0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
                                           grassetto = Testo principale
                                           grigio = Testo di commento

19113   I1887     ,   VI - 156            | l’ospizio spandevano un profluvio di orazione e un
19114   3OrFr  II2- 137                   | esso mi vado ognora più profondando, appunto ¶ come le
19115   I1883   23,   VI -  57            |   attraverso il cuore e profondarlomi fin nelle ¶ viscere, e
19116   3OrFr  II2- 204                   |             in ¶ lusso, profondendo il proprio, agognano l'
19117   Svegl  III- 678                   |    in alto, i reprobiprofonderanno al basso. Oh come si
19118   3Apio  II1- 802                   |     sapienza, godono in profondere tesori d'elemosine agli
19119   Gpont  II1-1083                   |   del nunzio e tutta si profondeva in servizio ¶ alla santa
19120   2Apio  II1- 305                   |   larghe fin 13 piedi e profondissime per lo spazio di ¶ dieci
19121   3Apio  II1- 862                   |  lire per soccorrere ai profugi che vi ¶ erano in numero
19122   1Apio  II1-  70                   |    richiamato Geroboamo profugo ¶ dallo Egitto, lo
19123  II1913   IV- 771                   | medicinali e ¶ venderli profumatamentea tutto il mondo. Il
19124   2Apio  II1- 174                   |         per ispandere a profusione l'oro nelle fabbriche di
19125   3PaAn    I- 672(59)               | Nell'originale: ma ¶ in progesso
19126  I1889b     ,   VI - 310            |        a p. 354, egli ¶ progetta La Settimana con Dio, «
19127   I1913    9,   VI - 732            |             L’ingegnere progettante conchiuse: « Il signor
19128   I1913   14,   VI - 768            |      Buzzetti, facile a progettare, mi ricordava ¶ talvolta
19129   I1891   32,   VI - 380            | mi parla della missione progettata a Santo Domingo 25 .
19130  I1889b     ,   VI - 310            |    pur in una fase solo progettuale, la definitiva direzione
19131  II1911   IV- 528                   |       secondo carità.~ ~Progredirete assai nella virtù santa,
19132   2PaAn    I- 486                   | più valse a contenerli. Progredirono come stolti a ~ ~ ./. 
19133  II1899   IV- 267                   |   umiltà e confidenza e progredisca pure nell'ufficio suo.~ ~
19134   I1883   32,   VI -  87            |     di sé: « Da un anno progredisco sensibilmente mercé un’
19135   3Apio  II1- 548                   |   facevano sapere <che> progredissero pure con fede, che ¶
19136   9Ferv  II2- 321                   |  vivamente le città che progressivamente l'incontravano. ¶
19137   2Apio  II1- 194                   |  di furore con ¶ tutti, proibendo a chic<c>hessia e perfin
19138   3Apio  II1- 775                   |     divina. Nondimeno ¶ proibiamo che la Bibbia intiera si
19139   SILou    I-1076                   |   la ¶ costringerò, con proibire che veruno ancora si
19140   IlMon  III- 999                   |   Chiesa o di Stato che proibisca? ¶ O si vorrebbe negar
19141   CLAPe  II2- 490                   |        omai il comando, proibivano agli ¶ ecclesiastici di
19142   Gpont  II1-1050                   |          il cantore del Proletariato ladro incoraggia con
19143   3OrFr  II2- 239                   |   meritis foetu ¶ novae prolis amplificas, tribue nobis
19144   I1910    1,   12,   VI - 630      |   il quale in seguito a prolissistudi trovò la maniera
19145   VpeIl  II2-   8                   |       ve ne supplico, ¶ prolungatemi i giorni quaggiù". Un
19146   CanSu  II2- 284                   |   dai tizzoni. Talvolta prolungava a tutta la notte il ¶
19147   2Apio  II1- 256                   |   nel giorno terzo e si prolungò fino a notte avanzata. I
19148   I1912    5,    2,   VI - 667      |  tanta edificazione che promanava dal ¶ suo contegno che
19149  II1899   IV- 272                   |  se ne faccia almeno un promemoriascritto.~ ~5. La ¶
19150   I1891    6,   VI - 372            |   recluta di giovanetti promettenti. Il progetto fu poi
19151   3Apio  II1- 527                   |    Gregorio s'indusse a promettergli l'assoluzione. Egli
19152   I1913   11,   VI - 743            |  questo non mi sento di prometterlo », e si limitò al
19153   3OrFr  II2- 187                   |   Francesco: "Se volete promettermi per voi e pel vostro ¶
19154   PAS86  III-1057                   |    e che voi non potete promettervi un ¶ solo momento di
19155   3Apio  II1- 931                   |   nella sua ortodossia; promettetegli la libertà e lo vedrete
19156   2Apio  II1- 490                   | mi leverò finché non mi promettiate di aiutarmi ¶ ad erigere
19157   PCris  II2-  71                   |    Aggiunse Francesco: "Promettilo più decisamente e per
19158   PCris  II2-  71                   |   menate troppe stragi. Promettimi di cessarne ed io ti
19159   3Apio  II1- 899                   |   cimitero coperto ¶ di prominenze. Nelle cadute frequenti
19160   CLAPe  II2- 578                   |  ossa ferens cur iubila promis? / Me verbo in ¶ vitam
19161 III1899   IV-1075                   |  Si occupano in qualche promiscuità di studio ed anche di ¶
19162   Apadr  III- 169                   |   grazia, o Signore! Io promisi di esservi ¶ poi fedele
19163   P14Ab  II2- 598                   |  R/ Ut digni efficiamur promissionibus Christi.~ ~oremus~ ~
19164   3OrFr  II2- 237                   |    dexterae,~ ~ tu rite promissum Patris~ ~ sermone ditans
19165   I1912   10      ,   VI - 685(36)  |    eius mandatis, cultu promovendo ut et alii ¶ id facerent
19166 III1899   IV-1003                   |       r) S'abbia cura a promovere le ventilazioni.~ ~s)
19167   I1887     ,   VI - 151            |       e pur la prima in promoverne l’avanzamento, ell’era
19168  II1902   IV- 357(11)               |     Conditae a Christo, promulgata da Leone XIII ¶ l'8
19169 III1907   IV-1215                   |             legittime e promulgate anche queste elezioni,
19170   PAS86  III-1026                   |       1885 Leone ¶ xiii promulgava un giubileo
19171   3OrFr  II2- 223                   |  di esempio agli altri, promuovendoesercizii di pietà ed
19172   I1886   IV-  12                   |    quelle persone che ¶ promuoveranno, con qualunque offerta e
19173   FIPop  II2-  95                   |      ai cristiani ¶ per promuoverne un massacro miserando".~ ~ ./. 
19174   1Apio  II1- 108                   | altre ¶ città, e questi promuovevano il grido universale: "La
19175  I1891b    2,    1,   VI - 403      |  per cui in giornata si promuovono circoli e comitati per
19176  II1911   IV- 588                   |            considerate, prone a terra, il pietoso
19177   Asant  III- 232                   | Dovressimo starci tutto proni a terra, ¶ con lo
19178   1Apio  II1-  53                   | Il ¶ senso nostro è pur prono al male come quello
19179  II1899   IV- 262                   | consorelle, abbondi col pronome di terza persona e che
19180   2PaMa    I-  85                   |   lo ¶ stesso discorso. Pronostica malamente per quegli
19181   SILou    I-1089                   | il giudizio dei savi ne pronunceranno in proposito".~ ~ Il
19182   1PaAn    I- 194                   |   di cui domani si deve pronunciar sentenza, per la ¶ quale
19183   Vmeco  III- 269                   |   fossimo meritevoli di pronunciarle ¶ noi medesimi con
19184   I1913   12,   VI - 753            | come può. Io non oserei pronunciarmi. Conveniva dunque
19185   SAFam  III-  15                   |      e flagelli, essi ¶ pronunciavano ancora non senza timore
19186   Vmeco  III- 367                   |     vinta dall'angoscia pronuncierà sopra ¶ al figlio parole
19187   I1912   19      ,   VI - 698(58)  |  Ecclesia judicium suum pronuntiaverit; d) a quo propositio
19188   SAFam  III-  82                   | quanto è uopo per non ¶ pronunziarne giudizio imprudente.~ ~ ~ ~  ./. 
19189   Gpont  II1- 955                   | della basilica vaticana pronunziava al mondo: "Annuntio
19190   1PaAn    I- 210                   |   alla sinistra. Io poi pronunzierò le mie sentenze". Allora
19191  II1913   IV- 845                   |           diffonderle e propagarle allo indefinito.~ ~
19192   TMort    I-1346                   |  Simone Sto<c>k tolse a propagarne la regola del Carmelo a
19193   3OrFr  II2- 211                   |       crescere ancora e propagarsi vieppiù, massimamente
19194   2PaMa    I- 116                   |     dalla Vergine ¶ che propagasse la divozione del santo
19195   3OrFr  II2- 218                   |      da lui arrecati si propagassero con ¶ invariato tenore
19196 III1910   IV-1292                   |      Comunione.~ ~Sieno propagatori ed apostoli di questo
19197   2Apio  II1- 383                   |   eretici manichei e si propagavano alla Bulgaria con ¶ il
19198   3Apio  II1- 878                   |    al Bonaparte.~ ~ ~ ~ Propagavasi intanto questa voce: "
19199   Gpont  II1-1043                   |  sorsero le opere della Propagazion della fede e della Santa
19200   ASGot  II2-  28(4)                |  Godehardus] visitavit, prope monasterium Altach,
19201   I1910           ,   VI - 587      | definiscono come lavoro propedeutico per una stesura più
19202   I1894    2,    IV- 122            |  di difficile cura e si propende ad eliminarli;~ ~15)
19203   2Apio  II1- 226                   |     per ¶ quali dei tre propendeva nella quistione di
19204   I1912   12      ,   VI - 690(46)  |    absque ullo regressu properasse de die ¶ in diem ad
19205   I1912   16      ,   VI - 694(52)  |          atque spiritus prophetici » (f. 951r
19206   3Apio  II1- 916                   |         in difesa della propia Madre. Tutti i dotti di
19207   I1888   20      ,   VI - 235      |  è mezzo più sicuro per propiziarsi Iddio. In tal modo tu
19208   IlFon  III- 904                   |   o fuori di quel luogo propiziatorio ¶ nel quale tu ti umilii
19209   Mfior    I- 987                   |   che ¶ succedonsi così propizii a camminare sulle onde.
19210 III1915   IV-1403                   |    o ¶ coll'opera di un proponente o coll'aiuto di appositi
19211   Gpont  II1- 988                   |   eretico e tiranno re, proponesse ai vescovi d'Africa ¶
19212   I1910    2,    1,   VI - 516      |   e come i superiori la proponessero alle altre a modello di ¶
19213   I1907   16,   VI - 479            |  vita 120 . Suor Chiara proponevalo ad esempio nelle
19214   2Apio  II1- 309                   |           San Benedetto proponevasi di ¶ iniziare i suoi
19215   Vmeco  III- 413                   |        avanti coricarsi proponiamoci al cospetto di Dio e ¶
19216   MFerv    I-1202                   |      staccarti mai più. Proponilo con dire al tuo
19217   IlFon  III- 950                   |              V.~ ~Del ¶ proponimento~ ~ 1. ¶ Ho giurato e l'
19218   I1912   46,   VI -1004            |           ai ¶ chierici proporlo come esempio. 2. (Dallo
19219   I1894   IV- 166                   | superiore delle case, ¶ proporrà due nomi e su questi
19220   SILou    I-1063                   |           cristiana, ne proporrò l'emenda.~ ~giaculatoria
19221   MFerv    I-1235                   | al modello che sono per proporti.~ ~esempio~ ~ Ignazio
19222   MSMed  III-  98                   |          de méditation (Proposée aux gens du mond) par un
19223   I1912   19      ,   VI - 698(58)  |                d) a quo propositio praedicta manaverit » (
19224   I1912   19      ,   VI - 698(58)  |        ad Hospitium; c) propositum tunc fuisse ut e corpore
19225   I1893    6,    IV-  85            |   come è proprio di chi propostasi un'impresa la vuole ad
19226   Svegl  III- 699                   |          al ¶ conflitto propostoci riguardando nell'autor
19227   I1912   15      ,   VI - 693(50)  |   humilitatis sensus et propriae ¶ indignitatis, vitasse
19228   3OrFr  II2- 244                   |     Oremus~ ~ Deus, cui proprium est misereri semper ¶ et
propterea
19230   Gpont  II1-1092                   |         continua loro: "Propugnate pure la necessità della
19231   3PaAn    I- 709                   |   di viveri dirige ¶ le prore a quel porto, ma se il
19232   2Apio  II1- 507                   |    in ¶ quei monaci che prorompendo in esclamazione disse: “
19233   I1910    5      ,   VI - 531      |       accesa nel viso e prorompeva soavemente in ¶ parole
19234   ITSac    I- 834                   | Finché con voce unanime prorompono: "Il ¶ Battesimo! Noi
19235   3Apio  II1- 528                   |          ad Enrico e lo prosciolse dalla scomunica.~ ~ 8.
19236   I1912    3,    1,   VI - 651      |  due accusate tornarono prosciolte e ¶ contente al loro
19237   I1912   25,   VI - 988            |            i ¶ codici e prosciugando le paludi esclama: «
19238   Gpont  II1-1028                   |        del suo tempo, ¶ prosciugava le paludi pontine.~ ~
19239   2Apio  II1- 284                   | denunziare gli eretici, proscrisse i libri apocrifi e
19240   3Apio  II1- 859                   |        10. In Parigi fu proscritto dal ¶ comune l'abito
19241   3Apio  II1- 866                   |        10. In Parigi si proscrive l'abitoecclesiastico.
19242   2Apio  II1- 154                   | le stravaganze; soli si proscrivevano i libri dello Evangelo
19243   3Apio  II1- 622                   |    a perpetuo bando e ¶ proscrivi lo stilo, arma vile del
19244   Gpont  II1-1073                   |  pur consumati fatti di proscrizione, di spogliamenti, di
19245   I1912    3,    1,   VI - 651      |   9 agosto 1912 XX. (In prosecutione interrogatorii) Dopo
19246   I1875 Corso,   12,   VI - 905     |       saluto per tempo, proseguiamolo nel corso della vita, e ¶
19247  II1913   IV- 781                   |    per asilo e scuola e proseguiranno ¶ a fare il più per il
19248   2Apio  II1- 311                   |  popolo disse: “Noi non proseguiremo la celebrazione sacra ¶
19249   I1894    1,    IV- 155            |  vostra prova che spero proseguirete con esattezza e ¶ zelo.
19250  II1911   IV- 610                   |        il nome di Dio e proseguirò il mio viaggio di ¶
19251   3Apio  II1- 705                   |  piangevano perché si ¶ proseguisse, ma i militi scorgendosi
19252   PCris  II2-  72                   | Dopo ciò fece segno che proseguissero e i portatori
19253   1Apio  II1-  69                   |   cominciarono quelli e proseguivan da manefino a mezzodì
19254   3OrFr  II2- 245                   |  Christus, etc., et ita prosequatur usque ad finem, plurali
19255   3OrFr  II2- 241                   |   praeveni et adiuvando prosequere, ut cuncta nostra oratio
19256   3OrFr  II2- 244                   |       etc.,~ ~ sacerdos prosequitur:~ ~ Dominus noster Jesus
19257   I1910    7      ,   VI - 549(20)  |  cultu SS. Eucharistiam prosequuta sit; qua ¶ reverentia
19258   I1912   10      ,   VI - 685(38)  |                b) amore prosequutam esse Ecclesiam, summum
19259   3Apio  II1- 643                   |   merciaiuoli a fine di prosperarli. L'imperatorFederico
19260   Mfior    I- 924                   |      le anime, epperciò prosperarono tanto in molte parti del
19261  II1899   IV- 299                   | m) La ¶ casa sarà molto prosperata, se ha cura diligente
19262 III1905   IV-1185                   |    si moltiplichino e ¶ prosperino.~ ~f) ¶ Ove sia uopo,
19263   I1910    1,    2,   VI - 619      |      l’opera, e l’opera prosperò e fu in modo speciale
19264   Svegl  III- 641                   |       che Moabbe, città prosperosa ¶ in luogo di terra
19265   Gpont  II1-1080                   |     giganti". E di ¶  prospettando, dimorò come l'aquila in
19266   I1907    1,   VI - 444            |   al di  del quale 15 prospettano i paeselli di Corenno,
19267   AnPar  III- 536                   |   il vedere e si pone a prospettare le bellezze dell'
19268   I1910           ,   VI - 509      |    la causa canonica fu prospettata dal redentorista Claudio
19269   I1910    1      ,   VI - 628(67)  |    disegni con piante e prospetti della chiesa sono
19270   I1875 Corso,   15,   VI - 927     |    Nebo, dal quale Mosè prospettò alla terra promessa.  ./. 
19271 III1905   IV-1173                   |         poi anch'essi ¶ prossimamente ai vantaggi corporali,
19272   PAS86  III-1061                   |       a far altro che a prosternarci ¶ davanti a Dio con
19273   2Apio  II1- 158                   |      terra50. La donna prostituita, circondata di vizio, di
19274   SILou    I-1102                   |          da sedere mi ¶ prostrai a terra. In quell'
19275   I1887     ,   VI - 184(134)       |     tutte le membra, un prostramento di forze, un’
19276  II1913   IV- 794                   | la carità virtù vi farà prostrare davanti alla carità
19277   1Cagr  II2- 408                   |           industrie per prostrarglisi42 dinanzi e baciare a
19278   Svegl  III- 694                   |       se n'avvidero ./. prostraronsi a ¶ terra e mirano per
19279   1Cagr  II2- 408(42)               |              Originale: prostrarsegli; cfr. ed. 1932, p. 81
19280   1Apio  II1-  85                   |        Or tutte stavano prostrate come ¶ un solo uomo le
19281   I1883   18,   VI -  47            | cuor vostro, voi allora prostratevi in atti di adorazione ¶
19282   3OrFr  II2- 126                   |     ubbidire". Quindi ¶ prostratosi innanzi a lui, gli
19283   CfrMo  II2- 254(6)                |              Originale: prostravansi; cfr. ed. 1933, p. 22
19284  II1911   IV- 578                   |       povera persona si prostrerà dinanzi al santo altare, ¶
19285   SAFam  III-  95                   |  alla ¶ chiesa, dove ci prostreremo ancor una volta davanti
19286   1PaMa    I-  40                   |      tu stesso non ¶ ti prostreresti per tre  al suolo per
19287   AnPar  III- 495(51)               | inverte i ruoli delle ¶ protagoniste dell'episodio
19288   2Apio  II1- 464                   |   nel 948 nell'isola di Prote. Poco stante perirono
19289   3OrFr  II2- 240                   |  mentis et corporis tua protectione defende, et concede ei ¶
19290   P14Ab  II2- 598                   |      comensem Ecclesiam protege, quo te protegente fiat
19291   P14Ab  II2- 598                   |         protege, quo te protegente fiat cuncta ¶ redundans
19292   I1912   21,   VI - 984            |    né di prelati che lo proteggano: ha il papa dalla sua ».
19293   ITSac    I- 820                   |     nel Signore egli ti proteggerà.~ ~ 2. Intanto affidati
19294   I1883   24,   VI -  60            |   glorioso suo sposo ci proteggerebbero; il suo divin Figliuolo
19295   3Apio  II1- 886                   |      abbia la spada per proteggerla e metterla al sicuro di
19296   2Apio  II1- 432                   |  in combattimento io ti proteggerò” e intinse la penna nel ¶
19297   I1888   10      ,   VI - 215      |  altre case che fingono proteggerti, ma non hanno la divisa ¶
19298   2Apio  II1- 254                   |  sacerdote Costanzo per proteggervi gli interessi della fede
19299 III1915   IV-1425                   |       prove, aiutateci, proteggeteci, salvateci.~ ~Così sia» (
19300 1/2BPEL  III-1191                   |      ai nostri bisogni. Proteggi, ¶ provvido custode
19301   CLAPe  II2- 486                   |     il posto d'onore di proteggitor della Chiesa e d'Europa.
19302   TMort    I-1318                   |   la mediazione loro ci proteggono17.~ ~ Ed or quali
19303   CfrMo  II2- 275                   |  un ¶ albero. I rami si protendevano fin sulle mura del
19304   Svegl  III- 672                   | non sia atto a punire i protervi che lo ¶ minacciano? Ma
19305   MFerv    I-1273                   |    il ¶ tuo Salvatore e protestagli almeno il buon affetto
19306   IlFon  III- 940                   |           a te.~ ~ 7. ¶ Protestalo altamente che sei
19307   Gpont  II1-1086                   |           civile... Noi protestammo altamente, noi
19308   Gpont  II1-1088                   |    apostolica Sede...", protestandosi ¶ con voce unanime "
19309  I1891b    2      ,   VI - 403(42)  |  l’ambiente è saturo di protestantismo, di indifferenza
19310   2Apio  II1- 220                   |  la donna fu costante a protestar l'innocenza propria, e
19311   1PaAn    I- 212                   | vergogni di voi. Voglio protestarlo ¶ al cospetto di tutti i
19312   3Apio  II1- 891                   |  quelli stessi che loro protestavansi amici inseparabili.~ ~ ~ ~
19313   I1883   15,   VI -  42            |   ma umiliandosi sempre protestavasi dinnanzi a Dio ed agli
19314   IlFon  III- 886                   |     grazie, in ricevere protestazioni d'affetto. Gesù Cristo ¶
19315   I1875 Corso,    1,   VI - 827     |    per tutta la vita, e protesterà dinanzi al Signore ed a
19316   2PaAn    I- 516                   | in ¶ richiedere che voi protestiate le vostre obbligazioni,
19317   SILou    I-1113                   |  e la destra all'altoprotestino innanzi a tutto il mondo
19318   1Friv  III- 848                   | dai giornali alle mie ¶ protette, io sento adesso quasi
19319   3OrFr  II2- 238                   |          pacemque dones protinus:~ ~ ductore sic te
19320 III1899   IV-1057                   |      l'azienda.~ ~c) Il protocompositore è l'assistente
19321   CLAPe  II2- 499                   | del ¶ sullodato, furono protonotari e Giacomo Ferdinando
19322   I1913    6,   VI - 719            |  cattedrale di Lugano e protonotario con insegne vescovili.
19323   I1893   14,    IV-  99            |  essere servizio che si protragga ¶ a più che qualche
19324 III1899   IV-1086                   |    e degli assistentiprotraggasi a mezz'ora di poi.~ ~d)
19325   I1883   43,   VI - 117            |    ed o suggerisce di ¶ protrar le penitenze finché si
19326 III1907   IV-1198                   |    per giusta causa può protrarlo, ma ¶ non oltre i tre
19327  II1899   IV- 232                   |   superiora, questa può protrarne con ¶ prudenza le
19328   FIPop  II2-  92(34)               |   Indocina ¶ nel 1833 e protrattasi per oltre cinquant'anni;
19329   I1893 p>(2)                       |    veniva invocata come protrettrice ¶ delle nubili
19330   I1883   37,   VI - 102            |  offesa, allora la pena provala grandissima. E ¶
19331   I1883   27,   VI -  71            |  farsi certosino, ed io provandogli che la vita 274
19332  I1891b           ,   VI - 387      |  innanzi il pensiero di provarmi a farne qualche cosa » (
19333   Vmeco  III- 315                   |    ne cagioneresti in ¶ provarti?". E resa animosa
19334   3Apio  II1- 679                   |  con molto apparato per provarvisi. Quel di ¶ Aragona ~ ~ ./. 
19335   VpeIl  II2-  13                   |      che i suoi seguaci provassero grave penuria di acqua. ¶
19336   MFerv    I-1191                   |        contro a Dio, tu provasti in parte ¶ quei terrori
19337   SILou    I-1139                   |         voi che negate, provateci almeno a mostrare ¶ l'
19338   Svegl  III- 665                   |       in cuore a' suoi! Provatelo, giovinetti amati. Son
19339   2Apio  II1- 366                   |  finché pregatone Dio e provatone la sorte, ¶ n'esce
19340   I1888   32,    9,   VI - 262      |       Oh come ¶ bene la provavate per eccitarne a virtù, o
19341   I1912    5,    1,   VI - 663      |  dietro all’ispirazione provenientemi dagli esempi e dai fatti
19342   SNA89  III-1151                   | tedio interno, che suol provenire dal ¶ soffrire
19343   2Apio  II1- 507                   |      in quest'epoca non proveniva solo dai vizii accennati
19344   3PaAn    I- 798                   |   l'operato di ciascuno proverallo il fuoco"158.~ ~
19345   SAFam  III-  57                   |       anzi tempo. Figli proverbiali ¶ per mal costume ed il
19346   CfrMo  II2- 265                   |   pratiche, un serbo di proverbii utili. Leggeva molto e
19347   1PaAn    I- 208                   | senso vostro, a ciò che proviate quale è la volontà di
19348   I1913    6,   VI - 719            |  nei seminari di Como e provicario per la parte della
19349   3Apio  II1- 921                   |     Pio vii mandò bolla Provida solersque per ordinare
19350   I1912   17,   VI - 980            |       pensarvi, ma Deus providebit 20 ». 10. Da ragazzo era
19351  I1891b    1,   12,   VI - 398      |   ritornati con qualche provigione dall’America ed ora
19352   I1883   43,   VI - 116            |  amor proprio e, benché provinsi dissipazioni, Dio  442
19353   I1883   28,   VI -  74            |        sorelle ma senza provision umana, allo infuori d’un
19354   4Croc  II2- 448                   | bastone e per tutta sua provisione per un viaggio a que' ¶
19355   I1907    9,   VI - 458            |  Luigi Guanella fungeva provisoriamente da ¶ coadiutore al suo
19356   Gpont  II1-1054                   |   I preti bisogna o non provocarli o bisogna vincerli". Nel
19357   Svegl  III- 704                   |  assalire la carne ed i provocatori al ¶ male, perché non
19358   2Apio  II1- 200                   |    in altra lettera poi provocava Costanzo con ogni sorta
19359   SAFam  III-  66                   |      beffeggiando, lo ¶ provocavano a difendersi. Ai quali
19360   Mfior    I-1001                   |   E quando non senti le provocazioni dell'inimico, impara a
19361   Apadr  III- 137                   |    il regno vostro", tu provocheresti ad ira il cielo e ¶ l'
19362   1PaAn    I- 283                   |   al cuore! Pietro, che provolla per un momento, pianse
19363   2Apio  II1- 409                   |  dotti non potrebbero”. Provollo. Di poi disse: “Onde ¶
19364   Nscuo  III- 610                   |   affinché lo scolaroprovvedendosene con miglior agio non
19365   SAFam  III-  51                   |        l'ammirabile, il provvedenziale nostro padre e pastor
19366   Vmeco  III- 339                   |  Noi lavoriamo e voi ci provvederete un pane per ¶ vivere,
19367   2Apio  II1- 345                   |     stancherà, se tu in provvedermi od io in donare”. Amava
19368   3Apio  II1- 623                   | vi fornirò di cibi e vi provvederò di migliori somme ¶ al
19369   I1883   15,   VI -  41            |   segni di ¶ vocazione. Provvedevale del necessario e
19370   3Apio  II1- 725                   |  confessata rea e ¶ già provvedevano per richiuderla per
19371   3PaAn    I- 721                   |     6. Compatiamovi e ¶ provvediamovi con sì retta intenzione
19372   4Croc  II2- 445                   |    vecchi ¶ omai, or tu provvediti". Ed il giovine Rocco
19373   Nscuo  III- 615                   |         provinciale, il provveditorato e l'autorità del comune,
19374   SILou    I-1071                   |  pure, che al fanciullo provvedo ¶ i", e intanto
19375   3Apio  II1- 811                   |       e più altre opere provvidentissime.~ ~ ~ ~ La provincia di
19376   CfrMo  II2- 254                   | che è l'onnipotente e ¶ provvidentissimo, ti doni copioso un pane
19377   I1910    0,   26,   VI - 613      | di santaMaria ‹della Provvidenza› sono  all’ombra del
19378  II1911   IV- 698                   |    nelle previdenze ¶ e provvidenze delle suore e delle
19379   3Apio  II1- 819                   |         xi, anzitutto ¶ provvidero perché con speciale
19380   CLAPe  II2- 584                   | cosa i saggi e ~ ~  ./. provvidisignori sindaci
19381   Vmeco  III- 426                   |         un ¶ sacramento provvidissimo. La Estrem'Unzione
19382   3Apio  II1- 742                   |         i quali senza ¶ provvigion di viaggio e perfino
19383   I1913   12,   VI - 751            |    prese dunque alloggi provvisori in casa del sullodato,
19384  II1899   IV- 252                   |    minori sono mansioni provvisorie o periodiche, che si
19385   I1910           ,   VI - 587      |       della materia. La provvisorietà del testo si riscontra
19386 III1915   IV-1416                   |  in marmo ¶ dell'altare provvisorio del santo nel tempio
19387  I1889b   15,   VI - 329            |  Ammonisce: « Unicuique proximi Deus mandavit de te » 43 .
19388   CLAPe  II2- 578                   |  Andreas ¶ (Benaci) cur proximus undis? / Magnus piscator
19389   I1910    0      ,   VI - 592(7)   |  in quanto figlio della prozia Elisabetta Guanella (
19390   1Cagr  II2- 397                   |    ora come si portasse prudenzialmente Agrippino in questo
19391   3OrFr  II2- 110                   |      a Parigi presso P. Prult nel 1728, la cui ¶ prima
19392   3Apio  II1- 868                   |       Hébert570 ed il ¶ prussiano Cloots, che
19393  II1913   IV- 839(4)                | un gruppo di ¶ minorati psichici, per favorirne la
19394   I1912    2,   VI - 966(10)        | temporaneo squilibrio ¶ psichico, egli abbandonò il suo
19395   I1887     ,   VI - 137            |  e dalla ¶ penetrazione psicologica con cui l’A. tratteggia
19396   3OrFr  II2- 219                   |  dell'anno scorso. E la pubblicammo col ¶ desiderio e con l'
19397   PAS86  III-1026                   |        dell'opuscolo, ¶ pubblicandola alle pp. 171-260 di
19398   3OrFr  II2- 209                   |     degli ¶ Angeli, per pubblicarla.~ ~ ~ ~  ./. Venuto il
19399   3OrFr  II2- 195                   |   vescovi intorno e che pubblicassero la celebre indulgenza.~ ~ ~ ~  ./. 
19400   I1912    7      ,   VI - 676      |     sostanza nella vita pubblicatasi della Serva di Dio e che
19401 III1915   IV-1422                   |        Albini Crosta66, pubblicherà, adattando ad una nuova
19402 III1899   IV-1022                   |      Provvidenza35 si ¶ pubblicheranno le grazie che si
19403   SILou    I-1110                   |             ossequio~ ~ Pubblicherò per quanto posso le lodi
19404   SAFam  III-   8(8)                |   1859, dello storico e pubblicista cattolico Jacques
19405   I1912    2,   VI - 966            |        sia per nostra ¶ pubblicità e anche per diffondere
19406   50Rmi  III-1124                   |   Oh! Io ¶ gemo come il publicano: "Propitius esto mihi
19407   I1888   27      ,   VI - 247      | Maria. E poi adoprati a publicar le sue lodi. Impiega
19408   I1912    5,    1,   VI - 663      |    impresi a comporre e publicare un catechismo religioso ¶
19409   1Friv  III- 828                   |        la calunnia, non publicarono la smentita. Né ciò
19410  I1889b    1,   VI - 313            |   all’opera di questa 1 publicazione rispondo alle
19411   1Friv  III- 860                   |     Dio dal mondo. Niun publicista ha mai fatto una
19412   1Friv  III- 828                   | delle cose, ¶ lealmente publicò una bellissima lettera
19413   I1910           ,   VI - 509      |         seu Transumptum publicum et authenticum integri
19414   2Apio  II1- 159(52)               |              Originale: Pudenzio; cfr. Rohrbacher ¶ III,
19415 III1899   IV-1009(21)               |              Luis de la Puente (1554-1624), gesuita
19416   I1912    5,   VI - 971            | civiltà, carità, maxima puero debetur reverentia),
19417   3Apio  II1- 931                   |   ragione perché non fu pugnalato Gregorio xvi: "Io credo
19418   SchMi  III- 769                   |    di tromba ci invita. Pugnamo da forti e ci avremo
19419   2PaMa    I-  74                   |  farvelo intendere come pugnasse con gagliardia, ¶ basta <
19420   50Rmi  III-1128                   |       e grida a tutti: "Pugnate meco che ¶ trionferete...
19421   Gpont  II1-1070                   |       Filii matris meae pugnaverunt ¶ contra me269. Mi
19422   3PaAn    I- 660                   |     combattere? ~ ~ ./. Pugneremo da forti. Intanto ¶ l'
19423   SAFam  III-  17                   |     tante diligenze?... Puh!, non è forse santo
19424   SILou    I-1117                   |    esempio~ ~ Francesca Puilhès, giovine Figlia di Maria
19425   I1889    8,   VI - 295            |     entra - ispeziona - pulisce - chiudono. Mormorio a
19426  I1891b    4      ,   VI - 425(75)  |    Operaio addetto alla pulitura dei bozzoli da seta
19427   I1912    3,    2,   VI - 656      |               così come puliva le teste delle orfanelle
19428   I1889   IV-  24                   |       che nel tuo cuore pullulano tali atti, dapprima ¶
19429   1Friv  III- 856                   |        volterriane, sui pulpiti delle metropoli19430   1Friv  III- 856                   | si aggira, e si agita e pulsa e mette clamori e
19431   1PaAn    I- 335                   | suoi dardi o continui a pungerci con le sue ¶ sferze.
19432   I1907   12,   VI - 466            |       agli occhi che la pungevano giorno e notte. Si
19433   1PaAn    I- 333                   |         e trafitture di pungiglione, ¶ finché ritornino
19434   1PaAn    I- 334                   |    persona molesta sono pungiglioni che dirigono rettamente ¶
19435   Vmeco  III- 287                   |          cappello con i pungoli rivolti ad ¶ asta allo
19436   2Apio  II1- 449                   |       gridando: “Se non puniamo i nemici della fede, ¶
19437   2Apio  II1- 250                   |    in città e la lingua punica alla campagna. Scrisse
19438   1Apio  II1-  52(66)               |         questi medesimi punici o ¶ fenici d’Africa,
19439   2Apio  II1- 452                   | al pontefice: “Dobbiamo punirli severamente secondo i
19440   SAFam  III-  27                   | Domini, i massonici non punirono ¶ già l'empio
19441   2Apio  II1- 508                   | tutta una moltitudine”. Punironsi i più rei. ¶ A Guido
19442   ITSac    I- 816                   |       sia costretto <a> punirti, credi ¶ tu che non
19443   3Apio  II1- 671                   |         processioni, si punisse la bestemmia, ¶ si
19444   I1883   17,   VI -  46            |    mai dallo Altissimo. Puniteci nel corpo, o Signore, e
19445   CLAPe  II2- 534                   |     la potenza ¶ di Dio punitore, ottennero che almeno i
19446   Svegl  III- 656                   |      ritira la sua mano punitrice e la rivolge per
19447   2Apio  II1- 444                   | di uccisione, di rapina punivali la Chiesa con alcuni
19448   2Apio  II1- 175                   | Intese allora che Diopunivalo, ma Galerio non si
19449   2PaAn    I- 578                   |    mortale è fissata la punizion del fuoco infernale, ¶
19450   9Ferv  II2- 305                   |      Al ¶ lettore~ ~ Mi punse vivo desiderio di
19451   I1907   21,   VI - 499            |     e che teneva sempre puntato al suo capezzale, quasi
19452   Nscuo  III- 607                   |  lo scolaro badare alla punteggiatura, posando la voce
19453   PCris  II2-  54                   |  volgo, che ponendosi a puntello sosteneva la chiesa
19454   SNA89  III-1160                   |      conservare. Così i puntigliosi e delicati per la
19455   SNA89  III-1157                   |     21. Che giova esser puntiglioso e risentito nel
19456   I1887     ,   VI - 141            |  sorella s’avverò poi a puntino, perché le fu sempre
19457   1PaAn    I- 286                   |   se una mosca lo viene punzecchiando allo esterno. Si
19458   1Cagr  II2- 387                   |    Poche tavolette e un punzone per iscrivere, ¶ un ago
19459   I1913    2,   VI - 707            |     ed era sempre prima puranche alla direzione della
19460   1Apio  II1-  90(131)              |              Originale: Purcin; cfr. Rohrbacher II, p.
19461   I1875 Corso,   16,   VI - 937     |  terra. Finalmente, che purezze di pensieri furono
19462   AMFel  III- 199                   |    Le lagrime del cuore purgano ¶ la coscienza. Mano a
19463   AnPar  III- 558                   |    durerà più fatica in purgarle e impiegherà maggior
19464   9Ferv  II2- 330                   |    essere ventilata per purgarvi entro il grano... è la
19465   SILou    I-1053                   |  questi ¶ propositi: mi purgherò da molti miei ~ ~  ./. 
19466   1Friv  III- 846                   |       che il mondo ¶ si purghi per un dei tre modi18, o
19467   2Apio  II1- 225                   | ammaestrava gli altri e purgò l'Italia ¶ dall'
19468   3PaMa    I- 147                   |   mente che ¶ possiedi, purificala dai mali pensieri. E
19469  II1902   IV- 340                   |   un secondo battesimo, purificano l'anima che ¶ li
19470   I1889    7,   VI - 293            |         Il fuoco vale a purificar l’aria e giova non poco
19471   I1888   25      ,   VI - 244      |         sul­l’anima per purificarla. L’anima, che è amante
19472   CLAPe  II2- 504                   |    sopra ai buoni per ¶ purificarli. Discende sopra i tristi
19473  II1911   IV- 532                   |   schifo e si ¶ corre a purificarlo nelle acque e nel bucato
19474   50Rmi  III-1104                   |    confortatevi ché ¶ a purificarvi è il Signore. Pregate di
19475   ITSac    I- 876                   | dicendogli con umiltà: "Purificatemi, o ¶ medico pietoso!".
19476   I1893    8,    IV- 106            |     per essere lavati i purificatoi ed i corporali.~ ~
19477   I1883   12,   VI -  33            |   qualche ­difetto, Dio purificavala tuttodì con interiori
19478   AnPar  III- 547                   |     e con l'aiuto della purificazion ¶ del sacramento di
19479   I1893   10,    IV-  97            |          gli abiti alle purificazioni. Ogni persona segna e
19480   1Apio  II1-  90                   |  solennità che chiamano Purim131, o "delle sorti".~ ~
19481   3Apio  II1- 812                   |   testé per opera dei ¶ puritani di Scozia.~ ~ ~ ~ I
19482   3OrFr  II2- 238                   |      te Dominus cingulo puritatis et extinguat in lumbis
19483   3Apio  II1- 762                   |     presso il Cobbet. I puseistideplorano con alto
19484 III1899   IV- 978                   |      anime virtuose, ma pusille, che si ¶ sottomettono,
19485 III1905   IV-1186                   |          b) Non ¶ siano pusilli a prendersi ammirazione
19486   SILou    I-1088                   |          Nolite timere, pusillus grex7, ci ¶ sarà la
19487   I1907   12,   VI - 466            |  poi ‹a› tagliuzzare le pustolette entro: il sangue pioveva
19488   I1875  Rifl,    7,   VI - 948     |    consiglia fedelmente Putredini dixi: « Pater meus es 244 », «
19489   3Apio  II1- 659                   |    dei musulmani che si putrefacevano, le acque del Nilo ne
19490   SchMi  III- 768                   |   i vermi da quel corpo putrefatto vi ¶ s'applicavano masse
19491   3PaMa    I- 176                   |     È morta, ¶ ma senza putrefazione. È pellegrina per
19492   CLAPe  II2- 536                   |   il segnale son queste putridissime piaghe che t'avvolgono
19493  II1899   IV- 250                   |   parli, perché certi ¶ putridumi più si svolgono, più
19494   MFerv    I-1215                   | abbominevoli più che la puzza di un sozzo inferno.
19495   2Apio  II1- 351(327)              |            sclamavano: «Puzzolenti sono le ¶ figlie
19496  II1899   IV- 250                   |   svolgono, più mandano puzzore intorno.~ ~g)
19497   I1889   11,   VI - 308            | il castagno è il bruco ­Pyralis phlugiana, contro il
19498   I1907   15,   VI - 472(101)       |     Originale: erba /di q‹...›
19499   SAFam  III-  85                   |      dei metodisti, dei quaccheri, degli anabattisti e
19500   I1893   IV-  72                   |        parte su ¶ di un quadernetto (cm 15,5×20,5; pp. 38),
19501   AnPar  III- 531                   | Sposo. Succede il tempo quadragesimale, ¶ e questo è stagione
19502 III1915   IV-1397                   |         Domani corre il quadragesimo sesto anniversario43
19503   3OrFr  II2- 150                   |    altri monti in forma quadrangolare, nel ¶ cui mezzo vi sono
19504 III1899   IV-1055                   |            in lavori di quadratura sovrattutto;b) di ¶
19505   I1912     ,   VI - 960            |    40 pagine di fogli a quadretti (15,5×21 cm) scritte nel
19506   I1912    1,   VI - 963            |     fatto una specie di quadriciclo su cui viag­giavano
19507   FIPop  II2-  88                   |    il Tonkino. Forma un quadrilungo che ¶ comprende dodici
19508   3Apio  II1- 771                   |      giovani non ancora quadrilustri. Nicola Alfonso detto
19509   2Apio  II1- 497                   |     il corso trivio e ¶ quadrivio di letteratura, finché
19510   I1910    7,    1,   VI - 548      |  Scrisse ¶ un sunto del Quadrupani. LXXIII. Che abbia avuto
19511   IlMon  III-1019                   | 30~ ~ 3. ¶ Svegliarino, quadruplice corso . . " 28~ ~ 4. In
19512   3PaAn    I- 670                   | in ¶ compenso almeno il quadruplo. Come Saulo devono usar
19513 III1905   IV-1186                   |  Gesù Cristo che dice: «Quaerite primumregnum Dei et ¶
19514   1Apio  II1-  50                   |    Iddio mandò nembi di quaglie che, raccolte e salate e
19515     App   VI - 815                  |  e ­motivazioni aspetti qualificanti della vita e del
19516 III1910   IV-1262                   |     della Regola e sono qualificati nell'indirizzo dell'
19517   3OrFr  II2- 199                   |     più sensibili non ¶ qualificava egli già col nome di
qualis
19519 III1910   IV-1323                   |        ovvero trattande qualisiansi che riguardino lo ¶
19520  II1913   IV- 780                   |         come riferirono qualmente in modo provvidenziale ¶
19521   3OrFr  II2- 144                   |    pena ci par leggiera qualor pensiamo alla gloria del
19522   I1875 Corso,    9,   VI - 885     |   un male semplicissimo qualsia. Ciò è sì vero che l’
19523   3Apio  II1- 712                   |      sacerdoti e monaci qualsisiensi non possono possedere e
Quamquam
19525   I1910   15      ,   VI - 569(27)  |      dicendis vanitatem quandam ostendit » (sessione
19526   I1889     ,   VI - 266            |        di indicazioniquantitative. Il manuale resta però
19527   SAFam  III-  83(84)               |              Originale: quarantesima
19528   MeMus  III- 814                   |  misericordia. Le viole quarantine ¶ stanno intorno come
19529   3Apio  II1- 681                   | incessanti. A Sandomiro quarantun cristiani illustri
19530   Gpont  II1-1070                   |          ai predicatori quaresimalisti: "Ricordassero di
19531   I1883   33,   VI -  91            | intenderlo ». Soffro di quartanadiceva Teresa — di mal
19532   2Apio  II1- 288                   |          distrusse otto quartieri e minacciava <di>
19533   Gpont  II1-1059                   |  Lamoricière241, scrive Quatrebarbes che assistendo alla
19534   AnPar  III- 535                   |      risuscita i Lazari quatriduani, con una parola guarisce
19535 III1899   IV- 962                   |                Capitolo quattordicesimo.~ ~DEL CONSIGLIO
19536   I1875 Corso,    5,   VI - 857     |    ed incenerì al suolo quattordicimilasettecento dei più scandalosi
19537   1PaMa    I-  12                   | mille ottocento ottanta quattr'anni. Allora il Figlio
19538   50Rmi  III-1124                   |         Sono un Lazzaro quattriduano... Oh! Io ¶ gemo come il
19539   I1889   IV-  18                   |      tien da conto ogni quattrinuccio e non si stanca.~ ~
19540  II1913   IV- 831(12)               |    e fiori primaverili. Quattrocentosessanta fervorini presentati ai
19541   PCris  II2-  53(7)                |  nostri Jesu Christi ex quattuor Evangeliis di Ludolfo ¶
19542   I1912    2      ,   VI - 645(4)   | quo anno, mense et die, quave ecclesia et a quo
19543   I1883   32,   VI -  89(345)       |      cantico: Muero por que no muero. Moro perché
19544   1PaAn    I- 292                   | è quel povero comune, è quel<l'>indigente miserabile di
19545   3PaAn    I- 790                   |   tarda all'ombra delle querce?... Si applicano con
19546   2Apio  II1- 402                   | da questa città viene a Quercy401 dove Carlomagno ¶ l'
19547   Svegl  III- 636                   |           eguale in non querelarsi vanamente ¶ delle cose e
19548   2Apio  II1- 231                   |      la voce”.~ ~ Molti querelavansi che Gregoriofosse
19549   2Apio  II1- 402(401)              |              Originale: Querey; cfr. Rohrbacher ¶ VI,
19550   CLAPe  II2- 587                   |     in lamenti ¶ troppo queruli. Guardiamo tutti a Dio,
19551   I1883   46,   VI - 123(480)       |  Originale: peccatori. /Ques‹...› I dabbene
19552   I1913   16,   VI - 784            |        Mi si propone un quesito difficile, perché chi
19553   3Apio  II1- 823                   |     farsi precursone di Quesnel489, il verofautore
19554   3Apio  II1- 823(489)              |              Originale: Quesnell; cfr. Rohrbacher XIV, p.
19555   3Apio  II1- 813                   |        scrisse il libro Question reale, nel quale si
19556   2Apio  II1- 221                   |      con pochi Cesario, questore ¶ e fratello a san
19557   I1913   26,   VI - 807            |           allo scopo di questua in favore di ¶ poveri
19558 III1899   IV-1065                   |     di passaggio ovvero questuanti; ./. d) cattolici
19559   2Apio  II1- 243                   |  Ambrogio si affrettò a quetar l'animo di Teodosio, e
19560   Gpont  II1-1033                   |      Or ¶ Napoleone fe' quetare i turbini della
19561   I1887     ,   VI - 154            |      non poco sorpreso: quetò subito la voce e
19562  I1889b   30,   VI - 343            |  Malinconia spirituale, quieta ‹e› tranquilla,
19563   1PgDo  II2- 374                   |    non fu più possibile quietare gli ¶ applausi. I
19564   I1883   12,   VI -  33            |  O ­donna di poca fede, quietati ché tutto molto bene si
19565   I1883   15,   VI -  41            |  una segnatrice »; « Si quieti figliuola mia, ché io
19566   3Apio  II1- 827                   |        dagli errori del quietismo di ¶ Molinos495. A suo
19567   I1912    7      ,   VI - 676(26)  |      momentis in Domino quievisse » (f. 944v
19568   CLAPe  II2- 576                   |    suadens. Sancto fine quievit anno 1485 in conventu ¶
19569  II1913   IV- 781(21)               |      Monsignor Edward ¶ Quigley (1854-1915), dal 1903
19570   1PaAn    I- 197                   |  lucroso~ ~ 1. L'annoquindicesimo dell'imperio di Tiberio
19571   3Apio  II1- 770                   |     la beata StefaniaQuinzani401 da Orzinovi
19572   3OrFr  II2- 236                   |    induere dignatus es, quique gloriosum confessorem
19573   1Friv  III- 828                   |        la chiesa di san Quirico e Giulitta, ché  si
19574   3Apio  II1- 770(401)              |              Originale: Quirizani; cfr. Rohrbacher XII, p.
19575   3Apio  II1- 546                   |      l'impero greco.~ ~ Quistionavano però non poco, ma ¶
19576   I1875 Corso,    7,   VI - 872     | questo letto, gli eredi quistioneranno già sopra le tue
19577   I1913   14,   VI - 764(91)        |       per soscrivere le quitanze » (lettera all’ingegnere
19578   I1883   26,   VI -  68            |   tesorier generale nel Quito. Agostino, uscito
19579   CLAPe  II2- 576                   | voluit... Nam ¶ dum cum quodam speciali". Il seguito
19580   3Apio  II1- 666                   | a leggersi è quello dei quodlibet, che è di discorrerequondam
quorum
19583   I1910   11      ,   VI - 562(26)  |    an conversationes et quosnam praedilexit » (sessione ­
quot
19585   I1910   15      ,   VI - 569(27)  |           respuerit: et quotenus affirmative, an nomina ¶
19586   I1912     ,   VI - 960            |  confidenze colte nella quotidianità, come conferma anche la
19587   I1912    2      ,   VI - 645(4)   | quo anno, mense et die, quove loco et ¶ loco loci
19588   I1912   11      ,   VI - 686(39)  |    gustum, abstinendo a quoviscibo et potu extra
19589   3Apio  II1- 892                   |   la bolla di scomunica Quum memoranda illa die!
19590   I1889   10,   VI - 302            | lattuga, il luppolo, il rabarbaro, il sellero, la soda‹da›
19591   3Apio  II1- 590                   |     onde sorse fra loro rabbì Salomone, ¶ che fu
19592   3Apio  II1- 942                   |       In Alsazia era un rabbinoLibermann709 che
19593   Apadr  III- 152                   |         2. ¶ Satanasso, rabbiosissimo che i cristiani possano
19594   I1910   11      ,   VI - 561      |       quella cazzuola a rab­boccare 25 i muri della casa ».
19595   1PaAn    I- 218                   |    e quelle subito si ¶ rabbonacciarono. Così si fece subito
19596   3PaAn    I- 645                   |       al ¶ mare disse: "Rabbonacciati". In un momento si fece
19597   AnPar  III- 474                   |     e la terra e i mari rabbrividendo si scossero. Or ¶ come
19598   1PaAn    I- 331                   |  acclamazioni e poi non rabbrividiamo? ¶ Colmiamoci d'alto
19599   1Friv  III- 859                   |    stremati dalla fame, rabbrividiti di freddo? ¶ Alcuni
19600   Mfior    I- 955                   | discorsi di sciocchezze rabbrividivano, e che vedendo certi ¶
19601   I1910    3,    1,   VI - 520      |      delle difficoltà e rabbuffi da persone spettabili,
19602   I1883   21,   VI -  52(201)       |            rapimento, e rabiamento, arrabbiamento. L’ultima
19603   I1883   21,   VI -  52(201)       |  maior pars raptuum imo rabierum nuntiorum Antichristi ¶
19604   I1910    1,   11,   VI - 629      |    una voce di cielo, e raccapezzato a stento lire2000,
19605   2PaAn    I- 487                   |    la quale vi deve far raccapricciare? È fra di voi uno il
19606   3OrFr  II2- 220                   |          luoghi come si raccese la pietà verso il
19607   AnPar  III- 541                   |    Per questo tu deviracchiudere in cuore molta fiamma di
19608   1Apio  II1-  30                   |   che con lui vollero ¶ racchiudersi nell'arca. In questa
19609   MFerv    I-1176                   |            meglio io mi racchiudo entro al vostro ¶ Cuore
19610   I1907   22,   VI - 505            |       altra compagna, e racchiusi e suggellati, con
19611   1Apio  II1- 105                   |    una guerra ¶ finché, racchiusili in stretta valle,
19612   1PaAn    I- 245                   |    darne esempio a noi. Raccogliamoli con rispetto gli ¶
19613   SAFam  III-  56                   |       il padre, corse a raccoglierla tra le braccia ed a
19614   I1887     ,   VI - 184(134)       |  ritirata in chiesa per raccogliermi e pregare un poco. ¶ Mi
19615  I1891b    2,  Int,   VI - 402      |  uomo di Dio e per poco raccoglierne anche gli estremi
19616   1Friv  III- 848                   |  parrocchia i fedeli si raccogliessero a ¶ pregare la Vergine
19617   PAS86  III-1042                   |    delle vostre azioni, raccoglietevi un istante nel vostro ¶
19618   Mfior    I-1032                   |         Ora Francescoraccoglievasi in ogni  in attenta
19619   I1910    5,    1,   VI - 533      | zelo quella popolazione raccogliticcia. Per ¶ mezzo mio, in
19620   3Apio  II1- 692(248)              | Raimondo Lullo [...] di raccolgiere in un solo corpo tutti
19621   I1889    8,   VI - 295            | mettono fuori - oziosi. Raccolgonmiele d’inverno 151 .
19622   I1875 Corso,   12,   VI - 908     |        della Madre, che raccoltala con gioia portolla al
19623 III1899   IV-1020                   | o delle diverse case, ¶ raccoltisi i confratelliin seduta
19624   I1913   21,   VI - 803            |       a Como. È affatto raccomandabile la biografia edita coi
19625   Apadr  III- 107                   |  Intanto voglimi bene e raccomandami alla ¶ grazia di Dio
19626   3OrFr  II2- 219                   | de' fedelicaldamente raccomandammo mercé la nostra
19627   I1912    5,    2,   VI - 669      |  nel giorno di sabatoraccomandando a me ed alla sorella
19628   I1912   33,   VI - 995            | ne parlò al vicerettore raccomandandogli di non scoprire lui.
19629   SILou    I-1114                   |              i meriti e raccomandandoli alle comuni preghiere".~ ~  ./. 
19630   IlMon  III-1008                   |  e stavano osservando e raccomandandosi a ¶ Dio come due vittime
19631   2PaMa    I- 115                   |  prendiamo confidenza a raccomandarcele vivamente come sudditi ¶
19632 III1910   IV-1240                   |   carità e ¶ giustizia, raccomandarlo a quell'ordinario che
19633   SILou    I-1060                   |    celebre grotta... Si raccomandarono ivi ad un sacerdote che
19634 III1910   IV-1238                   |          sanitari.~ ~6) Raccomandatissima è pure la pratica di
19635   50Rmi  III-1105                   |     fu in modo speciale raccomandatoci testé ¶ dal pontefice
19636   SAFam  III-  91                   |          usate. Finché, raccomandatosi fervorosamente a ¶ Dio,
19637   I1891   12,   VI - 374            |    Talvolta d‹on› Bosco raccomandavala caldamente e voleva che
19638   3Apio  II1- 539                   |       meno. In morireraccomandavansi a Dio con segni di alta
19639   I1912    3,    4,   VI - 661      |          E mentre io le raccomandavo l’anima, presente suor
19640   3PaAn    I- 711                   |  alto e che di cuore vi raccomandereste ./. allo Altissimo? O se
19641   Vmeco  III- 440                   |     è che di ¶ cuore vi raccomandiate al buon angelo del casto
19642   Mfior    I- 973                   |   madre pia, la quale ¶ raccomandollo continuamente a Maria,
19643   Mfior    I- 944                   |  non posso!", e intanto raccomandossi alla sua celeste
19644   3Apio  II1- 812                   | dal peccato d'origine e racconciata testé per opera dei ¶
19645   3PaAn    I- 778                   |  termine della vita, si racconciò nella ¶ persona, si
19646   Vmeco  III- 426                   |     in petto. Però si ¶ racconsola, la benedetta. Ponesi
19647   ITSac    I- 831                   |  illuminare la mente, a racconsolare il cuore dei cristiani
19648   Vmeco  III- 385                   |        Il prossimo si ¶ racconsolerà e vi avrà poi sempre
19649   SILou    I-1083                   |           Bernardina si racconsolò dunque. Si confortino
19650   MFerv    I-1185                   | avvenimento ¶ vieni <a> raccontarlo a lei e godi con essa.~ ~
19651   2Apio  II1- 390                   |  I carnefici ritornando raccontarono minutamente i ¶
19652   SAFam  III-  91                   | Nella vita di san Malco raccontata da san Gerolamo si trova
19653  II1911   IV- 620                   | ha parlato, ricordate e raccontate ¶ le belle parole udite;
19654  II1913   IV- 794(42)               | questo stesso episodio, raccontatogli dall'A. il 22 maggio
19655   SILou    I-1058                   |     niente, ed io te lo racconterò il fatto". Giovanna
19656   1Friv  III- 849                   |  Non occorre che noi vi raccontiamo parte a parte quelle
19657  II1913   IV- 786                   |   divina Provvidenza si raccorci e dica: «Non sono io ¶
19658   1Apio  II1-  48                   |  userete con mangiare e raccorne quanto è ¶ mestieri per
19659   3Apio  II1- 582                   |          tosto si diè a raccorre in tutta Europa per una
19660   3Apio  II1- 608                   |       sparsi, quando un raccozzamento di musulmani ¶ l'
19661   3Apio  II1- 606                   |         inseguiti, si ¶ raccozzarono e cagionarono tali
19662   2Apio  II1- 383(383)              |              Originale: Rachis; cfr. Rohrbacher ¶ VI,
19663  I1889b   39,   VI - 351            |   strapazzare, o cresce rachitica. 4. Il sentimento di
19664   I1889    6,   VI - 291(139)       |   Originale: qualsiasi /racimolatura
19665   Svegl  III- 731                   |         di Grenoble. Si racomandò alla Vergine benedetta e
19666   CLAPe  II2- 547                   | orfani da lunga pezzaracquistate un pio sacerdote! Voi vi
19667   MFerv    I-1180                   |  a> rifiorire in viso e racquistava il ¶ vigore per compiere
19668   3Apio  II1- 658                   |    co' suoi su per ¶ la rada bassa combattendo nell'
19669   3Apio  II1- 842                   |       Io ve lo impongo, radatevi la barba ¶ e vestite
19670   SNA89  III-1140                   |             anzi deveraddolcire il nostro spirito, che
19671   I1875            ,   VI - 820     |        irregolarità nel raddoppiamento consonantico, nella
19672   I1912    3,    2,   VI - 654      |    vantaggio alla casa, raddoppiando il capitale da 200 ¶ a
19673   CLAPe  II2- 486                   |            in ¶ ispecie raddoppiarono di affetto per la patria
19674   3Apio  II1- 671                   |   che ordinò <che> si ¶ raddoppiassero le preghiere, si
19675   I1875 Corso,   10,   VI - 896     |   usate diligenza e poi raddoppiatela ad ogni momento,
19676   I1913   13,   VI - 757            |   benché a prezzo molto raddoppiato. Suor Marcellina Bosatta
19677   Gpont  II1-1078                   |  pace, ma nel frattempo raddoppiavano di ferocia in massacrare
19678   I1888   32,    6,   VI - 259      |   chicches‹s›ia, voi ne raddoppiavate l’andare per
19679   IlFon  III- 915                   | cuor nostro, ché ella ¶ raddoppierà le cure dell'affetto suo
19680   Apadr  III- 134                   |  corona di regina, tu ¶ raddoppierai il tripudio. Volgerai lo
19681   2Apio  II1- 132                   |    Pietro gli storpi si raddrizzano, gli infermi guariscono. “
19682   3Apio  II1- 546(26)               |              Originale: Rademaro vescovo e Zoemondo; cfr.
19683   I1913   19,   VI - 800            |         minaccerebbe di radere ogni sentimento di fede
19684   2Apio  II1- 351                   |       le ¶ loro teste e raderle di poi. In questo modo
19685   1Apio  II1-  91                   | le ¶ sue torri, e io ne raderò fin la polvere e farò un
19686   3Apio  II1- 833                   | sotto pena di morte a ¶ radersi la barba come gli
19687   2Apio  II1- 473(526)              |              Originale: Radesindo; cfr. Rohrbacher VII, p.
19688   3Apio  II1- 892                   |      quando il generale Radet gli si presenta e se ¶
19689   Gpont  II1-1051                   |     fuga Ferdinando. Il Radetzky ¶ nel marzo 1848
19690   I1910    2      ,   VI - 512(1)   |   focolare e superficie radiante in lastre di pietra
19691   2Apio  II1- 152                   |     mesti. I coraggiosi radiavano in volto ¶ d'un'aureola
19692   3OrFr  II2- 231                   | voto sulle ammissioni e radiazioni ¶ dei fratelli, delibera
19693   3OrFr  II2- 136                   | patriarcaattendeva a radicar in tutti il sentimento
19694   P14Ab  II2- 602                   |   erbaccie d'ogni fatta radicate e serpentivelenosi è
19695   3Apio  II1- 651                   |  reprimere abusi troppo radicati lasciò Cantorberì e
19696   I1889    1,   VI - 269            |     dell’uomo. E quelle radichette s’ebbero un letto di
19697   CLAPe  II2- 559                   |  umiltà e di purezza si radichino profondi nei cuori dei
19698   I1883   24,   VI -  63(246)       |         Originale: più /radicò
19699   I1883   23,   VI -  59            |       pareva formato di radiconi d’albero risecchi.
19700   I1883   45,   VI - 121            | cespo| che ¶ pianta sue radicuzze e acquista vita. Anima
19701   2Apio  II1- 421(430)              |              Originale: Radramno; cfr. Rohrbacher ¶ VI,
19702   Asant  III- 248                   |         come lo storpio radrizzato da Pietro alla porta del
19703 III1915   IV-1381                   | Signore ne ha fatto col radunarci in comunità, ¶ per farci
19704   I1907   16,   VI - 476            |        dalle strade per radunarli in un ¶ luogo di
19705   Svegl  III- 655                   |  ha protestato questo: "Radunerò sopra di loro gravi mali
19706 1/2BPEL  III-1185                   |   in una volta. Ave.~ ~ Radunò gli apostoli all'uliveto
19707   I1912    3,    4,   VI - 658      | In questo sentimento mi raffermai ancora più quando la
19708   Apadr  III- 174                   |   e della carità vostra raffermano il mio ¶ contento in
19709   I1875 Corso,   12,   VI - 910     |  a Dio, ma non poteva ¶ raffermarsi nel buon proposito. Ma
19710   Apadr  III- 173                   |     Angelo mio custode, raffermate il mio proposito. Santo
19711   P14Ab  II2- 599                   |     Abondio, ¶ Abondio, raffermateci nella fede sempre più!
19712 III1915   IV-1389                   |   Signore in ¶ terra ci raffermi la benedizione del
19713   I1912   15      ,   VI - 693      |     domande 50 , il che raffermo anch’io per intima
19714   2PaAn    I- 413                   |  Fra gli uccelli che li raffigura<no> è distinta la ¶ colomba.
19715   CLAPe  II2- 526                   |     mamma mia"~ ~ Parmi raffigurarlo Andrea nello incontro di
19716   3PaAn    I- 661                   |     nel terreno sassoso raffigurava quelli che, udita la
19717   I1910    1      ,   VI - 628(67)  | fu poi pubblicata una ¶ raffigurazione della chiesa con l’
19718   SAFam  III-  69                   |  scrittori, in essi voi raffigurerete i successori dei
19719   ITSac    I- 859                   |      in ¶ patria, tu ti raffiguri dinanzi il cristiano che
19720   SNA89  III-1139                   |         11. Non si deve raffinar troppo nella pratica
19721   I1887     ,   VI - 161(72)        |              Originale: raffinati
19722   I1889   IV-  40                   |     tempi di paganesimo raffinato.~ ~Che ¶ fare? Occorre
19723   PCris  II2-  74                   |      non muore. Anzi si rafforza mirabilmente. In quest'
19724  II1911   IV- 492                   |          allora bisogna rafforzarsi nella fede, ¶
19725   PCris  II2-  46                   | san Bonaventura e poi ¶ rafforzata dal libro delle
19726   P14Ab  II2- 599                   |  nella fede sempre più! Rafforzateci nelle sante virtù! ¶
19727   I1875 Corso,    1,   VI - 825     |  fede, ovvero in essa ¶ rafforzato. Altro genere di
19728   VpeIl  II2-  14                   |              l'Emiliani rafforzava i suoi buoni propositi.
19729   Apadr  III- 165                   | nei ¶ profeti. In te si rafforzerà la speranza cristiana,
19730   SILou    I-1137                   |             ossequio~ ~ Rafforzerò la mia divozione a Maria
19731   MFerv    I-1193                   |  3. Con essere umile ti rafforzi nel patire.~ ~ 4. Sicché
19732   Gpont  II1-1006                   |   il sangue dei martiri rafforzò la fede nei ¶ cristiani
19733   3PaAn    I- 687                   | arresta, se il cuore si raffredda, esso ¶ muore ormai. Non
19734   I1883   21,   VI -  51(196)       |        insensibilmente /raffreddando/; cfr. Opere, ii,
19735   Apadr  III- 167                   |              quelli che raffreddandosi nel fervorecominciano
19736   I1883   21,   VI -  51            | indebolendo e le membra raffreddansi poco a poco, benché
19737   I1883   24,   VI -  60            |      che vi si avesse a raffreddar mai il primo fervore,
19738   3OrFr  II2- 204                   |    come in allora, si è raffreddata non poco nell'animo di
19739   2Apio  II1- 188                   |          si ¶ sarebbero raffreddati nel fervore, che alcuni
19740   2Apio  II1- 442                   |  E non cessando, scrive raffrenando gli arbitrii di Incmaro
19741   I1910    3,    2,   VI - 523      |      né verso qualsiasi ragazza. So che dominante in lei
19742   1PaAn    I- 308                   | al precipizio".~ ~ Quel ragazzaccio è come la ¶ volontà
19743   FIPop  II2-  90                   |      poi i ¶ capegli in raggera e distesi e li
19744   SILou    I-1084                   |  dalla croce, nondimeno raggia in maestoso volto l'
19745   1PaMa    I-  39                   |     come novelli Mosèraggianti nel viso e diffondono
19746   PAS86  III-1038                   |   la ¶ più pura che sia raggiata sugli uomini, potrebbero
19747   CLAPe  II2- 551                   |          di Satana, che raggirandosi intorno agli uomini
19748   2PaAn    I- 601                   | che con politica infame raggirano il mondo sono i
19749 III1915   IV-1359(2)                | del 12 ¶ febbraio 1914, raggiungendo poi larga diffusione in
19750   Apadr  III- 109                   | sta ¶ sicuro che presto raggiungerai l'amplesso del Signore e
19751   I1883   46,   VI - 124            |      per mano. E ti 482 raggiungeranno i latrati dei demoni a
19752   I1912    6      ,   VI - 671      |    la sua impazienza di raggiungerle ed una santa invidia per
19753   1Cagr  II2- 422                   |    a voi e aspettare di raggiungervi. ¶ Voi siete in cielo e
19754   CLAPe  II2- 546                   |   Dio. Camminando così, raggiungeva omai gli anni cento di
19755   2Apio  II1- 438                   | arrestata a Pavia dove, raggiuntala Lotario, soggiunse ¶
19756   CLAPe  II2- 518                   |         al chiostro e ¶ raggiuntolo gridano: "Abbiamo
19757  II1911   IV- 498                   |     stento ¶ potrebbero raggranellare.~ ~Una dote torna di
19758   50Rmi  III-1121                   |       vi impedisce <di> raggranellarne nel corso della ¶
19759   1PaAn    I- 396                   |    come un verme che si raggruppa sotto alle punture de'
19760   I1912     ,   VI - 960            |    al luglio 1915, sono raggruppate sotto datespecifiche
19761   SILou    I-1049                   | intrepidi: ¶ gli uomini raggruppati nella Società cattolica
19762   I1912   16,   VI - 978            |             coi paesani raggruppatisi intorno a lui, indicava
19763   I1887     ,   VI - 180            | ella stringevasi in sé, raggrup‹p›avasi nelle membra come una
19764   Gpont  II1-1074                   |     decisivi... Egli si raggrupperà come i popoli fedeli
19765   3OrFr  II2- 219                   |   E ora ci è ¶ piaciuto ragguagliare a questa norma il
19766   I1912    3,    4,   VI - 660      | di Dio, essendo stata ¶ ragguagliata della pia funzione,
19767   SILou    I-1139                   |   quei molti di voi che ragionando avrete provato ad
19768   2PaAn    I- 407                   |     attonito. ¶ Uditelo ragionarne: "Le tue testimonianze
19769   1Apio  II1-  37                   |      e simili. Di poi ¶ ragionarono stoltamente così: "Dio è
19770   ITSac    I- 909                   |  che tu per conseguenza ragionassi così: "Se Dio è sì buono
19771  II1913   IV- 855                   |        con ¶ catechismi ragionati epratici.~ ~Il ¶
19772   SILou    I-1113                   |       gli scienziati, i ragionatori, tutti ¶ sorgete in
19773   I1907   16,   VI - 476            |  alla loro volta 109 la ragionavano così: « Interrogate non
19774 III1910   IV-1295                   |        comune.~ ~È pure ragionevolissimo che si occupi almeno un
19775  II1913   IV- 813                   |   vostra stalla l'asino raglia, il cavallo nitrisce, la
19776   I1889    8,   VI - 295(151)       |   a cercare del mieleragunandolo per la provvista dell’
19777   SILou    I-1111                   |   diciotto mesi, e suor Raimonda, da quattro anni, nulla ¶
19778   3Apio  II1- 576                   |        duca di Sicilia. Rainaldo,abate di ¶ Montecassino
19779   I1883   13,   VI -  35            |   però senza intenderlo ralle-~gra il cuore dei
19780  II1911   IV- 670                   |      di nuovo parole di rallegramento e di ¶ fiducia. Voi
19781  II1913   IV- 777                   |    intorno ¶ alla quale rallegrandosi esclamava: «La mia
19782   SNA89  III-1144                   |    voi burlatevi di lui rallegrandovi di una ~ ~  ./. 
19783   Mfior    I-1030                   |   come si allieta! Così rallegraronsi gli ¶ apostoli e i
19784   3PaAn    I- 636                   |      4. Intanto potrete rallegrarvi ¶ con i santi e con gli
19785   2PaAn    I- 603                   |   un amico perché se ne rallegrasse seco ¶ lui. Ma questi si
19786   I1887     ,   VI - 169            |    gloria a Dio... come rallegraste il ¶ cuor della madre.
19787   1Cagr  II2- 422                   |     anime, oh quanto ne rallegrate! Voi siete ¶ gloriose e
19788   IlFon  III- 952                   |         Ringrazia Dio e rallegratene in cuor tuo.~ ~ ~ ~  ./. 
19789   1Apio  II1-  89                   |       udì che gli ebrei rallegravansene. Per ¶ vendicarsi mandò
19790   Mfior    I-1032                   |  santi del paradiso, tu rallegrerai gli angeli del cielo. Il
19791   SILou    I-1115                   | salvi.~ ~ossequio~ ~ Mi rallegrerò meco stesso e conforterò
19792   Vmeco  III- 426                   |    beato. Scorgiamo e ¶ rallegriamocene: una battaglia ancora e
19793   IlMon  III-1012                   |   già sen viene. Eglino rallentano il passo, e Carlo l'
19794   Svegl  III- 667                   |    riposarsi; tu poi se rallenti la mano verso di lui,
19795 III1907   IV-1194                   |     del 29 giugno 1908, rallentò le pratiche di
19796   I1875 Corso,    6,   VI - 866     |        come le madri di Rama piangevano inconsolabili
19797   2Apio  II1- 349                   |  il digiuno nel mese di ramadan, ottobre. Se è possibile
19798   2Apio  II1- 502(587)              |              Originale: Ramano; cfr. Rohrbacher VII, p.
19799   1Apio  II1-  58                   |   Stando ¶ gli ebrei in Ramata, dissero a Samuele: "Noi
19800   3Apio  II1- 831(503)              |    e nei Riflessi anche Ramè; cfr. Rohrbacher XIV, p.
19801   2Apio  II1- 495(568)              |              Originale: Rameri, ripetuto nel paragrafo;
19802   I1889   10,   VI - 303            |     il prezzemolo, il ¶ ramerino, la ruchetta, la ruca,
19803   CLAPe  II2- 581(139)              |              Originale: Ramerio; cfr. F. ¶ S. Quadrio,
19804   1Apio  II1-  40                   |         5. Partirono da Ramesse per ¶ Socot, ma giunti
19805 III1899   IV-1021(34)               | opera del gesuita Henry Ramière ¶ (1821-1884), che nel
19806   3Apio  II1- 551                   |    vescovi a Lidda ed a Ramla30. Pervenuti poi a vista
19807   AnPar  III- 526                   | chi contrista il figlio rammarica ¶ il cuor del padre.~ ~
19808   AMFel  III- 196                   |        al cielo che tu, rammaricandoti per tante tue colpe, ti ¶
19809   AMFel  III- 199                   | 2. ¶ I figli bennati si rammaricano senza misura per i
19810   3OrFr  II2- 175                   |         ai tristi senza rammaricarli, non è possibile il
19811   I1883   18,   VI -  46            |     per questo vorrai ¶ rammaricarti tanto? Nemmeno, ma ferma
19812  II1911   IV- 706                   |  consiglio. Però non vi rammaricate, se il vostro ¶
19813   CanSu  II2- 296                   |      fra due persone, ¶ rammaricavasi. Che se avesse inteso o
19814   Svegl  III- 711                   |         Lasciate che si rammarichino i mondani. Questi pur
19815   I1912    3,    2,   VI - 654      |    tanto pianse e se ne rammaricò da esclamare: « Chissà
19816   I1912    5,    2,   VI - 667      | l’Ora santa del giovedì rammemorante il mistero dell’agonia
19817   SAFam  III-  25                   |  compassione ./. solo a rammemorarli non che a provarsi? Egli
19818   I1875 Corso,   11,   VI - 902     | mare, perché più non si rammemorino. Che se l’anima del
19819   1Apio  II1-  44                   | per il corpo vostro. Ma rammentalo al mio popolo: se ¶ egli
19820  II1911   IV- 704                   | a persone od a ¶ fatti, rammentando i quali ne possa
19821   1Friv  III- 835                   |            di Napoli, ¶ rammentandosi che la mission del
19822   1Apio  II1-  96                   |    più da vicino ¶ poté rammentarsi del popolo ebreo. San
19823   2Apio  II1- 449                   |        colla preghiera. Rammentasi che sieno mondi, che
19824   1Cagr  II2- 382                   |    e la ¶ mitra, allora rammentatevi di Agrippino. Egli è
19825   1Apio  II1- 109(184)              |  320: «[Giuda Maccabeo] Rammentò loro eziandio l'aiuto da
19826   I1889   10,   VI - 302            |   porro, il rapanello o ramolaccio, il ¶ sellero, lo
19827   PAS86  III-1037                   |      coll'esortare, col rampognare, date opera, o
19828   3OrFr  II2- 133                   |  ristorarsi ¶ e si ebbe rampogne e percosse da un servo,
19829   2Apio  II1- 323                   |   pietà di Roma. Totila rampognò con aspro discorso le ¶
19830   3OrFr  II2- 167                   | civiltà e di benessere, rampollano, come da propria radice,
19831   1Friv  III- 825                   |  era affrancato ¶ da un rampone di ferro. Volevasi
19832   I1910   11      ,   VI - 560      |      amano le scarpe di ramponi di ferro, chiamati
19833   SAFam  III-  17                   |  eretici, e son però sì rancide e ¶ spudorate come la
19834   3Apio  II1- 784                   |   rivoltosi al generale Randon dissegli ¶ con accento
19835   1Apio  II1-  39                   |        poi dagli stagni rane in sì gran copia, che
19836   3Apio  II1- 576(63)               |              Originale: Ranimero; cfr. Rohrbacher VIII,
19837   50Rmi  III-1098                   |     immortale... E voi, rannicchiandovi sempre più per quei doni
19838   I1883   40,   VI - 109(415)       |  starsene nell’orazione rannicchiata nel fondo del proprio
19839   3Apio  II1- 919                   |     poi allo ¶ scopo di rannodare gli animi, specialmente
19840   VpeIl  II2-   4                   |            ma Girolamo, rannodati intorno a sé i fidi ¶
19841   CfrMo  II2- 273                   |    calava al petto e si rannodava ivi con un nastro ¶
19842   9Ferv  II2- 352                   |    il duca di Parma don RannuccioFarnese, non che i
19843   I1910   15,    1,   VI - 570      |   parlando di medici si rannuvolava e diceva: « No, no, i
19844   FIPop  II2-  93(39)               |              Originale: ranza; anche per la nota 40
19845   I1889   10,   VI - 303            |      pieride nuoce alla rapa, ai ravanelli, ed ai
19846   2PaAn    I- 412                   |   vizii detestabili, la rapacità, l'ambizione, la
19847   I1889   10,   VI - 302            |  di terra, il porro, il rapanello o ramolaccio, il ¶
19848   3Apio  II1- 675                   |  Spira212. Pascevasi di rape e con quella destra con
19849   MeMus  III- 805                   |      e sponde e ¶ valli rapidissime fin laggiù in quegli
19850   3Apio  II1- 874                   |       umana potenza può rapircela". Ed i rivoluzionari a
19851   3Apio  II1- 888                   |       le sue minaccie e rapirci quello che possediamo.
19852   PAS86  III-1064                   | fa tutti gli sforzi per rapirla loro ben per tempo, e la
19853   Vmeco  III- 438                   | in chi avrebbe potuto ¶ rapirle una virtù cara; stette
19854   2Apio  II1- 311                   |       San Leone256 vide rapirsi ¶ nella schiavitù il
19855   Gpont  II1-1006                   |    anche ¶ le ricchezze rapite.~ ~ Altro nerbo nemico
19856   I1883   44,   VI - 119            |     al seno materno. Oh rapiteci a voi, celeste Signore
19857   FIPop  II2- 103                   |        gli ammiratori e rapivali soavemente, attalché
19858   3OrFr  II2- 189                   | benedette. I cuori ¶ si rappacificavano e i fratelli
19859   I1887     ,   VI - 165            |  al ¶ rifar i letti, al rappezzar gli abiti; tutta attenta
19860   1Apio  II1-   6(5)                |     considerée dans ses rapports avec l’ordre politique
19861   2Apio  II1- 389                   |      l'acqua di mare si rapprese. Il ¶ ghiaccio crebbe
19862   I1888   24      ,   VI - 242      |    parlerà al cuor tuo: rappresentagli a lui i bisogni del­l’
19863   I1887     ,   VI - 146            | gruppi di cristiani che rappresentan la fede, come Giov‹anni›
19864   2Apio  II1- 308                   |        venne a tentarlo rappresentandogli una figura di peccato,
19865   I1883   17,   VI -  45            |  delle sue passioni! Ma rappresentandomi Gesù Salvatore, mi
19866   AnPar  III- 476                   |        30. A suo tempo, rappresentandoti ¶ al custode dell'anima
19867   IlFon  III- 894                   |         alle tue pene e rappresentarle all'Altissimo.~ ~ 9. ¶
19868   FIPop  II2-  96                   |   sorta di nefandità, a rappresentarli come ¶ causa di tutti i
19869  II1913   IV- 794                   |  stesso»44. E seguiva a rappresentarmi al vivo l'immagine19870   1Cagr  II2- 391                   | fu sopraggiunto.~ ~ Gli rappresentarono adunque con discorsi e
19871   VpeIl  II2-   3                   | o buoni pellegrini, col rappresentarvi ¶ le ottime virtù del
19872   9Ferv  II2- 331                   | quella maestà cattolica rappresentasse le ¶ cose non secondo la
19873  II1913   IV- 794                   |    Oh, quell'immaginerappresentatami così al vivo da quel
19874   CanSu  II2- 281                   |             del cuore e rappresentavale al direttore della
19875   I1888   32,    7,   VI - 260      | persona degl’infermi vi rappresentavate Gesù stesso desolato e
19876 III1910   IV-1319                   |  al superiore locale, ¶ rappresenterà un'intiera casa.~ ~Che
19877   IlFon  III- 949                   |      pietoso.~ ~ 12. Ci rappresenteremo da un lato Iddio ottimo
19878   Mfior    I- 937                   | Ma le vostre domande si rappresentino a Dio con ogni ¶
19879   CfrMo  II2- 250                   |    così è quella che vi rappresento in questi brevi cenni
19880   I1883   21,   VI -  52(201)       |   certo quod maior pars raptuum imo rabierum nuntiorum
19881   I1910    3,    2,   VI - 523      |    discorsi spirituali. Rarissime volte una ¶ giovane
19882   I1910   14      ,   VI - 566      |    patate; uso di carne rarissimo. CXVI. So che in tanta
19883   I1907   11,   VI - 464            |         Io le piaghe le rasciugo quando mai ne avessero,
19884   I1910    8,    1,   VI - 552      |     Francesca ». Questa rasciugò ben tosto le lagrime e
19885   Asant  III- 235                   |  poi la stola che ¶ gli rasenta al collo. Infine ripone
19886   I1912    7,   VI - 973            |   un grosso sasso cadde rasentando la cuffia della
19887  II1913   IV- 774                   |         la gallina, che raspando mangia il becchime e lo
19888 III1910   IV-1334                   |     che loro insegna il raspare per vivere prosperamente
19889   SILou    I-1050                   |    era venuto, la cieca rassegnandosi disse ¶ allora:~ ~ --
19890   1Cagr  II2- 423                   |        fervida attese a rassegnar le cure di casa e si
19891   3OrFr  II2- 126                   | Ordine di san Benedetto rassegnavano i proprii beni e
19892   I1875  Rifl,    7,   VI - 949     |       Parte seconda 13. Rassegnazion degli antichi. Ezechiele
19893   FIPop  II2-  85                   |     che mi onora, io mi rassegnerei ¶ a pregar per lei
19894   3Apio  II1- 523                   |     sacerdotali; noi vi rassegniamo i poteriricevuti".
19895   3Apio  II1- 880                   |  ai vescovi attuali che rassegnino intieramente le loro
19896   Mfior    I-1027                   |    tuo". Allora Mariarassegnossi a perdere Gesù per
19897   SILou    I-1133                   |  l'epoca in cui viviamo rassembra pur troppo al rigido
19898   I1887     ,   VI - 142            |  a mamma Rosa, la quale rasserenando il suo ampio volto
19899   CanSu  II2- 281                   |  d'aver ¶ nel cuore. Ma rasserenandosi ben presto faceva
19900   PCris  II2-  48                   |   passate, ma presto si rasserenano nella calma della
19901  I1889b   50,   VI - 361            |       mi visitasse e mi rasserenasse con celestiali
19902   SAFam  III-  92                   |   pericoli. ¶ Nondimeno rasserenatevi pur figli e genitori.
19903   1Friv  III- 848                   |  Napoli si è finalmente rasserenato, e dobbiamo ringraziarne
19904   CLAPe  II2- 543                   | breve sarebbe chiamato. Rasserenossi Andrea e ritornò qual ¶
19905   MFerv    I-1195                   |     dalle tue faccende, rassetti la ¶ persona e poi ti
19906   50Rmi  III-1130                   | veniamo tutti lieti a ¶ rassicurarci.~ ~All'elevazione ¶ del
19907   I1886   IV-  10                   |   e le confortino ¶ con rassicurarle che di tempo in tempo
19908 III1915   IV-1377                   |      dell'istituto ed a rassicurarne meglio la durata.~ ~Il
19909   SILou    I-1118                   |      angeli di conforto rassicurarono con dirmi:~ ~ -- Noi vi
19910 1/2BPEL  III-1173                   |       perpetua. Ave.~ ~ Rassicurata dall'angelo crede il
19911   Gpont  II1-1054                   |        essendo il 1858, rassicurava il pontefice che ¶
19912   CLAPe  II2- 553                   |  udire stupivano e si ¶ rassicuravano
19913   Mfior    I- 990                   |   Questi alla sua volta rassicuravasi con dire: "Gesù sarà con
19914   I1891   33,   VI - 381(26)        |     risponde all’A. con rassicurazioni e consigli per il suo
19915   2PaAn    I- 443                   |       volete che non li rassicuri?~ ~ Immaginate un
19916   3Apio  II1- 638                   |            il pontefice rassoda la pace fra ¶ milanesi e
19917   I1913   16,   VI - 782            |  oltre venticinque anni rassodarono la Casa di Provvidenza a
19918 III1910   IV-1276                   |       esteriore; badi a rassodarsisempre più nelle virtù
19919   I1907   16,   VI - 479            |      nelle famiglie per rassodarvi la concordia, al letto
19920   3OrFr  II2- 147                   |     persona e davvicino rassodasse l'Ordine nascente.~ ~
19921   3Apio  II1- 880                   |   e spirituale e avrete rassodata per sempre la vostra
19922   2Apio  II1- 276                   | cose della fede fossero rassodate, che gli eretici
19923   I1891   26,   VI - 379            |       e quella testa si rassoderà
19924   I1913   18,   VI - 797            |     Durante le feste si rassodò il proposito per
19925   Svegl  III- 670                   |    umili e mansueti noi rassomigliamo poi a Gesù Cristo, e
19926   Apadr  III- 148                   |  un ¶ quadro di santità rassomigliante a Gesù Cristo, tuo padre
19927   AnPar  III- 587                   |   di Maria e procura di rassomigliar loro in virtù.~ ~ 4.
19928   I1883   16,   VI -  42            |    tutti, la Dio mercé, rassomigliarono in virtù ai genitori,
19929  II1911   IV- 582                   |     benedetto ha voluto rassomigliarsi a quelli, anzi ¶
19930   Apadr  III- 115                   |  ingenui, perché se non rassomigliate loro non potrete entrare
19931   1PaAn    I- 262                   |     ovvero in camminare rassomigliava a quelle frondi che sono
19932   Gpont  II1-1077                   |       opere che ¶ assai rassomigliavano a quelle compiute da
19933   3OrFr  II2- 145                   | uomini che egregiamente rassomiglino a Francesco
19934   IlFon  III- 864                   |    cristiana, ma come ¶ rassomiglio a Gesù Cristo?...". E
19935   SAFam  III-  85                   |           l'oro come si rastrella il fieno. Finalmente in
19936   SAFam  III-  85                   |         di poter ¶ colà rastrellar l'oro come si rastrella
19937   50Rmi  III-1091                   |    difficile è ¶ che si rastrelli, voi ripensate ad Europa
19938   3Apio  II1- 568                   | con la vanga ¶ o con il rastrello. Sudano e guardano con
19939 III1899   IV-1020                   |  suddetto si compie pro rata30, colleregole già
19940   2Apio  II1- 450                   |          rimase ucciso. Ratbodo, vescovo di Utrecht, ne
19941   3OrFr  II2- 228                   |        ferme, stabili e rate239 in perpetuo,
19942   2Apio  II1- 337(296)              |              Originale: Rateno; diversamente in
19943   2Apio  II1- 442                   |  di Incmaro stesso e di Ratfredo ¶ d'Avignone, e contro
19944   TMort    I-1296                   | nei salmi inspi~ ~  ./. rati ¶ dell'ufficiatura dei
19945   2Apio  II1- 465                   |         da Manasse e da Ratiero504, <ma Lotario>505
19946   PCris  II2-  64                   |  Vicario in terra che ¶ ratifichi ancor questo". I
19947   PCris  II2-  63                   |     verità della cosa e ratificò la plenaria indulgenza.~ ~
19948   I1913   11,   VI - 741            |   si dovesse sospendere ratione solemnitatis; il signor
19949   I1910   17      ,   VI - 576(38)  |    Serva Dei, et quibus rationibus » (sessione xcvii, p. 29
19950   3Apio  II1- 942(712)              |              Originale: Ratisbone; cfr. Rohrbacher XV, p.
19951   3Apio  II1- 942                   |                 Alfonso Ratisbonne712 in passare pose ¶
19952   2Apio  II1- 442(464)              |         di Incmaro e di ratpedo d'Avignone e contro
19953   2Apio  II1- 421                   |   di Corbia il monacoRatramno430 scrisse utilmente Del
19954   I1887     ,   VI - 176            | seconda natura. E ¶ poi rattenerla non la si poteva, per
19955  II1899   IV- 267                   | cerca ogni ¶ mezzo onde rattenerle e apportar loro in molto
19956   2Apio  II1- 240                   |   in Italia. ¶ Non poté rattenerlo e n'ebbe tratto poco
19957   I1887     ,   VI - 176            |    non aveva più chi la rattenesse. Era la pellegrinella
19958   3Apio  II1- 690                   |       che ingiustamente rattenessero i vescovi di andare o
19959   I1907   14,   VI - 471            |     d’occhio e a stento rattenevano gli impeti di gioia del
19960   3OrFr  II2- 219                   |          difficoltà che rattenga alcuno dalla pratica di
19961   AnPar  III- 560                   |  non ti ¶ soffocassero, rattenne i fulmini perché non ti
19962   SAFam  III-  52                   |  infino a che non abbia rattenute tante anime dal ¶
19963   3PaAn    I- 728                   |    veloci ¶ senza esser rattenuti da intoppi di famiglia
19964   3Apio  II1- 931                   |  gran signore può esser rattenuto da interessi materiali,
19965   I1875  Rifl,   11,   VI - 953     |      della pietà di Dio rattien le creature. Adamo. 12.
19966   2Apio  II1- 465(504)              |              Originale: Rattiero; cfr. ROHRBACHER VII, p.
19967   I1913   16,   VI - 780            |        tirolese TobiaRattin, che usa pellegrinare
19968 III1899   IV-1089                   |  e ben illuminato per ¶ rattoppare e stirare abiti e
19969   I1910    3,    2,   VI - 521      |    cucire vesti nuove e rattopparne di vecchie per i poveri.
19970   I1912   16,   VI - 978            |  buono scusando tutti e rattristandosi assai quando deve
19971   SNA89  III-1139                   |     siamo sprezzati, il rattristarcene è un sentimento di carne
19972   PCris  II2-  68                   | sai? Solo la colpa deve rattristarci".~ ~ Quando ¶ Francesco
19973   I1889   IV-  43                   |   un po' di superbia fa rattristare l'animo ad ogni menoma ¶
19974  II1911   IV- 706                   |     edificate e quasi a rattristarsene. ¶ Nemmeno siate
19975   IlFon  III- 879                   |  nei casi prosperi, non rattristartisoverchio negli
19976   2Apio  II1- 333                   |    a vece di castigo... Rattristatevi meco se mi amate...”.~ ~
19977   MFerv    I-1172                   |  breveammalò. I suoi rattristavansi ed ella godevane e
19978   3PaAn    I- 666                   | suoi anni. Molto più si rattristerà in ¶ ricordare che dovrà
19979   Gpont  II1- 994                   | vece di ¶ biasimo... Si rattristino meco tutti quelli che mi
19980   2Apio  II1- 188                   |    perseguitati, ¶ onde rattristossi vivamente, ma poco
19981   2Apio  II1- 411(414)              |              Originale: Ratzaro; cfr. Rohrbacher ¶ VI,
19982   SILou    I-1101                   | Quanto a sé, il vescovo raumiliandosi sempre più ripeteva di
19983   I1887     ,   VI - 183            | e ne sono profondamente raumiliata: chi sono io da
19984   I1887     ,   VI - 150            |      un poco confuso, ¶ raumiliato e un poco anche
19985   CLAPe  II2- 558                   |             allora si ¶ raumilieranno e il Signore li122
19986   2Apio  II1- 464(501)              |              Originale: Raumiro II li incontrò nel piano
19987   1Apio  II1-  11                   |   il nome di terra e le raunate delle ¶ acque le chiamò
19988   3Apio  II1- 677                   |   e mira i tuoi figliraunati dall'oriente fino all'
19989   3Apio  II1- 696                   |        la santa Casa da Rauniza ¶ a Loreto259. Tutto il
19990   3Apio  II1- 696(259)              |        la santa Casa da Raunizza a Loreto ; cfr.
19991   I1889   10,   VI - 303            |     nuoce alla rapa, ai ravanelli, ed ai cavoli la
19992   I1913   11,   VI - 742(47)        |   chiesadon Ambrogio Ravasi attesta al vescovo di
19993   2Apio  II1- 374                   |          le sue navi. I ravennati in digiuno ed in cilizio
19994   I1891   10,   VI - 374            |        si ingollava i ¶ ravioli del Giovedì grasso
19995   SchMi  III- 785                   |       pietoso, ma non ¶ ravvedendosi punto, il pontefice levò
19996   ITSac    I- 867                   |       animali, forse si ravvederebbero. Ma questo è il danno,
19997   2Apio  II1- 481                   |       io vo' provare di ravvederlo”. Non ¶ ascoltarono gli
19998   1PgDo  II2- 358                   |          misero e vo' ¶ ravvedermi!". Quei buoni gli
19999   3Apio  II1- 528                   |          Infine parveravvedersene. In morire poi disse: "
20000   MFerv    I-1205                   | ispirazioni pietose ¶ a ravvederti.~ ~ 2. Viene il Signore
20001   3Apio  II1- 810                   |           ancora non si ravvedeva. Bernard gli presentò
20002   I1883   14,   VI -  38            | tanta carità che alfine ravvedevali. Di che il demo­nio
20003   Vmeco  III- 424                   |   che in ¶ morte non vi ravvediate, e che al cospetto di
20004   3PaAn    I- 700                   | che preghiate perché si ravvedino. Qual miseria ¶ li
20005   3PaAn    I- 671                   |     Taide58, che si era ravveduta da pubblicapeccatrice
20006   3Apio  II1- 768                   |      non appieno sante. Ravvedutasi, soleva dire che un'
20007   3Apio  II1- 649                   |      Il duca Enrico poi ravvedutosene richiamò Elisabetta e ¶
20008   I1887     ,   VI - 180            |   a quelli che potevano ravvicinarlo e intanto staccavasene
20009   I1887     ,   VI - 188(140)       |   12 maggio, quindi più ravvicinata alla data che segue (19
20010   I1883   12,   VI -  33            | di santo spirito. Lo si ravvis‹a› a questi segni, che cioè
20011   I1912   16,    1,   VI - 694      |   spirito profetico, io ravvisai sempre ¶ in certe sue
20012   I1912    7      ,   VI - 675      |           si rallegrava ravvisandovi la divinavolontà e la
20013   2PaAn    I- 573                   |         appena che ¶ si ravvisano, Iddio li perdona di
20014   I1912    3,    2,   VI - 654      |   altro miglior modello ravvisare in argomento di vita ¶
20015  I1891b           ,   VI - 384      |     Guanella non avesse ravvisato nella sua vita ¶ del
20016   CanSu  II2- 296                   |              a Dio. Poi ravvisava quanto il Signore merita
20017   2Apio  II1- 168                   |   metropoli appena ¶ si ravvisavano pochi abituri.~ ~ Di qui
20018   2Apio  II1- 513                   | scintille di vera vita, ravvivando la fede in Gesù e nel
20019   Mfior    I- 991                   |    ma allora è che devi ravvivar la fede in queste parole
20020 III1899   IV-1045                   |     di tanti fonemi per ravvivarle; ./. d) la proclività a
20021   SchMi  III- 787                   |    era loro apparso per ravvivarli. Parevano vincere omai, ¶
20022   IlMon  III- 987                   | Talamona di Valtellina, ravvivarono così più vivo lo spirito
20023   3Apio  II1- 566                   | da apostolo. In breveravvivò la pratica dei
20024  I1891b    4      ,   VI - 436(104) |    alla consuetudine di ravvolgere in un grosso panno (
20025   Mfior    I-1032                   |        e quanto santiravvolgesse! E gli affetti del suo
20026   PCris  II2-  62                   |       sangue. Francesco ravvolse in poveri cenci quelle
20027   I1907   17,   VI - 484            |         guariteci! ». E ravvoltolo il nastro e posto in un
20028 III1905   IV-1179                   |    difetti di mente, di raziocinio e di criterio e sono da
20029   I1913    8,   VI - 727            |  premeva la cultura più razionale dei prati, dei boschi,
20030   I1912   16,   VI - 978            |     coltivare i ¶ fondi razionalmente per averne maggior
20031   Gpont  II1-1080                   |  necessità  ./. 10 mila razioni di pane ai più bisognosi
20032   3PaMa    I- 161                   |     Tanti fanciulli che razzolano alla piazza, tanti ¶
20033   3PaAn    I- 785                   |       trovano meglio di razzolar nel fango che di sedere ¶
20034   I1891     ,   VI - 367            |   un profilo concreto e realistico in una testimonianza
20035   I1913   14,   VI - 767            |      alla pia nipote di realizzare nella prima parte i
20036   I1913   14,   VI - 766            | capitano Luigi Zerbo 92 realizzarono azioni per lo più a
20037   I1912    7      ,   VI - 676(28)  |   Servam suam ¶ tamquam ream suae passionis et mortis
20038   2Apio  II1- 327                   |   punizione contro ai ¶ reati di sodomia e di
20039   I1910    0,   14,   VI - 605      |       spirituale da don Rebaschi che serve alla
20040   2Apio  II1- 169                   |          l'eresie dei ¶ rebattezzanti che affermavano non
20041   3Apio  II1- 796                   | questo motto: Virtus in rebelles, pietas excitavit
20042   3Apio  II1- 536                   |  Ricevi questo pallio e recalo segretamente in
20043   2Apio  II1- 182                   |  fossa; io te ne prego, recami il pallio di Atanasio
20044   I1907     ,   VI - 441            |   protocollo (31×21 cm) recanti l’intestazione « Pia
20045 III1897 III1897,    IV- 893         |    dei ricoverati; ¶ fa recapitare quelle indirizzate alle
20046   2Apio  II1- 205                   |       più solleciti a ¶ recarne la nuova a Milano e
20047   AnPar  III- 519                   | lui brutto e confuso ti recassi al ¶ servigio di un
20048   1PaAn    I- 210                   |    meno squisiti, e voi recaste questi eccellenti"18. Ma
20049   SchMi  III- 759                   | nostro GesùCristo, e recatala in Europa gridò ai
20050   I1887     ,   VI - 184(134)       |  e massime dei disgusti recatile ed accetti i miei più
20051   I1910    0,    5,   VI - 595      |    del re in Como, dove recatosi mise in ¶ una specie di
20052   3Apio  II1- 570                   |    non poté rifiutarsi. Recatovisi con granstento,
20053   3PaAn    I- 619                   |      olezzante di fiori recavali con ¶ affetto al padron
20054   2Apio  II1- 351                   | alla propria pudicizia, recavan sotto le vesticarni
20055   I1910    3,    2,   VI - 522      | di Torino, dove io mi ¶ recavo le due o tre volte ogni
20056   2Apio  II1- 425                   |           Un vescovo, ¶ Reccafredo438, accusava il vescovo
20057   2Apio  II1- 464                   |   gli fu rinviato anche Recemondo, illustre patrizio
20058   1PaAn    I- 325                   |  fece intendere: "Non ¶ recepisti bona in vita ~ ~ ./. tua
20059   3OrFr  II2- 132                   |   di lui meraviglie che recherannostupore a tutto il
20060   AnPar  III- 569                   |  ti ¶ fanno sfruttare e recidi quei vizii che ti
20061   1PaAn    I- 306                   | terra! Mano alla scure, recidiamo quei ¶ germogli infesti
20062   3Apio  II1- 725                   |  era scritto: "Eretica, recidiva, apostata, idolatra".~ ~ ~
20063   PAS86  III-1062(38)               |  e di proposito» che il recidivo deve manifestare per
20064   SILou    I-1067                   |            Parlava così reciso il Peyramale, ben
20065   SAFam  III-  16                   |      dovrete almeno qui recitarci un ¶ per uno i dieci
20066   9Ferv  II2- 325                   |   messa pontificale e ¶ recitata la predica da san Carlo
20067   I1894    3,    IV- 136            |    della Verginedopo recitatale un'Ave.~ ~La portinaia
20068   SNA89  III-1166                   |   più assai ¶ che molti recitati in fretta e per usanza.~ ~
20069 III1915   IV-1425                   |   E la stessa preghiera reciteremo per conto nostro anche
20070 III1915   IV-1391                   |     Comunione ricevuta, reciterete un Pater, Ave ¶ e Gloria
20071   3OrFr  II2- 242                   |  Deinde stans sequentem recitet orationem:~ ~Oremus~ ~
20072   Gpont  II1-1055                   |  mise in memoria e così recitolla al popolo.~ ~ A Torino
20073   SILou    I-1059                   | sciolse il suo rosario, recitollo e ¶ intanto sclamò: "
20074   FIPop  II2-  80                   |        i ¶ suoi passi e reclamano: "Benedetto il figlio
20075 III1915   IV-1367                   |           l'estensione, reclamata insistentemente ogni ¶
20076   CfrMo  II2- 260                   |     agli occhi un sonno reclamato dalla ¶ natura e si
20077   3Apio  II1- 757                   | un predicante luterano, reclamò a sé i beni della Chiesa
20078   MFerv    I-1278                   |     appena trova dovereclinare il capo nel paesello tuo
20079   FIPop  II2-  77(1)                |     o Alcantarini ed ai Recolletti, i ¶ Riformati formano
20080   3OrFr  II2- 204                   |  chiarissimo autore, il recolletto ~ ~  ./. Chalippe208 che
20081   CLAPe  II2- 576                   |    et in ¶ hoc mausoleo reconditum 1497 die 19 mensis maii,
20082   CLAPe  II2- 538                   |      grande, il vescovo recossi con giubilo a consacrare
20083   I1912    3,    1,   VI - 652      |    dicessesillaba di recriminazione, limitandosi a pregare e
20084  I1891b           ,   VI - 388      |     frasi e circostanze recuperate da una frequentazione ¶
20085 III1910   IV-1228                   | dal manoscritto abbiamo recuperato nel testo o segnalato in
20086   2Apio  II1- 199                   |  paganesimo, e avendolo redarguito ¶ il cugino, l'imperator
20087   I1912   17      ,   VI - 695(53)  |    Chiara Bosatta, l’A. redasse due documenti: l’atto di
20088   I1883     ,   VI -   3            |           da precedenti redazioni, eventualmente connesse
20089   I1912    7      ,   VI - 675(25)  | quia ¶ participam ipsam redderet calicis sui » (f. 944v
20090   3OrFr  II2- 243                   |  parce populo tuo, quem redemistisanguine tuo pretioso,
20091   2Apio  II1- 117                   | quia visitavit et fecit redemptionem plebis suae... e ¶
20092   I1910    1,   18,   VI - 637      |       dei crociati, dei redentori degli schiavi, degli ¶
20093   I1910   18,    1,   VI - 579      |          Claudio, ¶ dei redentoristi di Roma, consultore
20094 III1910   IV-1321                   |   un segretario, perché rediga con ¶ diligenza gli atti
20095   3PaAn    I- 789                   |       ma come sapienti, redimendo il tempo perché i giorni
20096   3OrFr  II2- 237                   |    Deus ¶ qui ut servum redimeres, Filium tuum per manus
20097   PCris  II2-  70                   |    sue vestimenta per ¶ redimerle. Piangeva poi
20098   3OrFr  II2- 147                   | e colle sue parole, per redimerli col suo sangue e per far
20099   2Apio  II1- 508                   |     anni di penitenza a redimersi in parte con copia ¶ di
20100   2Apio  II1- 295                   |           Quodvultdeus, redimeva innanzi tutto gli
20101  II1913   IV- 830                   |     al divinpastore, redimito di corona d'oro.~ ~E voi
20102   1Cagr  II2- 415                   |      ed i desiderii, ne redita ogni ¶ accento di parola
20103   IlMon  III-1009                   |      a mo' di ¶ Lazzari redivivi giunsero le mani a
20104   P14Ab  II2- 598                   |           fiat cunctaredundans copia, quam pastorali
20105   I1875 Corso,   10,   VI - 894     |   legato per un filo di refe svolazza ben sì per il
20106   I1912   11      ,   VI - 686(39)  |      cibo et potu extra refectiones; eligendo in ferculis
20107   I1913   12,   VI - 751            |       al ¶ quale pure i referendari si portavano spesso e
20108  II1899   IV- 289                   |     VIII.~ ~DELLA SUORA REFETTORIERA~ ~ ~ ~Questa ¶ deve
20109  II1899   IV- 289                   |        sono ultime alle refezioni, benché occorrendo
20110   Mfior    I- 952                   |    di ¶ questa terra. A reficiar lo spirito ha disposto
20111   3Apio  II1- 719                   |    non litigavano. ¶ In reficiarsi all'osteria ponevano il
20112   2Apio  II1- 517                   | loro, non ebbero di che refiziarlo. In seguito acquistarono


0-accor | accos-amass | amat-asper | aspet-beltr | belze-casti | casto-compr | compu-corri | corro-dicat | dicea-dormi | dorno-facen | facer-gebid | gebit-immag | imman-infra | infre-ispir | isple-malau | malav-mostr | motas-oscur | osera-piega | piegh-profi | profl-refiz | refra-rinch | rinco-salis | salit-sees | sega-sopra | sopre-strof | strom-traev | traff-venut | verac-«sovr
IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma