603   Mfior    I- 919                   |      il bene tuo?~ ~ 4. Abbellisci sempre più la casa del
  604   IlFon  III- 878                   |  di ¶ Dio, tu che fosti abbellita di grazia tanta, tu che
  605   TMort    I-1333                   |       nostra! Noi siamo abbelliti della virtù di Gesù, noi
  606   2PaAn    I- 427                   |  non solo ¶ purgato, ma abbellito; allora rivestito di
  607   Vmeco  III- 347(139)              |              Originale: abberramenti; cfr. ed. 1928, p. 183
  608   CLAPe  II2- 541                   |   fonte dimora ivi e si abbevera con tanta soavità ¶ che
  609   2Apio  II1- 237                   |            mentre altri abbeveravano le ¶ plebi a fonti
  610   2PaAn    I- 408                   | il pontefice medesimo ¶ abbiaci mandato un rescritto. Oh
  611   I1883   28,   VI -  75            |    penserò a quello che abbiami a fare;  ./. or mi lasci
  612   2PaAn    I- 568                   |      la colpa di quanto abbiamolafin qui amata.
  613   I1889   IV-  25                   |       Il ¶ nostro cuore abbiamolo sempre nelle nostre mani
  614   3PaAn    I- 711                   |  unicamente il Signore. Abbiamone di cuore tremore, perché
  615   I1910    0,   25,   VI - 613      |         di mendicità ad Abbiategrasso
  616  II1911   IV- 464                   |     fin qui, aiutatele; abbiatele quasi sorelle minori.~ ~
  617   4Croc  II2- 468                   |   Santo: "Figliuol mio, abbiati cura nella tua malattia. ¶
  618   3OrFr  II2- 219                   |  circostanze, non forse abbiavidifficoltà che
  619  II1899   IV- 290                   |   mensa soprattutto è l'abbicci della perfezione  620   Mfior    I- 995                   |     luogo ed in ufficio abbietto di povera madre. Ma
  621   Mfior    I- 976                   |               dunque tu abbigli rispetto e amore, dunque
  622   2PaAn    I- 424                   |       che per ¶ essa in abbigliarsene spendeva più ore del 
  623   MeMus  III- 817                   |     di riposo ma meno ¶ abbigliate, e in giro grotticelle,
  624   I1888   22      ,   VI - 238      |      cherubino d’amore, abbila presente quando entrata
  625   AnPar  III- 520                   |       il dono prezioso. Abbilo più caro dell'oro e ¶
  626   I1883   10,   VI -  28(93)        |              Originale: abbino; cfr. Opere, i, Vita di
  627   4Croc  II2- 461                   |      se fu tempo in cui abbisognammo più dell'aiuto vostro, i
  628   CLAPe  II2- 559                   |  il male. Andrea vedeva abbisognar la Chiesa di ¶
  629   I1910    3,    3,   VI - 527      | zitelle che ne avessero abbisognato, per aiutarsi insieme
  630   3Apio  II1- 776                   |  Francia quelli che più abbisognavano del concilio,
  631   1Cagr  II2- 383                   |     anni le generazioni abbisogneranno".~ ~ Agrippino monaco,
  632   PAS86  III-1043                   | uomo, il quale nudo e ¶ abbisognevole di tutto viene alla luce
  633   3Apio  II1- 924                   |  l'un l'altro, ma non ¶ abbiureremo la nostra fede. Ci si
  634   I1910    0,   22,   VI - 611      |   vago perché due opere abboccassero in quel di Ardenno.
  635   1Apio  II1-  16(23)               |   accade che due polipi abbocchino uno stesso verme,
  636   2PaAn    I- 567                   |  il peccatore. Questi è abbominato da Dio; il peccatore l'
  637   3PaAn    I- 768                   |    erano nello Egittoabbominavano la tirannia di Faraone e
  638   Mfior    I-1019                   |  iniquità! E tu come le abbomini? Beato se ti ¶ persuadi
  639   I1912   39,   VI - 999            |        della Preghiera, abbonato al suo periodico. Ora l’
  640   I1913    7,   VI - 724            | Risorgimento d’Italia. ­Abbondavano i garibaldini i quali si
  641   IlMon  III- 988                   |     Porsero poi un pane abbondevole e sacro che ¶ noi
  642   I1889   10,   VI - 301            | buon grado danno frutti abbondevoli, come in un orto di  ./. 
  643   1PaMa    I-  19                   |  cuor tuo una pioggiaabbondevolissima. Ma tu sia almeno
  644   SAFam  III-  75                   |  qui trovarsi pascoloabbondevolissimo. E il frutto che se ne
  645 III1910   IV-1238                   |       Le cure di carità abbondino con i fanciulli
  646 III1910   IV-1262                   |   volta: «Molto, benché abborracciato».Le persone e le opere
  647   3PaAn    I- 766                   |   le loro colpe, che le abborrano con odio vivo. Bisogna
  648   3Apio  II1- 563                   |        sacrilega  ./. e abborrente dalla croce e ¶ dal
  649   I1888    4      ,   VI - 202      |     raro e con brevità: abborri da qualsiasi
  650   2Apio  II1- 482                   |         sclamando: “Noi abborriamo da uno scomunicato dal
  651   1Apio  II1-  43                   |   mano per mano. Perché abborriate dal sangue del fratello,
  652   Vmeco  III- 374                   |  alla ¶ detestabile per abborrirla con odio più acerbo.~ ~
  653   Vmeco  III- 327                   |   mondo per imparare ad abborrirle come si ¶ deve.~ ~ 3. Le
  654   2PaAn    I- 404                   |    peccato.~ ~ E come l'abborrisce tanto, lo va
  655   2Apio  II1- 416                   |  maneggi delle armi, ma abborrivano nei circoli dal sangue.~ ~
  656   Apadr  III- 178                   |          Ah!, se io non abborro ¶ ogni corruzion del
  657 III1910   IV-1269                   |     una statua di marmo abbozzata, la quale ha bisogno del
  658  I1891b           ,   VI - 387      |       se non i « cenni, ab­bozzati in un manoscritto, [che
  659   AnPar  III- 488                   | Ah, quando tu stesso ti abbraccerai ¶ con Cristo in cielo,
  660   3PaAn    I- 628                   |   oh come di cuore ci ¶ abbracceremmo a lui! Appunto Gesù
  661   2PaAn    I- 464                   | e vantaggioso? Ebbene ¶ abbracciamolo tutti. Piacere agli
  662   Mfior    I- 947                   |      si incontrarono, ¶ abbracciaronsi quelle sante creature. I
  663   CLAPe  II2- 591                   |    il beato Benigno, vi abbracciaste a lui e l'amaste come il
  664   2Apio  II1- 479                   |  riverenti ai piedi.~ ~ Abbracciatili, li riconduce alla ¶
  665   3Apio  II1- 528                   |       veniva <a> loro e abbracciavali con ¶ tenerezza di
  666   CLAPe  II2- 566                   |     Stando così, Andrea abbracciavasi ¶ al Crocefisso, pregava
  667  I1889b   31,   VI - 344            |    della fede e molti l’abbraccieranno. ‹2.› La pietà sia
  668   1PaAn    I- 284                   |    Oh ¶ come volontieri abbraccierebbe tutte le croci! Oh come
  669   2PaMa    I-  98                   |  oh come con giubilo ci abbraccieremo a Gesù Cristo ¶ che ci
  670   Apadr  III- 152                   |   ah come di cuore ti ¶ abbraccieresti a quel celeste
  671   3Apio  II1- 652                   | che gli uni gli altri s'abbraccino gridando: "La ¶ pace, la
  672   3Apio  II1- 677                   |       Nello incontrarli abbracciolli festoso e disse: "Sorgi, ¶
  673   2Apio  II1- 395                   |     vostro”. Carlomagno abbracciollo, mandò vescovi e
  674   I1888   32      ,   VI - 256(205) |     di ogni paragrafo è abbreviato in varie forme, in
  675  II1899   IV- 210                   |        in nota, con ¶ l’abbreviazione I ms, le poche
  676   I1910   12      ,   VI - 563      |    a salvarmi, forse mi abbrevieranno anche le pene del ¶
  677   PAS86  III-1032                   |    a ciò che il Signore abbrevii le afflizioni ¶ del suo
  678   Vmeco  III- 433                   | si incontrano nel volto abbronzito di un selvaggio, pregano
  679   1Apio  II1-  35                   | di marcia; la febbre lo abbruccia, una schinanzia che lo
  680   SAFam  III-  37(32)               |              Originale: abbruccino; cfr. ed. 1930, p. 73
  681   I1912    7,   VI - 973            |  legna che ci voleva da abbruciare per ¶ disgelare il
  682   AnPar  III- 552                   |  questi ¶ già stava per abbruciarla, quando al vescovo
  683   1Friv  III- 842                   |    fossero intieramente abbruciate! Grandi fuochi mantenuti
  684   3PaAn    I- 617                   |     come paglie saranno abbruciati senza ¶ consumare mai. E
  685   3OrFr  II2- 187                   |        solo. Se resterò abbruciato, sia ciò ¶ imputato a'
  686   3Apio  II1- 798                   |    uomini e ¶ donne, si abbruciavano vivi, si facevano
  687   3PaAn    I- 614                   | suo; le paglie poi le ¶ abbrucierà in un fuoco
  688   3PaAn    I- 702                   |    dei peccatori quando abbrucieranno come ¶ sarmenti nelle
  689   I1912   19,   VI - 982            |     fuoco alla casa che abbruciò mezza; corse il padre,
  690   3Apio  II1- 864                   | a Robespierre, ¶ perché abbrutisse il figlio di sessanta re
  691   3Apio  II1- 806                   |    fronte di quei servi abbrutiti, mercé ¶ gli sforzi del
  692   50Rmi  III-1108                   |    eredità. Conosce che abbruttirlo con sensuali piaceri è
  693   I1883   30,   VI -  83            |  coscienza. Chi tira ad abbuiar le cose e non usi
  694   2Apio  II1- 260                   | ai cristiani di Persia. Abda, vescovo nella ¶ città
  695   3Apio  II1- 905                   |               Napoleone abdica la seconda volta ed è ¶
  696   2PaAn    I- 438                   |         Carlo v, avendo abdicato al trono ¶ in favore del
  697   AnPar  III- 523                   |      a perseguitare gli Abeli innocenti, Iddio
  698   3Apio  II1- 590                   |  tre fratelli Kimchi91, Aben-Ezra e Maimonide92, il più ¶
  699   Vmeco  III- 347                   |     avanzaticcio quanti aberramenti139 e quante ¶ cadute!
  700   1Apio  II1-   5                   |     avvenne per funesto aberramento dei male intenzionati.
  701   I1912   21,   VI - 984            |   obbrobrium hominum et abiectio plebis » 27 . Soggiunse
  702   1PaAn    I- 197                   | e Lisania tetrarca dell'Abilene, ¶ sotto il pontificato
  703   I1913   14,   VI - 772            | poi lavoratori venetiabilissimi in tali lavori e così si
  704   I1883   13,   VI -  34            |     in mano ad artefice abilissimo, ci trasforma in una
  705 III1905   IV-1169                   |      disinvolto, ¶ onde abilitarsi a fare altrove
  706  II1899   IV- 311                   |  orfanelle basta che si abilitino al proscioglimento della
  707   1Apio  II1-  62                   |     fu in casa di certo Abinadab e poi di Obededom, nella
  708   Gpont  II1- 997                   |      con un esercito di abissini e ¶ si fece tiranno
  709   2Apio  II1- 349                   |  obbligati alla fuga in Abissinia in numero di 80 mila,
  710   SAFam  III-  79                   |     se poi vi passi per abitar ¶ nei borghi e nelle
  711   2Apio  II1- 458                   |      monasteri, che poi abitarono santi religiosi. Il ¶
  712   2Apio  II1- 301                   |         con pochi altri abitassero seco per continuare in
  713   1PaAn    I- 229                   |  convertirlo da Antonio abitatore della città in Antonio
  714   1Apio  II1-  91                   |     mai sei caduta, o ¶ abitatrice del mare, città gloriosa
  715   2Apio  II1- 264                   |  alle loro terre, noi ¶ abiteremo soli nella regione dell'
  716   Svegl  III- 678                   |     dice il Signore, Io abiterò in quelli e passeggerò ~ ~  ./. 
  717 III1899   IV-1097                   |  a poco il religioso si abitua all'esercizio di ¶
  718   I1910   11,    1,   VI - 562      |      attendere alle sue abituali meditazioni. CIV. So che
  719   Nscuo  III- 604                   |   sua scienza, devesiabituare a rispondere anche per
  720   1PaAn    I- 229                   |        Pessima ¶ cosa è abituarsi con indifferenza ai
  721   Vmeco  III- 298                   |     che un disonesto, ¶ abituato fra peccati di pensieri
  722   2Apio  II1- 293                   |     il cuore finse <di> abiurare e ritornò poi fra' suoi
  723   2Apio  II1- 293                   | atto solo fingessero di abiurarlo. ¶ Inorridì Vahan,
  724   2Apio  II1- 360                   |        soggiunse: “E tu abiuri? Ci vedremo tutti nel
  725   3Apio  II1- 677                   | al pontefice sommo: "Io abiuro lo scisma pel mio ¶
  726   CLAPe  II2- 576                   |  numquam fere, nisi dum abluere vellet, vestes extrahens
  727   I1912    2      ,   VI - 645(4)   |  sacramento Baptismatis abluta fuerit » (ff. 936v-937r
  728   Asant  III- 237                   |  vino ¶ e l'acqua della abluzione. Ripone le ampolle e
  729   I1910    2      ,   VI - 513      |    di ¶ sacrificio e di abnegamento di sé, che si sentiva
  730   I1886   IV-   9                   |  divozione è obbedire e abnegare la propria volontà.~ ~
  731   I1886   IV-   9                   | abnegazione. Obbedire e abnegarsi fa divenire ¶ presto
  732   2PaAn    I- 472                   |   dai confessori, tante abnegazioni dai ¶ vergini; oh come
  733  I1889b   20,   VI - 333(52)        |              Originale: abnege. Cfr. Mt 16, 24; la
  734  I1889b   20,   VI - 333            | il bene 1. Anzitutto: « Abneges » 52 . 2. « Tolle crucem
  735   1Apio  II1-   7                   |    vult post me venire, abneget semetipsum et ¶ tollat
  736  II1913   IV- 868                   |   preparazione, pur non abolendo quelle soddisfazioni che
  737   Gpont  II1-1030                   |       fu costretto <ad> abolirli. Federico ii di Prussia,
  738   2Apio  II1- 251                   |        Gli imperatoriabolirono i templi di idolatria
  739   3Apio  II1- 853                   |   faccia ¶ alla legge e abolisca i privilegi del clero e
  740   Gpont  II1-1054                   |  poi essi la civiltà... Aboliscano le ¶ pratiche che fanno
  741   Gpont  II1-1076                   |   Gaume che sosteneva: "Abolite i ¶ classici pagani che
  742   3Apio  II1- 691                   |          d'uomini che ¶ abolivano il matrimonio e  ./. la
  743   1Cagr  II2- 412                   |      dei Felici e degli Abondi. Ed egli ¶ Agrippino con
  744   IlFon  III- 967                   |   8. ¶ Anima fedele, tu aborri da cacciar Iddio dal
  745   Svegl  III- 737                   |      umane. ¶ Da questo aborriamo in sommo grado, perché
  746   IlFon  III- 945                   | fallo incorso vuol dire aborrire colla mente, odiare col
  747   2Apio  II1- 341                   |        imperatoreera aborrito per la sua eccessiva
  748   IlFon  III- 957                   |    che appieno o non si aborrono o non si riparano
  749   3Apio  II1- 774                   |       si fecero ¶ quali aborti di giganti, un popolo
  750   CLAPe  II2- 581(141)              | è al domenicano polacco Abraham Bzowski (Bzovius); cfr.
  751   3OrFr  II2- 238                   |  saeculi pompas, quibus abrenunciasti dum Baptismum ¶
  752   SchMi  III- 778(69)               |              Originale: Abrogaste; cfr. Rohrbacher iv, p.
  753   2Apio  II1- 133                   |    La legge di Mosè è ¶ abrogata. Or chi salva è la legge
  754   3OrFr  II2- 221                   |      xiv, richiamate ed abrogate le indulgenze ¶ tutte
  755   2Apio  II1- 154                   | prova che l'ebraismo fu abrogato, che ¶ Gesù Cristo è
  756   I1912   43,   VI -1002            |    per i terremotati di Abruzzo, nessun istituto fece
  757   I1912    1      ,   VI - 644(3)   |      Num fuerit insuper absolutus vel potius in ¶ eadem
  758   3Apio  II1- 674(208)              |  Rohrbacher X, p. 245: «Absorgo»; in tedesco: Hasburg
  759   I1912   11      ,   VI - 686(39)  | strenue domasse gustum, abstinendo a quovis ¶ cibo et potu
  760   2Apio  II1- 265(185)              |              Originale: Abtalo; cfr. Rohrbacher ¶ IV,
  761   3Apio  II1- 678                   |                Gregorio Abulfaragio214, primate dei
  762   3Apio  II1- 678(214)              |              Originale: Abulfarazio; cfr. Rohrbacher X, p.
  763  I1889b   33,   VI - 346            |   9. Però « unusquisque abundet in sensu suo » 66 . 10.
  764   P14Ab  II2- 598                   |  quaesumus Domine beato Abundio confessore tuo atque
  765   Mfior    I-1006                   | ma ¶ pur sono tali che, abusandone in mangiarne più del
  766   SAFam  III-  42                   |     saran disposti ad ¶ abusar del posto che occupano
  767   2Apio  II1- 230                   |    cinico, tendeva <ad> abusarsene di lui. L'ipocrita tanto
  768   2PaAn    I- 553                   |    il cristiano poi che abusasse di questo ¶ tempo a
  769  II1913   IV- 782                   |   vaste regioni. Ma non abusate di loro confidenza con
  770  I1891b    4      ,   VI - 433      |      la vacca... ora... Abusavano lasciando passar confini
  771   3PaMa    I- 152                   |  dice perché facilmente abuserebbero ad ambizione ovvero a
  772   50Rmi  III-1101                   |        speriamo che non abusino giammai del loro posto.
  773   1Apio  II1-  67                   |     del cielo. Salomone abusonne ¶ egli stesso. Fabbricò
  774   Gpont  II1- 959                   |   si fecero innanzi gli Acabbi ingiusti ed empi che ¶
  775   MeMus  III- 808                   |  che li ¶ fortifica. La Acacia julibrissin è ~ ~  ./. 
  776   1Apio  II1-  51                   |      perché un di loro, Acan, contro il comando di
  777 III1899   IV-1017                   |             teatrale od accademico.~ ~h) Raro s'invitano
  778  II1913   IV- 816                   |            e la piccola accademiola di giuochi, di recite, ¶
  779   I1910    3,    2,   VI - 523      |         di ¶ carnevale. Accadendo però, la Serva di Dio se
  780   1Apio  II1- 107                   |        me" e raccontò l'accadutogli.~ ~ In Egitto fu poi
  781   IlMon  III-1012                   |  compagna, in esporre l'accadutoledisse tante cose pei
  782   Gpont  II1-1029                   |   incredula si sviluppò accagionando deplorevole danno ¶ nel
  783   3Apio  II1- 649                   |         riconsegnata, ¶ accagionandone della perdita il
  784   3PaAn    I- 713                   |    lacerazioni che mi ¶ accagionano i peccati dei cristiani!".
  785   2Apio  II1- 396                   |    che a sanLeone si accagionassero colpe non leggiere.
  786   SILou    I-1118                   |  dai disagi che io loro accagiono... Una ¶ delle due: o la
  787   3Apio  II1- 701                   | Bello che tanto di mali accagionò alla Chiesa. Isabella,
  788   ITSac    I- 897                   |     degli uomini che si accalcano per ascendere ¶ ad una
  789   Svegl  III- 662                   | che come le pecore sono accalcate nell'ovile, così i
  790   Gpont  II1-1051                   |       del pontefice ¶ e accalora la Società detta
  791   1PaAn    I- 390                   | il giovanetto ne prende accaloratedifese. Ritornerà il
  792   I1913    8,   VI - 727            |     per più giorni. Era accaloratissimo in leggere libri storici
  793   1Friv  III- 853                   |  perdita dei loro cari, accampano sotto ¶ alle tende, in
  794   1Apio  II1-  58                   |    ad Israello. Stavano accampati i due eserciti ¶ su due
  795 III1915   IV-1405                   | di S. Giuseppe ¶ che vi accaparrate, zelando alla diffusione
  796   I1888   18      ,   VI - 231      |   vostro. Con questo vi accapar‹r›erete l’animo dei padroni, i
  797   IlFon  III- 875                   |  tristi quaggiù usarono accarezzamento al senso, e per tanto
  798   1PaAn    I- 380                   |   ha poi il male che, ¶ accarezzando le passioni, si nutre
  799   9Ferv  II2- 344                   | mensa. ¶ Carlo Borromeo accarezzandoli benedicevali e con
  800   IlFon  III- 959                   |       perché è ¶ troppo accarezzata. Certosini, trappisti
  801   Svegl  III- 667                   |  vostro corpo che tanto accarezzate? Perdonatemi se vi dico ¶
  802   2Apio  II1- 208                   |     che Melezio avrebbe accarezzato la ¶ novella dottrina,
  803   I1891   16,   VI - 376            |      il d‹on› Guanella, accarezzava il Vigliocco dicendo: «
  804   IlFon  III- 958                   |   faccio io che tanto m'accarezzo e ¶ mi adulo?". Filotea,
  805   I1891   23,   VI - 378            | alla chiesa dei valdesi accarezzò taluni scolaretti e
  806 III1899   IV-1047                   |   le loro tendenze agli accarrezzamentie per non esacerbare le ¶
  807   I1912    3,    4,   VI - 659      |    l’avessi scorta nell’accasciamento e languore pressoché
  808   2PaAn    I- 477                   |  strutti nella persona, accasciantisi sotto al peso della
  809   Vmeco  III- 423                   |  lividi di ¶ veleno, si accasciarono stanchi stanchi sulle
  810   CLAPe  II2- 535                   |   dimagrar continuo e l'accasciarsi ¶ della persona sotto al
  811   9Ferv  II2- 346                   |      e ¶ con la persona accasciata sotto il peso di immenso
  812   I1875 Corso,    7,   VI - 874     |  inoltrati negli anni o accasciati come chi sia sotto il
  813   I1907   17,   VI - 483            |           E tanto se ne accasciò che per qualche giorno
  814   3Apio  II1- 762                   |    al fuoco delle croci accatastate, delle statue della
  815   2PaAn    I- 475                   |   mordente e intanto si accatta molte ¶ brighe.
  816   PAS86  III-1071                   |   sono duri, litigiosi, accattabrighe: costoro non sono
  817 III1897 III1897,    IV- 892         |    mantenere le arti, ¶ accattare lavoro dal di fuori, si
  818   50Rmi  III-1113                   |   parolone: "Proibito l'accattonaggio". Ai meschinelli del
  819   I1912    2,   VI - 969            |  le aveva passate ad un accattone. 39. A Roma — così a me
  820   SAFam  III-  41                   | avari, ladri, oziosi, ¶ accattoni, pretendenti,
  821   Gpont  II1- 992                   |     le ¶ moltitudini si accavalcavano fin sui tetti per
  822   1Apio  II1-  51                   |    le onde superiori si accavallarono in montealtissimo e
  823   SAFam  III-  19                   |   il Signore vi danniaccecandovi, tornate solleciti al
  824   1PaAn    I- 332                   |        3. Le lodi umane accecano.~ ~ 4. E guastano la via
  825   I1875 Corso,    1,   VI - 823     |   perché la colpa ti ha accecato, tu vieni a ripetere che
  826   SAFam  III-  39                   |    della passione che l'accecava, diè di piglio all'arma ¶
  827   1Apio  II1-  79                   |    a Gerico Sedecia. Lo acceccò e ¶ strettolo in catene
  828   3OrFr  II2- 242                   |      ad cornu Epistolae accedat (et stans in cornu ¶
  829   1Friv  III- 848                   |   ospedale, facile ad ¶ accedervi per confortare gli
  830   3PaAn    I- 665                   |  castello al quale <si> accedeva solo verso sera per
  831   I1912    1,    1,   VI - 644      |  in questa causa, ma vi accedo per solo zelo dell’onore
  832 III1899   IV-1075                   |          f) Gli ammessi accelerano il loro corso superiore.~ ~
  833   I1907   17,   VI - 483            | ancor questo cooperò ad accelerarle una malattia di pleurite
  834   1Apio  II1-   5                   |  del cuore. Ha compiuto acceleratamente i suoi corsi di ¶ studio
  835 III1910   IV-1291                   |        la profondità, ¶ accendano nel cuore fiamme sempre
  836   3Apio  II1- 719                   | campeggiavano al sereno accendendo gran fuochi.~ ~ ~ ~ Non
  837  II1899   IV- 249                   | virtù.~ ~3. ¶ Allora si accenderanno in voi le fiamme di
  838   50Rmi  III-1090                   |  riprende un tizzone ad accenderne la sua pipa, eppoi che
  839   PAS86  III-1051                   |  che sono gli angeli, e accendetevi di un gran desiderio di
  840   3Apio  II1- 665                   |    del divin Salvatore, accendevasi come un serafino ¶ d'
  841   I1883   32,   VI -  88            | la gioia nel patire e l’accendimento interiore di tal ­carità
  842   2Apio  II1- 169                   |   intrepidi, ai ¶ quali accennammo, visse in questo secolo
  843  I1891b    2,    4,   VI - 408      |  Giobbe redivivo, e per accennar ad esempi di pazienza
  844   3Apio  II1- 693                   |        Mi limito qui ad accennarne nomiillustri. Fra i
  845   3Apio  II1- 775                   |   Replicossi: "Non ¶ si accennerà almeno alla persona del
  846   1Friv  III- 843                   |              gli altri. Accennerete dunque ai rimedi per
  847   I1913   12,   VI - 752            |   giungevano sempre più accentuati presso le autorità
  848  II1911   IV- 408                   |          e una distinta accentuazione rendono talvolta i testi
  849   1PaMa    I-   8(4)                |         Nell'originale: accerrimo
  850   Svegl  III- 718                   |  un tratto solo, ma chi accerta che non avvenga poco a ¶
  851   Svegl  III- 638                   |     ma ¶ che giammai si accertano. Ponete attenzione a ciò
  852   1Friv  III- 834                   |   Le buone monache mi ¶ accertarono <di> averle trovate ben
  853   2Apio  II1- 309                   |         diletti”. E per accertarsene che tutti fossero da Dio
  854   I1894    1,    IV- 118            |   di vocazione non bene accertata la prelazione7 ostinata ¶
  855   I1912   33,   VI - 994            |  contro accuse non bene accertate a carico di preti suoi.
  856   1PaMa    I-  53                   | Dio, se la fede ¶ non l'accertava che ella era semplice
  857   IlMon  III- 999                   | di quella divozione che accesasi come in tante ¶ greppie
  858   I1875 Corso,   14,   VI - 919     |    non ¶ pochi e questi accesero poi contro lui la rabbia
  859   SILou    I-1147                   |    era assalita da tali accessi di dolore che si
  860   3OrFr  II2- 220                   |  questi due Ordini sono accessibili a pochi, vale a dire a
  861   I1889   11,   VI - 306            |          e togliere gli accessori, ecco quanto è dell’uopo
  862   I1893   13,    IV-  99            |   solo straordinario ed accessorio delle ¶ Crocine.~ ~A ¶
  863   1PaAn    I- 243                   |   di Berlino e diceva: "Accettai ¶ l'onorevole incarico
  864   PCris  II2-  54                   |   a Francesco ed ¶ egli accettandoli disse: "Andiamo al
  865   VpeIl  II2-  11                   |   uomini e lo pregano d'accettarli ¶ come figli spirituali
  866   2PaMa    I- 111                   |     usò a Dio favore in accettarlo e che l'accolse con ¶
  867   I1910    0,   30,   VI - 616      |   Santità ne degnerebbe accettarne la dedica? ». « Sì, sì —
  868   3Apio  II1- 897                   |       Volevano <che> si accettassero dal pontefice i quattro ¶
  869   Svegl  III- 733                   |      su questa terra? ¶ Accettatela di buon cuore. La regola
  870   TMort    I-1344                   |  tutto vostro, o Madre. Accettatemi per figlio e fatemi
  871   I1883   26,   VI -  69            |  incompatibili e quelle accettavanoconvinte di poter
  872   3Apio  II1- 793                   |    dall'apparenza di un'accettazion di ¶ persona".~ ~ ~
  873   1Cagr  II2- 396                   |        o il mondo non ¶ accetterà le decisioni del
  874 III1897 III1897,    IV- 904         |                   a) Si accetteranno quegli orfanelli che
  875   Svegl  III- 716                   |    è di ¶ vendetta. Non accetterebbe Dio nemmen il sangue di
  876   3PaAn    I- 737                   |       così gli ¶ uomini accettevoli nella fornace delle
  877   3Apio  II1- 856                   | reputiamo opportuno che accettiate le leggi della
  878   MFerv    I-1159                   |    umiltà e intanto era accettissima al paradiso. Il Padre ¶
  879   Svegl  III- 665                   |       poi di subito ¶ l'ac<c>heta. Lo accarezza, e in ¶
  880   Vmeco  III- 405                   |   gli elementi e dice: "Acchetatevi". La terra vorrebbe
  881   3Apio  II1- 549                   |  la resa della ¶ città. Acciano, il governatore, par che
  882   I1883   28,   VI -  78            |  non sentirà crescere l’accidental sua felicità quella ­
  883  II1911   IV- 468                   |        quanto a certe ¶ accidentalità di età, di salute, di
  884   SAFam  III-  39                   | irascibili, ubbriaconi, accidiosi privi di ogni vera virtù
  885   AnPar  III- 471                   |    di avarizia che ti ¶ acciecano come la talpa sotterra,
  886   ITSac    I- 886                   | Il dio di questo secolo acciecò le menti degl'infedeli, ¶
  887   2Apio  II1- 481                   |  nelle mani Crescenzio, acciecollo avanti ¶ ascoltarne
  888   SAFam  III-  79                   |  tuon del predicatore s'accingerà a raccontare del bel
  889   3PaAn    I- 762                   |  il viaggio suo, voglia accingervisi con le tenebre di notte!~ ~
  890   3PaAn    I- 729                   |       perché o non ¶ si accingesse, o che almeno non si
  891   CanSu  II2- 289                   |      di semplicità Anna accingevasi ad ogni impresa di bene ¶
  892   I1910   19      ,   VI - 580      | di Maria, onde io mi vi accinsi ben presto. Ciò feci in
  893   3OrFr  II2- 188                   |   Pregate Iddio per me, acciocchè mi facciaconoscere la
  894   2Apio  II1- 191                   | accettare il vescovado, acclamando i vescovi della ¶
  895   2PaAn    I- 488                   | l'intento che, le turbe acclamandolo re, essi avessero poi
  896   3PaAn    I- 777                   |      di gente per farsi acclamare. Anche questi vanno ¶
  897   2PaAn    I- 600                   | e ¶ muovono le turbe ad acclamarli salvatori e santi nella
  898   2Apio  II1- 225                   |     quando lui stesso ¶ acclamarono vescovo. Inorridì
  899   SILou    I-1045                   |       Vergine santa! Vi acclamino pure gli uomini come vi
  900   3Apio  II1- 897                   |  9 maggio i tre vescovi acclusi ¶ furono a Savona621 e
  901 III1897 III1897,    IV- 897         |  La nostra istituzione, accogliendo gli orfanelli, deve ¶
  902   2Apio  II1- 213                   |      e misericordioso e accoglierà il tuo pentimento”.~ ~
  903   P14Ab  II2- 596                   |     la Chiesa d'oriente accogliesse la lettera dogmatica a
  904   2Apio  II1- 234                   |  continuò <a> leggere: “Accogliete chi è ¶ debole nella
  905   PAS86  III-1039                   |  avete sofferto per me, accoglietemi tra voi: io voglio ¶
  906   Mfior    I-1013                   |   qui che nel mio cuore accolgo il lietosguardo dei
  907   3Apio  II1- 634                   |    quando gli ¶ vollero accollare tanto peso. Ma non
  908   3Apio  II1- 532                   |        non isdegni <di> accollarsi il ¶ grave peso.
  909   IlFon  III- 955                   |    all'indomani? Dunque accollati la tua croce e segui il
  910   I1910    6      ,   VI - 540      |   per le persone che si accollava sulle spal­le avendo
  911   I1886   IV-   9                   | senza che ¶ s'avveda si accolli alle loro spalle tutto
  912   MFerv    I-1199                   |    il giogo che io ti ¶ accollo sarà soave e leggero il
  913   1Apio  II1-  19                   |   ma l'elefante se ¶ ne accollò uno quasi per dire: "Tu
  914   I1888           ,   VI - 194      |  destinata alle ragazze accolte « sotto gli auspici di
  915   I1913   17,   VI - 786            |  alla Chiesa madre », e accomiatandoli ripeteva: « Non tardate
  916   I1910    3,    2,   VI - 524      |  persone d’ambo i sessi accomiatandosi dalla Serva di Dio
  917   I1887     ,   VI - 176            |      per sé e bisognava acco­miatarla. Che mistero di
  918   I1907   21,   VI - 500            |          intimità, e in accomiatarle diceva: « Siate buone,
  919   Gpont  II1- 995                   |       E dai moribondi s'accomiatava con dire: "Andate in ¶
  920  I1891b    2,    5,   VI - 410      |     durarla a lungo. Si accomiatavano e nel discendere la ¶
  921   SAFam  III-  48                   |   di ¶ questo . Io mi accomiato da voi colle parole
  922   1PaAn    I- 271                   |     ministero, finché l'accommiatadicendo: "Tu sei
  923   2Apio  II1- 436                   |    e di ¶ corpo”.~ ~ In accommiatarli salutolli con ¶
  924   3OrFr  II2- 185                   |         Il superiore in accommiatarlo disse: "Andate, andate,
  925   SchMi  III- 787                   |   i propri figli e in ¶ accommiatarsi giungono le mani come se
  926   2Apio  II1- 182                   |    e ¶ non ti sei da me accommiatato? O Paolo, perché mi
  927 III1899   IV- 986                   |       e quando no, ¶ li accommiati con gran bontà di modi.~ ~
  928   CLAPe  II2- 542                   |  il benediceva, l'amico accommiatossi e ¶ salì all'alto.~ ~
  929   3OrFr  II2- 219                   |             è proprio l'accomodar sapientemente le leggi,
  930   SNA89  III-1152                   |        28. Non possiamo accomodarci intieramente col mondo
  931   I1889    6,   VI - 289            |   pugno di paglia e poi accomodargli in groppa un ¶ peso
  932   I1913   17,   VI - 788            | villetta nella quale si accomodarono poi una dozzina di letti
  933   I1913    9,   VI - 732            |  ma la cosa fu subito ¶ accomodata. Venne il 20 gennaio 30
  934  II1911   IV- 636                   |  vostre ¶ labbra sempre accomodate al sorriso e quel vostro
  935   IlMon  III- 992                   | in una dieci desinari ¶ accomodati". In dire si fa uno
  936  I1891b    1,   12,   VI - 398      |  gran cuore. Per lui si accomodavano spessevolte a dei ­
  937   1PaAn    I- 309                   |   al giogo e che gli si accomodi<no> le briglie, si ¶ ammansa
  938   I1912    3,    1,   VI - 653      |   almeno ¶ due volte la accompagnai da uno specialista
  939   Svegl  III- 652                   |  Signore. Questo figlio accompagnalo fin dalla culla e sino
  940   SILou    I-1125                   |            di Bordeaux, accompagnandola sempre i ¶ parenti più
  941  II1911   IV- 586                   | chiesa lungo il giorno, accompagnandovele con ¶ paziente carità.~ ~
  942   2Apio  II1- 381                   |    per alto duolo parve accompagnarla alla tomba. Nutriva
  943   IlFon  III- 950                   |    ed egli è ¶ atto per accompagnarne sicuramente e guarire i
  944  II1911   IV- 458                   |   avuto la ¶ fortuna di accompagnarvela, figuriamoci di vedere
  945  II1911   IV- 582                   |           Eucaristia.~ ~Accompagnatele, quando tutte assieme e
  946  II1911   IV- 618                   | sale al monte Calvario; accompagnatelo stazione a stazione, ¶
  947   3Apio  II1- 725                   |  Martino detto L'Advenu accompagnavala. ¶ Giovanna in scorgere
  948   3PaMa    I- 158                   |  adunati in una piazza. Accompagnavan loro parole con un ¶
  949   SILou    I-1082                   |     Vergine annunziata. Accompagnavanla oltre ¶ il solito in
  950   2Apio  II1- 222                   |    speranza. ¶ I fedeli accompagnavanli in trionfo. Talvolta i
  951   SchMi  III- 789                   |    e promettigli che tu accompagnerairiverente alla croce
  952   Asant  III- 239                   |       Ben volentieri vi accompagnerei a gustare della ¶ maestà
  953   Mfior    I- 965                   |  che voi, o Vergine, mi accompagnereste di subito al paradiso.~ ~~ ~
  954   Mfior    I-1030                   |  via del ¶ Calvario. Vi accompagnerò fino al vertice. Beato
  955   1PaAn    I- 386                   |  non la seguono! Ma noi accompagniamoci a Gesù. Non ¶ lasciamolo
  956   2Apio  II1- 424                   |        Vi vo' seguire”. Accompagnolli ./. ed egli il primo
  957   2Apio  II1- 472                   |     riprensione, non si accomunava con i ricchi e conduceva
  958   FIPop  II2-  90                   |  raggera e distesi e li acconciano con treccie al sommo del
  959   3OrFr  II2- 224                   |           l'ammalato ad acconciare in tempo le cose dell'
  960   2Apio  II1- 415                   |  i ¶ fratelli non vi si acconciarono per lunga pezza. Morto
  961   PAS86  III-1035                   |  vostri difetti.~ ~ IX. Acconciatevi il meglio che potete
  962   I1910   16      ,   VI - 571      |     Nessuna vanità nell’acconciatura dei capelli o nella
  963   I1883   30,   VI -  84            |    religiosa deve avere acconciature. Il loro conversare sia ¶
  964   2Apio  II1- 502                   |         che non di rado acconciava la sua ¶ persona perché
  965   1Cagr  II2- 389                   |      e ricchezze e si ¶ acconciò a servire Iddio in umile
  966   2Apio  II1- 507                   |    con ¶ noi”. Pietro acconciossi; iscorse poi tanto
  967   Vmeco  III- 402                   | alle ¶ orecchie, quante accondiscendenze ree... Non dovevamo,
  968   3Apio  II1- 831                   |       si trovò che solo accondiscendesse alle passioni mondane,
  969   3Apio  II1- 760                   |  elevato da Enrico, gli accondiscendeva in ogni ¶ capriccio e
  970   1PaAn    I- 308                   | Ecclesiastico: "Se ¶ tu accondiscendi all'anima tua nelle sue
  971   I1875 Corso,    2,   VI - 836     |       di bene, se io ti accondiscendo? ». Ed ella a lui: «
  972   3Apio  II1- 569                   |  che al corpo stesso si accondiscendono". Soggiunge altresì: "
  973   2Apio  II1- 277                   |   che già molto aveva ¶ accondisceso in confermarlo vescovo
  974   3Apio  II1- 757                   |        civile rispose: "Acconsentiamo purché i parenti sieno
  975   2Apio  II1- 480                   | una sede vacante, il re acconsentiva, i ¶ grandi e i piccoli
  976   2Apio  II1- 476                   |       Rispose Basilio: “Acconsento se ti fai cristiano”. E
  977   3PaAn    I- 749                   |    della colpa mortale. Accontentando appieno la carne nelle
  978   CanSu  II2- 286                   |    tanta brama che ¶ ad accontentarla solo ed appieno bastava
  979   SAFam  III-  26                   |   le loro rendite. Né s'accontentarono di tanto, ma sotto
  980   SAFam  III-  74                   |   fame e di malattia si accontentasse di prendere un semplice
  981   SchMi  III- 781                   | Le dottrine di Maometto accontentavano appieno le umane ¶
  982   1PaAn    I- 189                   |   evangelica! Ma noi ci acconte<nte>remo ad una ¶ considerazione.
  983   ITSac    I- 893                   |      Io ¶ ancora non mi accontenterò di ricevere cibo o
  984   2Apio  II1- 187                   |   berrò finché non vi ¶ accontentiate”. E non mangiò e non
  985   CLAPe  II2- 536                   |   sacerdoti che appieno accontentino le ¶ brame tue! Così sia
  986   I1913   13,   VI - 758            |     si accontentò di un acconto di 3 mila lire e il
  987   I1889    8,   VI - 295(147)       |           Infatti: se l’accoppiamento succedesse nello interno
  988   I1889   IV-  52                   |        Quanto ¶ bene si accoppiano studio e virtù in un'
  989   4Croc  II2- 475                   |   Noi vediamo la Chiesa accoppiare la bellezza di sposa
  990   SILou    I-1055                   |    divino si ammiravano accoppiate insieme,  ./. in una ¶
  991   1Cagr  II2- 393                   |   Anzi non pago d'avere accoppiato in se ¶ stesso queste
  992   TMort    I-1291                   |   desolate come i cuori accorati di Adamo e di Eva.
  993   Svegl  III- 704(66)               |              Originale: accorato; cfr. ed. 1924, p. 205
  994   CfrMo  II2- 269                   |  avvenire. Oh, quanto l'accorava ¶ quella incertezza
  995   2Apio  II1- 262                   | Di questo come di colpa accoravasene Agostino e chiedeane ¶
  996   Gpont  II1-1062                   |        Non dovremmo noi accordarci e impedire l'adunanza
  997   CLAPe  II2- 551                   |         nel corpo con ¶ accordargli sol quanto è
  998   MSMed  III- 100                   |           il Signore ad accordarmi questa grazia! San
  999   PCris  II2-  63                   |    ché io son qui per ¶ accordarti qualsiasi favore". E
 1000   1PaMa    I-  56                   |   anche più vogliosa di accordarvi in ogni ¶ volta per
 1001   SILou    I-1146                   |     ci sia a noi ¶ pure accordata la corona.~ ~ Merito di
 1002   MSMed  III- 100                   |      ritorna possibile. Accordatemi la grazia di emendarmi ¶
 1003   MSMed  III- 100                   |      i benefici fin qui accordatimi... Datemi ciò che da ¶
 1004   3Apio  II1- 848                   |        Ma con lui non s'accordavano né ¶ filosofi né
 1005   I1886   IV-  13                   |        della casa.~ ~Si accorderanno domestiche anche ¶
 1006   2Apio  II1- 393                   |         Siamo fratelli, accordiamoci con benevolenza e
 1007   Mfior    I- 979                   |   casa del tuo cuore ti accorga che vi è un ¶ dissidio.
 1008   2Apio  II1- 222                   |           ma i popoliaccorgendosene si affrettavano per
 1009   2Apio  II1- 204                   |       dei cristiani, ti accorgerai quando i tuoi ¶ demeriti
 1010   SAFam  III-  37                   |   sembianza di non vi ¶ accorgere? Ah!, manifestatevi, e
 1011   Gpont  II1- 987                   |     non possono nemmeno accorgersi della loro parte di
 1012   2PaAn    I- 464                   |     la mamma nostra ¶ s'accorgesse che già sviluppavansi in
 1013   SNA89  III-1148                   |  perfetti.~ ~ 2. ¶ Se m'accorgessi d'aver un solo filo
 1014   3Apio  II1- 551                   |   di sangue e questo li accorò alquanto. Avevano ¶
 1015   I1912     ,   VI - 961            |    uniforme e regolare, accorpò riferimenti a
 1016   I1910   18      ,   VI - 577      |    fratello don Lorenzo accorremmo al suo letto. Il don
 1017   MFerv    I-1211                   |    fratelli e figli che accorrendogliincontro avevano le
 1018   3PaMa    I- 131                   |  Non è ¶ vero che tutti accorrerebbero i membri della famiglia
 1019   Svegl  III- 705                   |         per la fede, vi accorreremofestosi.~ ~~ ~Riflessi
 1020   Svegl  III- 647                   | persone legate, oh come accorrereste con ¶ pietà a
 1021   2PaAn    I- 592                   |      morire. Ah, se voi accorreste, il figliuol mio
 1022   Vmeco  III- 310                   |  viene per ¶ benedirci, accorriamogli incontro. Rivestiamo l'
 1023   Svegl  III- 730                   |   pericoli del ¶ mondo. Accorriamovi tutti noi. O se ne siamo
 1024 III1915   IV-1399                   |   vivo desiderio che vi accorriate nel maggior numero


0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma