0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
                                           grassetto = Testo principale
                                           grigio = Testo di commento

13072   TMort    I-1298                   | alla tomba del defunto, infremuit spiritu, fremette per ¶
13073   3OrFr  II2- 204                   |  avrebbe più in uggia l'infrenamento delle basse voglie mercé
13074   2Apio  II1- 144                   |   scorse quattro angeli infrenare i venti ai quattro ¶
13075   SchMi  III- 754                   | vide quattro angeli che infrenavano ¶ i venti ai quattro
13076   3PaAn    I- 747                   |     facoltà dell'anima. Infreniamo il cuore ¶ perché non ci
13077  II1902   IV- 332                   |   tuttavia pel caso non infrequente di figlie che aspirano
13078   I1907   21,   VI - 501            |             deliqui non infrequenti, svegliandosi dai quali
13079   I1912    3,    2,   VI - 657      |  Comunione. Di ¶ questa infrequenza si rammaricava la Serva
13080  II1913   IV- 787                   |     sull'Europa vecchia infrollita e così cresce per voi il
13081   1Friv  III- 842(14)               | a Tolone e ¶ gli uomini infruniti della Camera francese): «
13082   AMFel  III- 210                   |       non lasciò passar infruttuosa un'ora senza ¶ scrivere
13083   I1894    1,    IV- 156            |       fidelium cordibus infudisti, da famulae tuae pro ¶
13084   3OrFr  II2- 237                   |      lumen sensibus,~ ~ infunde amorem cordibus,~ ~
13085   I1912   12      ,   VI - 689(44)  |      habuisse partem in infundenda prospera vita instituto
13086   I1883   50,   VI - 132            |    perché io pel grande infuocamento d’amore mi sento morire ».
13087   CLAPe  II2- 527                   |     più disperati, onde infuocavasi nel ¶ viso, il cuore gli
13088   2Apio  II1- 205                   |    Concilio niceno”.~ ~ Infuriarono gli ariani e mossero ¶
13089   2Apio  II1- 253                   |    predicò: “Erodiade è infuriata e ¶ ancor balla e ancor
13090   I1913    6,   VI - 718            | si infransero le onde ¶ infuriate della contraddizione.
13091   I1912   37,   VI - 997            |   virtuosi che mi hanno infuso spirito di lavoro e di ¶
13092   I1883   33,   VI -  93(357)       | Il governo/ Teresa /con ing‹...›/ si fa confidente presso
13093   Gpont  II1-1018                   |   dove cotal Zuinglioingaggia armate e scende in
13094  II1911   IV- 418                   |  suono della tromba per ingaggiarvi nel combattimento.~ ~
13095   MFerv    I-1242                   |          e dove non è ¶ ingaggiata una battaglia di sangue
13096   1PaAn    I- 201                   |         nobile schiera. Ingaggiate ¶ anche i figlioletti
13097   3Apio  II1- 567                   |    in questo campo si ¶ ingaggiava una milizia nella quale
13098   VpeIl  II2-  11                   |     le battaglie che si ingaggiavano per ¶ amor di Dio.
13099   1PaAn    I- 234                   |  divin servizio, quanto ingagliardirebbe lo spirito nostro!~ ~ 5.
13100   2Apio  II1- 404                   |    furono costanti e si ingagliardirono, altri vennero ¶ meno.
13101   Apadr  III- 145                   |  A questo punto l'anima ingagliardita ¶ dal cibo celeste non
13102   AnPar  III- 480                   |  siro.~ ~ 10. Sicché tu ingagliardito entri ¶ poi sul campo
13103   CLAPe  II2- 560                   | peccatori, e con questo ingagliardiva ogni  ¶ più le forze
13104   2PaAn    I- 593                   |     Questi cercano <di> ingannarci con dire che questo
13105   2PaAn    I- 595                   |       possono benissimo ingannarsi, ma non è possibile ¶
13106   4Croc  II2- 460                   | gli doleva che altri si ingannassero a dirlocristiano
13107   AnPar  III- 547                   |       già altra voltaingannasti l'animo del padre, tu
13108   SchMi  III- 755                   | te ¶ stesso?". La plebe ingannata dai falsi profeti moveva
13109   PAS86  III-1038                   |           E ¶ perché mi ingannerebbero essi? Qual pro ne
13110   I1883   25,   VI -  65            | per­derà senza saperlo. Ingannerebbesi chi fondasse la propria
13111   I1887     ,   VI - 184            |  illusione? Ecco che io ingannerei tutti. Manifesterò del
13112   2PaAn    I- 503                   |  è scorgere come noi ci inganniamo negli stessi giudizii
13113   3Apio  II1- 645                   |      assai affinché non inganniate il mondo che guarda ai
13114   I1883   27,   VI -  73            |   permette punto che si ingannino sul gravissimonegozio
13115   1Apio  II1-  23                   |   perché il serpente mi ingannò". Ed ¶ Adamo: "Anch'io
13116   3Apio  II1- 711                   |   cuore. Da Birger e da Ingeburga304, coniugi
13117   3OrFr  II2- 160                   |  si è fatto numeroso... Ingegniamoci di opprimerlo"96.~ ~Ma i
13118 III1897 III1897,    IV- 904         |          con ¶ loro e s'ingegnino di trovare, per chi può
13119  I1889b   41,   VI - 353            |  visite di utilità. 10. Ingegnosa industria nel trattare
13120   SAFam  III-  17                   | di menzogne che i più ¶ ingegnosi ripescarono nelle
13121   2PaAn    I- 456                   |   nostro da una ¶ serpe ingegnosissima per dar morte a noi,
13122   4Croc  II2- 471                   |    ad Arles, con studio ingegnosissimo si impossessarono delle ¶
13123  I1891b    1,    5,   VI - 393      |    un  ./. tagliapietra ingegnoso ¶ per fornire ardesie e
13124   Gpont  II1-1041(193)              |              Originale: Ingelheim; cfr. Rohrbacher XV, p.
13125   I1912   34,   VI - 996            |     Cuore venute poi, ¶ ingelosite del bene fatto dalle
13126   2Apio  II1- 439                   |  censure”. Altra donna, Ingeltrude, moglie del conte Bosone
13127   AnPar  III- 539                   |  putride esalazioni che ingenerano ¶ la febbre nelle ossa
13128  II1899   IV- 288                   |  che possono facilmente ingenerarsi; ~ ~e) ¶ tali abusi
13129   1Friv  III- 828                   |       nella popolazione ingenerato un ¶ malcontento e anche
13130 III1899   IV- 980                   | abitudine che ¶ si  ./. ingeneri l'abito di pigrizia, di
13131 III1899   IV-1086                   |   uffici; ~ ~b) che non ingenerino confusione.~ ~c) Spesso
13132   3Apio  II1- 908(648)              |              Originale: Ingenhein; cfr. Rohrbacher XV, p.
13133   MeMus  III- 801                   |       Gabrieli ¶ Medici ingenii et fortitudinis eximiae
13134   I1912    8      ,   VI - 681(32)  |   ordinem caritatis; c) ingeniose effecisse ut sapidiores
13135   I1907    9,   VI - 459            |   la discrezione di non ingerirsene. Le ¶ sorelle Dina e
13136 III1905   IV-1133                   |         generale non si ingerisce.~ ~9. I vescovi possono
13137   3OrFr  II2- 150                   |      son tutte cose che ingeriscono divozione e ¶ riempiono
13138   1PaAn    I- 278(52)               |    riferirsi ad un duca Ingevone che ebbe da Carlo Magno
13139   1Apio  II1-  36                   |          non gli lascia inghiottir la saliva; le sue reni e
13140   1Cagr  II2- 385                   |  cristiana d'Europa e ¶ inghiottirla e dominare <come> dea
13141   Mfior    I- 930                   |     aprirsi il mare per inghiottirli. Di questi due, ¶ quale
13142   SILou    I-1118                   |          mi provai <ad> inghiottirne altro sorso, ma pareami ¶
13143   3PaAn    I- 768                   |    altri, che forse non inghiottirono ¶ ma n'ebbero desiderio,
13144   I1875 Corso,    5,   VI - 857     |  in voragine e  ./. che inghiottisse vivi trecento
13145   SILou    I-1125                   | che da due giorni non ¶ inghiottiva cibo di sorta ormai
13146   SILou    I-1046                   | dieci Ave in ogni sera, inghiottivano le figliuolette con un ¶
13147   SAFam  III-  22                   |            innanzi così inghirlandata, si rivolse agli astanti
13148   2Apio  II1- 134                   | Paolo ed a Barnaba buoi inghirlandati per offerirli in loro ¶
13149   CLAPe  II2- 508                   |       e in fronte che è inghirlandato d'una corona di spine,
13150   I1889   11,   VI - 308            | umori vitali. Le piante ingialliscono e lasciano cadere anzi ¶
13151   2PaMa    I-  67                   |            del Signore. Inginocchiamoci". Allora Cristoforo e
13152   SILou    I-1102                   |  internamente spinto ad inginocchiarmi. Il timore di cadere mi
13153   2PaMa    I-  66                   |     gli imposero che si inginocchiasse pure, perché per lui era
13154   I1875 Corso,   12,   VI - 907     | pregò gli astanti che s’inginocchiassero, perché disse che a
13155  II1899   IV- 233                   |  L'elezione si fa così. Inginocchiate davanti ¶ al crocifisso,
13156  II1913   IV- 812                   |   vero Dio e vero uomo. Inginocchiatevi e pregate».~ ~Qui i ¶
13157   I1912    5,    1,   VI - 666      | Dio senza servirsi dell’inginocchiatoio poneva le sue ginocchia
13158   1Apio  II1-  86                   |    Ma Daniele tre volte inginocchiavasi e guardando a
13159   2Apio  II1- 182                   |    alto. Onde ¶ Antonio inginocchiossi e sclamò: “O Paolo mio,
13160   1Friv  III- 847                   |     al clero in genere, ingiungendo loro di ¶ raccomandar l'
13161   TMort    I-1330                   |  che Chiesa santa nello ingiungere una penitenza
13162   AnPar  III- 530                   |                 7. Nell'ingiungerti la ¶ mortificazione del
13163   I1913   11,   VI - 741            |         e la prefettura ingiungeva a due carabinieri e al
13164   3OrFr  II2- 201                   | penitenze che ¶ saranno ingiunte dal visitatore ai
13165   I1883   28,   VI -  76            |    ed altra gli avevano ingiunto i superiori 291 , e
13166   2Apio  II1- 422                   |    Ai sacerdoti è fatta ingiunzione ¶ di riferire se lavano
13167   50Rmi  III-1120                   |       voi, ma voi avete ingiurato me". Impediamo con
13168   1PaAn    I- 307                   | beffarsene di noi e per ingiuriarci, questo è ¶ troppo. Pure
13169   Vmeco  III- 402                   |             i parenti e ingiuriarli, far piangere i fratelli
13170   ITSac    I- 828                   |  che Dioesiste e poi ingiuriarlo?". Catterina da Siena
13171   Apadr  III- 170                   |  venuto alle veglie per ingiuriarvicogli amoreggiamenti,
13172   1PaAn    I- 228                   |    del popolo, perché ¶ ingiuriassero a quelli che sarebbero
13173   ITSac    I- 816                   |  il padre è buono tu lo ingiurii? Dunque ¶ perché perdona
13174   AnPar  III- 523                   |      che per il primoingiuriò il fratello fu di poi
13175   2Apio  II1- 156                   |  giorno si beffarono sì ingiuriosamente del proprio ¶ Salvatore.~ ~
13176   I1883   29,   VI -  81            |        O Gesù mio, qual ingiustissima calunnia di trattar d’
13177   2Apio  II1- 151                   | Talvolta uno ¶ stolto e ingiustissimo capriccio invadeva le
13178   1PaMa    I-  56                   | la temperanza per ¶ non ingloriarci troppo nei casi prosperi
13179   MFerv    I-1237                   |    Ebbene guardati da ¶ ingloriartene come un fariseo superbo.
13180   Apadr  III- 166                   |   pericolo come per non ingloriarti troppo nel trionfo della
13181   3Apio  II1- 936                   |    Sterbini, Galetti si ingloriavano dicendo: "Ecco scaduto
13182   IlMon  III-1009                   | della ¶ Sirta si videro ingoiar dalla fiumana dell'Adda
13183   2PaAn    I- 454                   | con la pecorina, ma per ingoiarsela in due bocconi.
13184   SAFam  III-   8                   |     in cento bocche per ingoiarsi vivi vivi i sacrileghi
13185   1Apio  II1- 101                   | scolate un moscherino e ingoiate un ¶ cammello. Guai a
13186   1Apio  II1-  72                   |     salvi". Un pesce lo ingoiò e Giona entro al ventre
13187   3PaAn    I- 683                   |       nel piano, che si ingolfa in tutti i godimenti
13188   ITSac    I- 892                   |      con ¶ altri che si ingolfano nei godimenti, replica
13189   4Croc  II2- 458                   | del paradiso e ¶ che si ingolfarono in un abisso di molti
13190   Vmeco  III- 289                   |   guarito da malattie e ingolfato ¶ nei beneficii.
13191   3Apio  II1- 780                   |     della Maddalena per ingollarsi i quattrini. I ¶
13192   I1891   10,   VI - 374            |  che a gran palmenti si ingollava i ¶ ravioli del Giovedì
13193 III1899   IV-1000                   |   nessuno si fermi ad ¶ ingombrare nei locali della
13194   Nscuo  III- 596                   |       pone in vista ¶ l'ingranaggio del suo oriuolo, perché
13195   I1913   18,   VI - 796            |    furono le suore, che ingrandirono di un terzo la chiesa e
13196   I1913   14,   VI - 767            |     altresì riattata ed ingrandita, un piccolo santuario di
13197   I1912   17,   VI - 979            |     Ciò che non strozza ingrassa » e si dovette mangiar
13198   SAFam  III-  35                   |   È giustizia questa di ingrassar solo il corpo e di ¶
13199   ITSac    I- 878                   |     dispone a toglierti ingratissimamente la vita del corpo e poi
13200  I1889b   46,   VI - 357(85)        |      gratiam domum hanc ingrediendi et ego ingrata mala
13201   I1912   12      ,   VI - 689(41)  |  instituto nec in illud ingressam fuisse ut melius
13202   1PaAn    I- 223                   |      gli spalancò ¶ più ingressi. Misera, non l'avesse
13203   IlMon  III-1005                   |   piante, di ammassi ad ingrossare l'alluvione, la ¶ quale
13204   SILou    I-1048                   |      una corrente che ¶ ingrossata dall'acqua delle valli
13205   SILou    I-1104                   |  degli altri pellegrini ingrossavano tanto più, come le onde
13206   MFerv    I-1254                   |     più vivere passione inimica. Sfoga il tuo buon cuore
13207 III1899   IV- 977                   |  8. Contro le battaglie inimiche sono da ¶ contrapporre i
13208   IlFon  III- 872                   |  a castigo di una colpa iniquissima?~ ~ 18. Gesù Cristo, per
13209   2PaAn    I- 459                   |    di bene con ¶ queste iniquissime intenzioni. Intanto il
13210   2PaAn    I- 579                   |        gridano che agli iniquissimi sia almeno dato un
13211   RAS86  III-1078                   |   aprono la prima Casa, inizialmente destinata alle ¶
13212   I1893    1,    IV-  81(1)         |   ricominciò ¶ da capo, iniziando con questi cenni storici
13213   I1910    1,   19,   VI - 638      |   di buone qualità, per iniziarli ad un corso di studi
13214 III1905   IV-1170(22)               |         le cui attività iniziarono nel 1904
13215   I1910    0,   23,   VI - 611      |    e perché colle suore iniziasse un asilo infantile. Ora
13216   I1913   18,   VI - 799            |           e benevoli. L’iniziatore di questo consorzio fu
13217   P14Ab  II2- 596                   |   nella diocesi di Como iniziavano le celebrazioni ¶ per il
13218   Gpont  II1- 987                   |        della loro prima iniziazione: La nostra istituzione è
13219 III1915   IV-1377                   | in tempo non lontano si inizieranno in Como i ¶ processi
13220  II1913   IV- 770                   |      In ¶ questa scuola inizieremo giovani adulti di buona
13221   I1913   11,   VI - 740            |            Articolo XI. Inizii falliti A Traona il don
13222  II1913   IV- 830                   |   le pianticelle che si innaffiano col sangue di ¶ Gesù
13223   3Apio  II1- 769                   |       nostro l'acqua ad in<n>affiare scende dal cielo, e
13224   I1910    6,    1,   VI - 544      |      che nell’aiutare l’innalzamento di un carico di fieno,
13225   SILou    I-1083                   |  di benedizione, quindi innalzandole verso ¶ l'eterna dimora
13226   SAFam  III-  91                   |  gli occhi da terra per innalzargli insino al cielo e che ve
13227 III1899   IV- 978                   |   d) Per premiare uno e innalzarload una carica ¶ non è
13228   AnPar  III- 543                   | confusion della colpa e innalzarti fino a Dio, opera il
13229   2PaMa    I- 124                   |   gradino assai elevato innalzarvi a considerare un po' ¶
13230 III1905   IV-1167                   |  pur conveniente che si innalzasse qualche baluardo di
13231   1Friv  III- 851                   |  cristiana della Spagna innalzavasi dalla terra e dal cielo
13232 III1910   IV-1311                   | dei nostri confratelli, innalzeremofervido sguardo al
13233   CLAPe  II2- 574                   | In onore di ¶ Andrea io innalzo od abbasso queste armi".
13234   3Apio  II1- 917                   |      legittima, ma è la innamorata d'un re, e quantunque
13235   I1883   44,   VI - 118(460)       |             Originale: /Innan‹zitutto›
13236   AnPar  III- 576                   |    in guardare a lui mi innebrio per la gioia, in ¶
13237   2Apio  II1- 128                   |       sapiente di Roma, inneggiava alle crapule ed agli
13238   I1889   11,   VI - 306            |   sante. 6. Seguono gli innestamenti, che sono come le
13239   I1894    2,    IV- 133            |     possibili ad essere innestati nelle loro menti. A tale
13240   I1889   11,   VI - 306            |     si adoperano  196 l’innestatore con due taglienti, la
13241  I1891b    4      ,   VI - 425(74)  |      sono diminutivi di Innocenta, Antonia e Glicerio, il
13242   I1910   15      ,   VI - 567      | e dalle sorelle, benché innocentemente, dopo l’età della
13243   3OrFr  II2- 236                   |    beatus Franciscus ad innocentiae, mortificationis, et
13244   1Friv  III- 837                   |      di carità o quegli innocentissimi bambini che, nati
13245   2PaAn    I- 480                   |     il passaggio benché innocuo di un pianeta ./. lo fa ¶
13246   Vmeco  III- 421(249)              |              Originale: Innon; cfr. Catholicisme, v,
13247   1PaAn    I- 282                   |  pena ci sovrastano. Ci innondino pure le lagrime negli
13248   2PaAn    I- 404                   |  pericolo di dannarti". Innorridì la serva del ¶ Signore e
13249   2PaAn    I- 598                   |       faranno un ?... Innorridisco in pensarvi. Poniamoci
13250   Vmeco  III- 353(152)              |              Originale: innova; cfr. ed. 1928, p. 197
13251   FIPop  II2-  88                   |       ed a ponente ¶ si inoltrano in fra i mari. Le altre
13252 III1896   IV- 876                   |       il testo, per poi inoltrarlo, con le altre formalità,
13253   I1889   IV-  39(18)               | riferirsi alle pratiche inoltrate presso la Santa Sede,
13254   I1875 Corso,    7,   VI - 874     |      se voi siete già o inoltrati negli anni o accasciati
13255   Vmeco  III- 427                   |  celeste. Il cuore ne è inondato di puragioia. Pargli
13256   Apadr  III- 133                   |        caverna di Oreb, inondava il cuore di Mosè di
13257   IlFon  III- 982                   |   qual bene vivificante inondi l'anima ¶ dell'infermo.
13258   AnPar  III- 533                   | nemmen con un desiderio inonesto funesta ¶ la casa dell'
13259  I1891b    4      ,   VI - 426(78)  |    da ¶ esser giudicati inopportuni per i più giovani
13260   3PaAn    I- 756                   |        che voi soli non inorridiate in sentirvi dire che
13261   1PaMa    I-  55                   |   di demonio; oh ¶ come inorridirebbe la desolata! Figuratevi
13262   1PaAn    I- 255                   | un lurido demonio, ¶ ne inorridireste?~ ~ Sono certi mostri a
13263   AnPar  III- 477                   |    figliuolo tenero, tu inorridisca ad ogni ombra di offesa
13264   3PaAn    I- 713                   |   che temino Iddio, che inorridiscano a vista dello ¶ inferno".~ ~
13265   Svegl  III- 662                   | a non temere l'inferno. Inorriditene voi. Oh quanto avete a ¶
13266   SNA89  III-1140                   | nostre miserie non deve inquietarci, anzi deve ¶ raddolcire
13267   3OrFr  II2- 195                   |   cessa di tentarlo, di inquietarlo e di ¶ tendergli delle
13268   SNA89  III-1141                   |   un affare che abbia a inquietarvi il ¶ timore della
13269   2PaAn    I- 519                   |     in molti lagni. Non inquietiamo oltre il nostro cuore
13270   SNA89  III-1156                   |         di grazia ¶ non inquietiamoci; anzi benediciamo Dio
13271   I1894    2,    IV- 125            | o contraddette non si ¶ inquietino menomamente
13272   SNA89  III-1167                   |   Dio, ma se vi cagiona inquietitudine rigettatela francamente
13273   I1883   44,   VI - 119            |   certe umiltà piene di inquietitudini che  ./. vedono pericolo
13274   MFerv    I-1251                   |    io, il mio cuore è ¶ inquieto finché interamente non
13275   3Apio  II1- 738                   |  lo deve. Un padre deve inquisire sui figli, un padrone
13276   I1912    1      ,   VI - 644(2)   |       ob aliquod crimen inquisitus, accusatus, ¶
13277   3Apio  II1- 739                   |      legge scritta Mosè inquisiva intorno al popolo. Nella
13278   3Apio  II1- 739                   |  badano che essi con le Inquisizioni proprie ¶ hanno fatto
13279   I1913    9,   VI - 735            |   Addio tutti » e partì insalutato ospite per non dar noia
13280  II1913   IV- 788                   |      carità. Qual mente insana vi potrebbe staccare dal
13281   SAFam  III-  10                   | tiranni d'Italia resero insanabile tal piaga. Inoltre da
13282   MFerv    I-1170                   |        che i demoni per insanguinar le anime sono ¶
13283   3PaMa    I- 144                   |        spinosi, bisogna insanguinarsi nella via, ¶ bisogna
13284   2Apio  II1- 408                   |       salì al trono e l'insanguinò di carnificine. La
13285   PAS86  III-1051                   |      ne acquistarono; l'insania ¶ delle opinioni30, da
13286   I1912    7      ,   VI - 676(28)  |     Christi ¶ et ex hoc insatiabile sumpsisse desiderium
13287   SAFam  III-  12                   |    carbonari si trovano inscritte persone di ogni
13288   2Apio  II1- 470                   | sacrilego mentre faceva inscrivere nel dittico dei santi i
13289   I1913   18,   VI - 794            |     monachelle che si ¶ insediano oscuramente? E poi il
13290   2Apio  II1- 468                   |  imperatore si prova ad insediarlo sul solio di san Pietro.
13291   2Apio  II1- 460                   | rinuncia ed a suo luogo insediaronvi Ugo.~ ~ 6. In Germania
13292  II1911   IV- 674                   |    e così voi stesse le insediate al posto di madri che
13293   3PaAn    I- 808                   | paradisoterrestre lo insediò  come un re in mezzo
13294   4Croc  II2- 472                   |          umane. O fede, insegnacelo tu a noi che ¶ viviamo
13295   Apadr  III- 110                   | materiale. Gesù Cristo, insegnandoti le domande del Pater
13296   2PaAn    I- 511                   |  abituro del povero per insegnargli parte a parte le regole
13297   2PaAn    I- 415                   | veniva a lui per dire: "Insegnatecelo: che cosa abbiamo a fare
13298   I1888    4,    0,   VI - 203      |                Orazione Insegnatemelo voi un modo più acconcio
13299 III1899   IV- 952                   |  consigli di perfezione insegnati da Gesù Cristo signor13300   CLAPe  II2- 509                   |          a sé d'intorno insegnavale a non abbandonare ¶ il
13301   SchMi  III- 789                   |           alla piazza e insegneremo il catechismo ai
13302   AnPar  III- 465                   |     ascoltate che io vi insegnerò il modo di ottenere
13303   1Apio  II1-  79                   | tutto ¶ rase a terra, e inseguendo i nemici raggiunse a
13304   3Apio  II1- 670                   |        i ¶ saraceni, ed inseguendoli probabilmente gli
13305  II1911   IV- 468                   |     e non forse pene di inseguimento da parte di certi amanti
13306   1PaAn    I- 334                   |        ci può fare è di inseguirci col pungolo delle sue
13307   2Apio  II1- 415                   |   fratellidisse: “Lo inseguiremo noi?...”. “Non mai --
13308   TMort    I-1300                   |  ributtate da sé, le ha inseguite in quel ¶ luogo di alto
13309   I1889    1,   VI - 269            |    profondo e solitario inselvatichisce anche il cuor dell’uomo.
13310   PAS86  III-1048                   |  o mio Dio, ¶ che nella insensataggine e nella fiacchezza a cui
13311   3Apio  II1- 640                   |      apparire come un ¶ insensatello. I suoi religiosi,
13312   I1887     ,   VI - 167            |   delle cose sensibili: Insensibilia... Se questo è per l’
13313   I1913   17,   VI - 793            |  e restauri varii, e vi inserirono pure un ricovero
13314   IlFon  III- 880                   | ha eletta fra mille per inserirti ¶ l'anello di sposa del
13315   1PaMa    I-  44                   | cumulo di bene che poté inserirvi il ¶ braccio dello
13316  II1913   IV- 809                   |     come a maestre, che inseriscano per tempo nei bambini il
13317   3PaMa    I- 140                   |          Persone che ci insidiano, compagni che ci parlano
13318   3PaMa    I- 150                   |   suo furore vorrebbe ¶ insidiare a Gesù Cristo fin su nel
13319   CLAPe  II2- 549                   |  dire come di cuore gli insidiassero all'onore ed alla vita.
13320   ITSac    I- 852                   |        di qualche belva insidiatrice.~ ~ 3. Non stanca<r>ti
13321   3Apio  II1- 743                   |       di Milano che gli insidiavano. Aduna un concilio
13322   3OrFr  II2- 236                   |       carnis et diaboli insidiis ¶ sit secura, atque
13323   ITSac    I- 857                   |    si trovò con genteinsidiosa e fra pericoli assai
13324   I1910    0,   16,   VI - 607      |      papa Leone xiii lo insignì dell’onore di Cameriere
13325   I1883   25,   VI -  67            | divinità quasi diamante insignificabilmente traslucido e
13326  II1911   IV- 562                   |  di vita spirituale è ¶ insignita dalla stessa santa
13327  II1911   IV- 560                   |  assaie non forse anime insignite di speciali doni di
13328   3Apio  II1- 592                   |         Pretendeva <di> insignorirsi di Genova, ma quelli si
13329   50Rmi  III-1115                   |   stessi cuori, i quali insinuandosi destramente e con carità
13330 III1899   IV- 979                   |   in argomento conviene insinuarla sempre e sempre ¶
13331 III1905   IV-1181                   |    loro il discorso per insinuarli ¶ negli uffici dell'
13332   1Apio  II1-  90                   | scienza della vera fede insinuavasi fra gli ¶ egizii, fra
13333   3PaAn    I- 792                   |    sa, è ¶ un fanciullo insipiente. Che dite pertanto?
13334 III1910   IV-1261                   |      di una certa quale insipienza supplisca abbondanza di
13335   2Apio  II1- 294                   |         miserabile”. Ma insistendo il c<i>eco, lo guarì e
13336  I1889b   51,   VI - 362            | S’io fossi predicatore, insisterei spesso sulla necessità
13337  II1911   IV- 560                   |       proprio.~ ~Ma voi insistete, spiate attentamente i
13338   I1912   33,   VI - 994            |   so niente », e poiché insistevano minacciò di citarli in
13339   PAS86  III-1071                   |   mantengasi. Il che se insistiamo ad esortare, come ¶ più
13340 III1910   IV-1312                   |        per la dignitàinsita in essi.~ ~Il castigo -
13341   I1883     ,   VI -   4            |   anche una presumibile insoddisfazione ¶ circa gli esiti
13342   CanSu  II2- 282                   |   Un giorno, colpita da insolazione, già si disponeva a ¶
13343   ITSac    I- 821                   |      sciagurato può ben insolentire contro all'ottimo padre,
13344   I1912   33,   VI - 994            |    il parroco impedito. Insolentirono, e il ¶ Domenico rispose
13345   2PaAn    I- 586                   |       che il giovinetto insolentiscamaggiormente, lo
13346 1/2BPEL  III-1180                   |     con ¶ esacerbazioni insolite. Ave.~ ~ Sarebbe spirato
13347   4Croc  II2- 443                   |    riferisce di prodigi insoliti avvenuti alla sua
13348   PAS86  III-1030                   |  maestranze, debitoriinsolvibili, dilapidatori che non
13349   MFerv    I-1189                   | per questo passa talora insonni ¶ le notti. Quando il
13350   SNA89  III-1160                   |    per capricciosi ed ¶ insopportabili.~ ~ 28. Aspirate spesso
13351   Vmeco  III- 390                   | Portogallo bastò perché insorgesse una fiera persecuzione
13352   SAFam  III-  49                   |  e Barnaba in ¶ Corinto insorgessero gravi dispareri, se i
13353   2Apio  II1- 500                   | i vassalli del Milanese insorsero ¶ contro Eriberto,
13354  II1911   IV- 700                   |  lasci le ¶ trattazioni insospeso od inconcluse.~ ~Una
13355   AnPar  III- 471                   |      di lussuria che ti insozzano come il ¶ maiale nel suo
13356   I1875 Corso,    6,   VI - 864     |    e la battesimale per insozzarla, e progredendo mano mano
13357   Apadr  III- 155                   | dal sangue di Gesù, era insozzata dalle ¶ profanazioni dei
13358   1PaAn    I- 326                   |    non ne rimanga tutto insozzato? ¶ Chi si briaca nelle
13359   Apadr  III- 171                   |       laidi, intanto mi insozzava ¶ quest'anima, immagine
13360   IlFon  III- 922                   |      e quegli ¶ animali insozzino con malignità il candido
13361   I1912    3,    2,   VI - 655      |  valsero a ¶ ottenere l’insperato successo di vedere,
13362   TMort    I-1295                   |    e di amore nei salmi inspi~ ~  ./. rati ¶ dell'
13363   1Apio  II1-  42                   |    Io sono colui che è. Inspiralo ai figli ¶ d'Israele che
13364   Vmeco  III- 367                   |  tuoi ¶ bianchi capelli inspirano la venerazione. La vita
13365   SAFam  III-   3                   |  cerca di corrompere ed inspirar cattive massime alla
13366   SAFam  III-  56                   | che io possa seguire ad inspirarle il timor santo del
13367   2PaAn    I- 516                   |  ancora visibilmente ad inspirarlo in forma di colomba.
13368  I1889b   35,   VI - 348            |     bene il san Filippo inspirasse il Baronio a predicare e
13369   SILou    I-1120                   | mea Dominum"; così le ¶ inspiraste voi alla immacolata
13370   3OrFr  II2- 236                   |   instituere salubriter inspirasti, ac per ¶ operis tui
13371   Vmeco  III- 363                   |  Salvatore tutta santa, inspirateci vostri accenti, ¶
13372   Mfior    I-1021                   |       Madre desolata, ¶ inspiratemi almeno parte di quello
13373   I1894    1,    IV- 159            |     ut desideria de tua inspiratione concepta nulla possint ¶
13374   Gpont  II1- 990                   |  Clodoveo divenne quasi inspiratore al genio di quei prodi
13375  I1891b    4      ,   VI - 434      |         non poteva... è inspirazion di Dio perché dal
13376   3Apio  II1- 845                   |  dei papi. Giuseppe ii, installato a Milano un ¶
13377   3PaAn    I- 706                   |    passaggio, subito si installerà come domestico e sarà
13378   3Apio  II1- 844                   |        dei seminari, vi installò maestri giansenisti,
13379   MeMus  III- 811                   |    cresciute in copia e instancabili in metter ¶ fuori lor
13380   I1883   24,   VI -  62            | Teresa la garrivano, ma instando ella con gran prieghi
13381   I1910   18      ,   VI - 578(39)  | audierit quod Serva Dei instante morte in trepidos ¶
13382   I1910    0,   23,   VI - 612      |  del San Bernardino, ad instaurarvi un numeroso asilo con
13383   I1910    1,   18,   VI - 638      | mezzo della carità si è instaurato nel mondo pagano il
13384   SILou    I-1134                   |    Santo, pregavano e ¶ instavano con vivissime
13385 III1899   IV-1043                   |   Nelle tenere menti si instillano sovrattutto le massime ¶
13386   Vmeco  III- 368                   |  di pazienza ./. per instillarmi177 la vita dell'anima,
13387   Vmeco  III- 368(177)              |              Originale: instillarti; cfr. ed. 1883, p. 200
13388   3OrFr  II2- 169                   |  una morte di croce126, instillava nel cuore del p<adre>
13389   SAFam  III-  19                   |    che me ne avveda, mi instillerà ¶ in cuore il veleno
13390   3OrFr  II2- 236                   | Franciscum tres Ordines instituere salubriter inspirasti,
13391   3OrFr  II2- 190(171)              |              Originale: instituisce
13392   3OrFr  II2- 190                   |        Francesco perché instituisse171 sue case in quella ¶
13393   Gpont  II1-1081                   |   pontefice Leone xii ¶ instituiti nel Collegio romano, che
13394   2Apio  II1- 133                   |      e maestro supremo, instituito a ciò da ¶ Gesù Cristo
13395  II1911   IV- 522(41)               |      De virginitate; De institutione virginis et de S. Mariae
13396   3OrFr  II2- 235                   |      numerus) extitit ¶ institutor, ~ ~  ./. ut ea supra
13397  I1889b   31,   VI - 344            |  regolari secolari e si instraderanno nel mondo e si faccian ¶
13398   Mfior    I-1025(57)               |  Schouppe ¶ (1823-1904) Instruction religieuse en exemples
13399   3OrFr  II2- 227                   |       qualche traviato, instruiranno ~ ~  ./. alcuno ai ¶
13400   3OrFr  II2- 192                   |           Infiamma nell'instruire; qualunque verità egli
13401   3OrFr  II2- 145                   |   sembiante, affinché l'instruisca colle sue ¶ parole e col
13402   I1875 Corso,    6,   VI - 863     |  si arroge una superbia insubordinata che li fa credere esseri
13403  II1899   IV- 290                   |  si ¶ abbia cura di non insudiciarle in qualsiasi modo; ~ ~c) ¶
13404   I1875 Corso,    6,   VI - 864     |       in questa chiesa, insudiciasse le ¶ sacre mura e poi
13405   2PaAn    I- 454                   | il braccio destro e poi insudiciatala la seppellì in certo ¶
13406   1Apio  II1- 108                   |     fratelli i ¶ quali, insultando al tiranno, dicevano: "
13407   SAFam  III-  67                   |       per ciò stesso ad insultarci con maggior lena"66. L'
13408   SAFam  III-  23                   |    xiii e Luigi Xiv per insultarlidefunti. Quindi,
13409   Svegl  III- 672                   |    il re prendesse ad ¶ insultarlo pubblicamente? Forse che
13410   2Apio  II1- 318                   | circocominciarono ad insultarsi e poi a ferirsi
13411   3PaAn    I- 752                   | colma di bene, e voi lo insultate a maggior fidanza? Che?
13412   3PaAn    I- 706                   |         contenti che vi insultino tutti i demoni d'inferno
13413   I1912    1      ,   VI - 644(3)   |    obnoxius. Num fuerit insuper absolutus vel potius in ¶
13414   3Apio  II1- 896                   |            E Napoleone, insuperbendo vieppiù, notificò a Pio
13415   MFerv    I-1191                   |    Dopoché la tua mente insuperbì contro a Dio, tu
13416   IlFon  III- 977                   |           possibile che insuperbiamo tuttodì
13417   I1887     ,   VI - 181            |        ansa a ¶ dire ed insuperbircene: « Io 119 ho salva l’
13418   3Apio  II1- 663                   |     incarnazione, e noi insuperbiremo tuttavia contro alla ¶
13419  II1913   IV- 816                   |  bravi! E voi non ve ne insuperbirete punto, ma ritornerete
13420   Svegl  III- 666                   |          sarebbe facile insuperbirne, sarebbe facile che
13421   1PaAn    I- 323                   |   illustri, pure perché insuperbirono, precipitarono.~ ~ 4.
13422   2PaAn    I- 554                   |      della gloria per ¶ insuperbirsene. Ah, se per ogni parola
13423   SNA89  III-1156                   |    deboli e ¶ facili ad insuperbirsi.~ ~ 11. La maggior parte
13424   1PaMa    I-  28                   |      di ignominia e poi insuperbisci, se ti  il ¶ cuore.~ ~
13425  II1911   IV- 514                   |      accadere che te ne insuperbissi e che corressi così
13426   I1883   31,   VI -  86(336)       |       Originale: desso /int‹...›
13427   3Apio  II1- 834                   |  come vermi che osarono intaccare la ¶ divinità. A questo
13428   FIPop  II2-  90                   |     d'ingegno. Lavorano intagli finissimi, ¶ tessono
13429 III1899   IV-1060                   |  atte all'uopo; ~ ~b) s'intagliano oggetti vari di
13430   CLAPe  II2- 568                   |      grossissimamente ¶ intagliata secondo la imperizia di
13431   CLAPe  II2- 503                   |   Brunoro70 Cristoforo, intagliatore da ¶ Grosio; Canclino
13432   I1889   11,   VI - 306            |   i rami secchi, i rami intanati; ¶ distinguer i
13433   PAS86  III-1035                   | di sempre destramenteintarsiare qualche bel pensiero di
13434   AnPar  III- 583                   |     eletta che matura e intattaappare sopra un ramo
13435   I1913   17,   VI - 786            |  per la Svizzera, tosto intavolava discorsi di ¶ religione
13436   2Apio  II1- 323                   |          Intanto Totila intavolò le ¶ pratiche per avere
13437   3Apio  II1- 674                   |   egli è o ¶ magistrato integerrimo o nel ministero del
13438 III1899   IV- 992                   |     formali.~ ~p) Serbi integra la giustizia.~ ~Per
13439   IlFon  III- 862                   |   Provvidenza, 271 p.), integrandola con una breve13440 1/2BPEL  III-1170                   |          n. 35, 248 p., integrata da un aggiornamento
13441   I1889    8,   VI - 294(144)       |       di paragrafo sono integrate sulla base dei ¶
13442   I1910           ,   VI - 587      |  nella presenza di dati integrati in fasi successive o ¶
13443   I1912     ,   VI - 961            |    commenti e citazioni integrative da altre fonti; corredò
13444   2PaAn    I- 400                   |  evangeliche, l'A. ha ¶ integrato nei commenti ad ogni
13445  II1913   IV- 828                   |     a quando rimarranno integre e non insudiciate le
13446   I1883   39,   VI - 107            |    terribile si stava ¶ intelaiando contro il p‹adre›
13447   9Ferv  II2- 340                   |  ed ¶ il parlare appena intellegibile. Il corpo tutto assumeva
13448   I1894   IV- 172                   | acconcio al loro valore intellettivo ovvero all'arte che ben ¶
13449 III1905   IV-1116                   |    e recita poi, a voce intelligibile e dinanzi a due
13450   3OrFr  II2- 236                   |         passionis, et ¶ intemeratae Matris eius Virginis
13451   I1883   26,   VI -  68            |    d’America ed insieme intemerati cristiani. Ferdinando
13452   I1913   11,   VI - 744            |    come di un sacerdote intemerato e come d’un
13453   2Apio  II1- 163                   |    errore. Indagatoreintemperante, espose la sua opinione
13454   I1910   11      ,   VI - 562      |  questo io non vedevointemperanza di sorta, ma piuttosto
13455   Mfior    I- 931                   |       molti peccati. Le intemperanze, le invidie, gli odii,
13456   I1910   11      ,   VI - 560      |       avvisata dell’ora intempestiva del mattino, in ultimo
13457   CLAPe  II2- 590                   |  beato Andrea!~ ~ Non l'intendemmo fin qui per la superbia
13458   2Apio  II1- 379                   |     alla ¶ cucina e non intendendosene, fu chi gli gettò un
13459   I1894    2,    IV- 128            |  tutto e sempre, beneintendendosi che nulla si comandi
13460   1PaMa    I-  46                   |   farà il leggere e ¶ l'intenderci delle virtù e dello
13461   2PaAn    I- 509                   |   perché ancor non le ¶ intendereste. Imparerete assai più
13462   IlFon  III- 871                   |      suo, perché tu non intenderesti. ¶ Imparalo ora qui a
13463   I1883   14,   VI -  36            |          molto di non ¶ intenderle, e questo la raccoglieva
13464  II1911   IV- 426                   |     in me. Possa io non intendermene di ¶ altri che di Gesù,
13465   IlFon  III- 955                   |     che gli aggiungere, intenderò il da farsi nel ¶
13466  II1911   IV- 494                   |  novizie non possiate ¶ intendervela, che il Signore vi
13467   2Apio  II1- 125                   |           Volete di ciò intendervene meglio? Seguitemi ché ¶
13468   Asant  III- 244                   |  no, né un angelo può ¶ intendervi. Sol vi intende Iddio
13469  II1911   IV- 628                   |          a quella e non intendetevene o non aspirate ad ¶
13470  II1911   IV- 540                   |    osservare, anzitutto intenditela fra te e il prossimo ¶
13471   IlFon  III- 888                   |   un ufficio particolareIntenditi tu di ¶ questo e
13472  II1913   IV- 778                   |        madre. A ¶ buone intenditrici bastano poche parole
13473   2PaAn    I- 484                   |         i quali sì poco intendonsi delle massime di Gesù ¶
13474   CLAPe  II2- 547                   |   Di subito il cielo si intenerì, cadde una pioggia ¶
13475   Vmeco  III- 363                   |         quando?". E per intenerirlo a chiamarci presto, noi
13476   ITSac    I- 883                   |   Gesù crocefisso e non intenerirti fino alle ¶ lagrime?~ ~~ ~
13477   1PaAn    I- 322                   |      l'aveva ¶ salvato. Intenerissi l'altro e caduto ai
13478   Vmeco  III- 411                   |       I pontefici sommi intenerivansi ¶ alle suppliche dei
13479   CfrMo  II2- 258                   |           Sovrat<t>utto intenerivasi a riflettere intorno
13480   I1907   21,   VI - 499            |    si vivificavano e si intensificavano sempre più. Con tali
13481   Vmeco  III- 315                   |     e ne provò ~ ~  ./. intensissima pena. Diceva: "Se quel
13482   9Ferv  II2- 314                   | cure e quegli ¶ affetti intensissimi per cui il cuore del
13483   I1913    8,   VI - 726            |   di virtù e di studio. Intensivi gli ultimi mesi dell’
13484   2PaAn    I- 552                   |   vale del ¶ denaro per intentarvi una lite ingiusta e
13485   I1910    0,    1,   VI - 589      | di minaccie, ¶ processi intentati, sorveglianze politiche
13486   I1912    9,    1,   VI - 683      |       persona poco bene intenzionata o poco confacente allo ¶
13487   2Apio  II1- 419                   |       essere stato male intenzionato di rovinare Graziano, il
13488   I1894     ,    IV- 110            |       mentre il secondo intercala qualche parte stesa da ¶
13489  I1891b           ,   VI - 388      |    dieci pagine scritte intercalate da un ulteriore foglio
13490   I1887     ,   VI - 136            |    Nel manoscritto sono intercalati degli appunti datati dal
13491  II1899   IV- 239(29)               |     per cinque volte si intercalava la recita del Pater e di
13492   IlFon  III- 877                   |     Maria benedetta che interceda per te e ti mandi ¶ l'
13493   Vmeco  III- 308(83)               |   all'alto ai beati che intercedano
13494   I1912   19      ,   VI - 699      |    preghiere dirette ad interceder grazie, a quando a
13495   50Rmi  III-1116                   |     stante dal paradiso intercederete per tutti noi...". Il
13496   I1912   19      ,   VI - 698      |           perché a loro intercedesse le grazie che
13497   Gpont  II1-1086                   |      dove supplicandointercedessero in pro delle anime in
13498   3OrFr  II2- 208                   |   La beatissima Vergine intercedette e Gesù Cristo pronunciò ¶
13499   Vmeco  III- 308                   |   alto, ai beati, che ¶ intercedino83 per tutti noi". E
13500   I1912           ,   VI - 642      |  da Dio tante grazie ad intercession di suor Chiara che è una
13501  II1913   IV- 798(51)               |      e sul ¶ legame che intercorre tra questa pia unione e
13502   3Apio  II1- 712                   |      suoi eccessi erainterdetta. Il regno di Boemia306
13503   3Apio  II1- 648                   | scomunicato. Sieno pure interdette le terre nelle quali
13504   3OrFr  II2- 133                   | la povertà e ¶ ci siamo interdetti noi stessi qualsiasi uso
13505   Mfior    I- 996                   |    di luterani e gli si interdiceva di ricevere il ¶
13506   I1913   15,   VI - 776            |  vedere i ricoverati, e interdirne loro l’ingresso nella
13507   2Apio  II1- 508                   |   consultò se dovessero interdirsi ¶ tutte le chiese, ma il
13508 III1910   IV-1242                   |   di sedie e canestri e interessarvi anche le persone dei ¶
13509   1PaAn    I- 330                   | dagli applausi di gente interessata per ¶ rovinarlo. Ed or
13510   I1912    7,   VI - 972            | Acquistapace di Dazio s’interessava spesso dei deficienti di
13511   I1887     ,   VI - 159            |    lavori di chiesa che interessavano ¶ per l’arrivo del nuovo
13512 III1915   IV-1399                   | cose, che certamente vi interesseranno e di cui vorrete trarre
13513   MeMus  III- 801                   |  invicti animigloria interfecto
13514   I1912    1,   VI - 963(2)         |                         Interiezione ripresa dall’italiano
13515   I1883   37,   VI - 103            |   Conversare e vedere l’interior dell’anima fervorosa è
13516   3Apio  II1- 716(312)              |    perché vi sono ¶ tre interlocutori [...] la verità è la
13517 III1899   IV- 979                   |         e non mai degli intermediari.~ ~f) De minimis non
13518   I1913   17,   VI - 790            |      Bregaglia ». Nello intermezzo fra Splügen e Bregaglia,
13519   I1875 Corso,    7,   VI - 872     | saranno oggetto di liti interminate, e così su questa terra13520   I1912    7      ,   VI - 676(27)  | patefecisse externe vim internam amoris sui » (f. 944v
13521   1PaAn    I- 374                   |       un pugno d'oro si internano con sforzi incredibili
13522   CfrMo  II2- 258                   | crocefisso. In questo ¶ internavasi tanto che più non si
13523  II1913   IV- 770                   |       credute religiose internazionali e tanto meno suore
13524   SAFam  III-   6                   |       di comunisti o di internazionalisti, veroflagello del
13525   2Apio  II1- 181                   |          e poi di  si internò nei deserti della ¶
13526   3PaAn    I- 656                   |   attività. Ed or ¶ chi interogasse l'intrepido,
13527   3Apio  II1- 715                   | ragioni rispondeva alle interpellanze delle altre nazioni. Ma
13528  II1911   IV- 606                   | e Paolo e tutti i santi interpellino per me al Signore,
13529   RAS86  III-1079                   |     spirituali suoi che interpolatamente ho aggiunto nel ¶
13530   2Apio  II1- 353                   |  Quei canoni furono poi interpolati da Isidoro il ¶
13531   I1875 Corso,    7,   VI - 870     | delle proprie preghiere interpone la ¶ mediazione degli
13532   I1910   20      ,   VI - 582      |   fatta ad onore di Dio interponendo la ¶ mediazione della
13533   I1875 Corso,    8,   VI - 882     |               con Gesù, interponete per tempo la vostra
13534   PAS86  III-1073                   |      nostra ¶ sventura! Interponetevi per noi presso al trono
13535   Gpont  II1-1012                   |  ciliziipregava e si interponeva per la pace universale.~ ~
13536   AMFel  III- 206                   |     e tutta la notte si interpongono a gemere ed a supplicare
13537 III1915   IV-1387                   | Fra altro vogliate pure interporre la mediazione della ¶
13538   9Ferv  II2- 319                   |      fu salvo mercé ¶ l'interposizione del podestà di Piuro,
13539   I1887     ,   VI - 136            |    punti non facilmente interpretabili, che riguardano altre
13540  II1899   IV- 273                   |         per studiarla e interpretarla e saperne far le
13541   3Apio  II1- 728                   |   e facevano che ognuno interpretasse pure a proprio giudizio
13542  II1911   IV- 490                   |         contrari e male interpretassero la vostra condotta,ma a
13543  II1911   IV- 418                   |        Ma la Regola non interpretatela e non seguitela secondo
13544   3PaAn    I- 708                   | almeno con ¶ il fatto e interpretativamente mostra di volersene
13545   I1910    2,    1,   VI - 515      |   più accalorati perché interpretava ella, nella sua
13546   I1883   47,   VI - 125            |   vive come il frumento interrato cresce in spica
13547   AMFel  III- 211                   | Così piaccia a Dio che, interrogandoti intorno al ¶ tuo paese,
13548   3Apio  II1- 623                   |  cento ¶ del popolo per interrogarli in proposito, ne chiama
13549   2Apio  II1- 475                   |          E per ultimointerrogaronlo: “Il frutto che mangiò
13550   2Apio  II1- 309                   |      di ¶ importanza si interrogassero non solo i più anziani,
13551   PAS86  III-1063                   |    i veli sacramentali, interrogatele loro, le anime sante,
13552   1Apio  II1-  25                   |    a Dio ed a ¶ noi?... Inter<r>ogatene i savi ¶ nostri. I
13553   3Apio  II1- 870                   |               A Lavalinterrogavansi i sacerdoti così: "Hai
13554   Mfior    I-1007                   | sinceramente divota. Ne interrogherai a suo ¶ tempo i beati
13555  I1889b    1,   VI - 314            | a suo tempo ci attende. Interrogheranno altri: « Non si verrà
13556 III1915   IV-1420                   |      che periodicamente interrogherò.~ ~Sarà bene che ogni
13557   SchMi  III- 742                   |  stessa società pagana. Interroghiamo i ¶ filosofi dell'
13558   SAFam  III-  86                   |   io son ¶ contento che interroghiate pur loro stessi quei che
13559 III1899   IV-1034                   | a conversazione, non si interrompano il discorso ¶ l'un l'
13560   1Cagr  II2- 423                   |  rimirare, quando ¶ voi interrompendola le parlaste come un 
13561   I1910    5,    2,   VI - 536      |   fareste piacere a non interrompermi nelle mie comunicazioni
13562   9Ferv  II2- 332                   |      non volle <che> si interrompesse la preghiera
13563   2Apio  II1- 505                   |     di digiuno perché ¶ interrompete con erbaggi la astinenza
13564   FIPop  II2- 103                   |        a ¶ vicenda, non interrompevano un momento il festivo
13565   SNA89  III-1142                   |     vostra divozione, l'interrompiate con volto allegro: chi ¶
13566   SILou    I-1059                   |     Verremo anche noi", interruppero le compagne. E l'
13567 III1899   IV- 983                   |  può tornar utile che ¶ intervengano.~ ~i) Ogni conferenza si
13568   P14Ab  II2- 598                   |    Christi.~ ~oremus~ ~ Intervenientequaesumus Domine beato
13569   Gpont  II1-1061                   | Cuore di Gesù Cristo, ¶ intervenite tutti e ciascuno ad un'
13570   3OrFr  II2- 144                   |      Maria degli Angeli intervenivano più di cinquemila ¶
13571 III1910   IV-1305                   |   membri dello stesso è intervenuto ¶ un vero contratto
13572   3OrFr  II2- 227                   |      divini officii <o> interverranno alle adunanze pubbliche
13573   2Apio  II1- 430                   |       A questo concilio interverrò io come vescovo o come ¶
13574   1Cagr  II2- 404                   |              E una voce intesimo che diceva: "Non vi ho
13575   CLAPe  II2- 587                   |     esser loro coronaintessuta di spine. Son tanti
13576   SAFam  III-  20                   |        delle nazioni si intesta ¶ tutt'ora di voler
13577 III1910   IV-1277                   |         per testamento, intestando chi ¶ meglio crede,
13578   I1913   27,   VI - 809            |    durante. Si credette intestarne anche il signor prevosto
13579 III1905   IV-1188                   |           se sono anche intestati nelle varie proprietà13580   2Apio  II1- 191                   |       ammirabile. Erano intevenuti 318 vescovi. L'
13581   2PaAn    I- 550                   |      che dormono troppo intiepidiscono le facoltà mentali, ¶ si
13582   I1912   18      ,   VI - 696(55)  |                      b) intimam cum Deo unionem fovisse
13583   Gpont  II1-1019                   |  Vicario di Gesù Cristo intimando: "Io sono il re,
13584   2Apio  II1- 412                   |      scrisse a Lodovico intimandogli: “Che fai, o imperatore? ¶
13585   I1875 Corso,    1,   VI - 828     |   ci additate Gesù e ci intimate: « Ascoltate lui se
13586   Gpont  II1-1034                   | principi di Gerusalemme intimavano a Pietro: "Non parlate
13587   3PaAn    I- 770                   |        A suon di tromba intimavasi la guerra ¶ contro agli
13588   Svegl  III- 706                   |   le anime. Se esso può intimidire e ¶ far disperare le
13589 III1910   IV-1341                   |  virtùaustere, se ne intimidirebbe soverchio.~ ~ Bisogna
13590 III1910   IV-1340                   |             motivo. Non intimidirli:si prendono più mosche
13591   I1907   11,   VI - 463            |   suorChiara dovesse intimidirsene, ma nulla di tutto ciò.
13592   I1907   22,   VI - 503            |    potevano rimanerneintimidite... Erano i frescori
13593   I1910   10,    1,   VI - 557      |     impetuoso del padre intimidiva la Serva di Dio. Io non ¶
13594   PAS86  III-1044                   |       È ben ¶ giusto di intimorirsene, non già di farsene
13595  II1913   IV- 848                   |  Allora ¶ ella non deve intimorirsi, ma è bene che goda e
13596   CLAPe  II2- 587                   |    l'orizzonte potrebbe intimorirti, né meno tu, o padre,
13597   3PaAn    I- 734                   |    di bene e poi che si intimorisca e che non corrisponda,
13598   I1875 Corso,    2,   VI - 833     |  alletta coi premi e lo intimorisce anche colla minaccia dei
13599   Svegl  III- 698                   |    società di cristiani intimoriti, come fe' Sebastiano
13600   I1875 Corso,   13,   VI - 912     |    devo parlare, vorrei intingere le labbra in quel ¶
13601   1PaAn    I- 292                   | consacriamo il dono con intingerlo nel sangue delle ¶
13602   1PaAn    I- 211                   |   venerdì. Allora il re intingeva il pane in ¶ un bicchier
13603   IlFon  III- 960                   |  Altissimo. Tu intanto, intinta la mano nell'acqua
13604   PCris  II2-  48                   |  sangue. ¶ Ne rimangono intinti i ciottoli delle vie per
13605   IlFon  III- 964                   |     ieri tu ¶ rimanesti intirizzata, oggi corri frettolosa.
13606   ITSac    I- 859                   |        al torpore dello intirizzimento45 e poi al ¶ sonno
13607   1PaAn    I- 333                   |  lunga notte li farebbe intirizzire. Per questo il ¶ buon
13608   CfrMo  II2- 267                   |    i ¶ ghiacci parevano intirizzirli18. Ma nel colmo di tanti
13609   CfrMo  II2- 267(18)               |              Originale: intirizziti; cfr. ed. 1933, p. 49
13610   Svegl  III- 687                   |  spirito che perfino fa intisichir di ¶ doglia, quando vede
13611   SAFam  III-  80                   | perché le ¶ famiglie si intisichirono e si estinseronel breve
13612  II1913   IV- 786                   |    che la congregazione intisichisca, fate ¶ che divenga
13613   MFerv    I-1201                   |   di incoraggi<a>rti ti intisichisce nello stomaco, perché è
13614   I1875 Corso,    6,   VI - 861(96) | suddividere il testo ed intitolarne le varie parti
13615   SAFam  III-  14                   |    che vi ¶ circonda vi intitolate amici e fratelli nostri,
13616   I1910           ,   VI - 587      |      edizione. Già dall’intitolazione, questi Appunti
13617   1Apio  II1-   3                   |        quest'altro, che intitolo Da Adamo a Pio ix e che
13618   1PaAn    I- 289                   | gli altri son cotanto e intolleranti e ¶ imprudenti. E qui
13619  II1902   IV- 338                   |     davanti ¶ l'altare, intona l'inno Veni Creator e lo
13620   3Apio  II1- 696                   |     Son ¶ coperte di un intonaco dipinto co' misteri
13621   3Apio  II1- 718                   |    recitando preghiere, intonando cantici e battendosi a
13622   Mfior    I- 966                   |    canti celestiali che intonano. Maria ha gli occhi
13623  II1913   IV- 827                   |      cristiani.~ ~Su, ¶ intonate il Natale10 del Manzoni
13624   AnPar  III- 459                   |   cantico dei beati che intonavano: "Viva in sempiterno il
13625  II1913   IV- 825                   |  maggiori ne ¶ dieno la intonazione e così unisone le voci
13626   I1912    7,   VI - 973            |   stava su di un ponte: intontito per non aver ¶ dormito
13627   1Apio  II1-   7                   |          percorse senza intoppare perché mantenne accesa
13628   2Apio  II1- 247                   |    il piede del vescovo intoppasse nel piede di Nicezio168
13629   Gpont  II1- 983                   |  era cotale che, avendo intoppato nel piede infermo di
13630   IlMon  III-1001                   |  il demonio attenda per intorbidar questo felice .
13631   IlMon  III-1002                   |  ce lo strappi o che ne intorbidi il ¶ giorno santo
13632   1PaAn    I- 215                   |     oscura la mente, vi intorbidisce il cuore, vi fa esser
13633   ITSac    I- 859                   |     e intanto le membra intorpidiscono, un ¶ sonno gustoso si
13634   Apadr  III- 118                   | trovi per via una serpe intorpidita e tu per compassione la ¶
13635   Svegl  III- 630                   |      ci sentiamo ancora intorpiditi. Ma ¶ su, scuotiamo il
13636   3OrFr  II2- 236                   |   devote suscipiens, te intra se taliter ¶ induat,
13637   I1912    8      ,   VI - 680      |     anche di per sé non intralasciava occasione di dar buon
13638   Mfior    I-1029                   |     d'assai. Pure non ¶ intralasciò mai di raccomandarsi a
13639 III1910   IV-1340                   |          tutto questo ¶ intralcia il buon andamento di una
13640   I1912    3,    1,   VI - 652      |  e per il cosidetto mio intransigentismo, per le prediche, per l’
13641   3OrFr  II2- 128                   |      né cosa che io non intraprenda a misura delle forze ¶
13642   Gpont  II1-1082                   |      sì gli parlò: "Voi intraprenderete la carriera della
13643   3Apio  II1- 628                   |     nella riforma che ¶ intraprendeste nella Lombardia. Ma
13644   I1888   18      ,   VI - 231      |         per essi loro ¶ intraprendete una divozione ad una
13645   SAFam  III-  32                   |      dei ¶ loro peccati intraprendevano anche i lunghi e
13646   Vmeco  III- 400                   |  è il cammino che noi ¶ intraprendiamo dal deserto di questa
13647   2Apio  II1- 182                   |             e di subito intrapresero discorsi di ¶ paradiso.
13648   3Apio  II1- 543                   |  francesi, che dicevano intrattabili per la loro superbia.
13649   I1883   16,   VI -  43            |   sacerdoti santissimi. Intrattenendomi con Gio‹vanni› della
13650   MFerv    I-1197                   | di tua eterna salute, ¶ intrattenendoti almeno un quarto d'ora
13651   CLAPe  II2- 526                   |      a chi facevasi per intrattenerlo rispondeva: "Il tempo è
13652   AnPar  III- 492                   |       altresì un giorno intrattenerti con lo ¶ Spirito Santo
13653   Vmeco  III- 318                   |         E di queste vo' intrattenervi in questo momento.
13654   I1910    3,    4,   VI - 528      | luogo, di fatica che la intrattenesse per una volta sola. Così
13655   I1910    2      ,   VI - 513      | ne poteva. Con queste s’intratteneva nel canto, nella
13656   Mfior    I-1007                   |       con le quali Gesù intrattenevasi con la madre diletta?~ ~
13657 III1897 III1897,    IV- 898         |        di una bottega s'intrattengano, durante le ore di
13658   CLAPe  II2- 482                   |  con cui seco voi io mi intrattengo. Pregate per me sempre,
13659   50Rmi  III-1122                   |      infra ¶ noi; orsù, intratteniamoci per breve momento anche
13660  I1889b     ,   VI - 311            | chiaramente egli poteva intravvedere. A tale proposito è
13661   FIPop  II2-  95                   | mano palme gloriose e ¶ intrecciandole a corona di paradiso, le
13662   3Apio  II1- 805                   |  abbondano circondano e intrecciano il paese quasi corona di
13663   FIPop  II2-  95                   |      ciascuno una palma intrecciata a ¶ corona vaghissima.
13664   2Apio  II1- 517                   |      di rami con paglie intrecciate. ¶ Mangiavano così
13665   3OrFr  II2- 182                   |   di Francesco e che ne intrecciavano le insegne della propria
13666   3OrFr  II2- 243                   |      habentibus~ ~ Ant. Intret oratio mea in conspectu
13667   3PaAn    I- 618                   |    lunga, ¶ pericolosa, intricata; vi sono pericoli di
13668   Nscuo  III- 607                   |       certe sillabe più intricate, come sono le seguenti:
13669   P14Ab  II2- 603                   |   autorità in impreseintricatissime, riputavasi atto a nulla
13670   1Apio  II1-   7                   |  conforto in un cammino intricato e perfin periglioso. Ma
13671   I1875 Corso,    9,   VI - 886     | strumenti infuocati per intriderli nelle carni e nelle ossa
13672   3Apio  II1- 729                   |             sanguinarie intridevano le mani nel sangue dei
13673   1PaAn    I- 344                   |       perché le mani le intridono nella ¶ carni dell'uomo,
13674   Gpont  II1- 986                   |  settari sono anzitutto intriganti.~ ~ Col favore di questo
13675   Svegl  III- 679                   |    giustoIddio abita intrinsicamente. Dimora con la grazia
13676  II1911   IV- 638                   | di nulla sia mutata ¶ l'intrinsichezza della famiglia buona e
13677   ITSac    I- 859(45)               |         Nell'originale: intrizzamento
13678   I1912    5,    2,   VI - 667      |       osservo io che, ¶ introdottasi l’Ora santa del giovedì
13679   I1910    1,   18,   VI - 637      | questi ¶ meschinelli: « Introduc huc 84 : introducete
13680   3OrFr  II2- 153(80)               |   terram, [...] quo nos introducat verus populi doctor et ¶
13681   I1912   19      ,   VI - 698(59)  |          fidelium causa introducatur beatificationis et ¶
13682   ITSac    I- 814                   | don Leonardo Mazzucchi, introducendole con la stessa breve ¶
13683   3OrFr  II2- 176                   |    ma ¶ indirettamente, introducendovi nobili e letterati che
13684   IlFon  III- 908                   |  una terra d'iniquità e introducetemi nel paradiso vostro
13685   3Apio  II1- 844                   |      del ¶ sacro Cuore, introduceva liturgia giansenistica e
13686   9Ferv  II2- 344                   |  e sapendolo ¶ vicino l'introducevano movendo festa e trionfo
13687   3OrFr  II2- 172                   |   portinaio ¶ invece di introdurci in convento ci lasci
13688   Mfior    I-1012                   |      del divoto mio per introdurla nella gloria del
13689   MFerv    I-1211                   |    suoi il paradiso per introdurli come una turbaeletta
13690 III1897 III1897,    IV- 897         |           2. In casa si introdurranno e si svilupperanno ¶
13691   3Apio  II1- 548                   |       a dire: "Noi vi ¶ introdurremo in Gerusalemme, città
13692   I1889   11,   VI - 306            |      del‹la› pianta per introdursene del più prospero
13693   I1913   28,   VI - 810            |  venne modificata per ¶ introdurvi un vasto e devoto
13694   3Apio  II1- 600                   |  in buon  ./. numero si introdussero in ¶ Costantinopoli e
13695   I1912   37,   VI - 997            |   di Maria Ausiliatrice introdussi una quarantina ¶ di
13696   I1912    2      ,   VI - 645(5)   |        volume le schede introduttive a Un fiore di virtù da
13697   I1883   50,   VI - 132            |            vivissime: « Introduxit me rex in cellam
13698   I1894   IV- 173                   |    devono passare ¶ gli introiti e le uscite. Questi con
13699 III1899   IV-1054                   |    delle spese e ¶ dell'introito.~ ~e) Protettore dei
13700   I1889   IV-  36                   |     la fistola che si è intromessa nel ¶ dito della mano. E
13701   3PaAn    I- 757                   |   più religiose, e vi ¶ intromettono un libro pericoloso, un
13702   I1910    3,    1,   VI - 519      |      aliena da indebite intromissioni e pettegolezzi. XXIV.
13703   2Apio  II1- 382                   |      ed alle guerre per intronare un ¶ re. La pietà
13704   2Apio  II1- 423                   |       Giovanna si fosse intronata sul solio pontificio.~ ~
13705   2Apio  II1- 193                   |          quest'ultimo e intruse sé in questa sede ¶
13706   2Apio  II1- 195                   |  legittimo Stefano e vi intrusero Leonzio98. Era il 349;
13707  II1899   IV- 276                   |         c) ¶ deve poter intuire le persone che si
13708  II1911   IV- 700                   |         tosto quasi per intuito le convenienze, lo
13709   3Apio  II1- 805                   | i fiumi e cantar inni e intuonar cantici ¶ e far
13710   Vmeco  III- 379                   | che nessun altro poteva intuonare allo infuori del circolo
13711   3OrFr  II2- 174                   |      Volle che i suoi ¶ intuonassero un ~ ~  ./. cantico ¶ di
13712   VpeIl  II2-   9                   |   fianco dice: "Suvvia, intuonate un dei ¶ vostri cantici.
13713   Asant  III- 240                   | Cantatosi il Vangelo ed intuonato dal celebrante il Credo,
13714   TMort    I-1290                   |      l'inno di lode che intuonavacominciando: "Padre, o
13715   50Rmi  III-1130                   |       Al Sanctus~ ~ Su, intuoniamo tutti noi dalla terra: "
13716   SILou    I-1097                   |  degli ¶ angeli. Di poi intuonò soavissimo un cantico:~ ~ "
13717   Mfior    I-1018                   | e non più, perché gli ¶ inumani divelsero Maria da Gesù.
13718   Asant  III- 228                   |   la udite e vi sentite inumidir le ciglia d'una ¶
13719   SILou    I-1070                   |     terra cominciò <ad> inumidirsi, ne scorsero delle
13720   Vmeco  III- 405                   |    E quando il ciglioinumidisca, subito vengono gli
13721   Vmeco  III- 285                   |  giù per il volto e gli inumidisce le membra. Tiene le mani
13722   Vmeco  III- 432                   |    è ornata di fiori, è inumidita di lacrime. Que' fiori
13723   AMFel  III- 216                   | eroici, hanno le ciglia inumidite per compassione ai
13724   I1888   14      ,   VI - 223      | non ti muovere con modi inurbani, con animoirato 105 .
13725   IlFon  III- 881                   |    a Dio. Ah!, ricevere inurbanità considerevoli dagli
13726   Nscuo  III- 599                   |  a rispondere in ¶ modo inurbano ovvero ridicolo. Il
13727   3Apio  II1- 689                   |       straordinarie e ¶ inusitate al clero. Impone
13728   1PaMa    I-  47                   |   forza di terremuoti ¶ inusitatissimi. Chiamava poi quella
13729   Gpont  II1- 974                   |   a soggiungere: "Servi inutiles sumus"44.~ ~ Costantino,
13730   1Apio  II1-  71                   |   posto l'una all'altra invaderanno col terrore tutta la ¶
13731   2Apio  II1- 154                   |    si recano a Roma per invaderla colle mostruosità di
13732   Vmeco  III- 423                   |   caso che ¶ il demonio invadesse il corpo di cristiano o
13733   3Apio  II1- 671                   |         a ciò <che> non invadessero Terra Santa e ¶ di 
13734   2Apio  II1- 502                   |  imperatrice. Quando, ¶ invaghitasi di Michele, fa trucidare
13735   I1883   16,   VI -  43            | romanzeschi che ormaiinvaghivano anche le menti dei savi.
13736   I1889   IV-  47(29)               | in favore di ammalate e invalide povere, e affidata alle
13737 III1910   IV-1296                   | delle varie case è pure invalsa ¶ la pia pratica d'
13738   AMFel  III- 206                   |     di perdono ¶ sicché invalse comunemente il detto che
13739   1Apio  II1-   5                   |  quando ¶ il Lamennais, invanendosi non poco, cominciò <a>
13740   1PaAn    I- 323                   |   Ma attendiamo a non ¶ invanircene per non cadere noi
13741  II1911   IV- 706                   |  e voi siate tentate ad invanirvene e le altre ¶ consorelle
13742   I1912    3,    1,   VI - 653      |     tranquillità e pace invariabile. Le sue pene di spirito
13743  II1902   IV- 352                   |  Capitolo sono tuttavia invariabilmente le seguenti: ~ ~a) la
13744   3OrFr  II2- 218                   |   si propagassero con ¶ invariato tenore di carità a tutte
13745   3Apio  II1- 714                   |     di piaga lebbrosa e invasata dal demonio, pretese
13746   2Apio  II1- 151                   |         Le turbe pagane invasate dal demonio ululavano: “
13747   I1875 Corso,    9,   VI - 886     | i demoni, i quali tutti invasati da un’essenza di
13748   1PgDo  II2- 358                   |  Martin Lutero sentissi invasato dal demonio.
13749   1PaAn    I- 374                   |    Simile ad una pianta invecchiata, con le foglie
13750   I1910    0,    9,   VI - 598      |  Intanto anche la Lucia invecchiava e soffriva tanto che
13751   Mfior    I-1034                   |   che prima, epperciò ¶ invelenisce e s'adira. Meschinello!
13752   2Apio  II1- 388                   |           premi a chi ¶ inventasse tormenti nuovi a
13753   I1883   21,   VI -  52(201)       |   peraltro è fittizia e inventata per tale scherzevole
13754   I1913    6,   VI - 715            |        in i grammatica, inventava una carrozza-bicicletta
13755   3Apio  II1- 629                   | cherico Amalrico, primo inventore ¶ di ree iniquità, viene
13756   Vmeco  III- 276                   |   oltraggiosi, superbi, inventori di ¶ nuovi mezzi per far
13757   50Rmi  III-1108                   |     compagni e discorsi inverecondi, si astiene da ¶
13758   1Friv  III- 827                   |       giornalettuccio ¶ inverecondo e bugiardo, scrive: Oh
13759   Vmeco  III- 423                   |  cadevagli a brani come inverminata, morirono ¶ tutti
13760   3PaAn    I- 786(145)              |   segneriana sterco già inverminato (P. Segneri, La manna
13761   3PaAn    I- 786                   |         ad uno stercoinverminito145perché più che gli
13762   3Apio  II1- 898                   |   e poi nel crudo della invernata viene in Russia. Addì 17
13763   1Apio  II1-  27                   |     piccole stanze e la invernicerai di bitume e di dentro e
13764   3PaAn    I- 786(145)              |         Nell'originale: inverniciato. L'intervento
13765   I1913   18,   VI - 797            |        e padre, e non è inverosimile che qui dimorasse un
13766   AnPar  III- 495(51)               |     nel paragrafo. L'A. inverte i ruoli delle ¶
13767   Nscuo  III- 607                   |  non correr pericolo di invertere il senso della lezione
13768   Gpont  II1-1008                   |     alla sua volta così investì l'imperator Michele: "
13769   3Apio  II1- 819                   |       un cumulo di rare investigazioni sull'ordine e
13770   I1889     ,   VI - 265            |              attrezzi e investimenti, animali domestici, ¶
13771   CLAPe  II2- 561                   |    Or ¶ Andrea tolse ad investire il forastiere
13772  II1896   IV- 183                   |   d'aver attitudine per investirsi dello ¶ spirito della
13773   Gpont  II1-1062                   |       di Gerusalemme lo investisse dicendo: "I principii ¶
13774   CLAPe  II2- 561                   |  a ¶ quei del popolo li investiva così: "E voi, fronti
13775   2Apio  II1- 131                   |        Tiberio stesso ¶ investivali con dire: “O uomini
13776   2Apio  II1- 133                   |         e dei cirenei13 investivanlo con lor dispute  ./. ed
13777   I1910    0,    5,   VI - 594      | ma non volle ricevere l’investizione canonica perché diceva: «
13778   I1913    7,   VI - 724            | nella diocesi e per una inveterata abitudine ¶ di non
13779 III1899   IV-1003                   |    si tengono aperte le invetriate, ¶ chiuse le gelosie.~ ~
13780   1Cagr  II2- 399                   |      dei fedeli, le sue invettive ¶ facevano curvare la
13781   TMort    I-1342                   | Santo attendono che noi inviamo al regno del paradiso le
13782   I1912   19,   VI - 981            |   estende un po’ troppo inviando soggetti poco formati.
13783   3Apio  II1- 619                   |        gli risponde con inviargli ¶ quattro anelli d'oro
13784   PCris  II2-  60(15)               |           ne scelse per inviarli a Marocco
13785   IlMon  III-1018                   |       che si compiacque inviarmi, dono che mi riuscì
13786   SILou    I-1116                   |      più vi degnerete ¶ inviarne i mezzi per l'erezione
13787 III1915   IV-1372                   | di altro sacerdote ¶ da inviarsi in aiuto al collegio, al
13788   SAFam  III-  32                   |     Signore!, se voi ci inviaste incontro ¶ tutti gli
13789   3Apio  II1- 804                   |      mandano <a> dire: "Inviateci missionari ché il
13790   2Apio  II1- 353                   |        rimisegli i doni inviatiglidicendo: “E' scritto
13791   SAFam  III-  28                   |   siete voi ognora Pio, inviatoci dall'Altissimo siccome ¶
13792   I1875 Corso,   15,   VI - 930     |   guida quasi ad angelo inviatovi dal cielo. Ma non dovete
13793   3Apio  II1- 702                   | eretico e ¶ poco stante inviavagli legati per discorrere
13794   I1912   12      ,   VI - 690(46)  | perfectionem atque alia invictae patientiae et
13795   MeMus  III- 801                   |  praelio dum vincit cum invicti animigloria
13796   2Apio  II1- 137                   |  del martire. I pagani, invidiandone il trionfo, ¶ sclamavano
13797   IlFon  III- 914                   |            Ah come li ¶ invidiano gli stessi angeli
13798   I1888   21      ,   VI - 236      |     tu non devi puntoinvidiar il loro stato, che
13799   PAS86  III-1044                   |    e gli impediscano di invidiarne uno più dolce. Giorni13800   TMort    I-1323                   |    parte nostra fortuna invidiata. Abbiamo con noi l'aiuto
13801   Gpont  II1-1010                   |   si fanno pubbliche! ¶ Invidiati  ./. i sacerdoti,
13802   3PaAn    I- 778                   |  Babilonia! Che dite? ¶ Invidierete ancora all'empio che
13803   1PaAn    I- 391                   |   padre; se un fratello invidiosettocerca <di> strapparlo
13804   ITSac    I- 819                   |    vedesti già in Caino invidioso e sacrilego? Finché l'
13805  II1899   IV- 257                   |          di egoismo, di invidiuzza, di ¶ permalosità;~ ~g) ¶
13806   3Apio  II1- 774                   |         Da questa città invieremo salvocondotti ¶ a tutti
13807  II1913   IV- 800                   |    o novizie, allora le invierete e si ¶ abbelliranno e
13808  II1902   IV- 358                   | ingerirsi direttamente, invigila ¶ l'amministrazione dei
13809   3PaAn    I- 799                   |    che come il principe invigilante era reputato degno di
13810 III1905   IV-1133                   |    Il superior generale invigili accuratamente ¶ l'
13811 III1915   IV-1365                   |       le ¶ loro facoltà,inviino notizie e articoli al
13812   I1894    1,    IV- 159            |     da cordibus nostris inviolabilem tuae ¶ caritatis
13813   CLAPe  II2- 540                   |      Battere sulla coda inviperisce maggiormente. Con i
13814   SAFam  III-  79                   |       e nelle città, si invischia ad un tratto nelle
13815   SNA89  III-1158                   | Amante ci lascia spesso invischiati nelle nostre miserie,
13816   2Apio  II1- 233                   |     13 novembre 354, si invischiò in disordini profani a ¶
13817   IlFon  III- 901                   |    la grazia sua benché invisibilmente, il pontefice poi ¶
13818   I1910    3,    3,   VI - 527      | della Serva di Dio e la invitai per convenienza a
13819   AnPar  III- 588                   |          con quelli ¶ e invitali a pregar teco, perché
13820   Svegl  III- 674                   |     intorno a sé e che, invitandoli al riposo, dica: "Venite
13821   I1912   28,   VI - 991            |      mise davanti così, invitandolo a mangiarne: gli aveva
13822   3OrFr  II2- 148(71)               |  mentre fra Cesario è l'invitante
13823   3PaAn    I- 695                   |     a nugoli, basta non invitar le rondini a fare il
13824  II1911   IV- 438                   | vicinanze sarà meglioinvitarle a presentarsi
13825   Apadr  III- 163                   |   un ¶ eccesso di amore invitarti: "Andiamo al Padre!
13826   I1913   12,   VI - 749            |        dicendo: « Se vi invitassi per un pranzetto o per
13827   CLAPe  II2- 485                   |  ed ¶ egli sen venne e, invitatili intorno a sé, così
13828   I1907    4,   VI - 450            |   la sorella Marcellina invitavala alla preghiera, allora
13829   9Ferv  II2- 344                   |  cardinale passasse e ¶ invitavanlo con istanze vive, e
13830   AMFel  III- 205                   |     mio"21. In dirlo li inviterà a salire in cielo.~ ~ 3. ¶
13831   MFerv    I-1264                   | vista di Gesù.~ ~ 6. Lo inviterai alla tua mensa ed ei
13832   Vmeco  III- 338                   |   di ¶ cuore. Spesso lo invitiamo a sedere con noi e
13833   2Apio  II1- 259                   |       di animo egregio, invitolla al Battesimo che ricevé
13834   2PaAn    I- 403                   |        che il ¶ Signore invitommi <a> prestare, come l'ho
13835   Gpont  II1-1044                   |    Risposero le martiri invitte: "La preghiera assidua
13836   2PaAn    I- 542                   |   perché sono figliuoli inviziati. Ahimè, chi ¶ cura una
13837   AnPar  III- 466                   |   Gesù e genitrice tua, invocala pure con affetto perché
13838   Asant  III- 236                   |   alle altre e sentendo invocarsi dal celebrante i nomi di
13839   I1912    7      ,   VI - 679(29)  |    Virginis, praesertim invocatae sub Dolorum titulo, ac
13840   2Apio  II1- 385                   |   sostenuta dai prodiinvocati. Solo la Francia poteva
13841   I1883   17,   VI -  45            |  san Giuseppe e se dopo invocatolo piamente non ­v’
13842   3Apio  II1- 725                   |     crudele, dissoluta, invocatrice dei demoni, ¶ scismatica
13843   AnPar  III- 516                   |      compagno. Bernardo invocavalo con special affetto e l'
13844   2Apio  II1- 489                   |         le turpitudini. InvocavanSatana564 che appariva
13845 III1899   IV-1062                   | meglio.~ ~c) Deve saper invogliare gli allievi.~ ~d) È bene
13846   1Apio  II1- 110                   |     che caddero avevano involato, in ¶ parte, contro al
13847   2Apio  II1- 274                   |      di invanirsene, si involava sopra colonne che faceva
13848   2Apio  II1- 182                   |     entro il quale ¶ tu involga il mio corpo per
13849   SILou    I-1071                   |         i pannilini per involgerlo morto. Ma la mamma13850   1PaAn    I- 262                   |    di lui, ¶ ma Gesù si involò al loro sguardo e uscì
13851     App   VI - 815                  |  Motivi contingenti e ¶ involontari condizionarono la
13852  II1899   IV- 261                   |    di carità, specie se involontario.~ ~Molte ¶ cose son da
13853 III1910   IV-1282                   |        anche per le vie inzaccherate, ma ¶ senza imbrattare
13854   2PaAn    I- 565                   |     morte. I capegli si inzuppano di sudore e tutta una
13855   MFerv    I-1184                   |       alimenti che sono inzuppati con il sangue della
13856  I1889b   49,   VI - 360            |              quanto sia in­com­pat‹ibile› l’esser degno estimatore
13857   3OrFr  II2- 219(233)              |    nota dell'originale: Ioan, IV, 6
13858   MeMus  III- 801                   |  Giangiacomo è scritto: Io<anni> Iacobo Medici
13859   1Apio  II1-  38                   |    3. Ora da Amram e da Iocabed ¶ della tribù di Levi
13860  II1913   IV- 786                   |    L'abbiamo ripetuto a iosa: se volete che la
13861   AnPar  III- 502                   |        la ¶ punta di un iota delle promesse o delle
13862   2Apio  II1- 305                   | sbaragliò l'esercito di Ipazio composto ¶ di 65 mila.~ ~
13863   1Friv  III- 855                   | Noi con la nostra testa iperbolicamente naturalista ¶ e scettica
13864   1PaMa    I-  53                   |    L'onora con culto di iperdulia. Più, a ¶ Maria dona
13865   SILou    I-1077                   |      consistente in una ipertrofiaconsiderevole, sicché
13866   3Apio  II1- 846                   |    era come un ¶ malato ipocondriaco atto a verun lavoro
13867   2Apio  II1- 119                   |   Il Signore detesta le ipocrisie.~ ~ Perdonate, ché vi
13868   1Cagr  II2- 417                   |   1700 erano due figure ipocrite e minacciose. La prima
13869   Mfior    I- 943                   |            della unione ipostatica, diceva: "Io vivo, ma no
13870 III1898   IV- 914                   |        lire.~ ~Debitiipotecari si hanno per lire
13871     App   VI - 814                  |    allo stato attualeipotetica e probabilmente non
13872   I1875            ,   VI - 818     |       p. 3); più avanti ipotizza anche epoca, circostanze
13873   I1875            ,   VI - 820     | cronologico permette di ipotizzare che Guanellaentrò in
13874   2Apio  II1- 327                   |   i libri di Galeno, di Ippocrate, di Aurelio Celso.
ipsam
13876   2Apio  II1- 192                   |   ad Arsenio, vescovo d'Ipsele, di aver avuto commercio
ipso
13878   3OrFr  II2- 236                   |        tuae pontifices, ipsos approbare fecisti, ¶
ipsum
13880   3OrFr  II2- 244                   |        et flagella tuae iracundiae, quae pro peccatis
13881 III1899   IV-1030                   |   Sol non occidat super iracundiam vestram»43.~ ~2. Per
13882   3OrFr  II2- 243                   |          ne in aeternum irascaris nobis.~ ~ Kyrie eleison.~ ~
13883   I1910    2      ,   VI - 512      |      moto primo primo d’irascibilità, tosto compresso
13884   I1912   21,   VI - 985            |    Non scandalizzatevi: irascimini et nolite peccare 28 ;
13885   1Cagr  II2- 395                   |   accese in volto, sono irate in cuore e
13886   I1912    7      ,   VI - 676(28)  |   extimasse Iesum in se iratum et accusantem Servam
13887   PCris  II2-  46                   | di ¶ Francesco" (Lazaro Iriarte, L'ispirazione
13888   MeMus  III- 808                   |     il cielo". La Canna iridiflora vien salutando il
13889   2Apio  II1- 337                   |    Caluppano, Patroclo, Iriez ed Eparchio, oltremodo
13890  I1889b   17,   VI - 331            |  Comunissimo lodare, ma ironicamente e per invidia. 5. Poi
13891   IlFon  III- 882                   |    che i patimenti. Sei irosa perché ¶ subito ti
13892   I1907   19,   VI - 492            |   e attraverso il volto irradiante di gioiaappariva la
13893 III1915   IV-1424                   | vostro Cuore divino voi irradiaste nel mondo la carità ¶
13894   1PaMa    I-  44                   |       Maria benedetta è irradiata dal sole di giustizia
13895   MFerv    I-1180                   |  Cuore di Gesù, di luce irradiate la mia mente, di ¶ forza
13896   AnPar  III- 548                   |  del ¶ Signore la gioia irradii la tua fronte, e la
13897  II1911   IV- 438                   |      tutelato.~ ~Che se irragionevolmente anche i Comuni e le
13898   SILou    I-1114                   |    servirono al primo d'irrefragabile conferma.~ ~ Egli diede
13899   I1887     ,   VI - 136            |    18, tutte con grafia irregolare e frettolosa, spesso13900   SAFam  III-  55                   |  e di padre altrettanto irreligioso, ¶ non contava che
13901   Apadr  III- 110                   |  te ed un danno forse ¶ irremediabile. Prega meglio e otterrai
13902   I1910    3,    3,   VI - 525      |  in questo proposito fu irremovibile. Quando ¶ la madre se ne
13903   I1912    2,   VI - 966(10)        |   donna e si ¶ rese poi irreperibile per qualche tempo,
13904   3Apio  II1- 791                   |  una serie di pontefici irreprensibili che continua tuttavia da
13905   CanSu  II2- 285                   |     la sua fonte. Ell'è irrequieta e salta su ¶ per balze o
13906   2Apio  II1- 199                   |  vivi ma ¶ errabondi ed irrequieti, iroso lo sguardo,
13907   1Friv  III- 856                   |      e formidabili. ¶ L'irrequietudine generale diventa lo
13908   Gpont  II1-1055                   |  era morto il Santarosa irretito230 nelle ¶ censure
13909   3PaAn    I- 666                   |  tratta di una sentenza irrevocabile. Si tratta di essere o ¶
13910  I1889b   51,   VI - 361            |  il carattere è formato irrevocab‹ilmen›te. 7. Obligo di curar il
13911   1PaAn    I- 276                   |  perché un vanerello vi irride? Lasciamoli ridere gli
13912   I1891     ,   VI - 366            |        a seguire la sua irriducibile vocazione di fondatore e
13913   Svegl  III- 713                   |  ira, di impazienza, di irriflessione e di altre cosiffatte.
13914   Svegl  III- 627                   |    se non ¶ fosse stata irrigata da sudori più gagliardi
13915   3PaAn    I- 796                   |         Quelle campagne irrigate così moltiplicano il
13916   2Apio  II1- 187                   |  terra e quei canaletti irrigatori e ¶ quei campi li seminò
13917  I1891b    1,    7,   VI - 394      |    le membraparevano irrigidire e le ossa si facevano
13918   SILou    I-1071                   | di vetro, con le membra irrigidite ed ¶ immobili, senza
13919   SILou    I-1080                   |      al cuore ¶ e caddi irrigidito, finché dopo due ore
13920   ITSac    I- 840                   |      che le loro membra irrigidivano pel freddovedevano in
13921   SNA89  III-1136                   |   sul testo con poche ¶ irrilevanti variazioni
13922   I1888    7      ,   VI - 209      |  palese parrà che sieno irrise, ma che nel segreto
13923   1PaAn    I- 277                   |  ma noi non temeremo le irrisioni dei tristi.~ ~ 2. Gli
13924   1PaAn    I- 276                   |   miei, quegli stoltiirrisori, che finalmente sono
13925   1Apio  II1-  19                   |       in ¶ dolore. Ma s'irrita quando è trattato
13926   I1894    2,    IV- 130            |  molteplici incomodi di irritabilità, ¶ di volubilità, di
13927  II1911   IV- 542                   |  di ¶ dispensare.~ ~Può irritare51 i voti delle religiose
13928   PAS86  III-1031                   |     il serpente per non irritarlo di più; a lui è
13929   I1883   23,   VI -  56            |      maestà divinamente irritata contro i rei? In vedere
13930   Vmeco  III- 286                   |  e dei birri, ¶ i quali irritati da rabbia satanica "
13931   Gpont  II1-1055(230)              |              Originale: irritato; cfr. Errata corrige
13932   Gpont  II1-1071                   |         Dichiarava poi "irrito e nullo in diritto
13933   I1912   40,   VI -1000            |  chiesa e avrei creduto irriverente nascondermeli in ¶
13934   3PaAn    I- 670                   |   furia il figlio gli ¶ irroga e che subito ritratta.
13935   Apadr  III- 129                   |         che si volevano irrogare allo Altissimo. Volgi l'
13936   MFerv    I-1233                   | ancor più dell'ingiuria irrogata a Dio.~ ~ 6. E procura <
13937   AnPar  III- 588                   |    perdono delle offese irrogategli.~ ~ 16. Tu pecchi in
13938   TMort    I-1292                   |          ovvero che gli irroghi un'ingiuria e non la ¶
13939   9Ferv  II2- 349                   |     maggiore, il popolo irrompeva ¶ e seguitava <a>
13940   SAFam  III-  47                   |       nella via. Laonde irrompiamo coraggiosi fino ad ¶
13941   FIPop  II2-  94                   |   Impero Celeste furono irrorate ¶ del sangue di più che
13942   Vmeco  III- 398                   | quando ne ebbe bisogno "irruit in eum spiritus Domini"223,
13943   3Apio  II1- 659                   |     Tristano. Temendo l'irruzion dei saraceni, ¶ pregò un
13944   ASGot  II2-  34                   |     nomi. ¶ I monasteri irsfeldensi, tigurini e tergersensi,
13945   I1888    5,    0,   VI - 205      | è di terra ferace, ma è irto di spine. Oh datemi voi
13946   I1888   24      ,   VI - 241      |  più che il cammino per irvene alla Messa! ». Leggeri e
13947   3Apio  II1- 617                   |   iii.~ ~ 2. Il profeta <Isaia, figliuolo di>135 Amos, guardando in
13948   2Apio  II1- 426                   |    adunano concilii per isbandire abusi e rinnovare nel
13949   2PaAn    I- 500                   |    è ben custodita. Per isbarrarla è d'uopo di molta forza.
13950   I1883   19,   VI -  49            |   i fiori aspettano per isbocciare non altro che un’aura
13951   1Apio  II1-  61(76)               |           I, p. ¶ 602: «Isboset
13952   2Apio  II1- 343                   |  con denti di ferro per isbranare, con unghie di ¶ bronzo
13953   SchMi  III- 790                   |       Onde Lutero ¶ per isbrigarsene diceva: "L'insegnamento
13954   3Apio  II1- 578                   |   viii di Castiglia per iscacciar più ¶ lungi i turchi
13955   PAS86  III-1030                   |      Dio si attende per iscacciarlo dal mondo e richiamarvi,
13956   I1913   12,   VI - 750            |  tendesse insidie per ¶ iscalzarlo. Incontrò miglior
13957   IlFon  III- 956                   |  manda il Signore per ¶ iscamparti colla sacramentale
13958   2Apio  II1- 164                   | dei montanisti. Noi non iscandolezziamoci delle fragilità altrui.
13959   I1889   IV-  56                   |     di essa;~ ~3) con ¶ iscansar le ansietà;~ ~4) con ¶
13960  II1911   IV- 684                   | imitarle, i difetti per iscansarli.~ ~Dovete col vostro
13961   3PaAn    I- 670                   |  di avarizia come Giuda Iscariote, ¶ e come dietro a lui
13962   IlFon  III- 881                   |      di Dio, eppure per iscavar un bene ¶ da te conviene
13963  II1896   IV- 188                   | crede, il suo voto in ¶ ischeda suggellata; questa sarà
13964   Vmeco  III- 277                   |   perché un turbine non ischiantò l'albero? Ma Diodiede
13965   1Friv  III- 840                   | duolo con sollevare gli ischiesi dalle tasse di ricchezza
13966  II1913   IV- 820                   | pace, presentandovi con ischiettezzaall'autorità ¶ della
13967   IlFon  III- 951                   |  e sincero.~ ~ 12. E in isciogliere le sozzure dei nostri
13968   3Apio  II1- 736                   |        a Ferdinando per iscolparsene. Colombo riprende ¶ un
13969   I1883   27,   VI -  73            |  basta per mettere in ¶ iscompiglio tutto un monastero. La
13970   TMort    I-1337                   |        al patimento per iscontare i falli propri e poi
13971   CLAPe  II2- 547                   |        che ben addentro iscopriva il mistero di iniquità, ¶
13972   SNA89  III-1164                   |     profitto perché non iscoprono con sincerità ¶ al padre
13973   AnPar  III- 557                   |  con ¶ diligenza tu non iscorga un'ulcere maligna che
13974   Gpont  II1- 951                   |      gli occhi umani ne iscorgano a stento la dignità
13975   SILou    I-1080                   |  fulgida, come in breve iscorgeremo noi stessi.~ ~esempio~ ~
13976   Gpont  II1- 992                   |       fin sui tetti per iscorgerne in passaggio la salma ¶
13977   50Rmi  III-1091                   |              Oh, ma non iscorgiamo già sulla ¶ tua fronte
13978   IlMon  III- 996                   | mezzo a dirigere io non iscorgo il pensiero di Dio, in
13979   I1883   23,   VI -  57            |        delle mie colpe! Iscorsi altresì che unico merito
13980   3Apio  II1- 734                   |      Quanti non avranno iscorto la forza di una caldaia
13981   3PaAn    I- 672                   | bastato per rovinare in iscoscendimento mortale.~ ~ 7.
13982   2Apio  II1- 121                   |      insidie a Gesù per iscreditarlo presso alle turbe, per
13983   2Apio  II1- 465                   |       ad Ottone e per ¶ iscredito alla fede feceli
13984   I1907   17,   VI - 484            |   Ilde da anni molti si iscrisse alle Suore di santa
13985  II1913   IV- 840                   |       pecorelle dilette iscriverne sul ¶ libro di
13986 III1915   IV-1405                   |      1) dare il nome da iscriversi qui in Roma;~ ~2)
13987 III1915   IV-1406                   |      Sacramento, ¶ dell'iscrivervi eseguendone i doveri fra
13988   I1913   18,   VI - 799            |     e di ¶ suffragio si iscrivono su lapide marmorea nei
13989   I1883   38,   VI - 104            |      il cervello né con iscrupoli né con vane paure di
13990   I1888    5      ,   VI - 205      |    nervoso, s’agita per iscrupolo, smania per suoi fastidi
13991   1Apio  II1- 102                   |            le piazze in iscuole od in templi. Ivi,
13992   SNA89  III-1163                   |  ogni possibile per non iscusarvi, essendo corretto o
13993   SAFam  III-  58                   |     ore di ozio neppure isdegnate di abbassarvi ai teneri
13994   3Apio  II1- 532                   |   la comune salvezzanon isdegni <di> accollarsi il ¶
13995   3Apio  II1- 621                   |   tutto alla fronte per isdegno delle viltà e dei ¶
13996   3Apio  II1- 645(169)              |  fu Federico conte di ¶ Isemburgo, suo parente [...] che
13997   MSMed  III-  98                   |        nato a Heyrieux (Isère, diocesi di Grenoble)
13998   Gpont  II1-1025                   |    tempo di carestia di isfamare i popoli di due grandi
13999   3Apio  II1- 564                   |        Ombelina47 con ¶ isfarzo di vestimenta, con
14000   2Apio  II1- 253                   |  vescovo, o se ne va in isfascio l'impero”. Mille navi
14001   SAFam  III-  79                   |       i baffi ¶ per non isfigurar troppo, dacché per
14002   1Cagr  II2- 404                   | un vecchio che cade per isfinimento, parveroperdere le
14003   3Apio  II1- 859                   |    delle sconfitte. Per isfogarsene, i radicali di ¶ Parigi
14004   50Rmi  III-1098                   |   cui voi attendete per isfogarvi nella pietà con Dio, ¶
14005   Vmeco  III- 371                   | molto meglio. E voi non isfogate un senso di rabbia, non
14006   I1889    3,   VI - 279            |     sono a studiare. 3. Isforzare le atmosfere è fatica
14007  II1911   IV- 442                   |  veloce; le tiepide non isforzatele, perché farebbero
14008   2Apio  II1- 200                   |         conciliari, non isforzi di minaccie e condanne
14009   2Apio  II1- 282                   | Roma <fu> appellato per isfregio col ¶ titolo di
14010   IlFon  III- 874                   |       del tuo cuore non isfugga per caso giammai alle ¶
14011   I1907   19,   VI - 491            |  del ¶ cuore perché non isfuggano a pericoli di
14012   Gpont  II1-1080                   |    conti Pecci nel 1500 isfuggì l'aere torbido dei
14013  I1889b   42,   VI - 354            |           6. Di qui non isfuggiranno. 7. Costringiamoli a
14014   1PaAn    I- 335                   |        si provarono per isfuggirgli ancora e gli aderirono
14015   I1907   18,   VI - 487(156)       |              Originale: isfuggito
14016   I1883   23,   VI -  56            |       il ben di Dio non isfuggiva da me, né mi assaliva
14017   2Apio  II1- 214                   |   signore aiutavano per isgombrare le ¶ fondamenta. Allora
14018   SNA89  III-1142                   |  reprimendo.~ ~ 15. Non isgomentatevi per le tentazioni. È
14019   Vmeco  III- 312                   |    matrigna cruda per ¶ isgozzare. Consideriamo e l'una e
14020   SILou    I-1111                   |    l'incarico anche per isgravar se stesso. Però viene ¶
14021   IlMon  III-1001                   |        e noi a loro con isguardo più fiducioso. In questo
14022   2Apio  II1- 183                   |   Satana e le genti per ismania di vederlo  ./. 
14023   I1912   10,   VI - 975            |      il Breganze diè in ismanie e non volle saperne.
14024  II1913   IV- 840                   |  inchiostro, ma che non ismarrisca.~ ~Voi ¶ avete così
14025  II1899   IV- 321                   | portamento proprio, non ismentisca mai la sua ¶ dignità di
14026   1PaAn    I- 255                   |    terrestre e ¶ tu non ismetti sino alla fine il tuo
14027   I1913   12,   VI - 752            |       pretore », ma non ismise punto da proseguire ‹il›
14028   1Friv  III- 843                   |   ad arrestare il morbo isolar le persone infette o
14029   Gpont  II1-1037                   | Il Bonaparte mandò <ad> isolare il pontefice dai suoi
14030   1Friv  III- 838                   |          che tende <ad> isolarsi ogni giorno più dalla
14031 III1915   IV-1377                   | hanno dovuto espandersi isolatamente, ¶ ora possano attendere
14032   I1889   11,   VI - 305            | guardo all’alto, o sono isolate o assieme come un popolo
14033   1Friv  III- 854                   | isolarimase un fatto isolato, le continue
14034   SILou    I-1048                   |    rinchiudono in una ¶ isoletta l'area di circa un
14035   3Apio  II1- 740                   |              Nell'isola Ispagnuola, od a SantoDomingo,
14036   I1889   11,   VI - 307            | cespuglio, in picco, in ispalliera quadrata, a palmetta
14037   SchMi  III- 762                   |  Sotto ai cristiani non ispande già il sole i suoi raggi
14038   1Friv  III- 853                   |  regioni della penisola ispanica.~ ~ 3. ¶ Un telegramma
14039   CLAPe  II2- 491                   |  di Brusio, accusati di ispanismo, furono ¶ crudelmente
14040   3Apio  II1- 873                   | a Roma tropp'oltre, per ispargervi semi di ribellione.
14041   FIPop  II2- 104                   |   onorato parimenti con ispari e con ¶ musiche. E da 
14042   TMort    I-1327                   | la malattia accresca in ispasimo, allora gridiamo come
14043   I1889    6,   VI - 290            |    od alla corrente per ispassarsene ¶ alquanto! E poi dicasi
14044   2Apio  II1- 309                   |         a Benedetto per ispaventarlo. Accadde perfino che con
14045   4Croc  II2- 454                   |    che furono mutate in ispaventevoli solitudini. I ¶
14046   ASGot  II2-  41                   |   Lo si implora poi con ispeciale vantaggio a sollievo dei
14047   I1883   17,   VI -  44            | anima mia. Fui data per ispedita di mal d’etisia eppure —
14048   2PaAn    I- 515                   |   Mezzofanti, ¶ che con ispeditezza discorre i linguaggi
14049   FIPop  II2-  84                   | suo ¶ laboratorio e non ispegne affatto il lume già
14050   2Apio  II1- 501                   |         la fede era per ispegnersi. Nella Inghilterra, Emma
14051   CLAPe  II2- 508                   |   e confortavansi con ¶ isperare che il giovinetto
14052 III1910   IV-1341                   |       un principio di ¶ ispettoria, ossia di case
14053   I1913   15,   VI - 778            | volte manderà una suora ispettrice e due volte all’anno,
14054   I1889    8,   VI - 295            | aperte - regina entra - ispeziona - pulisce - chiudono.
14055 III1905   IV-1171                   |    non ¶ possono essere ispezionate da veruno.~ ~3) ¶ L'
14056   I1894    3,    IV- 138            |   invita a farerelative ispezioni, per vedere se nulla si
14057   PAS86  III-1063                   |  sottile e fragile, non ispicca né per ragion delle
14058   4Croc  II2- 465                   |   alla virtù la vesteispida di lui, che sant'Antonio
14059   3Apio  II1- 763                   |     societànaturale. Ispiega con chiarezza le fonti
14060   I1875 Corso,    2,   VI - 830(30) |              Originale: ispiragli
14061   I1875 Corso,    2,   VI - 830     |     questo nostro corpo ispirandogli 30 l’anima immortale,
14062   3Apio  II1- 911                   |   vostra discrezione mi ispirano tutta la ¶ confidenza.
14063   I1875 Corso,   13,   VI - 915     |  figlio, tocca al padre ispirargli l’amore delle virtù
14064   I1883   17,   VI -  44(162)       |  il timor della morte m’ispirasse un tal desiderio [di
14065   I1894   IV- 162                   | ad altri di carattereispirativo e organizzativo (
14066   3PaMa    I- 128                   |     i principali motivi ispiratori di ¶ entrambe le parti
14067  II1913   IV- 780                   |  nel suo portamento sia ispiratrice di casti pensieri e,
14068   I1893     ,    IV-  80            | troviamo accostate idee ispiratrici di dottrina spirituale e
14069   1Apio  II1-  13                   |   quella luce è come la ispirazion di Dio nei ¶ cuori de'
14070   Apadr  III- 106                   | che anche in seguito si ispirerà a ¶ questa e ad altre
14071  II1899   IV- 267                   | Consiglio superiore; si ispiri dentro dentro nel cuore
14072 III1915   IV-1411                   | Signore.~ ~Nel ricevere ispiriamoci a principi di alta fede:
14073   3PaAn    I- 667                   |  morte urlava come un ¶ ispiritato, si contorceva come una


0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma