0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
                                           grassetto = Testo principale
                                           grigio = Testo di commento

 9061   3Apio  II1- 642                   |     del vescovo di  ./. Dornoc165, istituiscono ¶
 9062   2Apio  II1- 465                   |     con il titolo Serva dorsum, e ne ottiene ¶ un
 9063   2Apio  II1- 345                   |       San Doroteo e san Dositeo monaciedificavano con
 9064   3Apio  II1- 642(165)              |              Originale: Dosnac; cfr. Rohrbacher ¶ IX,
 9065   I1910    0,   16,   VI - 607      |  seminario: Sichirollo, Dossi, Vallin, ¶ Bonincontro,
 9066   CfrMo  II2- 255(7)                | 1925: il di lui nipote, dott. Marco Vattasso, perì
 9067   3OrFr  II2- 167                   |        popolari, cui la dotta posterità trovò non ¶
 9068   9Ferv  II2- 308(7)                |   i, p. 25: “[Carlo] fu dottorato nelle leggi civili e ¶
 9069   1PaAn    I- 246                   |        e tutte si fanno dottoresse ¶ in giudicare del papa
 9070   MFerv    I-1150                   |   un brano di contenuto dottrinale, un esempio ¶
 9071 III1899   IV-1092                   |     di freschezza.~ ~e) Dovendola spedire alle diverse
 9072   I1889    7,   VI - 293            |  tenero, non toccateli. Dovendoli trasportare valersi di
 9073   I1888   14      ,   VI - 223      |  una risoluzione. 3. Ma dovendoti staccar da quella casa,
 9074   2PaAn    I- 608                   | salutare timore per non doverci rimanere atterriti un ¶
 9075   2PaMa    I-  79                   |   cosa sarebbe tuttavia doverglicomparire innanzi per
 9076   SILou    I-1047                   |    ad ogni momento di ¶ doverla perdere, ora mercé le
 9077   2Apio  II1- 187                   |      disse: “Sentomi di dovermi partire per riverire i
 9078   I1912  Int,   VI - 962            |          è a custodirsi doverosamente a pro’ dello spirito
 9079   I1888   12      ,   VI - 219      |     a te stessa così: « Dovess’io dimorare in questo
 9080   1Apio  II1-  57                   |  avrebbe un figlio, che dovesselo nondimeno ¶ consacrare
 9081  II1911   IV- 620                   |        disponetevi come doveste portarvi al santo padre
 9082   2PaAn    I- 595                   |      in un conservo che dovevagli cento denari. Allora,
 9083   I1883   36,   VI - 100            |  era scomunicata, e che dovevan cacciarla di convento
 9084  II1911   IV- 596                   |  l'ora ¶ delle tenebre? Dovevate vegliare e pregare per
 9085   1Cagr  II2- 386                   |   Abbondanzia, patrizii doviziosi in ¶ quel di Norcia appo
 9086  II1899   IV- 326                   |       d) ¶ Molto ancora dovrassi tollerare da persona
 9087   3OrFr  II2- 143                   | del mondo, così che non dovrebbonsi rinunziare per tutto il
 9088   SILou    I-1070                   |     con lui e il medico Dozous, che da lunga pezza
 9089   1Friv  III- 843                   |     dei becchini, che a dozzine trasportavano i cadaveri
 9090   MeMus  III- 818                   |   di ornamento vago. La Dracaena ¶ brasiliensis è parente
 9091   1PaAn    I- 237                   |  fratello, ¶ educato da Dracomira, madre infamissima,
 9092   1PaAn    I- 352                   |   conculcabis leonem et draconem101. Che di più
 9093   2Apio  II1- 502                   |   che questi ultimi a ¶ Dragonara585 nel 1053 rimasero
 9094   2Apio  II1- 502(585)              |              Originale: Dragonora; cfr. Rohrbacher VII, p.
 9095   2Apio  II1- 461                   |  personaggio educato da Draomira scellerata donna, e
 9096   I1910    7,    1,   VI - 549      |     sollecita ¶ qualche drappo anche ai vicini. Nelle
 9097   3Apio  II1- 733                   |           Colui poi che drizza le cure sue ad
 9098   3PaAn    I- 781                   |      a casa. Ed egli si drizzò e andossene a casa sua.
 9099   2PaMa    I-  88                   |       dunque cammelli e dromedari; si munirono di doni a
 9100   3Apio  II1- 538                   |  che Filippodolevasi dubbiamente, rimandollo.~ ~ Urbano
 9101  II1911   IV- 512                   |     per ¶ evitare tante dubbietà e pene di spirito.~ ~Si
 9102   SILou    I-1095                   |   onde trascinava nella dubbiezza e nella melanconia
 9103   I1910    8      ,   VI - 551      | accennava ad una figlia dubbiosa da maritarsi — mi pare
 9104   Vmeco  III- 424                   |    mortale ovvero che ¶ dubitano seriamente che sia
 9105   2Apio  II1- 294                   |      I cattolici benché dubitassero furono solleciti. Cirila
 9106   AnPar  III- 540                   |       oh come avrebbero dubitato a crederlo! Ma appena
 9107   1PaAn    I- 216                   |     Erasemplice che dubitavasi di potergli affidar la
 9108   SILou    I-1138                   |  miseri mortali? Chi ne dubiterebbe? E può altresì benissimo
 9109   I1883   21,   VI -  52(201)       |      vantaggi, non solo dubiterei grandemente che
 9110   SILou    I-1116                   |   dell'apparizione. Non dubitiamone. La Immacolata di
 9111   1PaAn    I- 279                   | ad un pranzo nelle aule ducali. Distribuì dunque due
 9112   3Apio  II1- 868(571)              |              Originale: Duchène; cfr. ROHRBACHER XV, p.
 9113   3Apio  II1- 868                   |     intitolato Il padre Duchêne571, ebbero tronco il
 9114   SILou    I-1071                   |    Bouhohorts e Crosina Ducouts sono i genitori desolati
 9115   3OrFr  II2- 238                   |      dones protinus:~ ~ ductore sic te praevio,~ ~
 9116   2Apio  II1- 409                   |    Allora Teofilo manda duemilaquattrocento libbre ¶ d'oro dicendo: “
 9117   3Apio  II1- 889(610)              |    Fürsten ¶ Bisinarck, Düsseldorf, F. Bagel, 1884
 9118   3Apio  II1- 758                   |   Carlo v la somma ¶ di dugentocinquantamila ducati d'argento, che
 9119   Vmeco  III- 295                   |   la sede del paradiso, dugentomilioni di cattolici piegano
 9120   1Apio  II1- 105                   |    di Sparta il consolo Duilio172, che poi fu onorato
 9121   1Apio  II1- 105(172)              |            II, p. 368: «Duillio
 9122   CLAPe  II2- 484                   | quei di Chiavenna, di ¶ dulcibini8 gli abitatori di Val
 9123   2Apio  II1- 453                   |      Francia. I vescovi Dulcidio ed Ermogio, ¶ caduti
 9124   I1883   49,   VI - 131            |   sedi, et fructus eius dulcis gutturi meo » (
 9125   CLAPe  II2- 484(8)                |              i, p. 61: “dulgibini
 9126   2Apio  II1- 473                   |  la ¶ sede vescovile di Duma e, ciò che è meglio, la
 9127   PAS86  III-1038                   |     non se ne commuova. Dumas stesso ¶ in riguardare
 9128   I1910    9      ,   VI - 555      |   certa Domenica, detta Dumensa. LXXXVIII. Noto che la
 9129   3Apio  II1- 859                   |  della Montagna.~ ~ ~ ~ Dumouriez, eletto fra <i>
 9130   2Apio  II1- 314(264)              |              Originale: Dunaamo; cfr. Rohrbacher ¶ V, p.
 9131   ASGot  II2-  34(8)                |  ei [Godehardo] et alia duo monasteria, Tegerense et
 9132   AnPar  III- 500                   |               Lezioneduodecima~ ~Tutti ¶ risorgeremo un
 9133   AnPar  III- 536                   |       del Signore. Ah!, duolati di tanta ¶ sventura e
 9134   I1910    0,    5,   VI - 594      |  nel primo sonno e ¶ fu duopo levare una copertina del
 9135   3Apio  II1- 823                   |  se ne ritrasse.~ ~ ~ ~ Dupin e Fleury scrissero pure
 9136  II1911   IV- 520                   |         od in riceverne duplicabitur ¶ ad cororam. La virtù
 9137   2Apio  II1- 183                   |  battaglie benché tu le duplicassi”. E ¶ il demonio nelle
 9138   SILou    I-1056                   |   pendeva fino ai piedi duplicata. ¶ Avvolgevale il capo
 9139   I1912    1      ,   VI - 644(1)   |        an quolibet anno duplici Ecclesiae praecepto
 9140   3Apio  II1- 705                   | trionfante. GuglielmoDuranti296 pe' suoi scritti fu
 9141   I1910   12      ,   VI - 563      |   mondo sono niente; mi du­rassero anche per tutta la vita,
 9142   I1883   21,   VI -  51            |        non parmi che vi durassi mai tanto... Sente l’
 9143   I1888   32,    8,   VI - 261      |      al Signore, voi la duraste più ore per molti giorni
 9144   3Apio  II1- 769                   |     sì facilmente, ma ¶ duratela <da> forti".~ ~ 9. Ai
 9145   2Apio  II1- 176(69)               |              Originale: durati; cfr. Errata corrige
 9146  II1899   IV- 304                   | le parti sia per essere duraturo, ~ ~d) ¶ che la
 9147   I1887     ,   VI - 156            |  ma ¶ specie le maestre duravanla quando a mezza not­te e
 9148   I1910    6      ,   VI - 540      |  né medicimedicine: duravano sino all’esaudimento
 9149   3Apio  II1- 889(610)              |  Herrschaft des Papstes durch den Fürsten ¶ Bisinarck,
 9150   2Apio  II1- 204                   |       E fino a quando ¶ durerai in questo reo pensamento
 9151   2PaAn    I- 472                   |       vece son poi così durevoli le gioie del ¶ paradiso!
 9152   3Apio  II1- 901                   | dargli uno schiaffo, ma Duroc628 il tenne pel corpo
 9153   1PaAn    I- 397                   | le figure diaboliche. ¶ Durolla in questo esercizio e
 9154   3Apio  II1- 788                   |        Due sacerdoti in Durvello di ¶ Spagna abitavano
 9155   I1883   28,   VI -  77            |            riformati in Durvelo. Al provinciale Alfonso
 9156   3Apio  II1- 861                   | mercé la vita all'abate Dutillot perché tirato ¶ tre
 9157  I1889b     ,   VI - 310            |    ad uno strumento più duttile per diffondere quel
 9158   50Rmi  III-1101                   |         vestris etiam ¶ dyscolis"6, e preghiamo che Iddio
 9159   I1912   19      ,   VI - 698(59)  |       qui eam noverunt, eamque deprecantur super
eas
 9161   2Apio  II1- 397(395)              |    187: «Un amico leale ebbesi Carlomagno re di Spagna
 9162   1Cagr  II2- 415                   |      e dice: "Tuo padre ebbeti sempre in cuore e sulle
 9163   3Apio  II1- 593(95)               |              Originale: Eberando, ripetuto nei Riflessi;
 9164   Vmeco  III- 328                   |        i nazzareni, gli ebionisti, i montanisti, ¶ i
 9165   2Apio  II1- 190                   |  Giovanni gli ¶ eretici ebioniti bestemmiavano che Cristo
 9166   I1913    7,   VI - 724            |        per le citazioni ebraiche, ¶ ma io non ho mezzi e
 9167   2Apio  II1- 197                   |     in latino, greco ed ebraico su fondo bianco con
 9168 1/2BPEL  III-1173                   |  che si salutarono in ¶ ebrezza di gioia con un cantico
 9169   3Apio  II1- 812                   | i cattolici delle isole Ebridi. In tale frangente
 9170   2Apio  II1- 365                   |       un governatore, ¶ Ebroino, era cresciuto tiranno.
 9171   3Apio  II1- 898                   |    fin qui tuttavia non eccederono in sostanza ¶ nelle
 9172   SILou    I-1142                   |     in qualche nonnulla ecceduto, allora coprivasi tutta ¶
 9173   I1910    1,   13,   VI - 631      |              viva degli eccellentissimi vescovi di Adria, di
 9174   3Apio  II1- 871                   | illustre della fede. Si eccettuano alcuni capi che in ¶
 9175   SAFam  III-  77                   | le scuse son valide per eccettuarci. Anzi se il ¶ Signore
 9176   2PaAn    I- 458                   |    legge nessuno si può eccettuare. Ha ¶ oggidì in terra
eccettuate
eccettuati
eccettuato
 9180   I1875 Corso,    5,   VI - 855     |        intieramente gli eccidi ¶ dello scandaloso? Anzi
 9181   I1907   11,   VI - 464            |        dire? ». Sì, per eccitarle a mortificazione ed a
 9182   3Apio  II1- 626                   |  con forte discorso per eccitarlo alla moderazione ed al
 9183   MeMus  III- 809                   |  son le Begonia rex per eccitarti ad un pensiero savio.
 9184   3Apio  II1- 892                   |   Poco mancò che non si eccitasse una sollevazione nei
 9185   Vmeco  III- 433                   |  egli opera il bene. "È eccitatore". Ei li eccita e ¶
 9186   1Cagr  II2- 411                   |  presenza di un ¶ santo ecciterebbe tuttavia nei cuori
 9187   SILou    I-1126                   | figli!~ ~ossequio~ ~ Mi ecciterò in questo giorno a pii
 9188   SchMi  III- 776                   | Due anni di poi, ¶ 528, eccitossi altro tremuoto ed altro
 9189   IlMon  III- 986                   |   Angelo Rossi / Censor Eccles. nella IV di copertina.~ ~
 9190   Svegl  III- 658                   |    Dice il Signore nell'Ecclesiaste34: "L'albero cada poi
 9191   I1912    1      ,   VI - 644(3)   |                aliive ¶ ecclesiasticae censurae obnoxius. Num
 9192   1Friv  III- 829                   |  civilia, ecclesiastica ecclesiasticis ¶ concredidit". Sta bene
 9193   ASGot  II2-  40(15)               |        et de géographie ecclesiastiques, xv, 1963, ¶ col. 1351-
 9194   FIPop  II2-  99(51)               |        et de géographie ecclésiastiques, iii, 1924, col. 43-44.
 9195   I1912    2,   VI - 965(7)         |    di un’amicizia, ne L’ecclesiologia di Scalabrini, a cura di
 9196   2Apio  II1- 435                   |    già che le stelle si ecclissano al cospetto del sole?
 9197   Gpont  II1- 951                   |  luna che s'attenta per ecclissarlo, ¶ così il pontefice  ./. 
 9198   3Apio  II1- 586                   | in un libro proprio che ecclissò tutti ¶ gli altri.
 9199   I1910    1      ,   VI - 623(60)  |           ripetere coll’Eccl‹esiastico›
 9200   1Cagr  II2- 386                   |        tutti!".~ ~ Ed ¶ eccogli l'angelo del buon
 9201   PAS86  III-1070                   |   la destra per dirne: "Eccovela, la casa mia è casa ¶
 9202   SAFam  III-  21                   |     di creatura alcuna. Eccovele: "Se i ¶ gabinetti --
 9203   PAS86  III-1073                   |  passa i nostri mari ed echeggia per il mondo dall'uno
 9204   SILou    I-1104                   |      effusione facevano echeggiar l'aere degli inni alla
 9205   Gpont  II1-1013                   |  che nel ¶ tempio santo echeggieranno armonici gli inni allo
 9206   I1875 Corso,    3,   VI - 841     |  il quale nella santità eclissa infinitamente la luce
 9207   Gpont  II1-1008                   |    sai che le stelle si eclissano dinanzi al ¶ sole?"~ ~
 9208   3Apio  II1- 792                   |     sole428 intorno all'eclittica non impiegava già giorni
 9209   2Apio  II1- 388                   |      distendere ¶ sugli eculei, mutilava loro le
 9210   Gpont  II1-1061                   | ciascuno ad un'adunanza ecumenica in Roma. In virtù della ¶
 9211  I1891b    3,    1,   VI - 416      | giorno un fanciulletto: ec­c‹e­te­ra›. Fu veramente il pa’ del
 9212   2Apio  II1- 355(336)              |           morirono sant'Eddelberto; cfr. Rohrbacher V, p.
 9213   2Apio  II1- 460(494)              |     sono riferiti al re Edelstano invece che al suo
 9214   Gpont  II1- 952                   |         descrisse, dall'edera dei ¶ muri ai cipressi
 9215   1Apio  II1-  44                   |     ancora il Signore: "Edificami un tempio a portarsi da
 9216 III1915   IV-1383                   |  gli uni per gli altri, edificandosi vicendevolmente, ¶
 9217  I1891b    1      ,   VI - 400(37)  |     sofferenza, morteedificantissima, avvenuta nel pomeriggio
 9218   I1907   22,   VI - 506            |       descrivere pagine edificantissime ¶ per 231 il maggior
 9219   I1889    5,   VI - 285            |   chi 108 s’applica per edificarla 109 . E sono altri che
 9220   FIPop  II2-  79                   | presenta al mondo per ¶ edificarlo, un sacerdote ~ ~  ./. 
 9221   2PaAn    I- 602                   |   vo' perder tempo, per edificarmi altra ¶ casa che deve
 9222   ASGot  II2-  42                   |        e poi tolsero ad edificarne altri, quanti ¶
 9223   2PaAn    I- 602                   |  puoi con le tue maniedificarti un soggiorno meno
 9224   I1910    1,    9,   VI - 628      |     quasi prodigioso si edificasse la chiesetta e si
 9225  II1911   IV- 706                   |  ad esserne di voi poco edificate e quasi a rattristarsene
 9226   3PaAn    I- 724                   |     sue predicazioni, ¶ edificavalo con i suoi esempi divini
 9227   3PaAn    I- 782                   |  i cristiani in vederlo edificavansi a bene ed i pagani
 9228   I1910    7      ,   VI - 545      | Savogno e di poi, io mi edificavo della sorella perché
 9229 III1910   IV-1308                   |  di poca fede, che poco edificherebbe ¶ e potrebbe anche
 9230   Vmeco  III- 372                   |    che un cuor di fiele edifichi il prossimo a salute?
 9231   IlMon  III- 989                   | sospira il montanaro -- edifichiamoci d'accanto l'altare". E ¶
 9232   2Apio  II1- 418                   |   e sopra questa pietra edifico la mia Chiesa; le porte ¶
 9233   3PaMa    I- 163                   |    virtuose. Il Signore edificolla perché fosse sua reggia
 9234   I1889   IV-  50(37)               |       1891), impresario edile, a cui don Guanella
 9235 III1910   IV-1252                   |          di costruzioni edilizie e simili.~ ~Non è però
 9236   I1913   13,   VI - 763            |         questa idea all’Edison ed ai potentissimi
 9237   1PaAn    I- 238                   |    Eduardo ¶ con la sua Editta, Goffredo, Sobieski,
 9238   I1907   22,   VI - 502(206)       |         al decreto Post editum sulla comunione ai
 9239   I1910   15      ,   VI - 569(27)  |        et amicis unquam edixerit ipsa quod ¶ matrimonio
 9240   3Apio  II1- 566(52)               |              Originale: Edmero; cfr. Rohrbacher ¶ VIII,
 9241   2Apio  II1- 358                   |  di Moab, di Madian, di Edom, di ¶ Aram341, di Assur
 9242  II1899   IV- 281                   | In generedeve essere edotta in tutte le parti dei
 9243  II1899   IV- 255                   |   a) è ¶ bene che sieno edotte tanto le prime che le
 9244  II1899   IV- 300                   |  pratiche di un maestro edotto.~ ~i) ¶ Più che
 9245   2Apio  II1- 288(219)              |              Originale: Edrame; cfr. Rohrbacher ¶ IV,
 9246   2Apio  II1- 288                   |     il barbaro capitano Edrane219 e Gobaze, il barbaro
 9247   IlFon  III- 962                   | spirituale delle anime. Educale collo esempio, colla ¶
 9248   I1887     ,   VI - 143            |         Che vi sia come educanda o come servente, che vi
 9249   I1910    0,    8,   VI - 598      |  dell’istituzione di un educandato per le serve. La voce si
 9250   I1910    0,   16,   VI - 607      |      Servi della Carità educandoli nel suo seminario di
 9251   SAFam  III-  73                   |  attendere essi soli ad educar nelle scuole vostre i ¶
 9252 III1899   IV-1053                   |   l) La loro mente è da educarsi al bene del leggere e
 9253   Gpont  II1-1022                   | gli oratori festivi per educarvi i ¶ giovanetti, fonda l'
 9254   I1889    1,   VI - 271            |   cuore del gio­vinetto educatelo a virtù, e quand’ei sia
 9255   1Apio  II1- 102                   |    frangente i persiani educavano a fortezza i loro
 9256   I1912    2      ,   VI - 645(6)   |       et quomodo eosdem educaverit » (f. 937r
 9257   2Apio  II1- 403                   |    al pontefice per ¶ l'educazion dei figli.~ ~6. Zelo di
 9258  II1911   IV- 504                   |    egli vi nutrirà e vi educherà ¶ finché cresciate pure
 9259   Mfior    I-1009                   |      ascendi con me, ti educherò alla mia corte e ti farò
 9260   2Apio  II1- 437                   |          lo raccolse ed educollo. ¶ Chiamavasi Remberto e
 9261  II1913   IV- 781(21)               |               Monsignor Edward ¶ Quigley (1854-1915),
 9262   2Apio  II1- 268                   |         in quella città efesina, e san Celestino
 9263   I1912    8      ,   VI - 681(32)  | caritatis; c) ingeniose effecisse ut sapidiores escae sibi
 9264   3OrFr  II2- 237                   | perseveret, tuisque cum effectu semper obsequiis se
 9265   3PaAn    I- 683                   |     della ¶ delicatezza effeminata?...~ ~ 3. Quando voi
 9266   SAFam  III-  45                   | intanto? Tra le ugne di efferati nemici. Lo ¶
 9267   3OrFr  II2- 149                   |  creduto molto crudo ed efferato. Incontrò per vero ¶
 9268  I1891b    2,    4,   VI - 407      |  di meno di carattere e ef‹f›ervescente nei bollori dell’uomo
 9269   I1913   16,   VI - 780            |    di poter coprire con effettuare una scuola-ricovero ¶
 9270   3Apio  II1- 873                   |    libertà che ¶ doveva effettuarsi istituendo gli emblemi
 9271   I1888           ,   VI - 195      |   preparatorie, l’A. ha effettuato una successiva revisione
 9272   I1913   25,   VI - 805            |          che persuada l’effettuazione secondo i mezzi che si
 9273   I1883   24,   VI -  60            | fondare un monastero si effettuerebbe, nostro Signore non ¶
 9274   I1910    1,    3,   VI - 621      |   sacerdoti, che poi si effettuò per altri mezzi ed altre
 9275   SNA89  III-1144                   |  maniera di predicareefficacissima: e questa si è il buon
 9276   50Rmi  III-1108                   |   si arma dello ¶ scudo efficacissimo della preghiera e
 9277   P14Ab  II2- 598                   |  Abundi.~ ~ R/ Ut digni efficiamur promissionibus Christi.~ ~
 9278   9Ferv  II2- 314                   |   e ponendosi innanzi l'effige di quei vescovi ¶
 9279   9Ferv  II2- 324                   |  in una testa d'argento effigiata, essendo sopra ciascuna
 9280   CLAPe  II2- 568                   |   calce è scritto: Vera effigies b<eati> Andreae de
 9281   I1889    4,   VI - 282            |   in alto un 94 fumo di effluvii, il meglio dei concimi,
 9282 III1905   IV-1176                   |     luogo e da tutti si effondano preci al Signore e si
 9283   I1875 Corso,    2,   VI - 835     |  Ah come è vero che Dio effonde la sua bontà! Come è
 9284   SILou    I-1075                   |      ombre... Voi che ¶ effondendo grazia dalla vostra
 9285   9Ferv  II2- 342                   |   meno conosciuta, dove effondendosi in lagrime ¶ di affetto
 9286   I1875 Corso,   16,   VI - 936     |    fine non cessiamo di effonderci in canti di
 9287   I1883    3,   VI -  12            |    e come questo non si effonderebbe in tenerezze ¶ d’amore
 9288  II1913   IV- 845                   |  speranza, di carità si effonderebbero dal cuore dei cristiani!
 9289   Gpont  II1- 988                   |  Chiesa sapeva in copia effonderlo nei cuori altrui.~ ~
 9290   I1912   28,   VI - 991            |    non est auditus, non effundas sermonem 35 ». 4. Don
 9291   3OrFr  II2- 242                   | divinae benedictioniseffunde, qua bonis omnibus
 9292   AnPar  III- 533                   |   disonorano i figli di Efraim.~ ~ ~ ~  ./. 6. Che se
 9293   50Rmi  III-1102                   |     il quale è ~ ~  ./. egenus et pauper7. E non ¶
 9294   I1912    7      ,   VI - 675(25)  |           eique gratias egisse, quia ¶ participam ipsam
 9295   I1912   11      ,   VI - 686(39)  |  quando illo ¶ absolute egisset; tolerando, tum graviter
 9296   2PaAn    I- 421                   |  mezzo a quella nazione egizia era il popolo ebreo e
 9297   I1883   15,   VI -  40            |   Gregorio, santa Maria Egiziaca, santa Chiara, santa ¶
 9298   1Apio  II1-  38                   |          alle levatrici egiziane di far perire i figli
 9299   1Apio  II1-  67                   |      specialmente donne egizie, in Gerusalemme e ¶
 9300   SchMi  III- 742(2)                |      universelle de ¶ l’Église catholique depuis le
 9301   VpeIl  II2-  20                   |    dai sassi~ ~ che gli egri sana e ai lassi~ ~ vigor
 9302   1PaMa    I-  41                   | amare non ha cuor che l'eguagli.~ ~~ ~Riflessi~ ~ 1.
 9303   1Apio  II1- 109                   |       non pretenda <di> eguagliarsi al ¶ Signore". Scrisse
 9304   I1889    9,   VI - 298            |  che rialza se vengon ¶ eguagliati servon di rincalzo, e
 9305   3Apio  II1- 808                   |     non abbiano fin qui eguagliato in merito di dottrina e
 9306   2Apio  II1- 444                   |      i Libri santi ed ¶ eguaglino al suolo i templi
 9307   3Apio  II1- 594                   | magnifica metropoli, la eguagliò al ¶ suolo, ne sparse di
 9308   1Apio  II1-  95                   |      il corpo, e sono ¶ egualissimi a lui nella forma e
 9309   SNA89  III-1147                   |      amarlo con purità, egualità e costanza.~ ~ 14. Ogni
 9310   I1912   10      ,   VI - 685(37)  | et sororem Marcellinam, eidem paruisse, juxta Dei ¶
 9311   2Apio  II1- 411                   |      vi fece ¶ eleggere Eigilo e poi Rabano Mauro, che
 9312   2Apio  II1- 456(484)              |              Originale: Einstdeln; cfr. Rohrbacher VII, p.
 9313   I1912    7      ,   VI - 675(25)  |        Iesum dilexisse, eique gratias egisse, quia ¶
 9314   I1893    9,    IV-  88(8)         |   1616) è l'autore dell'Ejercicio de perfección y virtudes
 9315   ASGot  II2-  27(3)                |          monasterium ex ejusdem Ecclesiae familia, in
 9316   Gpont  II1-1073                   |     La Iglesia libre en el Estado libre" e  pure
 9317   I1889    4,   VI - 281            | dopo 89 averne usato in elaborati chimici, li estende sui
 9318     App   VI - 814                  |              ma la fase elaborativa dei Fragmenta gli
 9319   I1888           ,   VI - 195      |           trascritta da elaborazioni preparatorie, l’A. ha
 9320   I1886   IV-  12                   |      benefattrici,che ¶ elargiranno una volta tanto una
 9321 III1915   IV-1399                   |   anime nostre un'ampia elargizione dei favoricelesti.~ ~
 9322 III1899   IV-1004                   |        con materasso di elastico in ferro ¶ per quanto si
 9323   1Apio  II1-  57                   |         Anna, moglie di Elcana, era sterile e piangeva
 9324   3OrFr  II2- 240                   | percepta, ad consortium electorum tuorum perenniter
 9325   2Apio  II1- 330(289)              |              Originale: Eleesterio; anche per la precedente
 9326   FIPop  II2-  89                   | di un uomo.~ ~Vestonoelegantemente di seta e con larghe
 9327  II1902   IV- 353                   |    più sopra10.~ ~8. Si eleggano sempre collo stesso
 9328   3OrFr  II2- 233                   |      avere degli aiuti, eleggendoseli coll'approvazione del ¶
 9329  II1909   IV- 392                   |       colle quali unite eleggeranno la delegata che deve
 9330   CLAPe  II2- 575                   |    ed un giorno solenne eleggeremo ¶ all'onor del santo
 9331   2Apio  II1- 493                   |   avessero pensato ¶ ad eleggerne in capo il sommo
 9332   2Apio  II1- 393                   |     che il pontefice si eleggesse quinc'innanzi fra i
 9333   2Apio  II1- 514                   | fazione dei maggiorenti eleggessero certo ¶ Giaromiro. San
 9334   IlFon  III- 891                   |         a ¶ Dio, che ti eleggesti per tuo sposo? Quanta
 9335   1Apio  II1-  55                   |  del popolo allora si ¶ eleggevano un capo e movevano allo
 9336   Svegl  III- 703                   |     Possibile che non ¶ eleggiate per vostro compagno il
 9337   2Apio  II1- 219                   |  Dagalaifo130 dissero: “Eleggiti nel governo un compagno.
 9338   2Apio  II1- 228                   |   gran perdita componea elegie, inni e canzoni che in
 9339   I1912   15      ,   VI - 694(51)  |        e) praedicta non elegisse, neque dixisse, neque
 9340   2Apio  II1- 402                   |  ispargere a larga mano elemosime ai poveri ed alle chiese
 9341   3OrFr  II2- 183                   |        Chiesa". Ed egli elemosinando riparò la fabbrica delle
 9342  I1889b   14,   VI - 328            |         12. Metodo dell’elemosinar dei liberali, si fa arte
 9343   50Rmi  III-1105                   |        a nascondersi ed elemosinare dai più un ¶ loghetto di
 9344   2Apio  II1- 347                   |           5. San Giovan Elemosiniero.~ ~6. Eraclio ottiene
 9345   I1893   IV-  64                   |    donLuigi Guanella elenca alcune «istituzioni in
 9346   PCris  II2-  59(12)               |      si compiacevano di elencare quali ascritte molte
 9347   I1910           ,   VI - 587      |             in semplici elenchi di riferimenti, nonché
 9348   I1912    2,   VI - 966            |   don Taramelli (1910), elencò don Luigi tra i preti
 9349   3Apio  II1- 920                   |      di settecento, che elettesi ¶ una superiora fanno
 9350   3Apio  II1- 525                   |     Sede, che il re era elettivo, che poteva esser
 9351   3OrFr  II2- 233                   |   parte di questo corpo elettorale.~ ~ Nelle adunanze
 9352   3Apio  II1- 814                   |        v, calvinista ed elettore del Palatinato, era il
 9353   3Apio  II1- 578                   |           l'arcivescovo elettovi dallo antipapa. Alle
 9354   I1913   13,   VI - 762            |            Voltiana gli elettricisti 83 mondiali presero
 9355   I1912    5,    1,   VI - 662      | fino a sentirsene quasi elettrizzata.  ./. b) Ho notato
 9356   3Apio  II1- 677                   |      della sua parolaelettrizzava gli animi dei convenuti.
 9357   3Apio  II1- 661                   |       Magno, san Tomaso elevansi dottori fra le genti per
 9358  II1899   IV- 298                   |   loro condizione e non elevarle a ¶ carriere alte.~ ~f) ¶
 9359   FIPop  II2- 100                   |   le terrenecose per elevarmi alle celesti". Or eccolo
 9360   2Apio  II1- 489                   |   chiese di quest'epoca elevaronsi dal suolo come un'
 9361   I1889   11,   VI - 307            | il ¶ sovranaturale  199 elevasi in estasi d’ammirazione.
 9362   50Rmi  III-1126                   |          Struggetemi... Elevatemi ad un Calvario di
 9363  II1911   IV- 512                   |   salite i penetrali ed elevatevi ai pianielevati della
 9364   Gpont  II1-1017                   |     Luter o Lotario, ed elevatosi in gigante di superbia
 9365   2PaMa    I-  70                   |    Forseché l'aquila si eleverà al tuo comando e ¶
 9366   IlMon  III-1003                   | discenderà nella tomba, eleverassi un ¶ grido di pianto e
 9367   3PaAn    I- 805                   |  In ¶ dir questo noi ci eleveremo in alto con Gesù Cristo.~ ~
 9368   3PaAn    I- 794                   |   altra volta, ma io lo eleverò dal suolo più sontuoso
 9369  II1913   IV- 794(42)               |       sullo stampato si elgge soltanto: Il ¶ cardinale
 9370  II1899   IV- 294(11)               |  testo c'è ¶ scritto S. Eliana, nome di cui non si è
 9371   I1912   18      ,   VI - 696(55)  |  temporis spatia, vel ¶ eliciendo actus contritionis,
 9372   I1912   11      ,   VI - 686(39)  | potu extra refectiones; eligendo in ferculis minimam ac
 9373     App   VI - 814                  |       a Luigi Guanella ­elimina ogni intenzione
 9374  I1889b     ,   VI - 312            | testo è stato ritoccato eliminando le suddivisioni in punti
 9375   I1894    2,    IV- 122            |   cura e si propende ad eliminarli;~ ~15) novizie che
 9376   I1894    2,    IV- 126            |      pericolo di essere eliminate. Un passaggio da
 9377 III1910   IV-1242                   |    per quanto si può si elimini l'uso degli alcool e
 9378   SNA89  III-1136                   |   Guanella, n. 11-12; ¶ eliminò dal titolo il
 9379   3OrFr  II2- 240                   |     illustra, et beatae Elisabeth precibus gloriosis fac
 9380   MeMus  III- 807                   |         scrive su quest'elisse: "Salve". Bel mattino!
 9381   2Apio  II1- 335(294)              |    han questo merito ch'elle son tali quali furono
 9382   2Apio  II1- 213                   | religionemorta degli elleni, perché ella è marcita
 9383  I1889b     ,   VI - 311            |      stilefortemente ellittico, il disegno complessivo
 9384   I1910   15      ,   VI - 568      |   che produrrò, abbiano elogiata l’eroica virtù della
 9385   2Apio  II1- 299                   |   patrizio. La ¶ moglie Elpide componeva inni ad onore
 9386   3Apio  II1- 683                   |      Clemente di ¶ Sant'Elpidio, il beato Antonio
 9387   Apadr  III- 131                   |  poneva la ¶ destra all'elsa della spada e gridava
 9388   2Apio  II1- 285(215)              |              Originale: Elsero; cfr. Rohrbacher IV, p.
 9389   SILou    I-1103                   | Però i più ¶ gagliardi, eludendo la sorveglianza delle
 9390   2Apio  II1- 258                   |          dal vescovo di Elusio.~ ~ Sant'Agostino fu
 9391   2Apio  II1- 232                   |  Concilio di Trento.~ ~ Elvidio, benché poco conosciuto, ¶
 9392   2Apio  II1- 459                   |     la ¶ propria figlia Elvira.~ ~ Sant'Odone <di ¶
 9393   I1883   29,   VI -  80            |   Morendo, il suo corpo emanava un odore celestiale.
 9394   Gpont  II1-1057                   |    di mutuo soccorso ed emancipatrici del clero. Napoleone ¶
 9395   Gpont  II1-1070                   | la libertà di stampa, l'emancipazion ¶ degli ebrei, lo
 9396   Gpont  II1-1086                   |  seco evidentemente ¶ l'emancipazione dell'intelletto umano
 9397   I1912   21,   VI - 984            |   l’ordinario di Milano emanò un decreto ad impedire
 9398   2Apio  II1- 406                   | e ¶ lo stesso patriarca Emanuello, il quale converte molti
 9399   AnPar  III- 545(89)               |              Originale: Emaus
 9400   I1907   18,   VI - 487(161)       |              Originale: emblema
 9401   SAFam  III-  34                   |         con piantagioni emblematiche, come il cipresso o
 9402   AMFel  III- 193                   | ma perché usò cura ad ¶ emendarsi divenne in breve un
 9403   SNA89  III-1166                   |    a Dio e attendere ad emendarvi in ¶ qualche cosa.~ ~ 19
 9404   I1883   23,   VI -  57            |     mio se non mi fossi emendata da certe ¶ mie tendenze ». «
 9405   2Apio  II1- 163                   | alla Chiesa, ma che non emendavano i propri costumi.
 9406   SAFam  III-  38                   |          intanto non si emenderà ma seguirà a popolar il
 9407   Vmeco  III- 424                   |    se vi comunicate, vi emenderete. ¶ Erano viziosi più
 9408   Mfior    I- 929                   | vedere a guisa di Maria emergerai sopra ¶ tutti gli altri.~ ~
 9409   9Ferv  II2- 326                   |  Sigisberto40, di santa Emerita.~ ~ Dicevalo a tutti
 9410   Gpont  II1-1038(188)              |              Originale: Emeriy; cfr. Rohrbacher XV, p.
 9411  II1902   IV- 339                   | vi prepara in cielo».~ ~Emessa così la professione dei
 9412   I1910    5      ,   VI - 531      |        per il valico di Emet, che conduce a Madesimo, ¶
 9413   I1887     ,   VI - 142            |         un gridio dolce emettesse a dire: « Non mi toccate
 9414   1Friv  III- 852                   |    2 gennaio da Granada emigrarono oltre dieci ¶ mila
 9415   I1913   16,   VI - 780            |       di tempo in tempo emigrasse per altre località di
 9416   3Apio  II1- 817                   |      Vincenzo de' Paoli emigrò da questa terrena alla
 9417   2Apio  II1- 233                   | dame dei Gracchi, degli Emili, dei Fabi, dei Giuli,
 9418   2Apio  II1- 331                   |   Santa Tarsilla e sant'Emiliana gli erano zie. Gregorio
 9419   Gpont  II1- 984                   |    dei Gracchi, ¶ degli Emilii, dei Fabii, dei Giuli,
 9420   Gpont  II1- 955                   |  magnum. Habemus papam, eminentissimum et ¶ reverendissimum
 9421   3Apio  II1- 589                   | permesso del vescovo. L'emirina ricevette il Battesimo.~ ~
 9422   3Apio  II1- 588                   |    colla figlia di un ¶ emiro, fu interrogato così: "
 9423   3Apio  II1- 555                   |   dell'uno e dell'altro emisfero sonosi congiunti in
 9424   2Apio  II1- 373                   | lo salva. Rimanda altro emissario, Eutichio, che non
 9425 III1905   IV-1116                   |            Capo VIII.~ ~EMISSIONI DEI VOTI~ ~ ~ ~1. Un
 9426   I1889   11,   VI - 308            |    gli insetti chiamati emitteri, cocciniglie 201 , afidi
 9427   2Apio  II1- 501                   |      Nella Inghilterra, Emma, la madre di ¶ sant'
 9428   4Croc  II2- 455                   |    Il pontefice dovette emmettere bolle speciali ¶ per
 9429   1Apio  II1-  97                   |    di Lucania, Filolao, Empedocle, ¶ Archita.~ ~ Platone,
 9430   3PaAn    I- 795                   |   impeto. Giuliano ne ¶ empì il cavo della destra e
 9431   3PaAn    I- 727                   |       quelli vennero ed empierono le barche talmente che
 9432   CLAPe  II2- 481(1)                |    funerali civili ed ¶ empii, che vennero fatti,
 9433   SILou    I-1049                   |       insieme con altri empirici ¶ avevano esauriti tutti
 9434   1PaAn    I- 303                   |       quelli vennero ed empirono le ¶ barche talmente che
 9435   3PaAn    I- 667                   |   nelle sozzure e se ne empiva per ¶ disperazione la
 9436   2Apio  II1- 147                   |      7. Venne in Efeso, emporio di ¶ tutta l'Asia, e
 9437   I1883   27,   VI -  71            |   Poi Elena de Quiroga, emula delle Paole e delle
 9438   1Apio  II1- 110                   |      Gionata e ¶ Simone emulano la fortezza del fratello
 9439 III1910   IV-1297                   | di luce e di carità, ed emularne la ¶ rassomiglianza, in
 9440   3Apio  II1- 599                   |  gli armeni cattoliciemularono sempre il prode esempio
 9441  II1911   IV- 630                   | aspirazioni della mente emulate pure ¶ le asprissime
 9442   MFerv    I-1251                   | Calvario? Certo avrebbe emulato l'ardore ¶ di quell'
 9443   2Apio  II1- 149                   | nella famiglia. Traiano emulava la gloria di ¶ Serse, di
 9444   3Apio  II1- 614                   |              Quei buoni emulavano la virtù della b<eata>
 9445   1Friv  III- 856                   |  di  trescava con gli Enciclopedisti e ¶ poi sorrideva alle
 9446   I1913   14,   VI - 771            | Il don Guanella ne ebbe encomi dalla stampa e
 9447   CanSu  II2- 291                   |  di Gesù Cristo ci ha ¶ encomiate e benedette; ne sia lode
 9448   3PaAn    I- 641                   |   viva meritò di essere encomiato innanzi ¶ a tutti dal
 9449   Svegl  III- 634                   | astengono ¶ dalle opere energiche. Errore pessimo! Quando
 9450  I1889b   41,   VI - 353(77)        |  brano: « Queste parole enfatiche si debbono intendere non
 9451   I1913   12,   VI - 748            |    giorno, scoppiata la enfiagione, ritornava tosto alle ¶
 9452   2PaAn    I- 554                   | ogni parola blasfema si enfiasse la lingua! Se per ¶ ogni
 9453   Svegl  III- 672                   |     che proferite vi si enfiassero le fauci! Se per ogni
 9454   1Apio  II1-  53                   |  Sarepta e dei colli di Engaddi presso ¶ Betlemme, e
 9455   CanSu  II2- 280                   |        da ¶ levante all'Engadina svizzera ed al Maloia,
 9456   1Friv  III- 854                   |   che già separate ¶ ad Enguera e ad Agres si
 9457   1Apio  II1-  56                   | Decifrò egli ¶ stesso l'enigma con dire che egli aveva
 9458   I1912   14      ,   VI - 692(48)  |    Servam Dei: [...] b) enituisse in utendo mediis
 9459   Gpont  II1-1041(195)              |              Originale: Enlinger; cfr. Rohrbacher XV, p. 9460   2Apio  II1- 297(235)              |              Originale: enolico; cfr. Rohrbacher IV, p.
 9461   I1889     ,   VI - 265            |          viticultura ed enologia, animali selvatici utili
 9462   2Apio  II1- 131                   |   Ma tesseva elogi alle enormezze del parricidio ed ¶ alle
 9463   I1875 Corso,    5,   VI - 859     | avventure di Carlo e di Enrichetta che hanno ancora a
 9464   3Apio  II1- 580                   |  l'esempio di AlfonsoEnriquez, che nel 1139 ottenuta
 9465   1PgDo  II2- 360(5)                |    personaggi Priera, ¶ Ensem e Gaetano; cfr. R. F.
 9466   MeMus  III- 818                   |      del cielo. La Musa ensete è radice mirabile che ¶
 9467   Svegl  III- 692                   |  porta userà sforzo per entare ¶ ma nol potrà. Voi
 9468 III1910   IV-1334                   | altre il carattere e la entità.~ ~La forza e la
 9469   SILou    I-1108                   |     la chiave, aprii ed entrammo.~ ~ -- Padre, che
 9470 III1915   IV-1408                   |           per ¶ tutto l'entrante mese di maggio tutti voi
 9471   1PaAn    I- 335                   |   lungo sospirare, vide entrargli in casa il figliuolo che
 9472   1PaMa    I-  41                   | tu, essendo genitore, ¶ entrassi ansante in un bagno di
 9473   SAFam  III-  71                   |       del vostro paese, entrativi insolentemente o di
 9474 III1915   IV-1415(58)               |  santo (Correspondence, Entretiens, ¶ Documents, Paris 1920
 9475   1Apio  II1-  28                   |   animali pietrificati, entrovi portati nella
 9476   Gpont  II1-1066(260)              |              Originale: entuizione; cfr. errata corrige
 9477   I1913    6,   VI - 719            |       alle quali sapeva entusiasmare gli scolari. E quasi
 9478   PAS86  III-1038                   | alla Chiesa ne era come entusiasmato e scriveva: "Uno ¶
 9479   I1891    1,   VI - 370            |   d’essi venendo a Como entusiasmò gli stessi chierici di
 9480   CLAPe  II2- 495                   |        Noi godremo in ¶ enumerarle e incontrandole
 9481   3PaAn    I- 753                   |  Dispensatemi da fare ¶ enumerazioni, perché son troppo
 9482   I1913     ,   VI - 702            | metodo di stesura, sono enunciate ¶ nel breve autografo di
 9483  I1891b    2,    1,   VI - 403      |  veruno dei lavori  ./. enunciati. Questa è la condizione
 9484   3Apio  II1- 582                   |      Trinità. ¶ Iscorse Eone76 della Stella, pazzo
eorum
 9486   CLAPe  II2- 576                   | libentissime ospitatus, eosque exemplis potius quam ¶
 9487   2Apio  II1- 337                   |      Patroclo, Iriez ed Eparchio, oltremodo facondo al ¶
 9488   2PaAn    I- 556                   |     di lui e poi disse: Ephpheta, che vuol dire: Apritevi
 9489 III1910   IV-1326                   |             con benigna epicheia57 le costituzioni della
 9490   1Apio  II1- 111                   |     i ¶ sadducei, gente epicurea che non pensava che al
 9491   1Apio  II1-  99                   |            Aristippo ed Epicuro insegnavano: "La virtù è
 9492   2Apio  II1- 150(39)               |     la Macedonia fino a Epidanno, città posta sul mare ¶
 9493   AMFel  III- 195                   |     quelle ¶ esalazioni epidemiche di rancore, le quali ti
 9494   FIPop  II2-  94                   |   purificò dei miasmiepidemici l'aria intorno41. Gli
 9495   1Friv  III- 843                   |       e si dicono degli epidemisti gli uni, dei
 9496   1PgDo  II2- 371                   | storia ecclesiastica, l'epigrafia33, i monumentiantichi
 9497   1PgDo  II2- 371(33)               |              Originale: epigrafica; cfr.ed. 1931, p. 139
 9498   FIPop  II2- 103                   |  lui alcune poesie ed ¶ epigrammi tanto in lingua latina
 9499   Gpont  II1-1044                   |      fu salvo da maleepilettico, onde poté essere
 9500   ASGot  II2-  34(8)                |    Episcopis in Vigilia Epiphaniae Domini [Henricus]
 9501 III1905   IV-1153                   |   S. Paolo scrive: «Qui episcopatum desiderat, bonum opus
 9502   ASGot  II2-  34(8)                |     collectis nonnullis Episcopis in Vigilia Epiphaniae
 9503   I1912    5,    1,   VI - 665      |         Cito tra i vari episodii del genere questo della
 9504   MFerv    I-1178(16)               | di ¶ san Girolamo (cfr. Epistula XXII, 33, in PL22, 418)
 9505   2Apio  II1- 337                   |         compose inni ed epitalami.~ ~ Di san Salvio,
 9506   3Apio  II1- 526                   |      da cavallo e morì. Eppone di Ceitz ¶ in guadare3
 9507   I1913    8,   VI - 729            | mettere innanzi criteri equali o maggiori? In argomento
 9508   I1913    6,   VI - 718            |       lontane. ¶ Gli fu equalmente compagno nei restauri
 9509   3OrFr  II2- 122                   |  da un uccello18 che si equilibrava su quei piccoli. La ¶
 9510   2Apio  II1- 136                   | elevarsi in alto. E già equilibravasi nell'aere, ¶ quando l'
 9511   I1912    3,    4,   VI - 659      | consolazioni spirituali equipollenti; da un momento all’altro
 9512  II1913   IV- 789                   |  dettar nuova norma per equitare, ma è inutile. Non vedi
 9513   2Apio  II1- 306(249)              |      IV, pp. 949-950, ¶ equivocando in vario modo i nomi dei
 9514  II1899   IV- 265                   |  alle visite di persone equivoche; ~ ~c) ¶ riceva con gran
 9515   I1875            ,   VI - 820     |           imprecisioni: equivoci ¶ lessicali, termini
 9516   I1887     ,   VI - 150            |     Quando la nube dell’equivoco si squarciò ed io mi vi
 9517 III1899   IV-1076                   |   allora compensino con equomensile, affinché l'
 9518   2Apio  II1- 257                   |    rifugio, ma il conte Eracliano si ¶ eresse ad
 9519   Vmeco  III- 341                   |   conferì quanta grazia erale necessaria a ben
 9520   2Apio  II1- 262(183)              |              Originale: Eralio; cfr. Rohrbacher ¶ IV,
 9521   2Apio  II1- 454(480)              |              Originale: Eramone; cfr. nota 477
 9522   2Apio  II1- 334                   |  mezzo million di lire, erangli statiofferti da
Erant
 9524   2Apio  II1- 429                   |  che il tesoro dei suoi erari. Era frequente a
 9525   2Apio  II1- 461                   |        meno nel regioerario. Enrico adunò il popolo
 9526   3Apio  II1- 563                   | in quella che Ildeberto eraseneito a Roma, e vi
 9527  I1891b    4      ,   VI - 428      | rovescio di sassi. « Se eravam , tutti tre morti ».
 9528   P14Ab  II2- 602                   |    un campo in cui sono erbaccie d'ogni fatta radicate e
 9529   I1913   14,   VI - 769            |    Castella con terreno erbivo annesso e con altre
 9530   SAFam  III-  84                   |   Non è a dir degli odi ereditari di ¶ famiglie con
 9531   3Apio  II1- 852                   |      e la dignità regia ereditaria fra discendentimaschi
 9532   I1910    8,    1,   VI - 553      |     di divisione ‹del­leredità› paterna, il faceva con
 9533   2PaAn    I- 547                   |  terra perché un figlio erediti è necessario che avvenga
 9534   I1912    8,   VI - 974            |  chiavennese. Don Luigi ereditò quel desiderio e pensò
 9535   I1910    2,    1,   VI - 516      |       ovvero visitare l’eremitaggio annesso al santuario di
 9536   CLAPe  II2- 537                   |      alla congregazione eremitana di san Gerolamo da
 9537   2Apio  II1- 376                   | battezzati dall'eretico Eremvolfo. Inghilterra e Francia ¶
 9538   ASGot  II2-  42(17)               |   in luce dal molto Rev[erendo] Sig[nor] Pietroantonio
 9539   2Apio  II1- 396                   | montagna e la chiesa di Eresborgo, diede la stessa
 9540   3Apio  II1- 524                   |         Nel concilio di Erfurt parlarono con forza così
 9541   3OrFr  II2- 236                   |        mandatorum, post ergastulum ¶ praesentis vitae,
 9542   I1913   12,   VI - 754            |     che in breve qui si ergerà la nostra chiesa del
 9543   3Apio  II1- 812                   |        non cessavano da ergersi come Faraoni superbi e
 9544   2Apio  II1- 182                   | l'anima di Paolo che si ergeva all'alto. Onde ¶ Antonio
 9545   3Apio  II1- 542                   |      Padiglioni copiosi ergevansi nelle pianure di
 9546   I1910    0,   16,   VI - 607      |  specialmente alle case erigende di Roma, un cospicuo
 9547   2Apio  II1- 287                   |    commiserazione e poi erigendosi a fiducia disse: “
 9548   CfrMo  II2- 274                   |         qualsiasi. ¶ Le erigeremo noi una piccola casetta".
 9549   FIPop  II2-  79                   |       dalla polvere per erigerlo a guida od a ¶ giudice
 9550   1Apio  II1-  85                   |       della sua mente: "Erigerò nel ¶ piano di Dura in
 9551   I1912    7,   VI - 973            |        come in pegno di erigervi la chiesa: si prese la ¶
 9552   I1910    1,    8,   VI - 627      |     e  davanti che si erigesse una chiesa di bello
 9553   SILou    I-1135                   |   della casa mia.~ ~ Io erigo con rispetto l'effigie
 9554   I1889   10,   VI - 303            | un uomo umilissimo! Gli erinacei‹di›, i rospi, le talpe, i
 9555   3OrFr  II2- 244                   |   quas pro his meremur, eripias.~ ~ Deus, qui culpa
 9556   3OrFr  II2- 238                   |  cum actibus suis, et ¶ eripiat de corde tuo saeculi
 9557   2Apio  II1- 506(597)              |              Originale: Erlembardo; cfr. Rohrbacher ¶ VII,
 9558   2PaAn    I- 443                   | laici di tutti i tempi. Erma e Ieroteo erano semplici
 9559   CLAPe  II2- 488                   |   vicinaMilano, sant'Ermagora che faticò nel mezzo
 9560   3Apio  II1- 530(11)               |              Originale: Ermano; cfr. Rohrbacher ¶ VII,
 9561   I1913    7,   VI - 720            |  Anzi nella storia ¶ ed ermeneutica. Quest’ultimo ci
 9562   2Apio  II1- 196                   |  che ¶ uccise lo stesso Ermogene, capitano di Costanzo.
 9563  I1891b    1      ,   VI - 399(32)  |      cfr. p. 437. In [B ernardo Schileo], Brevi cenni
 9564   2Apio  II1- 464                   |      vescovo di Metz ed Ernoldo abate di ¶ Gorza. Più
 9565   2Apio  II1- 253                   |   ad Eudossia predicò: “Erodiade è infuriata e ¶ ancor
 9566  II1902   IV- 364                   | di beneficenza, sono da erogare in quel luogo.~ ~L'
 9567   3OrFr  II2- 231                   |          delibera sulle erogazioni delle elemosine raccolte
 9568   3OrFr  II2- 232                   |           conserverà ed erogherà le elemosine in quei ¶
 9569  II1902   IV- 364                   |   né che ¶ i redditi si eroghino invano
 9570  II1911   IV- 454                   |   ed agli uomini ¶ tali eroismi di fortezza, impossibili
 9571   AMFel  III- 209                   |   proprio cuore, finché erompendo il più delle volte in
 9572   I1889   IV-  24                   |       forte forte e poi eromperà.~ ~Quando ¶ una persona
 9573  II1911   IV- 618                   |        dentro di voi ed erompete in divotiesercizi di
 9574   SILou    I-1065                   | preghiera della cananea erompeva da migliaia di cuori e
 9575   I1875 Corso,    6,   VI - 863     | del ¶ peccatore. Spesso erompono in aperto fracidume. ,
 9576   PAS86  III-1054                   | sviluppo delle passioni erotiche. I romanzi producono gli
 9577   2PaAn    I- 448                   |    una tigre!". E non ¶ errarono. Giuliano divenne l'
 9578   SAFam  III-  77                   | ricchi". E sì ¶ che non errate. Perché voi con questo
 9579 III1899   IV-1031                   |         secondo giudizi errati per causa di ignoranza e
 9580   SAFam  III-  16                   |    di Dio ed io, se non errerete di un ¶ punto, vi darò
 9581   SAFam  III-  49                   |   gli uni che gli altri errino in false dottrine, tu
 9582   3Apio  II1- 703                   |   e la proprietà, che ¶ erroneo ed eretico fallo è
 9583   2PaMa    I- 110                   |     cammino che certo è erto, ma ¶ confidiamo, come
 9584  I1889b   14,   VI - 328            |   cerca per altri, meno erubescit. 12. Metodo dell’
 9585   3Apio  II1- 695                   |       in Sassonia erano erudite nella lingualatina.
 9586   Gpont  II1-1092                   | agli studiosi dicendo: "Eruditevi ¶ e poi illuminate".
 9587   2PaAn    I- 512                   | esempio e con la parola erudiva le anime nella via del
 9588   Asant  III- 251                   | homine iniquo et doloso erue me.~ ~Ch. Quia tu es,
 9589   CLAPe  II2- 544                   |  da un'aureola celeste, eruppero in questa ¶ esclamazione
 9590   SchMi  III- 753                   |   Vesuvio in fiamme che erutta cenere e lava oscurando
 9591   I1875 Corso,    4,   VI - 850     |   le fiamme ed il fuoco eruttino da ¶ alto più che dalla
 9592   3Apio  II1- 927                   |        nel 1848. Parigi eruttò fiamme come un ¶ vulcano
 9593   2Apio  II1- 451                   | la fiaccola della fede. Erveo vescovo di ¶ Reims in
 9594 III1899   IV-1047                   |               e per non esacerbare le ¶ propensioni ai
 9595   I1883    5,   VI -  17            |     ammansò i cuori più esacerbati. Cotal D’Aranda prese le
 9596 1/2BPEL  III-1180                   |       Gesù Cristo con ¶ esacerbazioni insolite. Ave.~ ~
 9597   1Apio  II1-  65                   |           Gli orientali esagerando ¶ riportavano che
 9598   I1910    5,    1,   VI - 534      | fede comune la dicevano esagerata; ¶  ./. meglio: dicevano
 9599 III1915   IV-1412                   |   e religioso.~ ~Essere esagerati nella coltura personale,
 9600   2Apio  II1- 187                   |  vestimenta”. Presso ad esalar l'anima, ¶ diceva cogli
 9601   3PaAn    I- 643                   | e non trovando di poter esalare ricade al ¶ basso per
 9602   4Croc  II2- 454                   | 1346, con una specie di esalazione che coprì ¶ una vasta
 9603   2Apio  II1- 144(25)               |              Originale: esale
 9604   2Apio  II1- 432                   | Basilio prese a lodarlo esaltandolo fino alle stelle, e la
 9605  I1889b   35,   VI - 348            | saremmo creduti. 6. Non esaltar oltre, ma dei fatti e
 9606   I1912   18,   VI - 981            |   mette in guardia dall’esaltarlo negli scritti. A
 9607   I1889    6,   VI - 289            | storici fanno a gara ad esaltarne i pregi, e noi l’
 9608  II1913   IV- 776                   |       innalzate inni ed esaltate il nome santo del
 9609   2PaAn    I- 415                   |      per questo ¶ Iddio esaltollo tanto fino ad essere il
 9610   3OrFr  II2- 220                   |        Prima di tutto ¶ esaminammo la Regola del Terz'
 9611   9Ferv  II2- 352                   |       di alcuni anni si esaminarono in molteplici
 9612  II1911   IV- 624                   |    Non perdete tempo ad esaminarvi assai sulle altre regole
 9613   2Apio  II1- 339                   |  mandateli a Roma e noi esamineremo qual meglio ¶ vi si
 9614   I1883   26,   VI -  70            |        d’una obbedienza esattissima e uno specchio insomma
 9615   2PaAn    I- 517                   |   troppo bisogno che mi esaudiate. Provate ancora una
 9616   2PaAn    I- 517                   |     ci ha promesso <di> esaudirci. Fuori, dico, ogni
 9617   SILou    I-1062                   |   vostra ¶ mercé voi mi esaudirete, o Vergine immacolata...
 9618   SILou    I-1117                   |   in mezzo a quelli per esaudirli12. Benedetto ¶ sia il
 9619   SILou    I-1122                   |  che la Madre di Dio mi esaudisse e poi che mi chiamasse a
 9620   I1888   32,    9,   VI - 262      |  Signore! Guardateci ed esauditene in tutto. Pater, Ave,
 9621   ITSac    I- 909                   |     che per salvarti ha esaurite tutte le ¶ prove di un
 9622 III1905   IV-1159                   | discutono ad uno ad uno esaustivamente.~ ~Il ¶ segretario ne
 9623   I1912    8      ,   VI - 681(32)  | effecisse ut sapidiores escae sibi in infirmitate
 9624   IlMon  III-1004                   |  venissero i ¶ primi ad escavare fra questi monti il
 9625   2PaAn    I- 454                   |  che in breve avrebbero escavato per fabbricarvi. Fu
 9626   1Friv  III- 832                   |  accalorarono lavori di escavazione per estrarre uomini
 9627   2Apio  II1- 187                   |       carcere, o anima; escine, perché ¶ temi? Di che
 9628   3PaAn    I- 616                   |    gli uni gli altri, ¶ esciranno in cantico di gioia, in
 9629   Gpont  II1- 983                   |  più vivamente, fino ad esclamar morendo: "Ambrogio!
 9630   4Croc  II2- 466                   |   a dolcissimo sorriso, esclamarono ¶ tutti come un uomo
 9631   I1912    6,    1,   VI - 673      |      rivolgendosi a Dio esclamasse: « Accrescete pure le
 9632   I1883   17,   VI -  44(162)       | fu /permesso/. L’inciso esclamativo che precede riprende l’
 9633   IlFon  III- 968                   | bene". In uscir di vita esclamerà come Gregorio il ¶
 9634   I1875 Corso,   14,   VI - 924     |      nel cielo non solo esclameranno così lieti, ma, mentre
 9635   IlFon  III- 910                   |        sempre crescente esclameremo: "Padre! Padre!".~ ~ 5. ¶
 9636   Apadr  III- 135                   |   unisce con Dio sicché esclamino a modo di beati: "Non ¶
 9637   SAFam  III-  26                   |        del santuario si escludano dai consigli e ¶ dalle
 9638 III1899   IV-1079                   |  e di gara come in uso, escludendo il mettersi ¶ le mani
 9639   2Apio  II1- 259                   | universale due ¶ figli, escludendone la figlia con questa
 9640   2PaAn    I- 480                   |    hanno pretesti per ¶ escludersi da qualsiasi lavoro.
 9641   I1912    3      ,   VI - 651      |    per quanto questi mi escludesse ¶ dall’aula delle
 9642   I1887     ,   VI - 163(77)        |              Originale: esclusiv. /non
 9643   I1889    4,   VI - 280            | mondo, ma dallo impiego esclusivo di questo ¶ ingrasso ne
 9644   50Rmi  III-1094                   | santo altare e ~ ~  ./. escola i ¶ suoi affetti con le
 9645   2PaMa    I- 123                   |    son due ¶ fiamme che escon dalla stessa fornace, l'
 9646   3PaAn    I- 786                   |     è paragonato ¶ allo escremento bovino per la pigrizia
 9647   I1887     ,   VI - 177            |     agio tagliuzzava le escrescenze di carne; ne usciva
 9648   1Apio  II1- 100                   |         un gallo al dio Esculapio154, ché di tanto gli
 9649 III1915   IV-1405                   |     Notizie ¶ di questa escursione le avete dal periodico
 9650   I1910           ,   VI - 509      |   fu il primo dei testi escussi, nelle sessioni iv-x,
 9651   I1912           ,   VI - 642      |    nel settembre 1911 l’escussione dei testi relativi a
 9652   1Apio  II1-  89(124)              |                         Esd 6, 12
 9653   2Apio  II1- 390                   |  Stefano, il capo degli esecrabili”. Gli ¶ eunuchi lo
 9654   3Apio  II1- 629                   |      al vento le ceneri esecrate. ¶ Altri eretici
 9655   AnPar  III- 556                   |    da Dio Padre ed ¶ un esecrato dalla Chiesa madre,
 9656   3Apio  II1- 878                   | tribunato". Il ¶ potere esecutivo in quest'ultima forma di
 9657   AMFel  III- 185                   |         inutile ma come esecutore operoso, ¶ costui sarà
 9658   50Rmi  III-1113                   |   avrete ¶ assicurata l'esecuzion della volontà vostra, e
 9659   3OrFr  II2- 158                   |      il merito, e ¶ non eseguendoli, per ciò non ne avrete
 9660   3OrFr  II2- 158                   |        il vostro stato, esegui<a>te i Comandamenti della ¶
 9661   50Rmi  III-1107                   |  pastore delle anime lo eseguirebbe tutte le volte che cuori
 9662 III1910   IV-1252                   | i medesimi sacerdoti.~ ~Eseguirebbero le stesse mansioni di
 9663   1Cagr  II2- 410                   |        consecrato, e ne eseguirono poi sempre fino ad
 9664   I1913    9,   VI - 732            |       con boschetti per eseguirvi le sacre processioni. L’
 9665   3OrFr  II2- 170                   |  subito che ha parlato, eseguiscasi ciò che vuole senz'
 9666   CLAPe  II2- 553                   |     mi ha mandato ed io eseguisco il voler suo".~ ~Andrea ¶
 9667  I1889b   20,   VI - 333            |   Sequere »: guarda all’Esemplar supremo.  ./. 4. G‹esù›
 9668   I1910    3      ,   VI - 516      |                   ‹Vita esemplare›~ XX. So che la Serva di
 9669   I1912    2      ,   VI - 646      |       si diportò sempre esemplarissimamente, occupandosi dei suoi
 9670   SchMi  III- 740                   |          vari momentiesemplificativi dell'eterna lotta tra
 9671   I1888   10      ,   VI - 215      | se inferma o decrepita. Esempligrazia a Como è la Piccola Casa
 9672   3PaAn    I- 639(26)               |         Nell'originale: esentarsi
 9673  II1911   IV- 440                   |    medico di perfettaesenzione da malattie contagiose.~ ~
 9674   3Apio  II1- 888                   | per i seminarii, per le esenzioni ¶ dalla leva militare.
 9675   I1910    1,   10,   VI - 629      |       di terreno. Se ne esercì la colonia con vario
 9676   AMFel  III- 206                   |  atto caritàesimia, esercitala almeno col ¶ desiderio.
 9677   I1888    9      ,   VI - 213      |        spirituale  62 , esercitalo più del solito in atti
 9678   AnPar  III- 569                   |     dal ministro di Dio esercitane altre di ¶ tua elezione,
 9679 III1899   IV-1029                   |     mente,~ ~2) bisogna esercitarlo con gli uguali,~ ~3) con
 9680   3PaAn    I- 636                   |    che non sono atti ad esercitarne verun atto ad esempio ¶
 9681   PAS86  III-1046                   |         il Solitario si esercitarono tuttodì ¶ in digiuno
 9682   3OrFr  II2- 158                   |   vi sono possibili. Vi eserciterete in qualche
 9683   2PaAn    I- 452                   |          di male.~ ~ 2. Esercitiamoci bene in fare con
 9684   3OrFr  II2- 199                   |       dalla ¶ pazienza, esercitollo in varie sorte d'
 9685   2PaMa    I-  74                   |    Redentore, in questa esercitossi con il demonio da ¶
 9686   I1887     ,   VI - 156            |  sig‹nor› Biffi Antonio esibendo l’acquisto della
 9687   2Apio  II1- 409                   |  imperatore più volteesibendogli ingenti somme di danaro,
 9688   Vmeco  III- 288                   |           è venuto <ad> esibir l'opera sua e i capi del
 9689   SAFam  III-   8                   |   per avventura ti ¶ si esibiscano cento volte come soli e
 9690   3PaAn    I- 741                   | E se la lode vi ¶ viene esibita, ./. rifiutatela almeno
 9691   Vmeco  III- 394                   |         particolari non esigano altrimenti. Che più? Un
 9692   I1912    2,   VI - 969            |       lo ¶ licenziarono esigendo L. 100 di danni. Il
 9693 III1910   IV-1236                   |   più poveri sono i più esigenti e che i beneficati
 9694   3Apio  II1- 862                   |         al ¶ re: "Se vi esigliano, dove bramereste
 9695   2Apio  II1- 193                   |     Paolo, Eusebio fece esigliare quest'ultimo e intruse
 9696   2Apio  II1- 471                   |            Teofania ¶ è esigliata e Zimisce impera. Muore
 9697   2Apio  II1- 192                   |      da Costantino che, esigliatolo ¶ con altri vescovi, sia
 9698   2Apio  II1- 354                   | cadrà in rovina”. Il re esigliò san Colombano, ma ¶ il
 9699   PCris  II2-  67                   |        durante la vita. Esigo che tu mi obbedisca
 9700   I1889    9,   VI - 298            |     di nazioni finitime esilarano. Quanto in ciò sia di
 9701   50Rmi  III-1112                   |   che ¶ di terreni, noi esilariamo l'animo nostro di
 9702   Gpont  II1-1018                   | terminarlo".~ ~ Carlo v esilia il Lutero da Germania,
 9703   I1883   29,   VI -  79            |       stando per essere esiliata e morir di dolore dopo
 9704   Gpont  II1-1058                   |    cagione di multe, di esilii, di prigionie, per morte
 9705   I1883   27,   VI -  71            |     già quei dolori per esimerla dalle sue obbligazioni,
 9706  II1913   IV- 764                   |        uffici di carità esimi, per i quali si reputa
 9707  II1913   IV- 868                   |       Sepolcro, dove si esinanì il Cuor di Gesù Cristo.~ ~
 9708   SAFam  III-  88                   |       sarà... forse non esisterà tampoco l'eternità... O
 9709   SILou    I-1104                   |      come frammezzo non esistesse veruno ¶ spazio. Qua<l>i
 9710   1PaAn    I- 211                   |        sono come se non esistesserotampoco.~ ~ Luigi xvi
 9711   Svegl  III- 620                   |  del proprio gregge! Ma esistete voi, buoni confratelli!
 9712   50Rmi  III-1132                   |     Ma ¶ su, che sto io esitando?... Non è Gesù che mi ha
 9713  II1911   IV- 530                   |    assumervi un ufficio esitate, per avere al fianco la
 9714   2Apio  II1- 399                   | almeno le segua ¶ senza esitazione”. Venne poi dinanzi al
 9715   3OrFr  II2- 221                   |    non lasciar luogo ad esitazioni e per evitare il
 9716   3Apio  II1- 880                   |      risposero: "Perché esiteremo noi a fare al nostro ¶
 9717   1PaMa    I-  17                   |   sul monte Moria". Non esitò punto Abramo, e pensava ¶
 9718   1Apio  II1-  19                   |  le pecore hanno pureesofagi, quasi tanti magazzeni
 9719   1Apio  II1-  19                   |   avvenire riempie un ¶ esofago quasi tino che tiene nel
 9720   I1894    2,    IV- 134            |        Casa si dichiara esonerata da qualsiasi ¶
 9721  II1913   IV- 846                   |   in ¶ tutto o in parte esonerate da tali cure esteriori,
 9722   3Apio  II1- 664                   |   tanto pregò che ne fu esonerato. Godeva meglio occuparsi
 9723 III1898   IV- 931                   |   di incriminalità e di esonero da debiti; ~ ~d) di
 9724   2Apio  II1- 244                   | A quest'ora medesima un esorcizzato nella ¶ chiesa di san
 9725  I1889b     ,   VI - 310            |        dal 1886 con gli esordi della sua opera di
 9726   2Apio  II1- 492                   |      il re illustre che esordì nel reame di Francia. Or
 9727   2PaMa    I-  86                   |     fiducia nel Signore esordiamo <nel>l'anno testé
 9728   2Apio  II1- 479                   |    Gli ungari in questo esordire del ¶ secolo decimo
 9729   3Apio  II1- 602                   |     di lettera che così esordiva: "Saladino, il più
 9730  II1911   IV- 572                   |      spesso ai ¶ fedeli esortandoli parimente alla Comunione
 9731   3Apio  II1- 856                   |           E conchiuseesortandolo a prender consiglio da
 9732   I1888           ,   VI - 194      |        di S. Zita » per esortarle ad « imitare i begli
 9733   3OrFr  II2- 190                   | di Francesco, i quali ¶ esortaronlo a fondare anche in
 9734   2Apio  II1- 517                   |         conte di Crepì, esortata la consorte a rendersi
 9735   3OrFr  II2- 216                   |        1882, dopo avere esortate le plebi cristiane ¶ ad
 9736   I1910   20      ,   VI - 583      |  queste grazie, ¶ li ho esortati (i graziati) ad esporle
 9737   AnPar  III- 444                   |               di ¶ tono esortativo e didascalico.~ ~ Dei
 9738   3Apio  II1- 537                   |      con Dio, finché fu esortato a ricevere la dignità
 9739   3Apio  II1- 672                   |       Giacomo e Geremia esortavano con viva fede al
 9740   2Apio  II1- 451                   |      di ¶ Clunì, perché espandendosi nel ritiro degli altri
 9741   3PaMa    I- 158                   | Spirito Santo a fine di espanderla, come un venticello
 9742   AnPar  III- 450                   |      e stringersi con ¶ espansion di gioia al seno di lui.~ ~
 9743   9Ferv  II2- 333                   |   illuminazioni e feste espansive per onorare la persona
 9744 III1910   IV-1264                   |  ma non essere troppo ¶ espansivi, per ottenere sì che per
 9745 III1915   IV-1421                   |     di tutti gli onesti espedienti umani ¶ e siamo perciò
 9746   I1912    2,   VI - 969            |  ragione sufficiente di espellere gli assistenti che vi
 9747   I1912    7,   VI - 973            |   Io — dice don Luigiesperimentai che se si fa per dieci
 9748 III1905   IV-1183                   |   coltivasse un ¶ campo esperimentale, utile allo svolgimento
 9749 III1899   IV- 982                   |   c) Nel caso dubbio si esperimentano i voti.~ ~d) Le
 9750   I1888   32,    3,   VI - 257      |    esser buona io posso esperimentar col fatto che obbedire a
 9751   3PaAn    I- 805                   |   insegnalo e i savi lo esperimentarono che il pensiero dei
 9752   I1889    3,   VI - 277            |            ma chi vuole esperimentarsi in ciò il faccia pure,
 9753   2Apio  II1- 359                   |    delle mie decisioni, esperimenterà ben egli la ¶ prova dei
 9754   MeMus  III- 803                   |   terre ed altri mariesperimenteranno la potenza del braccio
 9755   2Apio  II1- 216                   |    credete a Gesù e voi esperimenterete di subito la virtù del
 9756   1PaAn    I- 230                   |  prudente vuol ¶ che ci esperimentiamo nelle opere di minor
 9757  II1899   IV- 267                   |   quanto più si ha da ¶ esperire nel cammino sublime
 9758   I1910    1,   19,   VI - 638      |     stessi. Le prove si esperirono in vari modi e in
 9759  II1911   IV- 538                   |        quando ¶ avranno esperito tutti gli altri modi di
 9760   2Apio  II1- 238                   |   il ¶ capo a Teodosio, espertissimo generale delle armate
 9761 1/2BPEL  III-1180                   | Pena dolorosissima, per espiar specialmente le nostre
 9762   AMFel  III- 205                   |   dallo ardore di fuoco espiatore e dalle fiamme ¶ di sete
 9763   1Apio  II1-  25                   |    Tutti ritengono riti espiatori che ¶ ricordano e
 9764   CfrMo  II2- 254                   |       di Diovivente. Espiava la sua coscienza ~ ~  ./. 
 9765   9Ferv  II2- 320                   |  colpe e dirigeva a Dio espiazioni ¶ per i peccati del
 9766 III1905   IV-1169                   |     stazioni o missioni esplicano zelo operoso, disinvolto
 9767  II1913   IV- 855                   |    Catechismo di Pio X, esplicato con chiarezza e forza di
 9768   I1912    4      ,   VI - 661      |   altre virtù morali si esplicava in maniera affatto
 9769   I1910    2      ,   VI - 513      |  che più chiaramente si esplicò in seguito, come si
 9770  II1899   IV- 325                   |    con retta intenzione esplorano lo ¶ spirito delle
 9771  II1902   IV- 344                   |   deve ¶ in nessun modo esplorarne i motivi.~ ~7. La
 9772  II1913   IV- 862                   |   darà la vitameglio esplorata, con effigie della
 9773   3Apio  II1- 736                   |  li rassicurò. Colombo, esplorate ¶ queste terre, ritornò
 9774   4Croc  II2- 463                   |   un ¶ divoto santo, un esploratore infinto il quale
 9775   CanSu  II2- 281                   |   dispiacere ai parenti esplorava le intenzioni del loro
 9776   SILou    I-1070                   |  che da più anni ¶ nell'esplosione di una mina era rimasto
 9777   Vmeco  III- 407                   |   con me ogni volta che esponendomi le vostre pene voi
 9778 III1905   IV-1171(23)               |    numerosi scritti, fu esponente del movimento dei ¶
 9779   SchMi  III- 762                   |  il ~ ~  ./. trono si ¶ esponesse a pubblico incanto.
 9780   3Apio  II1- 838                   |  propri sermoni, ma che esponessero semplicemente nello ¶
 9781  II1911   IV- 706                   |   avete a notificare, ¶ esponetela, finché ne venga un bene
 9782   2PaAn    I- 491                   |      Siate veritieri ed esponetelo voi come vive ¶ furono
 9783   3Apio  II1- 563                   |         Io ve ne prego, esponetemi con verità i ¶ vostri
 9784   CLAPe  II2- 545                   |       di ¶ san Benigno, esponevagli le necessità proprie e
 9785   2Apio  II1- 506                   | beneficii ecclesiastici esponevansi al pub<b>lico incanto.
 9786   I1883   29,   VI -  81            |  bagna­vasi in volto ed esponevasi poi al sole per annerire
 9787   CanSu  II2- 290                   |    parliate poco, che ¶ esponiate a me in segreto tutti
 9788   I1888   23      ,   VI - 240      |  tempo  lode a Dio ed esponigli tuoi bisogni. E alla
 9789   IlFon  III- 953                   |  e con il confessor tuo esponiti con maggior cura, e poi ¶
 9790   SchMi  III- 773(63)               |       Originale: ¶ nell’Esponto, in ambedue le Frige;
 9791   2Apio  II1- 493                   |   gli s'accostavano per esporgli la propria indigenza.
 9792 III1910   IV-1282                   |            e imprudente esporli a molteplici mansioni di
 9793   4Croc  II2- 445                   |    un po' di bene senza espormi al pericolo di far
 9794   2Apio  II1- 350                   |    ma uscendo noi, essi esporranno un segno di lor fede, ¶
 9795   SAFam  III-  84                   |    Perocché i nostri ne esportarono le ingenti ricchezze,
 9796   I1875 Corso,   10,   VI - 895     |    finora avete sentito esporvi. Che? Il Signore è l’
 9797   4Croc  II2- 450                   |     celebre Rohrbacher, espositore verace, fedele e ditelo
 9798   ITSac    I- 832                   | I ¶ dottori santi e gli espositori ~ ~ ./. divoti ¶ ne
 9799   Gpont  II1- 948                   |        Cenni storici ed esposizioni delle sue due
 9800   I1912    8      ,   VI - 682      |  cura di quei colerosi; espostala alla comunità, la suor
 9801   1PaAn    I- 392                   |       gli ¶ parla con l'espression del volto. Gli parla con
 9802   I1912   20,   VI - 983            |  uno e all’altro, gesti espressivi, caratteristiche
 9803  II1911   IV- 498                   |   somma superiore e che esprima il desiderio ¶ che
 9804   1Cagr  II2- 391                   |        di Gesù Cristoesprimendo il proprio desiderio d'
 9805  II1911   IV- 476                   | religiosa.~ ~La pratica esprimerà alle suore ed alle
 9806   Vmeco  III- 265                   |       si è cercato <di> esprimerlo nella forma di esempi,
 9807   Mfior    I-1038                   |  è carissimo se, a così esprimermi, tien l'anima in mano
 9808   1PaAn    I- 220                   |    Più beati quando per esprimerne il proprio attaccamento
 9809  II1911   IV- 540                   |     e non sapete come ¶ esprimervi.~ ~Esprimetevi come
 9810   50Rmi  III-1125                   |     Angelo mio custode, esprimetemi la vostra gioia, or che ¶
 9811  II1911   IV- 540                   |    come ¶ esprimervi.~ ~Esprimetevi come sapete e fate
 9812   SILou    I-1056                   |    ogni dire; le labbra esprimevano una bontà ed una
 9813   SAFam  III-  94                   |            finisce coll'espugnar vittoriosa il paradiso a
 9814   Svegl  III- 707                   | un capitano che volendo espugnare una ¶ fortezza gira
 9815   ITSac    I- 900                   | domina il suo spirito è espugnatore di città.~ ~Prov<erbi>
 9816   3Apio  II1- 667                   |    alla Chiesa...~ ~ Si espulsero dai gradi accademici ¶
 9817   I1894    0,    IV- 145            |        sarà all'istante espulso dalla compagnia; e chi
 9818   2Apio  II1- 258(178)              |          L'A. intendeva espungere dal testo la frase
 9819   Svegl  III- 657(33)               |         Originale: voi; espunto nell'ed. 1924, p. 97
 9820   2Apio  II1- 162                   | scrisse le Tetraple, le Essaple, le Ottaple, ossia ¶
 9821   I1883   31,   VI -  86            |      l’oro del mondo... Es­sendomi incontrata con persone
 9822   Gpont  II1-1076                   |    in libero Stato", ed essendone molti di ¶ loro
 9823   ITSac    I- 871                   | della voragine, dove le essenze di fuoco sono
 9824   1Apio  II1- 100                   |       trascurato il più essenzial ¶ della Legge, la
 9825   I1883   31,   VI -  86            |   la convinzione di non esserla... Se mi obbligassero
 9826   I1883   17,   VI -  45            |      in brani a forza d’essermela morsa, i nervi mi si
 9827   I1889    4,   VI - 281(89)        |        Originale: dopo /essersene
esservene
esset
 9830   3Apio  II1- 884                   |       alle battaglie di Essling e di Wagram596 firmò la
 9831   3OrFr  II2- 207                   |     pregava sovente per essoloro. Una notte mentre con
 9832   Gpont  II1-1073                   |  La Iglesia libre en el Estado libre" e  pure si
 9833   2Apio  II1- 444                   |  trucidano. Il re degli estanglisant'Edmondo muove a
 9834   1Apio  II1-  35                   |      al Mar Rosso e che estendendosi furono poi i padri degli
 9835   IlMon  III- 999                   |        Quel presepio si estenderà presto in tempio
 9836   I1910    0,   13,   VI - 604      |        benedetto, e noi estenderemo l’asilo a più altri
 9837   3Apio  II1- 639                   |  Da queste metropoli vi estenderete a tutta la terra".
 9838   3OrFr  II2- 111                   |  illustre patriarca. In estenderle poi non ho fatto altro
 9839   ASGot  II2-  25                   |  mi porse argomento per estenderli. ¶ Mi piace per quel
 9840   I1910    0,   12,   VI - 602      |   una operosa città per estendervi più vasti ricoveri. La
 9841   I1910    1,    8,   VI - 627      |   servizio religioso si estendesse a tutta la valle
 9842   Vmeco  III- 392                   |  pregato Dio con dire: "Estendete sovra di noi le vostre ¶
 9843   1Apio  II1-  46                   |       ai quattro angoli estendevansi le 12 ¶ tribù divise in
 9844   3Apio  II1- 882                   |   La Francia ¶ nel 1802 estendevasi dall'oceano alle Alpi.
 9845 1/2BPEL  III-1191                   |    e da ogni avversità: estendi ognora sopra ciascun di
 9846   Vmeco  III- 322                   |   a spaziare per quelle estensioni interminabili, a ¶
 9847   I1875            ,   VI - 820     |  una copia dovuta ad un estensore di scarsacompetenza
 9848   I1910           ,   VI - 587      |             dovute agli estensori, non registrate nella
 9849   TMort    I-1308                   |           Molti intanto estenuano la carne con il digiuno,
 9850   3OrFr  II2- 133                   |   in cammino, cadessero estenuati dalla fame. Allora un
 9851   50Rmi  III-1123                   |    natio per la regione estera e il caro suolo italiano
 9852   I1883   21,   VI -  52            |    grazie che desse‹ro› esterior mostra di sé e l’ottenni
 9853   I1912   26,   VI - 990            |  si può si curi anche l’esteriorità con qualche divisa,
 9854   1Apio  II1-  89                   |     Se è come ¶ tu di', esterminali in quel  ./. giorno che
 9855   AnPar  III- 513                   | quelle ¶ pestilenze che esterminano, ma dopo aver posto le
 9856   SAFam  III-  24                   |   di morte sempre ¶ più esterminanti coi quali cento a cento
 9857   1Apio  II1-  49                   |   sopra Moab62 e che lo esterminasse. Di qua ¶ dal Giordano
 9858   3Apio  II1- 717                   |      che ¶ in Europa si esterminassero gli errori degli eretici
 9859   2PaAn    I- 490                   |     le ricchezze ¶ sono esterminate, che in Europa la
 9860   9Ferv  II2- 306                   |   Eccoli gli ¶ inimici! Esterminateli i tiranni del popolo!".
 9861   SILou    I-1141                   |      e mi trovocolla esterminatrice delle eresie, sono colla
 9862   2Apio  II1- 269                   |  eretici ed ¶ io con te esterminerò i persiani”. Intanto
 9863   Asant  III- 235                   |   movenze del corpo noi esterniamo ¶ ai superiori od amici
 9864   1Friv  III- 834                   |       Dolorose tutte, ¶ esterrefatte ma non brontolanti
 9865   Svegl  III- 730                   |   che vo' mostrarvi più estesamente quanto è opportuno quel ¶
 9866   I1913   18,   VI - 798            |   casa Lanzani, ­locali estesissimi in uso di filanda e poi
 9867   I1889    4,   VI - 280            |       di un com‹m›ercio estesissimo, e nelle vicinanze di
 9868  II1911   IV- 604                   |   in Palestina ha fatto estimar santafino ad oggidì
 9869 III1899   IV-1057                   |             c) Sappiano estimare il merito morale della
 9870   3PaAn    I- 785                   |  ha riportato in valore estimato di ¶ perle, non è che
 9871  I1889b   49,   VI - 360            |           l’esser degno estimatore d’una donna amata e non
 9872  I1891b           ,   VI - 388      |         da congiunti ed estimatori del Masanti. Perciò si
 9873   3OrFr  II2- 183                   |  tale però che non ¶ si estingua né in voi né negli altri
 9874   3OrFr  II2- 165                   |   che sia sì propria ad estinguerli ¶ quanto questo". Iddio
 9875   Mfior    I- 971                   |       grazia. Poi per ¶ estinguerlo non erano le acque della
 9876   CfrMo  II2- 251                   | contrario perché non si estinguesse il casato, ¶ pure il
 9877   AnPar  III- 577                   | oltraggi il Signore, tu estingui in ¶ te la fiamma di
 9878  I1889b   33,   VI - 346            | Nemmen nei santi non si estinguono affatto i moti della
 9879   SAFam  III-  80                   |   si intisichirono e si estinseronel breve giro di ¶
 9880   3Apio  II1- 653                   | a suon di campane e con estinzion ¶ dei cerei nelle città
 9881   1Cagr  II2- 408                   |       negli infermi, di estinzione di discordie ¶ fra le
 9882   2Apio  II1- 370                   |      nuovi eserciti per estirminare <gli abitanti di>
 9883   I1889    3,   VI - 278            |        altresì  ./. per estirpar meglio le radici, a
 9884   Gpont  II1-1050                   |  il Giusti che diceva: "Estirpate papa, preti e frati a
 9885   MSMed  III- 102                   |  dominante, finché si è estirpato.~ ~ Non tralasciate la
 9886   I1889    5,   VI - 285            |  dalle punte aguzze e l’estirpatore, che con coltelli
estis
 9888   2Apio  II1- 515                   |       la ¶ Samogizia, l'Estonia. Nel popolo ridestò l'
 9889   1PaAn    I- 364                   | nostre vene con tante ¶ estorsioni, miseri, che faremo noi?
 9890   3Apio  II1- 560                   |       valido, perché fu estorto ¶ con violenza".~ ~
 9891 III1899   IV-1096                   | orto73, che si fa ~ ~a) estraendo l'acqua dal pozzo; ~ ~b)
 9892  II1899   IV- 295(12)               |    1896. Nel ¶ paese si estraeva la torba, combustibile
 9893   2Apio  II1- 214                   | fu ficcato in cuore. In estrarlo egli si tagliò nelle
 9894   1Friv  III- 825                   |          principalmente estratte queste notizie, esso
 9895   MeMus  III- 805                   | mo' di libro chiuso, fu estratto il ¶ meglio che è in
 9896   2Apio  II1- 194(96)               | e crudele, di vilissima estrazione, il quale governò ¶
 9897   3PaMa    I- 132                   |  ancor tutto quell'onor estrinseco che le ¶ si deve,
 9898   Svegl  III- 679                   |    abita in quelle solo estrinsicamente. Nel cuor del giusto ¶
 9899  I1889b   21,   VI - 335            |     Neri. 5. Il focoso: estrosità, |...|, grida, allarme;
 9900   I1912    7      ,   VI - 676      |   in compenso erano più esuberanti ed assidue le sue
 9901   3Apio  II1- 865                   |             8. Francesi esulano al di fuori per ¶
 9902   2Apio  II1- 301                   |         fossero vescovi esulati o ¶ cristiani perseguiti
 9903   1PaMa    I-  21                   |        di amore ¶ viene esultando con dire: "La mia gioia
 9904   IlFon  III- 976                   |   perdono!".~ ~ 6. ¶ Tu esultasti. L'angelo benedetto ti
 9905   1Friv  III- 827                   | Sia lode a Dio! Abbiamo esultato addì 29 ¶ giugno 1880
 9906  II1911   IV- 622                   | al Signore voi? Come ne esulterete ¶ nel Signore! E voi non
 9907   SAFam  III-  54                   |      i cattolici. Io ne esulto parimenti. Perocché se ¶
 9908   CLAPe  II2- 497                   |     agostiniana; ¶ sant'Esuperanzio37 vescovo di Como, nato
 9909   3Apio  II1- 573                   |       dei maggiorenti a Etampes. Vi fu invitato anche
 9910   3OrFr  II2- 182(157)              |       di Francesco ii d'Étampes, duca di Bretagna dal
 9911   3Apio  II1- 699                   |   questa che mi chied~ ~ete è casa ed è cosa di Dio,
 9912   1Apio  II1-  52                   | cananei, di amorrei, di etei, di ferezei, di ¶
 9913   2Apio  II1- 473(525)              |              Originale: Etelvaldo; cfr. Rohrbacher VII, p.
 9914   2Apio  II1- 422                   | di san Svitino, e sanEtelvolfo, che nell'854 diede alla
etenim
 9916   PCris  II2-  55                   |  Haec ¶ est porta vitae eternae". Lo che vuol dire: "
 9917   Vmeco  III- 313                   |    che ci apri le porte eternali.~ ~ 3. Or diamo uno
 9918   Mfior    I- 923                   |     che il tuo nome sia eternato su tavola di ¶ marmo.
 9919   1Apio  II1-  28                   |    Intanto il Signoreeternò su questa terra la
 9920   PAS86  III-1026                   | e soprattutto la grande eterogeneità del contenuto, dove
 9921  I1891b           ,   VI - 384      | preparatorio abbastanza eterogeneo che affidò poi ad altri ¶ (
 9922   2Apio  II1- 305(246)              |              Originale: Etice; cfr. Rohrbacher IV, p.
 9923  I1891b           ,   VI - 386      |            di carattere etico e religioso, ricche di
 9924   2Apio  II1- 327(284)              |        la dialettica, l'etimologia, la musica, la geometria
 9925   I1883   17,   VI -  44            |   per ispedita di mal d’etisia eppure — o amor della
 9926  II1911   IV- 520(38)               |      Nome popolare dell'Etna; qui sta per vulcano
 9927   I1889    9,   VI - 297            |    anche lire mille ¶ l’ettolitro, ma i coltivatori per
 9928   MeMus  III- 798(4)                |          grigioni; cfr. Ettore Mazzali - Giulio Spini,
 9929   CLAPe  II2- 497(37)               |              Originale: Euberanzio; cfr.F. S. Quadrio,
 9930   MeMus  III- 815                   |        atleti. Ha qui l'Eucalyptus che è ¶ come il sovrano
 9931   AnPar  III- 543                   |    la nube delle specie eucaristiche.~ ~ 11. Parla con il suo
 9932   1Apio  II1- 108                   |    personaggi illustri: Euclide geometra, Teocrito178
 9933   1Apio  II1- 100(154)              |              Originale: Euculapio; cfr. Rohrbacher ¶ II,
 9934   3Apio  II1- 823                   |   eccezione del p<adre> Eudes il ¶ quale se ne
 9935   2Apio  II1- 428                   |  Michele si sposa con ¶ Eudocia e poi conserva pratiche
 9936   2Apio  II1- 154(43)               |              Originale: Eufantin; cfr. Rohrbacher ¶ III,
 9937   2Apio  II1- 304                   |     cacciò il patriarca Eufemio e vi surrogò Macedonio, ¶
 9938   2Apio  II1- 408                   |      nodo sacrilego con Eufrosina e diessi a perseguitare
 9939   ASGot  II2-  40(15)               |      cfr. M.-A. Dimier, Eugène iii, in Dictionnaire d'
 9940   1PgDo  II2- 356                   |   Como, 17/3/929 / Sac. Eugenius Gaviraghi / Notarius
 9941   2Apio  II1- 426(442)              |              Originale: Eulozio; cfr. Rohrbacher ¶ VI,
 9942   3OrFr  II2- 237                   |     esse cognoscat. Per eumdem dominum ¶ nostrum Jesum
 9943   I1889   11,   VI - 308            |             al ¶ pero l’eumolpo, al pesco ed al pomo la
 9944   2Apio  II1- 205                   |  ucciso. ¶ Gli istrioni eunucchi ammazzarono parecchi
 9945   CLAPe  II2- 497                   |   nato a Talamona; sant'Eupilio da ¶ Montecchio, vescovo
 9946   MeMus  III- 801                   |          per totam fere Europam ¶ partis apud omnes
 9947   3Apio  II1- 930                   |        il tempo ¶ degli Eusebi di Vercelli, dei Massimi
 9948   2Apio  II1- 375                   | In Marsiglia la badessa Eusebia, per ¶ non esser violata
 9949   3Apio  II1- 542                   | i fratelli Baldovino ed Eustachio.~ ~ ./. L'ardore era
 9950   2Apio  II1- 297                   |      monaci della setta eutichiana. Sant'Eutimio disse al
 9951   3Apio  II1- 567                   | crociati.~ ~2. Boemondo evade da Antiochia.~ ~3.
 9952  II1899   IV- 278                   |  e la suora s'adoperi a evaderle ¶ subito.~ ~c) ¶
 9953   3Apio  II1- 729                   |       fra i quali certo Evange~ ~ ~ ~ ./. lista che
 9954   1Friv  III- 838                   |    prova. Il clero ha ¶ evangelicamente prestato l'opera sua. È
 9955   PCris  II2-  53(7)                |     Christi ex quattuor Evangeliis di Ludolfo ¶ di Sassonia
 9956   1PaAn    I- 248                   | ognuno di voi ¶ massime evangelistiche che dicono: "Obbedire è
 9957  II1913   IV- 812                   |         dei piccoli, li evangelizza nel nome e nella
 9958   2PaMa    I-  97                   |     era ¶ loro data per evangelizzarla, che lo Spirito di Dio
 9959  II1913   IV- 822                   |         occasione per ¶ evangelizzarli a Gesù Cristo.~ ~Parole 9960   3Apio  II1- 745                   |        di san Domenico, evangelizzata la Valtellina, moriva in
 9961   AnPar  III- 459                   |  ed io la ¶ dono a voi. Evangelizzate e battezzate tutti nel
 9962   2Apio  II1- 284                   |        ritornava d'aver evangelizzato la Bretagna. Fu
 9963   VpeIl  II2-  11                   |  si ha che gli apostoli evangelizzavano il mondo. Gli inviati
 9964   1Apio  II1-  81                   |   la tua voce, o tu che evangelizzi Gerusalemme; ¶ grida
 9965   I1889    4,   VI - 283            |          a cagione dell’evaporamento. È un errore provocare
 9966   I1889    9,   VI - 298            |  o di latta, perché non evapori nell’aere. Volendo poi
 9967   Gpont  II1-1044                   |   loro fermezza, finché evasero sino ¶ ai confini di
 9968   I1883   37,   VI - 102            | Signore. Quando Pietro, evaso ¶ dal carcere, fuggivasi
 9969   1Apio  II1-  55                   |   pace i cananei, ¶ gli evei ed altri popoli che già
 9970   1PaAn    I- 361                   | in ¶ proposito il testo evengelico.~ ~ "I farisei, avendo
 9971   3Apio  II1- 629                   |    Guglielmo, Riccardo, Everardo, Manasse, e ¶ li invita
 9972   I1875 Corso,    9,   VI - 887(143)|   104: « più alta che l’Everest
 9973   I1912     ,   VI - 961            |    delle virgolette per evidenziare il discorso diretto,
 9974   I1912    7,    1,   VI - 677      |   più grande studio per evitarle, di qualunque  ./. sorta
 9975 III1915   IV-1412                   |         sono pratiche a evitarsi come pericolose e atte a
 9976   I1913   10,   VI - 739            | nelle case di don Bosco evitava più facilmente gli
 9977   I1883    2,   VI -  10            |    a Dio, certe ¶ colpe evitavo, di cui veggo farsi niun
 9978   I1888   14,    0,   VI - 224      |  farei di bene, quan­to eviterei di male! Porgetemi l’
 9979  II1913   IV- 817                   |     spigliato e snello, eviterete tanti pensierinoiosi
 9980   1PaAn    I- 234                   | di riscatto e vi riuscì Evitò di spargere sangue, ¶ ma
 9981 III1910   IV-1332                   | che ne circondano e all'evoluzione dell'opera, come si
 9982   3PaAn    I- 687                   |   vi dica: "Incipiam te evomere ex ore meo. Incomincerò ¶
 9983   I1910    7      ,   VI - 550(21)  |      exercitiis aliquid exageratum miserit » (sessione
 9984   1PaAn    I- 383                   |  che charitas ¶ nunquam excidit126, così è fisso che in
 9985   3Apio  II1- 796                   |     in rebelles, pietas excitavit justitiam, ma della
 9986   I1912    1      ,   VI - 644(3)   |     causa fuerit unquam excommunicatus, aliive ¶ ecclesiasticae
 9987   Mfior    I-1025(57)               |           religieuse en exemples suivant l'ordre des
 9988   CLAPe  II2- 576                   |       ospitatus, eosque exemplis potius quam ¶ verborum
 9989   I1910    7      ,   VI - 550(21)  |     an in suis pietatis exercitiis aliquid exageratum
 9990   I1912    7      ,   VI - 674(22)  |  attendendo pro viribus exercitio omnium virtutum » (ff.
 9991   I1883   25,   VI -  64            |      sum pro Domino Deo exercituum » 248 . Si professa
 9992   I1912   19      ,   VI - 698(59)  | praesens tempus, ita ut exhibeatur Serva Dei ¶ tamquam
 9993  II1911   IV- 522(41)               | virginitate perpetua; ¶ Exhortatio virginitatis
 9994   SchMi  III- 782(74)               |   avrà; nella Volgata: «exibit
 9995   3Apio  II1- 748(378)              |              Originale: Exille; cfr. Rohrbacher XI, p.
 9996   MeMus  III- 801                   | ingenii et fortitudinis eximiae adolescenti post cladem
 9997   MeMus  III- 801                   |   march<ioni> Meregnani eximii animi et consilii viro
 9998   3OrFr  II2- 237                   |  Christi perpetuo memor existat, et in Ordine quem
 9999   I1912    2      ,   VI - 645(6)   |             religionem, existimationem, qua apud alios gauderet
10000   MeMus  III- 801                   |       clarissimo cum ad exitum vitae anno aetatis LX ¶
10001   3OrFr  II2- 236                   |  largitatem suppliciter exoramus, ut haec indumenta, ¶
10002   I1894    1,    IV- 157            |  tuam semper clementiam exorantes, ut qui ¶ petentibus
10003  I1891b    2,  Int,   VI - 402      |      aneliti. Pertanto: experto crede Roberto. La verità
10004   3OrFr  II2- 242                   | tuam super eum benignus extende ac plenitudinem divinae
10005   I1910   18      ,   VI - 578(39)  | rogaverit ut Crucifixus extenderetur ei ad auxilium ¶ sibi
10006   I1912    7      ,   VI - 676(27)  |          c) patefecisse externe vim internam amoris sui » (
10007   I1910   17      ,   VI - 576(37)  |   an sciat quod incolae externis quoque signis
10008   I1912    7      ,   VI - 676(28)  |   b) ex hac meditatione extimasse Iesum in se iratum et
10009   9Ferv  II2- 348                   |   con i suoi sclamava: "Extincta81 est lucerna in Israel".
10010   3OrFr  II2- 238                   |    cingulo puritatis et extinguat in lumbis tuis ¶ humorem
10011   3OrFr  II2- 235                   |     credentium numerus) extitit ¶ institutor, ~ ~  ./. 
10012   CLAPe  II2- 576                   |  abluere vellet, vestes extrahens, ¶ lectos plane
10013   I1912   19      ,   VI - 698(58)  | ut e corpore Servae Dei extraheretur cor eius ad illud ¶
10014   3OrFr  II2- 244                   |   et a peccatis omnibus exuas et a poenis, ¶ quas pro
10015   3OrFr  II2- 238                   |   il sacerdote dica:~ ~ Exuat te Dominus veterem
10016   I1907   22,   VI - 504            |      Ma è scritto che « exultabunt ossa humiliata »:
10017  II1899   IV- 269                   |  che dice il Salmista: «Exultate, iusti...»4; ~ ~g) se ¶
10018   3OrFr  II2- 238                   |       mundo, Deo vivas; exurge a mortuis ¶ et
10019   MeMus  III- 814                   |     figura di pianto. L'Exvarsia ¶ gressantha14 compie l'
10020   3Apio  II1- 884                   |    pure la battaglia di Eylau per due  finché
10021   I1913   25,   VI - 806            |    dei cuori. Quando ‹c’è› un meschinello che agli
10022   TMort    I-1314(15)               |           che Francesco Faà ¶ di Bruno (1825-1888)
10023   SAFam  III-  17                   |         delle piazze, i fabbri, i facchini, gli
10024   I1910    0,   11,   VI - 602      |    già prima a Como. Si fabbricarono locali per uso di stalla
10025   ITSac    I- 848                   | manifesteattendono a fabbricarsi una casa ~ ~ ./. d'oro. ¶
10026   1Apio  II1-  44                   | io ho permesso che ¶ si fabbricassero queste figure, ma
10027   I1913   14,   VI - 765            |   sorella Marcellina il fabbricato-incannatoio ¶ con diritto di acqua,
10028  I1891b    3,    7,   VI - 419      |       9. Falegname. 10. Fabbricatore di utensili. 11.
10029   1Apio  II1-  27                   |   Caino son suonatori e fabbricatori in rame ed in ferro,
10030   2Apio  II1- 192                   |        Ma gli avversari fabbricavano accuse. Dicevano aver ¶
10031   3OrFr  II2- 163                   | saputo che oltremonte ¶ fabbricavansi conventi spaziosi, disse
10032   3OrFr  II2- 163                   |  degli altri, i ¶ quali fabbricheranno dei conventigrandi
10033   I1913   15,   VI - 774            |    i mesti funerali. Il fabbriciere signor Beretta e il
10034   I1910    0,   11,   VI - 601      |       Baserga. Era un ¶ fabbricone ricco di locali solidi,
10035   1PgDo  II2- 366                   |        Manning, Newman, Faber, Wilberforce18, Spencer
10036   2Apio  II1- 233                   |        degli Emili, dei Fabi, dei Giuli, dei ¶
10037   Gpont  II1- 984                   |       degli Emilii, dei Fabii, dei Giuli, dei Marcelli
10038   I1907    3,   VI - 448            |    e ¶ spiegava loro la Fabiola, il Châteaubriand e le
10039   I1883   27,   VI -  71            |     delle Paole e delle Fabiole, e sua ¶ figlia che fu
10040   3Apio  II1- 745                   |    Il beato Costante di Fabriano, il ¶ beato Bernardo di
10041   3Apio  II1- 771                   |      Rodriguez e Pietro Fabro sacerdote si congiungono
10042   SILou    I-1129                   |       ska nata contessa Fabtonowska".~ ~orazione~ ~ Vergine
10043   I1907   22,   VI - 505(230)       |     che « Sur una delle facce della piramide posta in
10044   SNA89  III-1156                   |  amor proprio è un gran faccendone: vuol entrare da per
10045   Mfior    I-1001                   |  questa ed ora a quella faccenduccia di casa, allora ¶ pensa
10046   3Apio  II1- 892                   |                 Un capo facchino del palazzopontificio
10047   3OrFr  II2- 208                   |   sciogliere, e che gli facci215 la petizione delle
10048  II1899   IV- 267                   |   la divina Provvidenza facciale incontrare, e da lui
10049   1Friv  III- 836                   | la carità a ¶ quelli... facciamola anche a noi, facciamoci
10050   1PaAn    I- 233                   |  qualche opera di bene. Facciamole queste cose; proveremo
10051   3PaAn    I- 782                   | e per salvare le anime. Facciamoli non per ¶ ostentazione,
10052   1PaAn    I- 392                   | nostro cuore il timore! Facciamovi entrare signora
10053  I1889b   31,   VI - 344            |          nel mondo e si faccianconoscere e dian
10054  II1899   IV- 272                   | vino con altre bevande, facciasi, perché è più igienico
10055   Svegl  III- 661                   |    farà intendere altre faccie che quelle orrende ¶ dei
10056   Gpont  II1-1008                   |              i popoli e faceali gemere in duolo. Il
10057   I1883    2,   VI -  10            |   mondo. Nostro Signore faceami anche la grazia di
10058   CanSu  II2- 292                   |     rassegnati la morte faceane22 festa dicendo: "Non è
10059   IlFon  III- 866                   |          il Signore che facendomi camminare su per l'ertafacente


0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma